annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Energia solare fonte di problemi ambientali

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Energia solare fonte di problemi ambientali

    Forse pochi lo sanno ma anche l energia che voi chiamate pulita è fonte di problemi ambientali!

  • #2
    Ciao,

    quali?? fai un elenco argomentato, vogliamo tutti sapere, fattio però, non leggende metropolitane!

    A presto attendo le tue puntualizzazioni!

    Commenta


    • #3
      Ciao Assalitore e benvenuto, spero che nei prossimi interventi non ti limiterai con annunci "provocatori" e "stringati" (come questo) ma potremo godere di esposizioni chiare, complete e con dati a corredo delle tue affermazioni. Grazie.
      Prendete il posto dove siete nati, metteteci la centrale a gas a ciclo combinato più grande d'italia, la seconda discarica di rifiuti del Piemonte, una nuova centrale ad olio di palma, la rete di teleriscaldamento mai terminata e la vostra salute messa a rischio... Poi provate a pensate al vostro futuro...

      Commenta


      • #4
        Pultroppo è vero ma questo non dipende dall'energia solare in se ma da come le aziende producono. Il punto debole sta nella produzione di silicio di grado solare che è inquinante soprattutto quello fatto in cina dove ad esempio suntech a inquinato il fiume dove scaricava. L'energia per questo processo spesso deriva da carbone sempre in cina e corea mentre in europa spesso si usa il gas.Si può ridurre di molto l'inquinamento ma questo non è un problema del settore ma dell'industria in generale. Ad esempio fronius nel nuovo stabilimento a progettato la totale produzione di energia tramite fotovoltaico e biomassa,poi c'è helios tecnoligy che ha brevettato lo scarico zero cioè un sistema di depurazione dell'acqua dedicato per ogni fase di lavorazione che consente di riutilizzare la stessa acqua infinite volte producendo una minima quantità di fanghi palabili poi c'è silfab che produrrebbe silico utilizzando minielettrico e biomasse.
        Ripeto l'inquinamento maggiore sia nella produzione delle materie prime soprattuto silicio(grado solare ed elettronico),alluminio(spesso si usa energia da grande idro),vetro(dove sui usa quasi sempre il carbone) e materie plastiche.Bisogna però tenere in considerazione il vantaggio ecologico del sistema che rimane ampiamente positivo.
        Ultima modifica di vitosolar; 08-04-2009, 14:45.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da vitosolar Visualizza il messaggio
          Pultroppo è vero ma questo non dipende dall'energia solare in se.
          ***non citare un messaggio per intero***
          Bisogna però tenere in considerazione il vantaggio ecologico del sistema che rimane ampiamente positivo.
          Sembri abbastanza informato, ma commetti un errore di fondo:
          cosa c'entra il silicio con il solare termico (questa sezione riguarda questa tecnologia)?
          Ultima modifica di gymania; 08-04-2009, 15:13.

          Commenta


          • #6
            Era per fare un discorso in generale per l'energia solare,naturalmente il silicio riguarda solo il fotovoltaico ma per il termico rimane sempre il resto.Il fatto è che si spende molta energia molto inquinante per fare i pannelli per esempio per il tinox e le saldature al laser. Non per niente la migliore fonte energetica è il negawatt cioè efficenza e risparmio energetico.

            Commenta


            • #7
              [MODERAZIONE: Citazione inutile e non ammessa!!!! Perchè ripetere l'intero messaggio di vitosolar che è appena qui sopra? Chiunque lo può leggere senza bisogno di farne un duplicato che rende più difficoltosa la lettura e intasa inutilmente il server. Alla prossima volta TUTTO IL MESSAGGIO verrà eliminato. nll]

              Lungi da me fare polemica.......ma, che per fondere la ghisa o l'acciaio delle caldaie non si utilizza energia da varia provenienza?????
              Ultima modifica di nll; 09-04-2009, 12:27. Motivo: Eliminata citazione di un intero messaggio

              Commenta


              • #8
                Il vero risparmio energetico è:
                - condizionare le case: calde d'estate e fredde d'inverno;
                - muoversi in modo ecologico, cioè a piedi;
                - usare gli stessi panni fino all'usura completa;
                - vivere in grotte naturali e mangiare erba.
                Ovviamente NESSUNO di noi lo fa e se uno di noi fa anche una sola cosa di queste, gli riconosco una maggiore coscienza ecologica del sottoscritto.

