continuazione - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

continuazione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • continuazione

    Gent. Colleghi foristi,
    è passato un po’ di tempo da quando scrissi qualche osservazione su un argomento difficile riguardante “ neuroni, neurotrasmettitori, ecc “. Ho cercato quello scritto per farvi riferimento, almeno per la data , ma non l’ ho trovato.
    *** e' forse questa?
    http://www.energeticambiente.it/nanotecnologie/14716817-chi-pua-spiegare.html ****
    Queste e quelle problematiche che pongo sono perfettamente pertinenti con la finalità del nostro forum “ energia ed ambiente “ anche se l’ energia è diversa da quella ricavabile dal petrolio o altre forme fossili e l’ ambiente è quello nel quale tutti noi vorremmo vivere mentre lo roviniamo.
    Ormai sono anziano e pensionato, ma porto con me la curiosità che il titolo di studio in ing. Chimica conseguito a Padova, prima della distruzione non solo del sistema culturale e morale , ma di “ tutto il sistema “ italiano ( 1968 e seguenti ) mi aiutò ad esercitare e mi accompagnò per tutta la vita.
    La curiosità è cosa fondamentale non solo per soddisfazione propria, ma soprattutto per la ricerca. Per scoprire qualche cosa di nuovo bisogna prima farsi delle domande: Io me ne faccio molte e spessissimo non so trovare risposte malgrado tutte le ricerche di cui sono capace.
    Sull’ argomento che vorrei trattare oggi le domande sarebbero numerosissime, ma ovviamente cercherò di farne capire solo un piccolissimo nocciolo dal quale , chi pensa, può estenderne il significato all’ infinito.
    Chiedo anzitutto scusa per la mi ignoranza , ma anche aiuto per capire, giustificare almeno alcune delle migliaia di osservazioni che faccio io, come milioni di altri osservatori.
    Entriamo in argomento. Siamo nella meravigliosa primavera. I fiori si schiudono.
    La chimica biologica è in grado di dirci la formulazione ( bruta e di struttura ) delle molecole che costituiscono la parte pigmentata dei petali dei fiori. I vari colori, i carotenoidi per i gialli rossi, arancioni ecc, ecc colori basati sul noto concetto della riflessione delle lunghezze d’ onda corrispondenti al colore esercitate dagli skin esterni del guscio atomico degli atomi costituenti quelle molecole ). Bene. Ma quel fiore, derivante da un bocciolo, era prima verde, proviene dalla clorofilla ( provate a sezionare un bocciolo in fase precoce ). Per modificare quella clorofilla con altre sostanze opportunamente fatte affluire ( come ? ) c’è stata la necessità di fare una operazione di “sintesi chimica “.
    Chi conosce i processi Fischer o Meyer per ottenere idrocarburi dal carbone, o il processo per ottenere acido acetilsalicilico di recente memoria, o chi più giovane conosce i processi di sintesi per ottenere o sostanze plastiche o principi attivi di farmaci, sa benissimo che non si tratta di percorsi semplici. Spesso intervengono elevate pressioni, elevate temperature, catalizzatori dei più disparati tipi. Per sintetizzare una molecola che colora un petalo di un fiore, con le diverse componenti e tonalità, il catalizzatore è credo esclusivamente la luce. Ma la luce c’è anche in altre stagioni. Per questo cambiando i parametri di temperatura, luce, umidità si ottengono fiori in serra fuori stagione. Ma chimicamente come funziona ? Come arrivano al fiore gli atomi che gli necessitano ? e come vengono così esattamente organizzati ? e suddivisi , inviati a tutti i fiori della medesima pianta e a quelli di altere piante della medesima specie che si trovano anche lontane ?
    Certo la terra è sempre la stessa con i suoi contenuti nutrizionali, ma come avviene la selezione delle sostanze utili ? Si dice che è il seme che ha in se il programma ( hardware ) del processo evolutivo: grande mistero . E se guardo un albero di prugne su un ramo del quale viene innestato una marza di albicocco ? Da una parte si sviluppano prugne , dall’ altra albicocche, ma il seme (hardware ) dov’ è ?
    E così per le forme della pianta: perché si ottengono per ogni specie le medesime forme e le medesime grandezze, se non interviene la mano umana ?
    >>
    >>
    La medesima incomprensione di moltissimi fatti c’è anche per gli esseri viventi come cani ecc. uomini ……
    La ricerca ci dice che è stato capito il funzionamento del 98 % del genoma per cui tra noi bianchi , neri gialli, scimpanzé oranghi, la differenza è minima. Siamo tutti eguali.
    Le ricerche sul DNA danno alcuni dati interessanti come ad es. il seguente.:
    una certa parte finale della doppia elica sparisce dopo la dentizione definitiva del bambino ( l’ attuale ricerca prova a salvare quel segmento per utilizzarlo quando ce ne sarà ancora bisogno – età avanzata - ) ( un'altra parte della doppia elica sparisce quando il bambino crescendo ed adattandosi alle necessità di vita dell’ adulto, non avrà più bisogno di eliminare l’ eccesso di acido lattico, e la ghiandola TIMO si atrofizza ).
    Anche il DNA non è costante nel corso della vita. Solo alcuni elementi rimangono caratterizzanti l’ individuo. Ma queste tecnologie sono ancora troppo nuove per conoscerle a fondo, e pertanto non completamente affidabili.
    L’ unica cosa costante per i due regni, quello vegetale e quello animale, è la presenza necessaria dell’ acqua. Essa è la regina del sistema linfatico e non è forse importante per portare i soluti ma anche per portare programmi di aggregazione, di sinterizzazione ecc. possibili, così come in natura avvengono, senza grandi dispendi di energia e di tecnologie.
    Sono convinto che un grandissimo campo di studio del futuro sia proprio l’ acqua, in particolare le varie energie dell’ elettrone dell’ idrogeno.
    Anche se fosse l’ acqua il veicolo di trasmissione degli infiniti comandi esecutivi, chi è il direttore d’ orchestra ? Per i credenti la risposta è ovvia. Personalmente confido che l’ intelligenza umana ( chi si è divertito a farla ? ) nel tempo darà soluzioni, proponendo altri problemi, simili a quelli che fino a pochi decenni fa , sembravano insuperabili.
    Bune riflessioni. Attendo contributi.
    Franco
    >>
    Ultima modifica di mariomaggi; 05-05-2009, 21:38.

  • #2
    Ciao Franco,
    hai mai sentito parlare di Louis Kervran e delle trasmutazioni biologiche?
    Secondo i suoi studi tutti gli esseri viventi, vegetali ed animali, hanno la possibilita' di trasmutare un atomo in un altro creandosi il materiale di cui necessitano usando o il magnesio o altri metalli. E' molto interessante lo studio che ha fatto sulle varie colture in un campo, studiando la quantita' di minerali al suolo dopo che queste colture avevano concluso il loro ciclo dando credito ad una saggezza contadina che diceva che bisognava fare la rotazione delle colture per non impoverire un terreno. So' che a un chimico il solo sentire queste cose fa' rizzare i peli, ma Louis Kervran era un chimico e come tale lavorava e produceva i suoi studi seguendo il metodo galileiano. Bella questa curiosita'?

