annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Testimonianza dall'Aquila

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Testimonianza dall'Aquila

    Vi consiglio questa lettura. Un po lunga ma molto stimolante.
    Roy


    Da EffediEffe.com nella rubrica free. TESTIMONIANZA DIRETTA DI UN SOPRAVVISSUTO al terremoto di Abruzzo. 25 aprile 2009 . Quel che non si potrà mai sentire nella fiction non stop dei TG nazionali...

    "Stimato direttore, a distanza di diversi giorni, anzi di oltre due settimane dal sisma che ci ha messo in ginocchio, a L’Aquila c’è già qualcuno che ha il modo di riutilizzare internet e scrivere a EFFEDIEFFE. Con tutte le cose che ci sono da fare... non è una cosa scontata, ma il troppo è troppo.
    In pochi giorni a L’Aquila, sono arrivati tutti... il presidente del consiglio e tutta la pletora di figuranti di destra sinistra e centro... martedì verrà il Santo Padre... e ora... anche il G8.Cosa siamo diventati? Un luogo di pellegrinaggio? So che siamo pittoreschi... lo vedo coi miei occhi... gente vestita di stracci o abiti usati distribuiti dalla caritas, che sguazzano in campi di fortuna allestiti in ex campetti di calcio di periferia o paese... scarpe lorde di fango, occhi spauriti, anziani malati, donne incinte, bambini... ammassati in tende da 12, come animali da stalla, o in palloni ad uso sportivo. Donne anziane che debbono spogliarsi e lavarsi davanti a decine di persone, mamme che debbono fare la fila anche per portare in bagno i bambini, poi bagno... che parola grossa... un lurido cesso di plastica piazzato alla meno peggio... con il serbatoio chimico, puzzolente, malfermo, stretto...

    Intanto sui giornali tutto va bene... è tutto ripartito... sembra abbiano riaperto le scuole... gli uffici... ... la verità è che siamo come eravamo dopo tre giorni dal sisma: “in mezzo alla m…!!!”.

    Intanto i media dopo i primi giorni di pietismo e lacrimucce stanno spegnendo le luci... la gente sui loro salotti cambia canale, perchè ci sono le finali di qualche “reality”… (ahahahah che cosa è la realtà???). La gente nei discoris da bar dice già: “Cambiamo discorso ti prego... non ci voglio pensare...” ... ebbene lo si faccia... lasciateci in pace se non volete o potete aiutarci... almeno lasciateci in pace... viviamo in una città distrutta... l’intero centro storico è devastato, presidiato dall’esercito e blindato.

    Non possiamo tornare neppure a scavare sulle nostre case alla ricerca delle foto dei nostri figli o del nostro gatto di casa... io ho la casa ridotta ad una bottiglia rotta… inagibile... l’ufficio devastato... oltre un decennio di mutui da pagare su immobili da rottamare... una attività in proprio che non beneficerà dei mega appalti che già si stanno approntando a Roma, e qualche poveraccio di dipendente... disperato… spacciato… come me... come noi tutti.

    Ma il governo che fa??? Ci rompe i c… invece di mandare container e baracche... che sono brutte; i cialtroni che ci governano... ci fa stare accampati, lontani da telecamere indiscrete e filtrando interviste non allineate... la città già blindata diventa totalmente bloccata ... ora pure il G8… perchè??? Per avere ancora più disagi...??? Per far arrivare anche qualche altro elemento di dissesto??? Non basta quello che ci ha riservato la vita? Il nostro destino non è già abbastanza miserando??? Dobbiamo rassegnarci anche alle più sordide e becere strumentalizzazioni bipartisan???

    Sono arrivati a decine... a centinaia di volontari... con le loro telecamerine e fotocamere amatoriali... ridevano quando arrivavano… poi iniziano a parlare con noi... il loro sorriso sparisce… ne ho visti molti piangere... pediatri nelle tende pediatriche... piangere come vitelli, davanti a bambini che svengono ad ogni minima scossa dello sciame sismico che continua inesorabile... ho visto due bambini un bimbo di sei e una bimba di 8, che hanno perso la parola... semplicemente... non parlano più... Ho visto il terrore negli occhi di mio figlio, mentre i suoi giochi e i suoi mobili gli crollavano addosso, mentre le pareti si fratumavano e la polvere invadeva la casa, ho sentito le grida di terrore di mia moglie che nel buio del black out che è arrivato quasi subito non iusciva ad aprire la porta finestra che dà in girdino perchè gli infissi si sono deformati...Mi sono spaccato i piedi camminando scalzo sui vetri della sala... bottiglie di vino, pezzi di mobili, ho dovuto sfondare tutto usando il mobile su cui allora mettevamo i CD... siamo usciti che la terra aveva smesso di tremare... e intorno la gente urlava nelle scale o fuori in strada... mentre l’odore di metano dalle condutture spaccate aveva invaso il quartiere.

