annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

motore ad energia innovativa

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • motore ad energia innovativa

    Motore a gatto imburrato - Nonciclopedia - a Wikia wiki
    volevo mettere in evidenza questo nuovo tipo di propulsore, altamente ecologico.
    che ne dite?
    via, un pò di cazzeggio ognitanto fa bene.

  • #2
    Cerca di non farti scoprire dalla protezione animali
    altrimenti potresti finire al fresco
    -Ogni problema ha sempre almeno due soluzioni basta trovarle
    -La forza dei forti è saper traversar le traversìe con occhio sereno

    Commenta


    • #3
      Fantastico lanternaverde
      Ogni tanto una buona risata ci vuole, ma fai attenzione a non farti notare da Nll altrimenti il castigo è immediato e sicuro, oppure da Gattttttmes che ti scriverà una enciclopedia per spiegarti il contrario, MarioMaggi invece ti consiglierà di utilizzare tecnologie già applicate e sperimentate da grosse aziende....
      Non me ne vogliano i MOD ma un pò di ironia ogni tanto ci vuole.. o no?

      Commenta


      • #4
        Motore a gatto imburrato - Nonciclopedia - a Wikia wiki
        Ho analizzato a fondo la questione con l'uso di strumentazione scientifica molto avanzata: l'idea era di ricavare energia dalle fusa del gatto, invece di imburrarlo.
        E stato così che ho scoperto che i gatti emettono micio-onde...

        Commenta


        • #5
          ehhhhh gia gia gia.
          io, dicono che sono troppo avanti, ma anche te se un pezzo in là.
          però si può fare, prova a sviluppare l'idea.
          si potrebbe produrre un generatore a grattini, dove posizionare il gatto e sfruttare le micio onde per produrre energia alternativa.
          secondo me il costo maggiore sarebbe il viscas e la sabbia.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da livingreen Visualizza il messaggio
            ..ricavare energia dalle fusa del gatto..
            Se le misure delle fusa dipendessero dall' intensità dei grattini e dalle dimensioni del gatto, forse grattando la schiena di un grosso gatto con un rastrello da giardino, si potrebbe azionare un motore a fusone...
            Ultima modifica di amir; 04-03-2009, 08:50.

            Commenta


            • #7
              ...... ..... adesso ci bannano !!!

              Commenta


              • #8
                Ne vendete un po' anche a me?

                Commenta


                • #9
                  Povero micioooooo! Lo sapevo: i sostenitori delle energie pulite sono dei moooostri!

                  Commenta


                  • #10
                    La tecnologia era conosciuta da anni. Trattandosi di fonte rinnovabile però soffre del problema della produzione discontinua, come si evince dal link. Urge trovare forme di accumulo.
                    File allegati
                    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                      ... Trattandosi di fonte rinnovabile però soffre del problema della produzione discontinua, come si evince dal link. Urge trovare forme di accumulo.
                      Se accumoli in giardino tre gatte e un gatto, raggiungi una massa critica e dopo un pò si forma da sé una grande quantità di gatti i quali incominciano a scontrarsi con frequenza sempre maggiore, d' altronde potendo i gatti essere flaccidi questi urti risultano perfettamente anelastci, infatti i gatti quando si incontrano non rimbalzano...da ciò l' energia all' interno del sistema è sempre la stessa, e pertanto se ne può estrarre diversi gatti ogni sei mesi senza diminuire il totale dei gatti.
                      Si è trovato che questa spiegazione non comprende il difetto di massa registato, ma le ultime ricerche nel mucchio della sabbia portano a ritenere che un ruolo in questo difetto di massa sia ricoperto dalle numerose masserelle di consistenza varia, ora sottosposte ad esame per accertarne natura e funzione.

                      Per modulare la produzione di gatti, si è provato a fare l' esperimento del diavoletto di Maxwell, mettendolo ad a aprire e chiudere lo sportellino che mette in comunicazione il recinto delle gatte con il recinto del gatto, ma è stato sbranato subito..

                      Commenta


                      • #12
                        Quindi abbiamo finalmente l'overunity di gatti?
                        Speriamo che il mondo sia pronto per questo, altrimenti dopo questa scoperta ci linciano (da "lince")

                        Commenta

                        Attendi un attimo...
                        X
                        TOP100-SOLAR