    Alberto

    P.S. Lo studio sulla genetica si e' arenato, hehe, pare che il dogma "una proteina un gene" non sia assolutamente vera, anzi piu' vanno avanti e piu' non ci capiscono niente: sembra che per tutte le malattie studiate non ci sia un gene specifico che interviene, ma ci sia un insieme di geni che intervengono che sono gli stessi: come per dire c'e' un software altamente specializzato che usa pesi poco diversi per procurarsi delle malattie.

    Ma io ti faccio una domanda a cui sicuramente non sai rispondere: cosa e' la malattia e qual'e' la sua vera causa?

    Bella eh?

    Commenta


    • #3
      Altre informazioni

      Ciao Franco, Ciao Albertogas,
      Sono Eastwood, volevo aggiungere alcune considerazioni all'argomento. molto tempo fa avevo trovato su internet documenti ed informazioni sulla trasmutazioni bilolociche a bassa energia, mi pare che l'acronimo fosse LENR (Low energy nuclear reaction). avevo scaricato qualcosa ma non ricordo se le ho cancellate oppure le ho disperse nel computer. avevo sentito che erano stati fatti degli esperimenti in ambiente controllato con dei granchi od un altro tipo di crostaceo che esegue il cambio di muta ed era stato dimostrato che anche in assenza di calcio nell'acqua della vasca i granchi erano in grado di eseguire il processo di muta (quindi con uno "scudo " piu grande) e calcolando la quantità di calcio presente nei granchi prima e dopo la muta secondo le leggi chimico biologiche conosciute il granchi non avrebbe avuto la possibilità di cambiare la muta. la spiegazione è stata data con le LERN e l'esperimento era una verifica della loro esistenza in ambito biologico. se non ricordo male veniva citato che un esperimento del genere era stato fatto anche ad un gruppo di legionari francesi molto ma molto tempo fa da un biologo (ma non sono sicuro se fosse proprio un biologo o un medico) in ambiente desertico. le conclusioni avavano portato ad evidenziare che anche gli esseri umani erano in grado di eseguire le LERN (forse in condizioni di stress o in condizioni estreme aggiungo io).
      Domanda: è possibile che si verifichi qualcosa di simile anche in ambinete non biologico? (ai posteri l'ardua dimostrazione)
      Avevo letto anche che in ambito agronomico esistono delle tabelle di conversione per valutare per ogni tipologia di raccolto le quantità di fertilizzanti o micro e macroelemeti da reinserire nei campi per compensare la perdita di nutrienti che si viene a creare a causa della raccolta dei frutti e delle sementi e penso anche a causa del dilavamento dovuto alle pioggie. nei documenti era evidenziato che queste tabelle riportavano valori diversi ripetto agli effettivi asporti di nutrienti e servivano a compensare la discrepanza che si creave immettendo anno dopo anno esattamente quanto veniva sottratto al terreno con il raccolto e le pioggie. questa discrepanza che ha portato alla formazione delle tabelle di conversione veniva spiegata con la capacità che hanno anche le piante ed il regno vegetale di eseguire le LERN cosa che non era conosciuta e quindi considerata nella concimazione. penso che siano in uso ancora oggi le tabelle. se cè qualche agronomo può magari correggermi se ho deto qualche castroneria ma mi pare che queste fossero le informazioni. se riesco e trovarle o a recuperarle le posto.

      x Albertogas:
      Domandi:"cosa è la malattia e la sua vera causa?" ti invito a visitare questo sito su internet
      Nuova Medicina Germanica - Home
      ho anche dei libri che spiegano di cosa si tratta, senza dubbio sono più pratici di un sito internet. devo anche dirti la verità. il sito lo conosco poco, non lo visito quasi mai, conosco meglio i libri. approfondisci la cosa e vedrai che avrai spunti per vedere la malattia sotto altri punti di vista, molto più stimolanti rispetto alla visione convenzionale.
      se qualcuno ha altre informazioni sulle trasmutazioni biologich da condividere sono interessato a riprendere il filo del discorso.
      Ciao.

      Commenta


      • #4
        risposta

        ffice:smarttags" name="PersonName"> Come al solito ringrazio e saluto gli amici del Forum.
        Sono sicuro che siamo tutti coscienti di essere entrati in un argomento difficile , che come mi è successo altre volte , è da considerarsi ai limiti della scienza. Per me è solo proposizione e curiosità.
        Da sempre la malattia è stata un flagello dell’ umanità, e da sempre tutti gli uomini hanno cercato di combatterla con i mezzi relativi al periodo storico e di conoscenze della loro vita.
        Non voglio intromettermi sui numerosissimi scritti sull’ argomento, ma concordo in buona parte con Rudolf Steiner. Spesso la malattia è una malattia dell’ anima. Soprassediamo sulle comuni malattie dovute ad agenti patogeni come batteri o virus, alle quali i tempi moderni hanno trovato in buona misura sollievo, ma pensiamo invece alle nuove malattie di origine psicologica, che sono le più importanti e devastanti, e che nessuna ricerca di laboratorio può trovarne la causa.
        Vorrei anzitutto dare una mia definizione di malattia: il benessere fisico è un equilibrio di squilibri. Se uno squilibrio prende il sopravvento, ecco che la malattia insorge.
        Se fra i tanti motivi di squilibrio vi sono cause come la morte di una persona cara, dissesti economici, delusioni profonde, la perdita di capacità di rigenerare anticorpi, magari per alcoolismo od altro – spesso rifugi psicologici -, ecco che le malattie, quelle gravi, hanno la porta aperta.
        Normalmente la classe medica è più o meno preparata a curare le conseguenze di questo tipo di malattie, ma la causa , che spesso si trova nella psiche, rimane nascosta. Lo psicologo è quasi sempre impreparato. Non è tanto importante il dottorato quanto la sensibilità personale, che non si impara all’ Uni. Lo psichiatra somministra farmaci secondo protocolli spesso standardizzati. Bisogna anche riconoscere che un paziente in queste condizioni non è quasi mai in grado di guidare le ricerca psicologica su se stesso.
        Ecco perché c’è ersonname productid="la NMG" w:st="on">la NMGersonname> che ha la sua nascita ( credo ) con Steiner – inizio del novecento – e un forte sviluppo in Germania durante la seconda guerra.
        Ora devo andare . Scusate. Ritornerò presto sui nostri argomenti.
        Ciao, a presto.
        > >
        Franco

        Commenta


        • #5
          Interessante ma se vogliamo discutere di trasmutazioni forse la sezione giusta è FUSIONE FREDDA e TRASMUTAZIONI NUCLEARI a BASSA ENERGIA - EnergeticAmbiente.it

          Mentre se vogliamo parlare di antroposofia la sezione giusta è Ai Confini del Forum - EnergeticAmbiente.it

          Quindi vi chiedo di non mischiare gli argomenti e di segnalarmi se volete che divida questa discussione in due spostandole nelle rispettive sezioni.
          Prendete il posto dove siete nati, metteteci la centrale a gas a ciclo combinato più grande d'italia, la seconda discarica di rifiuti del Piemonte, una nuova centrale ad olio di palma, la rete di teleriscaldamento mai terminata e la vostra salute messa a rischio... Poi provate a pensate al vostro futuro...