    Ho visto tutto questo… e ringrazio il Signore, lo ringrazio perchè pur avendo perso tutto, non ho perso nulla... ho con me mia moglie e mio figlio, non ho avuto lutti tra i parenti più stretti... m’è andata di lusso... e la cosa assurda è che non ho perso nè la lucidità, nè il disincanto… nè il coraggio... andremo avanti... siamo vivi... ripartiremo dal niente.... Se mai ci daranno soldi per ricostruire o meglio rabberciare quel che è scomparso per sempre... passeranno per banche, interessi agevolati, bonifici, fatture autorizzate da periti e finanzieri... siamo terremotati... non possiamo chiedere... possiamo solo accettare… o meglio subìre... ma subìre il nostro destino... non essere strumentalizzati in modo indegno... C’è chi di noi ha subito morti strazianti... poche dicono… sul totale delle popolazioni... (che bravi esperti...) poche... perchè solo 300 morti... non sono niente...…ma Cristina.. faceva l’infermiera nell’ospedale che è crollato... era al pronto soccorso... e ora è sotto terapia psichiatrica... non lavora più... è sconvolta... ha visto gente lasciata morire in rianimazione... perchè era troppo malmessa... o anziana... mettevano a questi disgraziati un foglio di carta addosso attaccato col cerotto... e una X rosssa a pennarello... il segno della condanna... c’erano troppi bambini... emorragie... teste spaccate, toraci schiacciati... e ora lei non dorme più... piange... piange sempre... non mangia... non sa più sorridere...

    Un mio vicino di casa, si è covinto di essere il prefetto questore... chiama i ministeri... parla da solo... è alloggiato in un campo nello stadio! del rugby... e veste lo stesso vestito doppio petto che indossa un dirigente in ufficio... con scarpe da ginnastica rosse però... da settimane... dice di non poter andare da altre parti o con parenti... perchè come prefetto è sempre reperibile…

    Il dottore del terzo piano lavorava al sert... ora lavora in una tenda blu… dorme in macchina da settimane... lavora a turni, gira i campi a somministrare droghe ai tossici mischiati alla gente comune, per tenerli buoni… e somministra psicofarmaci a palate... neppure per lui ci sono posti in container... e ora però arriva il G8.

    ...continua sotto
    Essere realisti e fare l'impossibile

  • #2
    Non è giusto tutto questo... questo è troppo... scrivo da una roulotte davanti casa... ho collegato un tubo di acqua e un cavo di fortuna, passano attraverso una delle crepe che si sono squarciate sul mio muro di casa... ho collegato internet ricollegando la mia linea dalla chiostrina in strada... ho un bambino che mi ha detto: “papà... quando aggiusti la casa rotta???” Io gli ho risposto... che è troppo rotta… verranno dei signori tra un po’... e ne faranno scempio... hanno già iniziato le demolizioni... ruspe enormi... che spianano tutto... vicoli antichi… ricordi... suoni... mio figlio ha fatto quattro anni... e dice per telefono ai nonni... “nonno... nonno... io abito nella casa di plastica... perchè la casa di mattoni è troppo rotta... domani forse papà torna in casa coi pompieri e mi riprende il cartone dei mostri pelosi...”.

    Capite il nostro nuovo mondo surreale??? No... so che non potete e forse non volete... so anche che in fondo è inesorabile... persino giusto... chissà... ma almeno chiedo il rispetto del nostro dolore... e per la p… ... lasciateci in pace... lasciateci dignitosamente abbandonati a decisioni più grandi di noi... soli coi nostri drammi, le nostre paure... i nostri rimpianti... ma almeno ci si lasci la dignità.

