annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

M’ILLUMINO DI MENO 2008

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • M’ILLUMINO DI MENO 2008

    M’ILLUMINO DI MENO 2008
    Giornata Internazionale del Risparmio Energetico

    >> IL DECALOGO DI CATERPILLAR

    Per il quarto anno consecutivo Caterpillar, il noto programma di Radio2, in onda tutti i giorni dalle 18 alle 19.30, lancia per il 15 febbraio 2008 "M'illumino di meno", una grande giornata di mobilitazione internazionale in nome del risparmio energetico.

    Dopo il successo delle passate edizioni, Cirri e Solibello, i conduttori di Caterpillar, chiederanno nuovamente ai loro ascoltatori di dimostrare come il risparmio sia una possibilità concreta e reale a cui attingere oggi stesso per superare i problemi energetici che assillano il nostro paese e gran parte delle nazioni del pianeta. L'invito rivolto a tutti è quello di spegnere le luci e tutti i dispositivi elettrici non indispensabili il 15 febbraio 2008 dalle ore 18. Semplici cittadini, scuole, aziende, musei, gruppi multinazionali, astrofili, società sportive, gruppi scout, istituzioni, associazioni di volontariato, università, cral aziendali, ristoranti, negozianti e artigiani uniti per diminuire i consumi in eccesso e mostrare all'opinione pubblica come un altro utilizzo dell'energia sia possibile.

    Nelle precedenti edizioni "M'illumino di meno" ha contagiato milioni di persone impegnate in un'allegra e coinvolgente gara etica di buone pratiche ambientali. Lo scorso anno il "silenzio energetico" coinvolse simbolicamente le piazze principali di tutt'Italia: a Roma si spensero il Colosseo, il Pantheon, la Fontana di Trevi, il Palazzo del Quirinale, Montecitorio e Palazzo Madama, a Verona l'Arena, a Torino la Basilica di Superga, a Venezia Piazza San Marco, a Firenze Palazzo Vecchio, a Napoli il Maschio Angioino, a bologna Piazza Maggiore, a Milano il Duomo e Piazza della Scala, a Pisa Piazza dei Miracoli, a Siena Piazza del Campo, a Catania Piazza del Duomo, ad Agrigento la Valle dei Templi, e centinaia di altre piazze in centinaia di altri comuni grandi e piccoli, grazie al prezioso aiuto dell’ ANCI, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.

    La campagna di "M'illumino di meno 2008" inizierà il 15 gennaio e si protrarrà per un mese fino al 15 febbraio (vigilia dell'anniversario dell'entrata in vigore del protocollo di Kyoto), dando voce al racconto delle idee più interessanti e innovative, in Italia e all'estero, per razionalizzare i consumi d'energia e di risorse, dai piccoli gesti quotidiani agli accorgimenti tecnici che ognuno può declinare a proprio modo per tagliare gli sprechi.

    Sul sito internet del programma www.caterueb.rai.it, sarà possibile segnalare la propria adesione alla campagna, precisando quali iniziative concrete si metteranno in atto nel corso della giornata, in modo che le idee più interessanti e innovative servano da esempio e possano essere riprodotte dagli altri aderenti.
    Quest'anno la campagna "M'illumino di meno" è patrocinata Ministero dell'Ambiente e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

    La redazione di Caterpillar


    e-mail: caterpillar@rai.it


    http://www.radio.rai.it/radio2/caterueb200...umino/index.cfm

  • #2
    Spero che non finisca come l'anno scorso...
    Dopo l'iniziativa ci fu un imbarazzato silenzio, visto che per qualche motivo (forse tutti avevano acceso la tele per vedere quanto avevano risparmiato...) invece di un risparmio ci fu un picco significativo... Peccato non aver registrato il grafico della potenza istantanea sul sito di Terna (che stavo visionando): se cerchi negli storici, forse lo trovi.