          Commenta


          • #6
            Ciao Albertogas, ciao Eastwood,
            un grazie di cuore per avermi indirizzato su nuove frontiere delle quali non avevo la minima conoscenza. Ai mie tempi si studiava la chimica e la fisica classica, più o meno quella che nelle attuali scuole della Repubblica ancora si insegna. Come avevo scritto all’ inizio della discussione, e motivo delle interrogazioni, sono state alcune mie osservazioni sulla colorazione dei petali dei fiori. Il che mi ha fatto pensare che qualche cosa di inspiegabile doveva accadere sulle molecole del loro materiale costituente.. La pur sintetica lettura delle esperienze e dei conseguenti risultati, così puntualmente ottenuti dal prof. Louis Kervran mi hanno aperto una nuova visione della realtà, che già fiutavo. Ora ne ho la conferma, e ciò mi riempie di gioia. Le esperienze del prof. sono numerose e su soggetti diversi per cui la lettura è stata interessantissima.
            Però il fatto che uno o più protoni si spostino da un nucleo atomico ad un altro grazie all’ influsso dei neutrini ( come ipotizzato su LENR ), trasformando un elemento chimico in un altro, oltretutto con bassissime energia, mi sembra davvero cosa da fantascienza;. E’ un problema importante e qualche genio lo risolverà con soluzione semplice – la soluzione geniale può essere solo semplice -. Non è possibile che un pollo produca Ca dalla mica e che i nostri ricercatori non capiscano come sia possibile. Il pollo è più bravo di noi ?
            Ma subito mi vengono altre domande: chi dice al sistema automatico ( cos’ è ? ) del pollo che per fare le sue uova con guscio, in carenza totale di Ca può utilizzare Si + C per ottenere il Ca ? Quale sistema, che certamente non deriva dall’ intelligenza del pollo, ma da un sistema di autodifesa innato, organizza e realizza questa reazione nucleare a bassa energia ?
            Tutte queste cose meravigliose di cui si è letto possono avvenire solo in ambiente acquoso, meglio se è oligominerale, ma anche in acqua distillata, forse per tempi più brevi, è possibile.
            L’ acqua è certamente indispensabile per il trasporto di ioni necessari alle metamorfosi molecolari, ma non è per caso che funzioni anche da veicolo degli ordini di esecuzione delle reazioni o delle fusioni programmate ( da chi ? Con quale organizzazione ?) Si dice che la necessità fa virtù, ma queste decisioni operative chimiche per la sopravvivenza non sono comandate da una mente logica , ma da una logica comunque ? Non da una volontà, ma da un automatismo chimico ? come la soluzione tampone ?
            Ricordo il progetto Dora – esecuzione di enormi gallerie sotterranee per il montaggio e il lancio delle V2 destinate a Londra organizzate dai nazisti – al quale migliaia di prigionieri di diversa provenienza erano costretti al lavoro, senza vedere il sole per mesi. Ad essi, con stress psicologico enorme – magari ex commercianti, banchieri, medici, ecc – in quelle disumane condizioni di lavoro, venivano dati “ alimenti “ pari a 900 Cal. al giorno, lavorando 12 ore e riposando nelle gallerie stesse.( di ciò non racconto oltre )..
            Fatto è che inconsciamente essi producevano nutrienti dalle polveri che respiravano e dal poco ossigeno che potevano respirare, oltre al consumo delle loro riserve di grassi personali. Grazie a questi sistemi naturali e sconosciuti molti sopravvivevano anche sei mesi rispetto ai tre mesi che l’ organizzazione prevedeva..
            Lasciamo il passato.
            Credo siamo di fronte ad una svolta storica che cambierà il modo di fare chimica e fisica .
            > >
            Grazie infinite. Ciao a tutti. Franco
            > >
            > >
            > >

            Commenta


            • #7
              Ciao CaloRE,
              non volevo riproporre una discussione sulle trasmutazioni, ma dare qualche spunto di riflessione sulla mia esperienza nella ricerca di informazioni sulle trasmutazioni di qualche anno fa perchè non sono mai andato a vedere sulla sezione apposta del forum e quindi non potevo reindirizzare gli altri utenti su infirmazioni e argomenti di quella sezione non conoscendo casa è stato trattato. questo però mi stimola ora a riprendere in mano l'argomento, capire quali aggiornamenti mi sono perso in questo periodo di buio totale.
              Vado ad aggiornarmi sulla sezione appropriata.
              Ciao!.

              X Albertogas e Franco Marin: ci si puo sentire di là
              X CaloRe: per me non serve dividere la discussione.

              Commenta


              • #8
                Ciao Franco Marin e ciao Eastwood, pensavo di essere uno dei pochi che ha riscoperto il lavoro di persone oneste e mai seguite sul serio dalla scienza ufficiale. Mi scuso con CaloRE, questo e' l'ultimo post off topic che posto qui.

                Per Franco Marin ed EastWood : dovete per forza visitare il sito Arnold Ehret Italia - Il sito della dieta naturale dell'uomo. e leggere il libro "Il sistema di guarigione della dieta senza muco", entusiasmante, tanto che sto provandolo da due anni. Se volete seguire qualche battibecco e scambio di opinioni leggetevi il thread chiuso da Roy sull'argomento vegetarianesimo.