    Gli aquilani non hanno l’indole dei piagnoni... non siamo un popolo di sciatti questuanti... siamo un popola chiuso, malfidato, ma onesto, coraggioso... saremo ex pecorai transumanti e contadini di pedemonte... ma non siamo gente vile... rivendichiamo il diritto alla verità... alla dignità... porca p…!!!Io direttore le chiedo un favore... venga a L’Aquila anche Lei... venga a vedere... usi la sua redazione perchè non si spenga la luce su questa nostro unico bisogno... non chiedo una raccolta fondi del c… ... non chiedo aiuti per me o per la mia famiglia in roulotte... (ho dovuto pagarla in contanti... usata... settemilatrecento euro e per fortuna che li ho racimolati tra parenti e amici...) chiedo un suo articolo... dopo che avrà visto i nostri sguardi... sentito le nostre voci... se vorrà venire... cercherò di farla stare meglio che si potrà... magari non in tenda... perchè ci sono già gastroenteriti e polmoniti virali... ma la prego... prego la redazione... non dimenticateci... date voce alla nostra prima necessità... la dignità di esseri umani.

    Grazie per quello che vorrà fare.
    Luca D’Antonis
    Essere realisti e fare l'impossibile

    Commenta


    • #3
      Ti ringrazio per avere ospitato questa testimonianza.

      Taote79, da volontario in quelle terre, ci aveva già descritto qualcosa di simile, ma alcuni utenti lo hanno attaccato perché questo contrastava con la versione ufficiale del governo, che affermava la fine dell'emergenza e l'inizio della ricostruzione: entro settembre tutti via dalle tende, nelle nuove case che si stanno costruendo.
      Dalla testimonianza che hai riportato viene spondanea una serie di domande: case nuove? Quando? Dove? Come?

      ••••••••••••

      Commenta


      • #4
        se l'esperienza dell'Irpinia ci insegna qualcosa, le risposte sono tristemente semplici:
        Mai
        Da nessuna parte
        Con nessun criterio
        Tirerà bene se quelle aree diventeranno delle nuove baraccopoli permanenti, indipendentemente dal colore politico al potere.

        Commenta


        • #5
          leggendo questa testimonianza, ho rivisto davanti a me tutti gli occhi, le mani, gli stracci, i giocattoli rotti, le macerie, la disperazione, ma anche la forza, di tutte le persone e i luoghi che ho conosciuto di persona in queste settimane.

          mi viene da piangere, mi viene una gran rabbia, e a tutti quelli che non riescono a vedere in maniera critica le notizie rassicuranti dei media, e si lavano la coscienza con un telegiornale e con 1 euro di sms, auguro che non capiti mai a loro quello che è capitato e ancora sta capitando alle popolazioni della terra d' Abruzzo, la mia terra.
          'This shit's got to go!' (J.Fresco)

          Zeitgeist: Moving Forward

          Commenta


          • #6
            giusto, lasciamo che cali il silenzio, potremo tornare ad occuparcene tra un 20 o 30 anni per scandalizzarci del silenzio .......

            vedete di decidervi

            Odisseo
            (E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione. (cit. Arancia meccanica) - Ma se quella non arriva, il cervelluto stà inguaiato assai (Odisseo - Gigantosaurus Carinii Patagoniae)

            Commenta


            • #7
              Odisseo come al solito inopportuno....

              è proporio il contrario quello che si chiede!

              che venga raccontato come è davvero la situazione lì, che almeno questa tragedia non si riduca alla solita passerella mediatica di rassicurazioni governative, stampa compiacendo.

              La terra d'Abruzzo ha il diritto che venga raccontata la verità, nuda e cruda, sulle responsabilità dell'accaduto e su quello che sta succedendo ancora sulla pelle di queste genti, e tutta l'Italia ha il diritto di sapere e non di essere presa ancora per il culo.
              'This shit's got to go!' (J.Fresco)