                Il messaggio di Assalitore è, ovviamente, una provocazione, perdipiù inutile perché non argomentata.

                Noi, normali esseri umani del 21 secolo, cerchiamo di inquinare un po' meno, godendoci le comodità possibili. Io cerco di fare la mia parte e avere una diminuzione del 40% su base d'anno sulla quantità di gas utilizzando un po' di lamiere e vetro del solare e un accumulo di plastica-resina (non so di cosa sia fatto, in verità!!) sarà anche inquinante ma credo che, se davvero l'impianto durasse 20 anni, il risparmio sarà ampiamente positivo rispetto all'inquinamento prodotto.

                Poi potremo scoprire che Assalitore:
                - è un nuclearista che vorrebbe mettere una centrale in ogni nostra cucina;
                - ha smesso di inquinare in ogni modo possibile, compreso il respirare;
                - ci ha preso in giro.
                Io propendo per la terza ma noi siamo seri e cerchiamo di rispondergli in modo argomentato.
                ciao
                Termico a integrazione riscaldamento a pavimento Rotex GSU520, accumulo 500 litri, gruppo pompe RPS3, 5 pannelli piani 11,5 mq (nov. 2007);
                FW 2,94 kWp - 12 pannelli policr. S-energy 245W, Inverter Aurora Powerone 3.0 (ago. 2012);
                Tilt 16°, Azimuth -20°E, parz. integrato

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da ASSALITORE DI VECCHIE Visualizza il messaggio
                  Forse pochi lo sanno ma anche l energia che voi chiamate pulita è fonte di problemi ambientali!
                  Mai sentito parlare di EPBT? energy payback time
                  o EROEI? energy return on energy investment

                  Per costruire qualunque impianto per la produzione di energia occorre, per come è composto attualmente il sistema energetico, utilizzare anche energia da fonte non rinnovabile.

                  Ma una volta realizzato l'impianto questa energia verrà recuperata, in un certo tempo (qualche anno per il FV, 4 mesi per l'eolico da MW), e per tutto il resto della sua vita l' IAFR produrrà energia da fonte rinnovabile. Bello no?
                  ciao
                  Giorgio
                  Il mio: Fotovoltaico a inseguimento - Caldaia a biomassa - Pannello solare

                  Commenta


                  • #10
                    Anche l energia solare è fonte di problemi ambientali!!! Voi lo ignorate completamente!
                    *********moderazione: insulti ed attacchi personali non sono tollerati********
                    Il suo uso su vasta scala inciderebbe sull equilibrio termico della Terra,
                    Ultima modifica di gymania; 08-04-2009, 21:13.

                    Commenta


                    • #11
                      Assalitore,
                      io NON ho interessi commerciali di alcun tipo visto che mi occupo di handicap. NON vendo nulla, NON faccio consulenze, NESSUNO mi offre un solo euro per quello che scrivo. Ci sono anche persone oneste in giro, sai... Frequentando questo forum da parecchio tempo, so che ci sono persone che lo fanno per lavoro ma se leggi con continuità i vari post ti farai un'idea precisa.
                      I miei dati sono pubblici e postati, se vuoi puoi venire a controllarli a casa mia.
                      Ti invito.

                      Se invece il tuo livello cognitivo è lanciare slogan balordi supportati dal nulla, io dichiaro agli altri lettori che non intendo più risponderti per manifesta stupidità dei tuoi post. Non si confonda il mio silenzio con il timore di confronto ma, proprio al contrario, perché TU non sei pronto a confrontarti.
                      Ciao
                      Termico a integrazione riscaldamento a pavimento Rotex GSU520, accumulo 500 litri, gruppo pompe RPS3, 5 pannelli piani 11,5 mq (nov. 2007);
                      FW 2,94 kWp - 12 pannelli policr. S-energy 245W, Inverter Aurora Powerone 3.0 (ago. 2012);
                      Tilt 16°, Azimuth -20°E, parz. integrato

                      Commenta


                      • #12
                        ok!
                        L uso di energia solare su vasta scala inciderebbe sull equilibrio termico della Terra, perchè i raggi solari sono normalmente riflessi dalla terra come radiazione a onda lunga (infrarossa) che viene assorbita dall atmosfera. Se la quantità di energia solare usata dall uomo rappresentasse una frazione significativa della radiazione incidente, si verificherebbero alterazioni locali del clima non indifferenti !