                P.S. Conosco gia' "La nuova medicina germanica" il lavoro-scoperta del Dottor Hamer, ho letto almeno 1500 pagine di quel libro. Pero' sono convinto che sia l'alimentazione sia le esperienze di vita influiscano sulla malattia.

                ciao

                Commenta


                • #9
                  risposta e proposta

                  Ciao Albertogas. Scusami se ritorno ancora sui tuoi consigli di leggere l’ esperienza del Prof. Luois Kervran. Ne sono rimasto meravigliato e colpito. Quelle reazioni nucleari a bassa energia che egli ha dedotto dai suoi esperimenti, sembrano scientificamente possibili come dati sperimentali. Ma se ne conosce la meccanica ? il come avvengono e quali sono gli stimoli per farle avvenire “ nella pancia della gallina “ ? Certo il fatto che da due elementi se ne ricavi un terzo in modo apparentemente semplice è bellissimo
                  Vuoi vedere che il mitologico Re Mida, dopo aver mangiato per anni come tutte le persone normali, si trovò improvvisamente la capacità di formare oro per es. da Ag47+Ge32 per ottenere appunto oro, magari passando per fusioni intermedie provenienti da altri elementi ? E a conseguenza di ciò morì di fame ?
                  Se questa fosse una nuova logica, allora tutta la tabella periodica degli elementi potrebbe avere origine solo dall’ idrogeno il quale per somme successive darebbe luogo a tutti gli elementi – e quindi ai composti molecolari - e anche ad altri sconosciuti. Ma da dove arrivano i neutroni ?( mi sembra che la fantasia voli otre ad ogni limite delle nostre conoscenze ).
                  E se il nostro mondo, come gli altri, derivasse da una nebulosa di gas , di solo idrogeno , che , come alcuni dicono, si sia fuso, per gentile concessione dei neutrini, provenienti dal sole, per dar luogo ai vari elementi ? Ma allora anche l’ atomo di idrogeno sembrerebbe una struttura troppo organizzata. In realtà anche l’ atomo di idrogeno possiede un enorme vuoto , relativamente alle grandezze in gioco, nello spazio , contenuto nell’ atomo, che si trova tra l’ orbitale dell’ elettrone e il nucleo composto dal solo protone. E se il vuoto interplanetare fosse un vuoto di questo tipo ? e cioè con elettroni disordinatamente vaganti e così i protoni ecc, i quali , non racchiudano vuoti come negli atomi, ma siano liberi nel vuoto ? Il vuoto assumerebbe un significato diverso. Non sarebbe vuoto, ma popolato di elementi, appunto elementi nucleari, che non darebbero nessuna resistenza meccanica di mezzo,- neanche la pressione - ma avendo comunque carica elettrica permetterebbero la diffusione delle onde elettromagnetiche ? in un vuoto diverso da quello che ora immaginiamo ?
                  Fine della pazzia. Andrò in Puglia alcuni giorni a riossigenarmi. Tanti saluti. Arri sentirci a presto.
                  > >
                  Franco
                  > >

                  Commenta


                  • #10
                    Ciao Franco Marin, io chimica l'ho studiata solo al secondo anno delle superiori, per cui non saprei come indirizzarti. Pero' so di un chimico italiano che ha rivoluzionato la tavola periodica degli elementi: Massimo Corbucci Info Atomo-112 .


                    Tratto da Massimo Corbucci e il vuoto quantomeccanico - Bio Energy Research

                    "Nel 1978 ha realizzato l' ORDINE DI RIEMPIMENTO DEI LIVELLI ATOMICI, vale a dire ha trovato in che ordine esatto sono messi gli elettroni nei vari shell del nucleo. La sorprese furono 2: la distribuzione elettronica non era affatto continua, come si era sempre creduto, bensì lasciava delle "soluzioni della continuità" tra i numeri atomici 71 - 72 e 103 - 104. Inoltre l'ultimo livello quantico n = 8 risultava "completo" al numero atomico 112; con la conseguenza che il Sistema Periodico finiva per avere lo STOP a 112 e non già a 126 ! (Assunto che appariva assurdo nel 1978, quando la Tavola Periodica era stata riempita fino all'elemento 106 e la Germania era candidata a realizzare l'elemento con 114 protoni, sulla base della Teoria del numero magico di Mayer, Jansen e Wigner, premiata col Nobel nel 1964 e per questo aveva impiantato a Darmstadt (Ge) il mostruoso Acceleratore Lineare UNILAC) Con grande sorpresa i Fisici del GSI di Darmstadt si accorsero, provando e riprovando dal FEBBRAIO 1996 al 2000, che "inspiegabilmente" (!) non si assemblava un atomo con numero atomico maggiore di 112. Corbucci convocato in Germania dal Prof. Sigurd Hofmann disse perentoriamente che la ragione del mancato risultato andava ricercata in un limite strutturale dell'atomo a 112, che il modello "classico" non prevede.

                    In quello stesso periodo (Ottobre 2000) al CERN di Ginevra fervevano i preparativi per il "finale" dell'esperimento di collisione e-/e+ , che avrebbe dovuto portare a "catturare" la attesa "particella di Dio". In odore di Nobel Peter Higgs per la conferma della importantissima teoria del Bosone, come dispensatore di massa per le particelle sub-atomiche. Corbucci, proponendo al Direttore MAIANI una teoria alternativa, quella del Vuoto Quantomeccanico, suggeriva di mettere a off il "LEP" e di annullare la ricerca. II CERN poi spense tutto il 2 - Novembre del 2000 senza più dire una parola sulla particella di Dio. Peter Higgs stesso è venuto a conoscenza della teoria alternativa sull'origine della materia, del collega italiano Massimo Corbucci !"

                    Lous Kervran non sapeva come questo processo si realizza, pero' ha scoperto che si realizza in tutti gli esseri viventi (piante,animali), compreso l'uomo.(io penso che anche i microbi riescano a farlo e forse studiare i microbi darebbe un vantaggio maggiore rispetto ad esseri piu' complicati)
                    Forse studiando la nuova tavola periodica di Corbucci e l' ORDINE DI RIEMPIMENTO DEI LIVELLI ATOMICI un chimico potrebbe capire come potrebbe avvenire questa reazione.
                    Io non posso darti una mano, ho una preparazione troppo scarsa, mi ricordo a malapena cos'e' una mole.

                    Alberto

                    Commenta


                    • #11
                      a Albertogas

                      Ciao Albertogas
                      In questi pochi giorni a casa, dopo il ritorno dalla bella Puglia e prima di andare a Venezia e Tirolo, ho avuto modo di guardare quelle interessantissime pubblicazioni alle quali mi hai indirizzato Certamente sono state per me notizie nuove che non conoscevo, per cui ti ringrazio, ma non trovo nessun legame con le proposizioni che avevo proposto all’ inizio della discussione
                      Credo poco alla tua scarsa scolarizzazione, ma anche supponendola, dimostri forte curiosità su argomenti difficili. Io ho avuto una forte scolarizzazione, ma gli eventi della vita – molto avversi – hanno mandato quasi tutto nel dimenticatoio. Peccato. Ormai sono irrimediabilmente vecchio. Mi rimane solo la curiosità di giustificare cose che vedo , che non capisco e per le quali chiedo lumi.
                      Tu di lumi ne possiedi tantissimi, mi fa piacere; ti riesce di trovarne qualcuno inerente alle curiosità in oggetto ?
                      Ti saluto con grande rispetto. Franco