              Zeitgeist: Moving Forward

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
                Dalla testimonianza che hai riportato viene spondanea una serie di domande: case nuove? Quando? Dove? Come?
                Io ho letto diverse testimonianze. Credo che molte siano giustificate e corrette, ma ho letto anche delle evidenti distorsioni o fantasie (in un link si "denunciava" che la protezione civile distribuiva ogni tipo di droga per "far star buoni" i terremotati nelle tende. Io una cosa del genere la considero comunque una sciocchezza diffusa a scopi politici e questo purtroppo fa perdere molta credibilità anche a denunce più serie).
                Quindi non mi sbilancio in analisi premature. La gestione dell'emergenza (che significa l'intervento di salvataggio e messa a disposizione delle tendopoli e dei servizi minimi) non saranno stati il top assoluto, ma sono stati tempestivi ed efficaci e la cosa è stata ampiamente riconosciuta anche a livello internazionale (tanto che in Inghilterra, se non ricordo male, si è ironizzato sul fatto che gli aiuti inglesi eran pronti a partire 10 minuto dopo che le ruspe italiane avevano estratto l'ultimo disperso). Questo non credo possa essere ascritto a meriti governativi, ma ad una struttura di protezione civile che è a livelli di assoluta eccellenza già da diversi anni e non certo per merito di un solo governo.
                Sulle promesse sbandierate c'è senz'altro da fare la tara su quelle che sono dichiarazioni ad effetto e quelli che saranno i veri contributi, ma non mi pare ci sia da scandalizzarsi più di tanto se pure le forme di contribuzione saranno quelle indicate dalle fonti indipendenti. In realtà quello che emerge è la carenza di prevenzione, ma anche qui c'è da intenderci quando si parla di prevenzione. Se sono i deliri sulle denunce e le macchine anti-terremoto per me sono assurdità. Poi ognuno è libero di caricare moglie e figli al prossimo, immancabile, allarme in qualche altra zona. Senza lamentarsi però poi. La prevenzione seria passa per la ricostruzione e costruzione con criteri antisismici. Che costano, sia chiaro. Inoltre sarebbe il caso di potenziare la copertura assicurativa che è possibile e sarebbe doverosa per ogni zona sismica. Ma cosa ne pensano gli abitanti delle zone sismiche? Sarebbe interessante capirlo.

                Ora aspettiamo la ricostruzione. L'idea di passare direttamente a costruzioni prefabbricate riutilizzabili è parsa ottima a molti, ovviamente occorre vedere come poi verrà realizzato il tutto. Non ho capito dalla lettera però se chi scriveva avrebbe preferito i container.
                Il G8 credo sia stata una scelta per continuare a dare visibilità e attenzione all'Aquila. Se non era gradito si poteva rifiutare, non credo che alla Maddalena si sarebbero strappati i capelli.
                Non è mia intenzione difendere il governo, ma alla fine non ho ancora ben capito dove stiano i comportamenti censurabili. O perlomeno dove ci siano state le scelte errate che altri governi non avrebbero attuato. A dire che è brutto vivere in tenda siamo tutti bravissimi, ma quali alternative esistono alla fine?
                “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da taote79 Visualizza il messaggio
                  Odisseo come al solito inopportuno....

                  è proporio il contrario quello che si chiede!

                  .
                  che strano, dai tuoi link, non sembrerebbe così

                  Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                  Non è mia intenzione difendere il governo, ma alla fine non ho ancora ben capito dove stiano i comportamenti censurabili. O perlomeno dove ci siano state le scelte errate che altri governi non avrebbero attuato. A dire che è brutto vivere in tenda siamo tutti bravissimi, ma quali alternative esistono alla fine?
                  hai centrato il punto, poichè non sarebbero stati in grado di fare di meglio, ai detrattori restano poche strade, per cercare di sminuire il lavoro di governo, protezione civile, esercito e forze dell'ordine

                  comunque, stò ancora aspettando dei lanci di agenzia sulla presunta "alterazione" delle notizie in relazione alla potenza del sisma

                  Odisseo
                  (E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione. (cit. Arancia meccanica) - Ma se quella non arriva, il cervelluto stà inguaiato assai (Odisseo - Gigantosaurus Carinii Patagoniae)

                  Commenta


                  • #10
                    BrightingEyes, non so se il discorso sulla distribuzione delle droghe lo hai sentito dalla stessa fonte dalla quale l'ho sentito io, se è così, devo correggerti: la distribuzione di droghe (e sostituti delle droghe) è stata fatta da membri del SERT alle persone già in trattamento dal loro servizio che, ovviamente, non si trovano più in un edificio, ma ora sono i volontari e dipendenti dell'ente pubblico che raggiungono le persone nelle tende. Nessuno scandalo, quindi, se non il disagio di vedere nella stessa tenda il tossicodipendente assistito dal SERT e chi con la droga non ci ha mai avuto a ché fare.