    Commenta


    • #3
      ... non ha funzionato. Infatti, alle ore 18 non è registrata una diminuzione dei consumi, bensì un picco anomalo in aumento (anche se meno imponente dell'anno scorso). Pare, insomma, che alle diciotto abbiano acceso tutti la radio e la televisione per vedere come erano stati bravi a risparmiare.
      Il paradosso è evidente: si sarebbe risparmiato di più se NON si cercava di risparmiare.


      http://www.terna.it/default.aspx?tabid=1024

      image

      Naturalmente, la stessa azienda che publlica il grafico, dichiara anche l'opposto:

      "Ambiente: Terna, "M'illumino di meno" spegne 400 Megawatt
      15 feb 18:56 Cronache

      ROMA - Una riduzione istantanea del fabbisogno di energia elettrica di 400 Megawatt e' stata rilevata in Italia alle 18, all'avvio dell'iniziativa "M'illumino di meno" del programma Radio Rai Caterpillar. Lo riferisce Terna, la societa' responsabile della trasmissione dell'energia a livello nazionale. Si tratta di una quantita' di energia equivalente al consumo di circa 7milioni di lampadine: un valore superiore di 100 Megawatt rispetto al risparmio energetico registrato nell'edizione del 2007. (Agr) "

      Allora, come la mettiamo?

      Commenta


      • #4
        Mah.Certo che,se un'iniziativa simile prendesse veramente piede,e all'improvviso tutti spegnessero le utenze,si avrebbe una valanga di energia elettrica in disavanzo,la tensione nei tralicci salirebbe di non poco,e non si saprebbe dove scaricare l'ondata di gigawatt richiesta pochi secondi prima.
        Va bene che le centrali hanno uno smistamento intelligente,ma spegnere tutta l'Italia all'improvviso a volte è pericoloso quanto un blackout.
        Non sono neppure d'accordo con questa forma di risparmio,perchè non è privandoci dell'energia che si salva il pianeta,ma dirigendoci su fonti alternative.

        Commenta


        • #5
          da noi, c'e stato pure chi non voleva accendere le luci in ufficio, perchè era la giornata del risparmio energetico

          E' stato gentilmente e democraticamente mandato a f.............
          :lol:
          Odisseo

          Commenta


          • #6
            Domanda da perfetto ignorante:

            non è che magari i 400 MW siano stati effettivamente registrati e aprofittando di tale cosa cungiunta al fatto che non sempre è semplice modulare così ingenti variazioni abbiano deciso di usare l'eccedenza in impianti di pompaggio, e quindi stoccando le eccedenze in bacini... causando quindi un picco ( visto che non consumano poko i pompaggi in questione )?

            è una considerazione che mi è venuta così... a pelle. Spero di non venire lapidato :P

            A presto

            www.energeticambiente.it

            www.energoclub.org

            Commenta


            • #7
              Tutto può essere, ma....dipende da come si guarda.

              Ho lavorato un po' sulla foto del grafico per migliorare la visibilità: Si vede abbastanza bene, ora, che fin dalle prime ora del pomeriggio si viaggiava a circa 1000 MW in meno rispettto al consumo predetto dalle statistiche; poi, alle 17:45 comicia a salire portandosi fino al massimo previsto per poi ridiscendere di 3-400 MW alle 18:15. Praticamente eravamo a meno mille, siamo risaliti fino a zero e poi ridiscesi a meno quattrocento (rispetto ai consumi previsti). Praticamente abbiamo risparmiato 600 MW in meno rispetto alle ore 17...
              Se invece dei consumi predetti guardiamo la curva rossa dei consumi effettivi, abbiamo un picco di 600 MW in più fra le 17:45 e le 18:15.


              image

              Commenta


              • #8
                non cedo che tali iniziative debbano essere valutate per il reale risparmio che se anche ci fosse sarebbe dell'ordine del punto su un milione annuo.
                ma per il fatto che dopo queste inizaitive qualchuno si comincia a comportare in modo diverso dal punto di visto energetico

                Commenta


                • #9
                  qualcuno ha notato che lo sponsor dell'iniziativa è l'eni?!

                  Commenta


                  • #10
                    CITAZIONE
                    non cedo che tali iniziative debbano essere valutate per il reale risparmio .....ma per il fatto che dopo queste inizaitive qualchuno si comincia a comportare in modo diverso dal punto di visto energetico

                    Ti quoto in pieno, serve a far entrare un po' di senso civico in quelle teste dure.... ma se non si ottengono dei risultati, non è che stiamo mettendo della gente su di una falsa strada?


                    P.S.: Mi è anche venuta in mente un'altra ipotesi.... Non è che siccome bisognava essere "bravini" alle diciotto, tutti hanno cercato di usare gli elettrodomestici PRIMA per poterli spegnere in orario?

                    Commenta

                    Attendi un attimo...
                    X
                    TOP100-SOLAR