                      Commenta


                      • #12
                        Ciao Franco Marin, io non posso soddisfare le tue curiosita' perche' non so' come cresce un fiore e non so' quali processi chimici e fisici intervengano. Pero' di una cosa sono certo, senza un flusso costante di "informazioni esterne" non credo che il fiore possa giungere alla sua fioritura. Credo che sia la forza misteriosa della vita che guidi tutti i processi chimico-fisici in tutti gli esseri viventi (piante comprese). Secondo me', la scienza attuale dovrebbe rivedere i suoi dogmi alla luce di osservazioni anche molto vecchie come quelle di Louis Kervran: non so' quanto questa scienza sia disposta a ricominciare da capo, facendo mea culpa, e soprattutto non credo che sia disposta a perdere tutti quei fondi (a fondo perduto, un insulto alla poverta') annuali che riceve. Se vuoi recuperare qualche anno di vita, e non si e' mai troppo vecchi per farlo, leggiti il libro "Il sistema di guarigione della dieta senza muco" di Arnold Ehret che puoi trovare su Arnold Ehret Italia - Il sito della dieta naturale dell'uomo. e segui attentamente le istruzioni e soprattutto senza fretta. Anche questa persona era curiosa ed ha riscoperto per noi una parte della verita' su chi siamo veramente ed il perche' delle nostre malattie.
                        Fatti questo regalo, che secondo me' e' il piu' grande che nessuno potra' mai farti, io me lo sono fatto e ti assicuro che dopo due anni di questo stile di vita la mia salute e' molto migliorata.
                        Con rispetto, Alberto.

                        Commenta


                        • #13
                          Ciao Albertogas,
                          grazie per la tua pronta risposta e per le tue osservazioni. Sono d’ accordo con te che le meravigliose osservazioni ed intuizioni che negli ultimi ca. tre secoli hanno dato luogo al rapido sviluppo della conoscenza scientifica in modo “ puro “, sono ai nostri tempi, troppo spesso, condizionate da scelte economico-industriali..
                          I buoni cervelli ci sono ancora, ma non sono più liberi. Eppure tra questi alcuni sono più liberi di altri e stabiliscono la filosofia del mondo; decidono la sorte di tutti noi senza che ci si possa opporre. Chi ha inventato ed imposto la globalizzazione ? chi ha imposto il concetto che neri, bianchi, rossi e gialli siano esseri umani tutti eguali calpestando la storia di ciascuno ? solo per fare due esempi. Certo esistono delle forze superiori alla nostra conoscenza, pur essendo umane, che ci condizionano. Abbiamo perso irrimediabilmente quella libertà che una volta- in tempi non lontani – ci permetteva di vivere fuori dagli ingranaggi nei quali oggi siamo costretti.
                          Certo che le meravigliose leggi – regole – della natura ci sono ancora in gran parte sconosciute., ma molte di esse hanno avuto risposta, grazie alla curiosità; grazie alla capacità di porci domande e cercarne le risposte. Non voglio essere razzista, ma in questa arte primeggiano i bianchi e i gialli.
                          Per quanto riguarda i fiori e i loro petali la chimica ci da prodotti tali da ottenere colorazioni artificiali quasi identiche a quelle naturali, così dicasi per gli aromi dei frutti e di molte altre essenze. La biochimica sta anche facendo passi da gigante, soprattutto in medicina – vedi staminali -. Le mie, nostre domande curiose avranno risposta, prima o dopo.
                          Ti pongo un’ altra domanda:
                          A Ginevra sono riusciti ad accelerare protoni ad una velocità prossima a quella della luce, considerata velocità limite. Se un fascio di protoni con questa velocità si scontrasse con un altro in direzione opposta con la medesima velocità – e quindi con velocità ca. doppia a quella della luce- cosa succederebbe ? -.
                          > >
                          Ti ringrazio per il consiglio di lettura del libro che acquisterò, e che dovrò interamente scoprire. Ti dirò la mia impressione.
                          Ultima domanda. Esiste la verità ?
                          Al piacere di rileggerti, eventualmente con altri interventi, distintamente ti saluto.
                          > >
                          Franco

                          Commenta


                          • #14
                            Ciao Franco Marin, abbiamo perso la liberta' perche' abbiamo delegato altri a mantenerla. Questi altri sono solo marionette pagate dai banchieri internazionali (Rotschild, J.P.Morgan, RockFeller e tanti altri) che vogliono mantenere la supremazia sugli altri. Loro sono razzisti, in quanto dividono gli esseri umani in operai e dirigenti, e loro fanno parte dei dirigenti ovviamente. Questi personaggi, attraverso i media e la tecnologia, hanno creato dei bisogni artificiali agli uomini che si sono fatti abbagliare. Per riavere la liberta' c'e' un modo semplice a dirsi (il difficile e' creare una coscienza collettiva su questo problema) : smettere tutti di lavorare e chiedere il conto a chi comanda. Quando avrai letto il libro ti accorgerai che per mantenere il corpo bastano 800 grammi circa fra verdura e frutta e che in caso di digiuno il corpo puo' sopravvivere oltre i 50 giorni solo bevendo acqua, per cui volendo, i tempi sono tali che una rivolta pacifica di questo tipo e' praticabile. Comunque il mio pensiero e' questo: vogliono comandare il mondo e fare degli esseri umani degli schiavi? Si accomodino, ma senza il mio aiuto, male che vada moriro' prima del previsto ma moriro' libero!
                            Per quel che riguarda l'esito dello scontro dei due flussi di protoni a velocita' della luce non saprei risponderti, pero' forse lui si': SUPERAMENTO DELLA VELOCITA' DELLA LUCE.
                            Comunque sara' un bello spettacolo!!!

                            La verita' esiste ma nessuno su questa terra e' depositario di tutta la verita', ma solo di una parte. Questo dipende dall'evoluzione spirituale di un individuo, che di vita in vita fa' nuove esperienze (belle o brutte, tragiche o felici) e una parte della verita' che viene data all'individuo per la sua evoluzione e' un aiuto ed un premio.

                            Ciao, Alberto.

                            Commenta


                            • #15
                              Ringrazio Albertogas
                              per la segnalazione del link "SUPERAMENTO DELLA VELOCITA' DELLA LUCE."
                              Era da molto che non leggevo così tante idiozie in poche pagine.
                              Aspetto con ansia la segnalazione di un sito che tratti della Terra piatta.
                              Non è compito mio, semmai dei curatori del forum, ma certe cretinate lasciatele nei forum specializzati ad uso creduloni.

                              Franco marin, tira fuori quelle quattro cosette che ti ricordi, mettici un minimo di buon senso e vedrai che quanto detto sopra è un cumulo di baggianate.

                              Tersite
                              Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
                              Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

                              Commenta


                              • #16
                                Tersite, prendiamo la cosa per quello che è: una splendida iniezione di buonumore. Almeno simili boiate restano confinate in questa sezione come delle scorie radioattive nel loro comodo contenitore.