                    odisseo, non sono i link di Taote79 a non essere chiari, da quanto scrivono gli altri sei solo tu a non averli capiti, mi pare che ne stai facendo un tema di campagna elettorale e ti invito ad astenerti dal proseguire su questa via. Se non ti è chiaro qualcosa, di' pure cosa non hai capito e vedrai che la spiegazione ti arriverà quanto prima. Non credo che interessi a nessuno la tua dimostrazione di fiducia incondizionata sull'operato del governo in questo frangente, preferisco leggere da fonti informate e disincantate, per esempio i colleghi che ho a L'Aquila (una mia collega è deceduta sotto le macerie, una delle prime vittime accertate), se permetti mi fido di più di loro, che di cento telegiornali.

                    ••••••••••••

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
                      ...la distribuzione di droghe (e sostituti delle droghe) è stata fatta da membri del SERT alle persone già in trattamento dal loro servizio che, ovviamente, non si trovano più in un edificio...
                      Nll, ti garantisco che sono a conoscenza di questi fatti e so discernere le situazioni. E' probabilissimo che la notizia sia partita da questi, comprensibili e ragionevoli, fatti. Ma la "notizia" era presentata proprio come ho detto: "la protezione civile distribuisce droga libera a tutti perchè stian tranquilli".
                      E' chiaro che nessuno ci crede (vabbè... quasi nessuno), ma a me premeva solo far notare che se ci sono grossi e fondati dubbi sulla neutralità di tante cronache ufficiali, anche tra gli osservatori neutrali, è banale che esistono grossissimi dubbi sulla "spontaneità" di tante altre cronache, che spesso sembra (sembra... poi magari han ragionissima!) siano più ispirate dalla voglia di denigrare ed impedire che qualcuno si pavoneggi con meriti che non ha che dalla realtà reale.
                      Si trattasse solo di censurare il premier e il governo.. vabbè. Ma inevitabilmente a dar credito a ogni fantasia purchè "contro" si rischia di tirare nel fango anche gli operatori della protezione civile, i volontari, i vigili del fuoco, polizia e carabinieri e tutti quelli che si stanno dando da fare. E non mi pare giusto.
                      Se leggo che il centro storico è blindato e ci sono i militari armati agli accessi io NON penso affatto che sia per danneggiare in qualsiasi modo gli abitanti, ma semmai proprio per tutelare i loro beni e la loro salute!
                      Poi, ovvio che in situazioni del genere si trovano sempre errori, colpe, approssimazione, ma prima di insinuare comportamenti che se provati sarebbero al limite della dittatura con annesse complicità nel sistema delle forze dell'ordine e della protezione civile... beh! Io ci vado cauto!
                      “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                      O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                      Commenta


                      • #12
                        Purtroppo non tutti hanno l'onestà intellettuale di discernere le voci di rabbia, più o meno comprensibili, dalle illazioni montate ad arte per danneggiare l'avversario politico e questo lo si deve dire per entrambe gli schieramenti. C'è però chi governa, che ha il dovere di pensare prima a risolvere i problemi, invece mi pare che si butti a capofitto a cogliere l'onda dei pochi facinorosi, per addossare colpe all'avversario politico di non aver tenuto a freno quelle voci, siamo arrivati al ridicolo, che pure gli stessi familiari del premier sarebbero manovrati dalla sinistra. Stucchevole.

                        Preferisco, come ho scritto prima, ascoltare le voci, anche quelle di chi non la pensa come me, e tentare di trovare dei riscontri. Ascoltare tutto e credere a nulla che non sia dimostrato.

                        L'esempio del SERT è significativo, io mi sono fermato alla notizia ufficiale trasmessa dal responsabile del SERT e che spiegava il perché di quella voce, della distribuzione di droghe nelle tende. Oltre al discorso SERT, aggiungo anche che il diazepan è considerato droga per certi versi e non mi stupisce che in persone particolarmente ansiose vi sia stata della somministrazione di quel farmaco, da qui forse la voce "la protezione civile distribuisce droga libera a tutti perchè stian tranquilli". Ma lasciamola lavorare la protezione civile e non facciamo da cassa di risonanza a chi, magari in buona fede, non sa cosa sta dicendo.