                        ****moderazione: BASTA CON LE OFFESE!****


                        Questo è il secondo ed ultimo avviso! Alla prossima sei fuori per un mese. (vedi un po' tu...)

                        Pace!
                        Gym
                        Ultima modifica di gymania; 08-04-2009, 21:20.

                        Commenta


                        • #13
                          partiamo dall'inizio.
                          Quanto assorbe un solare termico da 11,5 mq posizionato su una falda di oltre 200 mq?
                          Vale meno del 5%, anche ammesso che assorbisse tutto. Purtroppo, il solare assorbe una frazione dell'incidenza solare, quindi quel 5% diventa molto meno. Se poi consideriamo l'intero lotto su cui sorge il fabbricato, tale percentuale si riduce allo zero virgola...

                          Quanto assorbe un solare fotovoltaico? Senza essere un esperto, è noto che la resa è ampiamente inferiore al 20% e che larga parte dello spettro della luce non viene convertito. Dalle riviste di settore, il pannello fotovoltaico pareggia l'energia necessaria per la sua produzione in tre anni, dopo è puro guadagno (in termini energetici, non di denaro)

                          Se anche TUTTI i tetti fossero convertiti a solare, quanto incide il totale dei tetti sul totale di territorio italiano, in larga parte montuoso e collinare, con le rare eccezioni delle grandi città?

                          Stai tranquillo, come sta mostrando le drammatiche immagini aeree del terremoto dell'Aquila, su quei tetti sopravvissuti non ho visto un solo pannello. Siamo ancora lontanissimi dalle tue preoccupazioni. (Massima solidarietà ai nostri connazionali colpiti da una così grande tragedia, ben conosciuta dalla mia terra nel 1976 e che ricordo ancora vivamente, anche se ero un bambino).

                          Comunque sia, se tu avessi ragione, come risolvi il TUO problema energetico? Stai al buio, al freddo, al troppo caldo, non cucini... o sei felice di usare l'energia fossile o speri che l'uranio cresca sugli alberi?
                          Perché noi saremo atei fasulli ma tu sembri essere solo un quaquaraqua.
                          ciao
                          Termico a integrazione riscaldamento a pavimento Rotex GSU520, accumulo 500 litri, gruppo pompe RPS3, 5 pannelli piani 11,5 mq (nov. 2007);
                          FW 2,94 kWp - 12 pannelli policr. S-energy 245W, Inverter Aurora Powerone 3.0 (ago. 2012);
                          Tilt 16°, Azimuth -20°E, parz. integrato

                          Commenta


                          • #14
                            Assalitore, TUTTE le attività umane generano inquinamento. E non si può neanche ipotizzare un ritorno al medioevo: a quei tempi, quando eravamo in pochi *milioni* e molto sparpagliati per il continente, e vivevamo a tecnologia bassissima, era già in atto una severa deforestazione, svariate specie animali erano già state estinte, e l'inquinamento di alcuni fiumi era preoccupante.
                            Quello che possiamo e dobbiamo fare, invece, oggi, è fare sì che a fronte di un'attività distruttiva (come l'estrazione di minerali per i nostri oggetti quotidiani) siano compensati dalla durabilità, il riciclaggio e la maggiore resa energetica possibile. In questo modo, preleviamo 1 e risparmiamo 3 per così dire. Ma è inutile che tu te ne salti fuori con provocazioni gratuite, OK?

                            Commenta


                            • #15
                              Che cavolo XXXXXXXXX e XXXXXXXXX sono affermazioni di sgarbi non le avete mai sentite??
                              e chi Cavolo ve l ha detto che lo dicevo a voi??? Lo avete usato come pretesto per contrariarmi ancora di più, tipico dell essere umano!

                              Non importa che siano espressioni usate da Tizio, Caio o Sempronio.
                              In questo Forum il turpiloquio non è ammesso.
                              Adesso te ne stai tranquillo per un mese!

                              Pace!
                              Gym
                              Ultima modifica di gymania; 08-04-2009, 21:57.

                              Commenta

                              Attendi un attimo...
                              X
                              TOP100-SOLAR