                                Commenta


                                • #17
                                  Ringrazio i colleghi foristi Tersite 3 e Valmax per i loro interventi e li saluto.
                                  Credevo di aver posto domande interessanti per molte persone che , ignoranti come me, trovassero soddisfazione da parte dei molti partecipanti, anche dotti, di questo forum . Invece trovo una caduta di stile.
                                  Per molti anni sono stato insegnante alle superiori ed ho sempre avuto rispetto e attenzione dai ragazzi anche perché ho sempre rispettato tutti, anche i più disinteressati ponendo domande tali da richiamare altre stimolanti domande.
                                  Riassumo in un attimo quelle quattro cosette a cui non so darmi risposta, ma alle quali voi sarete in grado di dare lumi, magari anche solo in via concettuale; quelle con cui ho aperto la discussione.
                                  Chi e come organizza la produzione delle molecole pigmentanti dei fiori ? ( ormai la stagione è andata avanti ) e la medesima domanda si può porre per i profumi dei fiori e per i sapori dei frutti. Certamente si tratta di prodotti aromatici e di essenze anche volatili che si fanno anche per sintesi chimica, imitando la natura , ma con dinamiche completamente diverse. Come avviene la dinamica naturale a partire ( forse ) dalla clorofilla e quale influenza ha l’ acqua nella trasmissione dei messaggi necessari alla sintesi ?
                                  Come avviene il fenomeno nella stagionalità, anche se a volte forzata dalle serre ?
                                  Queste erano le domande di partenza alle quali se ne sono aggiunte altre e altre si aggiungeranno se ci saranno interventisti generosi per rispondere a queste non pazze ne banali curiosità.
                                  Albertogas mi ha offerto , tra l’ altro, un interessante indirizzo : Louis Kervran del quale ho letto interessanti esperienze scientificamente documentate. Reazioni nucleari a bassa energia. Sapete dirmi come funzionano accettando la serietà culturale del personaggio , senza demonizzarlo ?
                                  Vi ringrazio per una risposta seria e delucidatrice. Saluti .-. Franco
                                  > >

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Caro Franco
                                    Sui colori potrei dirti qualcosa sui colori dei cristalli ed i centri di colore.
                                    Non è una cosa semplice, per i colori di origine biologica suppongo sia molto peggio,
                                    esattamente non lo so, ma evito di formulare teorie balzane.
                                    Sulle teorie di Kervran posso dirti che sono abbastanza datate e non hanno mai avuto validazione scientifica.
                                    Per documentazione scientifica si intende la replicabilità dell'esperimento da parte di chiunque e verificata da molti sperimentatori.
                                    Anche su riviste super scientifiche si pubblicano delle bufale, se gli altri non riescono a replicare lo studio pubblicato passa nella categoria "sciocchezze"

                                    Guarda che se c'è qualcuno che offende è quel signore che ricama sopra la velocità del suono sottomultiplo della velocità della luce.
                                    evidentemente ritiene che i suoi lettori non sappiano che la velocità del suono in atmosfera standard è di 342 m/sec , velocità che cambia in funzione della temperatura e della pressione.
                                    A parte che il rapporto non è particolarmente significativo, non è neanche costante.

                                    Mi sembra che ti sia avvicinato ad internet recentemente.
                                    Ti ricordo che la maggior parte delle cose che trovi è immondizia. Occhio!!!

                                    Ciao Tersite
                                    Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
                                    Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Ma scusa, se questo tipo è così intelligente da riuscire a scoprire (senza dati sperimentali, misure, validazioni etc) che elevando il numero che rappresenta la velocità della luce alla ventiquattresima potenza, otteniamo come risultato la ventiquattresima potenza di quel numero, che possiamo farci?
                                      Oltre al fatto che anche la velocità di mia nonna col bastone è un sottomultiplo della velocità della luce: se mia nonna viaggiasse al doppio di c, sarebbe la luce ad essere un sottomultiplo di mia nonna.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Ciao Franco Marin, io non so' quello che vuoi sapere e te l'ho detto, pero' ho una mente abbastanza aperta da capire che certe scoperte siano scomode alla scienza ufficiale che non le approva. Per esempio, tutto quello che esiste in natura non e' brevettabile, per cui e' ovvio che l'industria chimica, per esempio, dedichi risorse alla ricerca di metodi chimici per arrivare ad una soluzione che possa essere brevettata. Per quel che riguarda Louis Kervran, purtroppo per i detrattori di questo illustre scienziato, esistono ricerche ed esperimenti replicati da altri scienziati del suo tempo. Gli studi di Kervran, inoltre, danno una spiegazione scientifica del fatto che i contadini sanno, sia per esperienza diretta sia per conoscenza tramandata di padre in figlio, che per evitare che i suoli perdano il loro potere nutritivo le colture devono essere ruotate nell'arco degli anni. Il fatto che vari tipi di colture "trasformino" i minerali che trovano nel suolo in un altro minerale (anche di questo ci sono esperimenti replicabili con tanto di misure sui minerali che compongono il terreno prima della coltura e dopo il raccolto) e' indicativo del fatto che la natura sfrutta le trasmutazioni a bassa energia per perpetrarsi.
                                        Ci sono esperimenti con le galline, con i gamberi rossi e tanti altri, basta informarsi e per i piu' arditi basta sperimentare.

                                        La caduta di stile indica che manca sia il rispetto per la persona sia il rispetto delle idee sia la conoscenza dei lavori altrui.
                                        Per farti un esempio, David Bohm premio Nobel per gli studi sui plasmi, ha scoperto che un sistema di particelle reagisce ad una velocita' superiore a quella della luce (esempio di due particelle in entanglement che si trovano distanti anni luce tra di loro, cambiando lo spin di una particella cambia simultaneamente lo spin dell'altra in barba alla distanza che le separa), per cui non e' detto che la velocita' della luce abbia dei limiti insuperabili. L'ha scritto su un libro....e se nessuno si e' preso la briga di confutarlo in pubblico (nessun scienziato suo pari ovviamente) vuol dire che molti prendono molto seriamente i suoi studi.

                                        Nessuno si e' mai sognato di attaccare una teoria come quella del multiverso, riportata egregiamente da Michio Kaku nel suo libro "Iperspazio" solo per il motivo che gli altri universi non si riescono a vedere e misurare. Teniamo presente che anche la teoria della relativita' di Einstein e' una teoria e finche' non si scopre qualcosa che la confuti rimane per adesso la piu' accreditata dalla comunita' scientifica: ho detto accreditata non "esatta".

                                        Inoltre, siamo appunto ai limiti della scienza, e mi pare che questo sia lo scopo di questo ramo del forum: parlare, informarsi su argomenti che saranno anche sciocchi agli occhi di molti, ma non per questo devono essere denigrati da chi pensa di avere la verita' in tasca o non devono essere rivisitati alla luce di scoperte importanti.