                        Immediatamente dopo il sisma ho sentito una intervista della Rai in diretta al Prof.Boschi, scelto dal governo per coordinare i primi soccorsi, che si trovava in aereo in attesa di poter sbarcare. Tra le tante cose dette, ha espresso l'inopportunità di una visita del premier, che aveva impegni internazionali in quei giorni, alle zone terremotate, in modo da permettere alle forze dell'ordine di concentrarsi sulle cose da fare per la popolazione, piuttosto che preoccuparsi della sicurezza del primo ministro e cosa ha fatto quest'ultimo? Lo sappiamo tutti, in barba alle valutazioni dello scienziato posto da lui stesso a gestire la cosa.

                        Come non associare questa scelta alle imminenti elezioni politiche europee e amministrative locali? Non si scriva che siamo i soliti prevenuti, di soliti e prevedibili ci sono solo questi comportamenti, che purtroppo fanno una breccia enorme sul popolo semplice, quello che io chiamo "delle telenovelas", quello che segue le indicazioni di voto che non mancano nei tg che raccontano del premier in visita a L'Aquila, in barba a ogni regola sulla par-condicio.

                        Non mi confondete con la sinistra, però, perché non condivido neppure le uscite di quella formazione politica e questo non è il luogo per affrontare l'argomento, mi premeva solo fare dei distinguo tra le notizie e la vox-populi, tra il fare della protezione civile e il dire dei politici.

                        ••••••••••••

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
                          odisseo, non sono i link di Taote79 a non essere chiari, da quanto scrivono gli altri sei solo tu a non averli capiti, mi pare che ne stai facendo un tema di campagna elettorale e ti invito ad astenerti dal proseguire su questa via. Se non ti è chiaro qualcosa, di' pure cosa non hai capito e vedrai che la spiegazione ti arriverà quanto prima.
                          il link che ho inserito nell'altra discussione, dovrebbe aver chiarito un poco le cose, in particolare sul tema "campagna elettorale", ti prendo in parola e attendo di vedere le risposte in quella discussione, senza alcuna polemica, da parte mia, a parte il fatto che (ovviamente è una mia sensazione), ci sia molta gente che, considera una notizia più o meno plausibile o stuzzicante, in funzione del suo essere pro o contro il governo e le istituzioni

                          Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
                          Preferisco, come ho scritto prima, ascoltare le voci, anche quelle di chi non la pensa come me, e tentare di trovare dei riscontri. Ascoltare tutto e credere a nulla che non sia dimostrato.
                          personalmente, preferisco ascoltare solo le notizie a cui si danno riscontri, le voci, ho deciso di non ascoltarle proprio più

                          Odisseo
                          (E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione. (cit. Arancia meccanica) - Ma se quella non arriva, il cervelluto stà inguaiato assai (Odisseo - Gigantosaurus Carinii Patagoniae)

                          Commenta


                          • #14
                            Ho recuperato il link di cui parlavo: Terremoto: quello che la tv non dice, e il web sì : Giornalettismo

                            Le tendopoli sono imbottite di droga. I militari hanno fatto entrare qualunque cosa, eroina, ecstasy, cannabis, tutto. E’ come se avessero voluto isolarli da tutto e da tutti, e preferiscano lasciarli a stordirsi di qualunque cosa, l’importante è che all’esterno non trapeli nulla.

                            Con tutto il rispetto per le opinioni e le esperienze di chi, purtroppo, quella situazione la vive sulla propria pelle, a me questa frase appare una montatura a sfondo politico e una grave offesa all'opera delle forze armate e dell'ordine.
                            E' ovvio che penso poi che se non si fanno scrupoli a mentire così spudoratamente su questo... la credibilità su altre "denunce" scema un pochino! Questo i siti come quello da cui ho tratto il link dovrebbero capirlo.

                            Il tutto è stato tratto da qui: http://www.bambinicoraggiosi.com/?q=node/1227
                            E quanto queste lettere siano veritiere, spontanee e senza secondi fini politici lo si capisce chiaramente dai commenti delle stesse persone che nei campi ci vivono o lavorano, e dai commenti ai commenti.
                            Non dico di non denunciare le cose che non vanno, sia chiaro. Ma io cercherei di farlo con indizi e testimonianze serie, per non incorrere nel solito effetto boomerang!
                            Ultima modifica di BrightingEyes; 28-05-2009, 01:13.
                            “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                            O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                            Commenta


                            • #15
                              BrightingEyes, su certi siti non si pretende che dicano il vero, non ci mettiamo anche noi a far loro da cassa di risonanza. Va bene ascoltare tutto, per avere una visione disincantata e per sapere che certe realtà esistono, ma indignarsi perché gli agitatori di mestiere mettono in giro nei loro spazi notizie false e tendenziose credo siano tempo e pathos sprecati. Farlo al di fuori dei loro spazi è conferirgli una autorevolezza che non meritano.

                              Il mio riferimento al SERT era una intervista ascoltata per radio, da un canale RAI, una rubrica seria, un conduttore serio, mai coinvolto in polemiche, un ospite autorevole (il direttore del centro aquilano), che ha cercato di analizzare il perché della nascita di certe voci e di epurarle delle aggiunte "di colore" fatte da chi vuole vedere del marcio dappertutto al di fuori del proprio orticello.

                              Credo che per onestà intellettuale bisogna dare maggiore risalto a questi interventi, che non a quelli urlati, invece pare che sia esattamente il contrario... e l'esempio viene dall'alto, purtroppo.

                              ••••••••••••

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
                                ma indignarsi perché gli agitatori di mestiere mettono in giro nei loro spazi notizie false e tendenziose credo siano tempo e pathos sprecati. Farlo al di fuori dei loro spazi è conferirgli una autorevolezza che non meritano..
                                io, invece, mi indigno

                                Anche perchè il continuo copia/incollare e, linkare simili cose, crea un ambiente, un fumus poco simpatico

                                Senza contare che, alcune persone, a furia di leggere simili cose (anche in siti e forum che vogliono essere seri), finiscono per crederci o, pensare che, qualcosa di vero deve esserci

                                Odisseo
                                (E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione. (cit. Arancia meccanica) - Ma se quella non arriva, il cervelluto stà inguaiato assai (Odisseo - Gigantosaurus Carinii Patagoniae)

                                Commenta


                                • #17
                                  odisseo, se vai a casa loro non puoi lamentarti che parlano di cose che interessano a loro, quando scrivono qua si assoggettano al nostro regolamento, allora qui interveniamo. Quel che rispondevo a BrightingEyes riferiva ai link che lui aveva riportato e sui quali faceva commenti. Senza quei link quella voce non avrebbe avuto visibilità qua.

                                  ••••••••••••

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
                                    ........
                                    quando scrivono qua si assoggettano al nostro regolamento, allora qui interveniamo..
                                    bene, ogni qual volta individuerò situazioni simili, sarà mia cura indicarvele

                                    Odisseo
                                    (E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione. (cit. Arancia meccanica) - Ma se quella non arriva, il cervelluto stà inguaiato assai (Odisseo - Gigantosaurus Carinii Patagoniae)

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Anche se non li aggiungo per non aumentare lo share, devo dire che la diffusione in rete delle notizie citate da BE si sta moltiplicando. I siti che le riportano in seconda battuta sono ormai moltissimi...

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Io che ci sono stato ed ho conosciuto e parlato con i medici dei campi, non ho sentito parlare di droghe deliberatamente diffuse agli sfollati nelle tendopoli, ma non posso escludere che alcune sostanze possano essere state facilmente introdotte nei campi, soprattutto quello più grande di Piazza d'Armi, dove sono concentrati la maggiorparte dei tossicodipendenti accertati, e dove si riesce facilmente ad entrare passando inosservati.

                                        Invece una cosa piuttosto diffusa è l'impiego sistematico e massiccio di psicofarmaci, tranquillanti e sedativi, con cui si cerca di tenere buoni e calmi chi avrebbe tutto il diritto di dare di matto e chiedere di poter ritrovare una dimensione da essere umano, soprattutto dopo aver subito lo shock e la tragedia di aver perso tutto e tutti, ed ora si trova in un limbo sospeso tra il limite della condizione umana e quella del fenomeno da baraccone, o del pollo da batteria.
                                        Ultima modifica di taote79; 30-05-2009, 13:01.
                                        'This shit's got to go!' (J.Fresco)

                                        Zeitgeist: Moving Forward

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da taote79 Visualizza il messaggio
                                          Invece una cosa piuttosto diffusa è l'impiego sistematico e massiccio di psicofarmaci, tranquillanti e sedativi
                                          secondo tè, come viene trattata la sindrome post traumatica di grandi masse di persone ?