                                        Alberto

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Le trasformazioni del metabolismo dei vegetali (ma anche degli animali, perché no?) non sono un mistero e certamente non trasformano ossigeno in azoto, le trasformazioni riguardano i legami delle molecole, che vengono scissi e ricomposti in altre sostanze a partire dalla materia elementare che, sia ben chiaro, non trasmuta. Così la rottura della molecola del carbonio contenuta, per esempio, nell'anidride carbonica, combinata all'acqua, permette di costruire catene di amidi e zuccheri con rilascio di ossigeno, ma tutti i componenti degli amidi e l'ossigeno sono già presenti nei materiali di partenza e l'energia per fare la trasformazione arriva dal sole.
                                          La rotazione serve perché non tutti i vegetali metabolizzano allo stesso modo e ciò che è di scarto per una pianta, può costituire fertilizzante per un'altra, ma non vi è alcun mistero neppure in questo, né alcun complotto di multinazionali per tenerlo nascosto.

                                          L'esempio portato mi sembra fuori luogo.

                                          Ricordo, poi, che "Ai confini della Scienza" non significa che si possa scrivere qualsiasi cosa venga in mente, senza il benché minimo dovere di giustificare cosa si scrive. Va bene lasciar libera la mente di librarsi nell'aere della conoscenza, ma appunto della conoscenza, non della fantasia pura. Il vero scienziato lavora con la fantasia e poi usa la scienza per arrivare a dimostrare quello che la fantasia gli ha solo anticipato.

                                          Quindi sì ai confini, ma pur sempre di Scienza si deve parlare.

                                          ••••••••••••

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Scusa nll, io ho letto il libro di Kervran con le sue osservazioni, dati ed esperimenti: tu hai fatto altrettanto? Il problema e' che il bilancio dei minerali sel sottosuolo e' del tutto anomalo dopo che e' stata introdotta una coltura!! L'anomalia e' che la quantita' in grammi dei vari minerali presenti nel sottosuolo prima della coltura e' diverso da quello presente dopo la coltura, certi minerali aumentano(e questo e' anomalo) tipo il calcio ed altri diminuiscono(e questo e' corretto visto che le piante li usano) tipo il magnesio. E questo aumento di altri minerali a scapito di un altro e' spiegabile solo con le trasmutazioni a bassa energia visto che il ciclo della pianta inizia con tot1 minerali e finisce con tot2 minerali. Lo scienziato Kervran ha fatto esperimenti in ambiente controllato pesando tutti i minerali prima e dopo l'esperimento. Gli esperimenti sono stati effettuati su colture di piante, su animali tipo la gallina e le sue uova e tipo i gamberi rossi in tempo di muta in una vasca apposita in ambiente controllato. Per cui, quello che ho scritto e' completamente giustificato dagli esperimenti di questo scienziato e dai suoi colleghi contemporanei di varie nazionalita'. Se tu e la scienza ordinaria non conoscete o sottovalutate questi studi non ci posso fare nulla, pero' da questo a dire che sono fantasie o voli pindarici senza almeno conscere la ricerca dello scienziato in questione ne passa. kervran ha verificato che il bilancio dei minerali e' sbagliato (i conti non tornano) ed e' questo che l'ha incuriosito e l'ha portato a fare esperimenti che gli hanno consentito di arrivare alla conclusione che esistono le trasmutazioni a bassa energia degli elementi negli esseri viventi.

                                            Il vero scienziato parte dall'osservazione della natura per scoprire i suoi segreti e poi metterli in pratica usando la sua creativita'. La scienza moderna e' nata dal metodo Galileiano, che e' tuttaltro un metodo fantasioso.

                                            Alberto

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Il problema e' che il bilancio dei minerali sel sottosuolo e' del tutto anomalo dopo che e' stata introdotta una coltura!! L'anomalia e' che la quantita' in grammi dei vari minerali presenti nel sottosuolo prima della coltura e' diverso da quello presente dopo la coltura, certi minerali aumentano(e questo e' anomalo) tipo il calcio ed altri diminuiscono(e questo e' corretto visto che le piante li usano) tipo il magnesio. E questo aumento di altri minerali a scapito di un altro e' spiegabile solo con le trasmutazioni a bassa energia visto che il ciclo della pianta inizia con tot1 minerali e finisce con tot2 minerali.
                                              Oppure prendi appuntamento con un ricercatore fitologo e fatti fare una breve lezioncina su come le piante sfruttano i minerali del suolo in modi diversi cambiando la composizione chimica del suolo. Un esempio portato a livello più macroscopico? Le deiezioni animali, l'onesta pupù equina, ad esempio, contiene quei minerali ed elementi (prodotti dalla semplice digestione del cibo) che riarricchiscono il terreno coltivabile. Ti risulta che lo stomaco equino contenga un reattore a fusione fredda?
                                              Il sig. Kervran ha fatto gli esperimenti piegandone i risultati alla sua personalissima visione. Non a caso, al di là di essi non vi è alcuna applicazione pratica delle sue buffe teorie. Certo, a meno di tirare fuori il solito complottone global-capitalistico...

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Citazione:
                                                "Il sig. Kervran ha fatto gli esperimenti piegandone i risultati alla sua personalissima visione."

                                                Ha usato il metodo Galileiano, ha fatto gli esperimenti in ambiente controllato ed ha pesato tutto (concimi compresi), comprese le piante a fine coltura: questa e' una grave accusa e senza uno straccio di prova.
                                                Si capisce chiaramente che i minerali usati dalle colture diminuiscano e siano presenti nelle piante, resta il fatto accertato che alcuni minerali superano in grammi la quantita' iniziale e questo non e' spiegabile se non con le trasmutazioni a bassa energia.


                                                Citazione:
                                                "Oppure prendi appuntamento con un ricercatore fitologo e fatti fare una breve lezioncina su come le piante sfruttano i minerali del suolo in modi diversi cambiando la composizione chimica del suolo."

                                                Appunto, le piante cambiano la composizione chimica del suolo in quanto sfruttano ed assimilano i minerali presenti, per cui si puo' capire che le colture impoveriscano il terreno, ma non lo arricchiscano aumentando la quantita' di altri minerali.
                                                Ma come si spiega il fatto che altri tipi di minerali aumentano in quantita' dai valori iniziali pesati(ovviamente analizzando e pesando anche i concimi, come Kervran fece)?

                                                La comunita' internazionale dei ricercatori dell'epoca ha replicato i suoi esperimenti e non mi sembra di ricordare in nessun libro che ho letto o rivista scientifica che lo scienziato Kervran sia stato scomunicato o messo all'indice per questi suoi esperimenti e divulgazioni.
                                                E non lo ha fatto nemmeno la comunita' scientifica attuale...

                                                Alberto

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  La comunita' internazionale dei ricercatori dell'epoca ha replicato i suoi esperimenti e non mi sembra di ricordare in nessun libro che ho letto o rivista scientifica che lo scienziato Kervran sia stato scomunicato o messo all'indice per questi suoi esperimenti e divulgazioni.
                                                  E non lo ha fatto nemmeno la comunita' scientifica attuale...
                                                  Bene, e visto che tu sembri evidentemente più documentato, perché non ci dici quale altro ricercatore e di che istituto (con link relativi) ha confermato la trasmutazione a bassa energia di Kervran?

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Biological Transmutations, Kervran

                                                    Se vai nelle note a fine pagina scoprirai i nomi degli scienziati suoi contemporanei e del secolo scorso che hanno indagato e fatto esperimenti nella stessa direzione, se sei impaziente comprati il libro o prendilo a prestito in una biblioteca pubblica e leggiti le note ed i riferimenti ad altri lavori svolti da suoi colleghi contemporanei.

                                                    tratto da Biological Transmutations, Kervran
                                                    -------------------------------------------
                                                    References

                                                    1. Berzelius, J.J.: Treatise on Mineral, Plant & Animal Chemistry (1849, Paris)

                                                    2. de Beauregard, Costa: Is Kervran a False or True Prophet?; unpublished manuscript, 1963.

                                                    3. Goldfein, Solomon: MERADCOM Report 2247 (May 1978)

                                                    4. Jeuneman, Frederick R.: Industrial Research/Development (December 1977), p. 11; ibid., (May 1978), p. 202; ibid., (November 1978), p. 15.

                                                    5. Julien: Annales Scientifiques de l'Universite de Besancon, Series 2 (1959)

                                                    6. Jungerman, J.A.: Letter to L. Kervran (11 February 1977)

                                                    7. Kervran, C. Louis: Natural Non-Radioactive Transmutations: A New Property of Matter; 1963, Librairie Maloine, Paris.

                                                    8. Kervran, C. L.: Preuves Relatives a l'Existence de Transmutations Biologiques; 1968, Libraire Maloine

                                                    9. Kervran, C. L.: Transmutations Biologiques: Metabolismes Aberrants de l'Azote, le Potassium et le Magnesium; 1963, Libraire Maloine

                                                    10. Kervran. C. L.: Transmutations a Faible Energie; 1964, Libraire Maloine

                                                    11. Kervran, C. L.: Transmutations Naturelles, Non-Radioctives; 1963, Libraire Maloine

                                                    12. Kervran, C. L.: Biological Transmutations; 1972, Swan Publ. Co., NY; Michel Abehsera, translator.

                                                    13. Kervran, C. L.: La Revue Generale des Sciences, Paris (July 1960).

                                                    14. Komaki, H.: Revue de Pathologie Comparee et de Medicine Experimentale (Sept. 1965)

                                                    15. Spindler, Henri: Bull. Lab. Maritime Dinard (15 June 1948); ibid., (December 1946)

                                                    16. Zundel, J.E.: Comptes Rendu Acad. D'Agriculture de France 58: 288-293 (1972)

                                                    -----------------------------------------------------------------------------------

                                                    Alberto

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      1) si tratta di riferimenti scelti dall'autore stesso. 'conflitto di interesse' non ti dice niente, vero?
                                                      2) i riferimenti più freschi hanno almeno 32 anni suonati. Si direbbe che non ci siano stati molti progressi da allora. Curioso che tu non abbia tirato fuori riferimenti indipendenti di riviste e altre pubblicazioni più moderne, eh?
                                                      Ultima modifica di Valmax; 04-06-2009, 21:03.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Allora, questo scienziato e' stato nominato piu' volte per il premio Nobel e questo e' un dato di fatto indiscusso. Se la comunita' scientifica voleva dargli il Nobel certamente non lo voleva denigrare. Il fatto che non glielo abbia dato non ha importanza, ha importanza il fatto che e' stato piu' volte nominato e non e' mai stato attaccato pubblicamente dai suoi colleghi.


                                                        1- Si tratta di riferimenti a scienziati che hanno portato avanti sperimentazioni dello stesso tipo. Non puoi confrontare pere con patate per cui e' ovvio mettere a confronto lavori dello stesso tipo.

                                                        2- Non ha importanza l'eta' dei riferimenti, per me possono avere anche 1000 anni, conta la sostanza della teoria e le prove sperimentali a supporto della stessa.
                                                        (se si scoprisse un documento antico che tratta di energia pulita a basso costo comprendente anche il progetto non si proverebbe a vedere se funziona?)

                                                        Non e' accaduto a Kervran quello che e' accaduto a Fleishmann-Pons dopo la loro dichiarazione sulla fusione fredda. Se molti loro colleghi stanno replicando e portando avanti i loro lavori vuol dire che in qualche modo non credono che sia una bufala, compresi quelli che stanno portando avanti esperimenti sulla fusione fredda in questo forum.


                                                        Inoltre puoi leggere una intervista fatta a Kervran dalla rivista “Scienza vita” nel gennaio 1980, per cui 29 anni e non 32, dal sito [url=http://www.j3njy.it/2009/03/07/louis-kervran-storie-di-ordinariarimozione/#more-333]J3njy.it - 4 Cazzate in Padella

                                                        Anche se sono 4 Cazzate in Padella, l'articolo e' ben fatto.

                                                        Leggiti anche questo, e' citato anche Giuliano Preparata: http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=2971

                                                        Alberto
                                                        Ultima modifica di albertogas; 05-06-2009, 10:27.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Interessante la spiegazione che viene data al fenomeno, ma pecca ancora di qualche prova scientifica riconosciuta. Quanto alla candidatura per il Nobel... non ne ho trovato traccia altro che su siti, tipo disinformazione.it, dove si trova di tutto, purché rigorosamente non provato. Questo non esclude che sia vero, intendiamoci, ma neppure che gli si possa dare affidamento.

                                                          Su Wikipedia ci sono riferimenti sia su Kervran, sia sulle sue ricerche. Queste ultime sono spiegate in modo accattivante, ma lo stesso sito mette sull'avviso due volte:

                                                          Questa voce o sezione di chimica non riporta fonti o riferimenti.

                                                          Questa voce o sezione di chimica non è ancora formattata secondo gli standard.

                                                          Già Wikipedia non è da prendere per voce sicuramente attendibile, essendo formata dagli interventi degli internauti, ma con questi avvisi è maggiormente da verificare, non credi?

                                                          Riferimenti:
                                                          Louis Kervran: storie di ordinaria rimozione
                                                          Effetto Kervran - Wikipedia

                                                          ••••••••••••

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            E' per questo motivo che ho acquistato uno dei libri che ha scritto, per vedere il metodo che ha seguito e come ha fatto gli esperimenti e a quanti laboratori di analisi ha fatto fare le analisi per lo stesso esperimento. Ed e' per questo motivo che vi invito a leggerlo, per farvi un'idea di come questo scienziato lavorava oltre a quello che ha scoperto.

                                                            Alberto

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X