                                          Odisseo
                                          (E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione. (cit. Arancia meccanica) - Ma se quella non arriva, il cervelluto stà inguaiato assai (Odisseo - Gigantosaurus Carinii Patagoniae)

                                          Commenta


                                          • #22
                                            nel peggiore dei modi, drogandole.
                                            'This shit's got to go!' (J.Fresco)

                                            Zeitgeist: Moving Forward

                                            Commenta


                                            • #23
                                              alternative alle cure prescritte dai medici ??

                                              cosa dovrebbero fare ? fregarsene ?
                                              ma allora, qualcuno lamenterebbe (a ragione), il fatto di essere stati abbandonati

                                              quindi ?

                                              Odisseo
                                              (E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione. (cit. Arancia meccanica) - Ma se quella non arriva, il cervelluto stà inguaiato assai (Odisseo - Gigantosaurus Carinii Patagoniae)

                                              Commenta


                                              • #24
                                                l'alternativa è rendergli la permanenza nelle tendopoli più umana con un supporto psicologico.

                                                imbottirli di farmaci è la cosa peggiore e più sbrigativa che si possa fare, per ignorare il problema, non per risolverlo.
                                                'This shit's got to go!' (J.Fresco)

                                                Zeitgeist: Moving Forward

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da taote79 Visualizza il messaggio
                                                  Invece una cosa piuttosto diffusa è l'impiego sistematico e massiccio di psicofarmaci, tranquillanti e sedativi, con cui si cerca di tenere buoni e calmi chi avrebbe tutto il diritto di dare di matto e chiedere di poter ritrovare una dimensione da essere umano, soprattutto dopo aver subito lo shock e la tragedia di aver perso tutto e tutti, ed ora si trova in un limbo sospeso tra il limite della condizione umana e quella del fenomeno da baraccone, o del pollo da batteria.
                                                  Ora sei anche laureato in medicina?

                                                  Saluti.

                                                  [MODERAZIONE: Fede1975, è così che iniziano le polemiche, mi auguro che i messaggi che seguono (che non ho ancora letto) non colgano la provocazione : ma che motivo hai di fare una simile battuta? Un attacco diretto alla persona che lascio solo per far leggere a tutti la motivazione per cui adesso ti becchi una infrazione che potrebbe costarti il ban automatico, visto che ne hai già un'altra. Qui discuti sull'argomento in modo educato, o te ne stai zitto. Non c'è spazio per lo sfottò. nll]


                                                  Federico
                                                  Ultima modifica di nll; 31-05-2009, 13:19.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    non mi sembra che su questo forum, tu e tanti altri sapientoni, parliate solo di quello che è previsto conosciate da quel che c'è scritto sul vostro pezzo di carta, comunemente noto come 'titolo di studio'.
                                                    'This shit's got to go!' (J.Fresco)

                                                    Zeitgeist: Moving Forward

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da taote79 Visualizza il messaggio
                                                      l'alternativa è rendergli la permanenza nelle tendopoli più umana con un supporto psicologico.
                                                      pur con tutti i limiti, viene già fatto, quindi, quale è il problema ?

                                                      Odisseo
                                                      (E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione. (cit. Arancia meccanica) - Ma se quella non arriva, il cervelluto stà inguaiato assai (Odisseo - Gigantosaurus Carinii Patagoniae)

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        il problema è proprio che non viene fatto, o dove viene fatto è assolutamente inadeguato.

                                                        mentre conviene molto di più tenerli buoni con le pillole.


                                                        io ti parlo per esperienza diretta, tu a che titolo parli??
                                                        'This shit's got to go!' (J.Fresco)

                                                        Zeitgeist: Moving Forward

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          curiosità, mi piacerebbe capire una buona volta cosa dovrebbero fare, secondo la tua esperienza, per tirare fuori quache decina di migliaia di persone dalle conseguenze psicologiche di una catastrofe

                                                          Odisseo
                                                          (E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione. (cit. Arancia meccanica) - Ma se quella non arriva, il cervelluto stà inguaiato assai (Odisseo - Gigantosaurus Carinii Patagoniae)

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            sicuramente non imbottirli di farmaci, poi, rendere più 'normale' la loro permanenza nelle tendopoli, dandogli qualcosa da fare, ricostruendo un tessuto relazionale, sociale e culturale, assisterli con equipe di psicologi.
                                                            'This shit's got to go!' (J.Fresco)

                                                            Zeitgeist: Moving Forward

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR