Analisi di nuovi e vecchi veicoli spaziali . - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Analisi di nuovi e vecchi veicoli spaziali .

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • nll
    ha risposto
    Veramente l'articolo evidenzia proprio la discrepanza tra l'epoca del martello, non solo per il tipo di manufatto, ma anche per la composizione ferrosa della testa, e la datazione al carbonio della roccia in cui è inglobato. Dove vedi la fake news, quando ancora si stanno analizzando le ipotesi e nessuno, tranne i giornalisti, ha ancora tratto ipotesi, men ché meno conclusioni in merito?
    Ma tu li leggi gli articoli, o ti limiti al titolo?

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Riporto un articolo oltremodo stupido , per convincere la gente di cose inesistenti .
    Una evidente fake news o notizia falsa del martello preistorico .

    https://cultura.tiscali.it/news/arti...-milioni-anni/





    A parte che questo tipo di martello per forma e dimensioni mi ricorda degli utensili già visti nelle campagne siciliane .

    Se fosse cosi antico come dicono il manico di legno non esisterebbe più , invece si vede bene in evidenza .

    ----------------

    Incuriosita la famiglia contattò degli archeologi affinché lo studiassero. Dalle analisi si scoprì che la roccia che incastonava il martello aveva milioni di anni. Ci si riferiva cioè ad un’era nella quale, secondo l’attuale scienza umana, sul nostro pianeta l’uomo non era ancora comparso. Davvero un bel dilemma da un punto di vista scientifico, insomma. Come spiegano questo fatto gli archeologi?
    ----------------


    Certo che di buontemponi ce ne è di tutti i tipi come quelli delle statue di Modigliani che invece erano state realizzati da ragazzi in vena di scherzare .

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Diciamo pure che la missione è stata un parziale successo ed un parziale insuccesso .
    Diamo un colpo alla botte ed un colpo al battaglio .

    https://www.tgcom24.mediaset.it/spaz...-202402k.shtml

    La nave spaziale Starship della SpaceX è andata perduta durante il rientro nell'atmosfera, durante il suo terzo test in volo.

    La navicella progettata per i viaggi verso la Luna e Marte ha eseguito correttamente i passaggi previsti nel test, ma durante il rientro, quando il veicolo si trovava ormai alla quota di 65 chilometri dalla zona prevista per l'ammaraggio, il segnale è scomparso dai radar.

    Tutti questi elogi vantati a vanto della missione non li vedo .
    Stanno facendo mille prove e mille voli per portare l'uomo sulla Luna e su Marte (molto improbabile ).
    Pensare che nel 1969 andavano venivano dalla Luna come niente fosse , con semplice razzo il saturn5 senza tutte queste prove e perdita di segnale al rientro nell atmosfera .

    Pensare che gli astronauti parlavano dalla Luna alla terra in meno di 1 secondo quando al luce impeiega invece 3 secondi in andatta e ritorno .
    Una cosa stupefacente ....

    Basta che copiavano il Saturno 5 ed erano apposto , ma nemmeno questo sono in grado di fare dopo 60 anni .

    In dubbio è anche come dovranno toccare il suolo lunare quando hanno fallito la missione già il 50% dei rover lunari .
    E...pensare che 60 anni fa con un LEM appiccicato con il nastro adesivo allunavano senza problemi .


    Lascia un commento:


  • BrightingEyes
    ha risposto
    Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
    Viene da ridere e pensare che nel 1969 riuscirono a fare allunare e riportare indietro tutti gli astronauti delle 8 missioni lunari .
    A pensar ma si fa peccato ...ma a volte si azzecca ....
    Non credo che ti serva sforzarti per pensare male. Tanto non ci azzecchi comunque!
    Quello americano era un lander PRIVATO, di un'azienda che, verosimilmente, avrà anche mezzi importanti, ma non è certo a livello di una nazione come gli interi Stati Uniti!
    Quello russo era un fiore all'occhiello dell'industria cosmomautica russa, espressamente approntato per dimostrare che la Russia anche senza il supporto della tecnologia occidentale può fare da sola!
    Si... grande dimostrazione, vero! Infatti la notizia è stata velocemente sepolta e quasi dimenticata. L'ennesima figuraccia di una nazione in cui i massimi livelli dell'industria, anche la più avanzata, sono afflitti da corruzione dilagante.
    Probabilmente qualcuno s'era venduto il carburante russo per farsi la dacia sul Mar Nero... hihihi

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    MI viene da ridere ...si parlava del lander russo ed ora un landar americano ha fallito la sua missione .

    Non è che per caso ci sono gli extraterrestri sulla Luna ...?

    https://www.fanpage.it/innovazione/s...ai-sulla-luna/

    Il viaggio di Peregrine è fallito: perché il lander privato non arriverà mai sulla luna
    Astrobotic ha già programmato un’altra missione entro la fine dell’anno, l’obiettivo infatti è lanciare veicoli spaziali commerciali diretti verso il satellite della Terra.



    Prima ancora del lancio la Nasa e Astrobotic hanno spiegato di essere pienamente consapevoli delle difficoltà di far atterrare la navicella sulla luna. “Se si guarda indietro al corso della storia, solo circa la metà di quelle missioni hanno avuto successo

    Viene da ridere e pensare che nel 1969 riuscirono a fare allunare e riportare indietro tutti gli astronauti delle 8 missioni lunari .

    A pensar ma si fa peccato ...ma a volte si azzecca ....

    Lascia un commento:


  • BrightingEyes
    ha risposto
    Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
    Ora si pone il problema di perfezionare questo starship gigantesco e ci vorrà tempo e denaro e sarà sempre problematico secondo me .
    E, come sempre, SBAGLIAVI!
    Sbagliavi a aprile (il denaro c'è e in pochi mesi hanno risolto quelli che a te sembravano problemi insormontabili) e sbagli ora!
    I 33 raptor che funzionano ora perfettamente all'unisono sono un avanzamento tecnologico enorme rispetto ai motori del Saturn V. I 5 motori del Saturn davano una spinta di 3390 Ton (Quant'era potente il motore del Saturn-V? - Cronache dal Silenzio). Ognuno dei Raptor spinge circa 300 Ton. Fatti tu i conti! Il tutto consumando molto meno carburante e soprattutto carburante facilmente ottenibile anche su Marte (superando la necessità di portarsi dietro pure il carburante per il ritorno. E come ciliegina pure utilizzando un razzo totalmente recuperabile e riutilizzabile con costi enormemente inferiori.
    L'intera corsa alla Luna fu più che altro una battaglia nel mezzo di una vera guerra. Quindi con modalità, costi e rischi del tutto normali in guerra! Ma inaccettabili in tempo di pace e per fini pacifici.
    Verissimo che gettarono una quantità di soldi inimmaginabile oggi, verissimo che corsero fregandosene altamente di controlli e prove di sicurezza, verissimo che misero a fortissimo rischio le vite dei SOLDATI, esattamente come si fa in guerra durante un attacco ad esempio.
    Eppure, anche così, nonostante la potenza straripante economica degli USA di allora, ci misero anni e decine di tentativi graduali.
    E' ovvio ai bambini, seppure non ai pensionati vedo, che la tecnologia attuale sarebbe tranquillamente in grado di ricostruire non uno, ma decine di Saturn V. Il fatto che non si siano costruiti altri Saturn V è solo perchè non ce n'era alcun bisogno!
    Per il viaggio su Marte il Saturn V sarebbe utile quanto le pinne in Tibet. E soprattutto nessuno stato odierno affronterebbe quei costi.
    Musk con il suo progetto sta dimostrando al mondo (guadagnandoci pure qualcosa finora) che investire in questo sogno è oggi possibile. Il ritorno sulla Luna è ormai deciso ed evolve in maniera del tutto distinta dal progetto di SpaceX. Quando avranno completato il percorso di test e prove (che è pubblico, ampiamente conosciuto e deciso da anni) alluneranno e porteranno uomini e donne sulla Luna in condizioni molto più sicure ed economiche che 50 anni fa.
    Non si è "perso" nulla, expy. Forse qualcosa hai perso tu però.
    Sembri sempre di più il classico umarell da cantiere che gigioneggia con gli amici dicendo "vogliono tirare su un palazzo di 50 piani... ma per me non ce la faranno mai se usano quelle tecniche! Ai miei tempi si che si lavorava bene! Oggi con tutta sta tecnologia non ci capiscono più un tubo nemmeno loro".
    E invece loro "ci capiscono"!
    Siamo noi che ormai non capiamo più granchè e affoghiamo nel sarcasmo la nostra malinconia senile...

    Originariamente inviato da teoria del tutto Visualizza il messaggio
    se la macchina fosse nello spazio senza attrito e un volano liquido di plasma girasse a 30 km al secodo e lo deviassi rompendo il suo equilibrio in una linea retta contro la cabina, la cabina non acquisisce la direzione e la velocità del liquido contro la parete della cabina?
    Secondo me se la macchina nello spazio avesse un passeggero questo si ritroverebbe lanciato verso Andromeda con buone speranze di raggiungerla nel giro di qualche miliardata di anni!
    Ma anche se la cosa fosse possibile (e non credo che lo sia)... ma l'energia non è che te la inventi sul momento eh! Il volano che gira a 30 km/s lo fa perchè ha assorbito l'energia necessaria a lanciarlo a quella velocità. Anche ammettendo che riesca a trasmettere quell'energia alla navicella senza disintegrarla sul colpo... ci spieghi poi che fai? Ricarichi il volano con una cyclette??
    Non ci sono altri modi per vincere la gravità (al momento) che la spinta dei razzi. Fatevene una ragione!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 21-11-2023, 12:16.

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Starship di SpaceX raggiunge lo spazio per la prima volta, poi esplode in volo




    Mi viene da ridere .....


    https://www.repubblica.it/esteri/202...usk-420653130/


    Dopo più di 50 anni si sta ancora provando come andare sulla Luna di questo passo ci andranno tra 100 anni o forse mai .

    Io mi accontenterei che costruissero un razzo simile al Saturn V , ma credo che nemmeno quello sanno fare pur avendo tutti dati disponibili .

    Almeno spero che quei dati siano veritieri e non imbrogliati .
    Solo che oggi è difficile imbrogliare , ci sono troppe telecamere e troppi spettatori e gli esprimenti sono pubblici e non gestiti dalla NASA statale .

    E' il secondo o terzo botto a cui assisto , diciamo divertito ....non che sia contento . Sarei contento se ci riuscissero , io non ho molto tempo per assistere allo sbarco Lunare , figuriamoci a quello su Marte .

    Sembra che in 50 anni si sia persa tutta la tecnologia che in 10 anni ci ha portato sulla Luna ...

    Sembra che in 50 anni si sia persa tutta la tecnologia che in 10 anni ci ha portato sulla Luna ...50 anni fa ...

    Viene veramente da pensare male .
    Come ...?...50 anni fa andarono sulla Luna 6 volte ritornando illesi con 18 astronauti ed oggi non riescono a mandare un razzo con uomini a bordo sulla Luna ?
    Non mori nessuno dei 18 astronauti con un Lem appiccicato col nastro adesivo , ci sono le foto .
    Oggi morirebbero tutti prima di arrivarci .
    Ultima modifica di experimentator; 19-11-2023, 04:11.

    Lascia un commento:


  • teoria del tutto
    ha risposto
    Sono passati quasi 54 anni dal primo uomo sulla luna ma siamo fermi ancora alla stessa tecnica di allora non ci posso credere.
    per girare i satelliti usano anche dei volano e ciò mi fa credere che un sistema interno sebbene nello spazio può agire anche al' esterno.
    È mai stato provato a far girare uno o anche due volano di cui uno in senso orario e il secondo in senso antiorario per controbilanciare e poi deviato la loro forza cinetica perpendicolarmente alla loro rotazione per terminare contro la struttura della navetta?
    Se una macchina frena di colpo il passeggero e gli oggetti nella macchina procedono nel senso di marcia, se la macchina fosse nello spazio senza attrito e un volano liquido di plasma girasse a 30 km al secodo e lo deviassi rompendo il suo equilibrio in una linea retta contro la cabina, la cabina non acquisisce la direzione e la velocità del liquido contro la parete della cabina?

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Facendo una analisi a freddo di quanto successo a Starship ...

    https://www.ilsole24ore.com/art/star...texas-AECtWqJD

    Starship, il razzo gigante di SpaceX esplode in volo pochi minuti dopo il lancio di prova


    Maah dico ... che sia stato un successo o meno o un successo a metà ...
    Ora dico avevamo già una tecnologia consolidata dopo lo sbarco sulla Luna ... costruire vettori cosi grossi e potenti porterà sempre più problemi .
    Voglio dire se lo scopo è portare in orbita moduli più grandi e più pesanti si potevano abbreviare i tempi utilizzando vettori già sperimentati e frazionando i moduli come si è fatto per stazione spaziale orbitante .
    Avevo letto tempo fa che per portare in orbita 1 kg di materiale occorrono 18 kg di combustibile , quindi questo implicherebbe che raddoppiare il carico utile significa costruire razzi sempre più pesanti a dismisura .
    Il razzo per andare su Marte richiede un carico maggiore ?
    Bene anziché costruire un mostro difficilmente gestibile come lo starship si potevano utilizzare due vettori meno pesanti ed ottenere lo stesso scopo .
    Il resto viene assemblato nello spazio dove non vi è gravità con un rendezvous .
    Basta imitare la natura e la selezione naturale , come si è visto gli animali più grossi vanno estinzione mentre quelli più piccoli sopravvivono , ricordo l'esempio dei dinosauri .

    Questo vale anche per i velivoli che debbono atterrare sulla Luna o su Marte , più pesanti sono più problematico sarà il loro toccare il suolo alieno e poi si pone il problema della ripartenza dal suolo extraterrestre .

    Ora si pone il problema di perfezionare questo starship gigantesco e ci vorrà tempo e denaro e sarà sempre problematico secondo me .
    Tanto valeva utilizzare quello che abbiamo e che si è dimostrato essere più sicuro , fare 2 -3 viaggi , assembrare il tutto nello spazio e da li partire per le missioni extraterrestri .
    Tra l'altro per motivi di sicurezza sarebbe bene avere più veicoli spaziali piccoli per salvare gli astronauti per esempio se rimanessero bloccati , per malfunzionamento di un veicolo ,sul suolo lunare o marziano .

    Lascia un commento:


  • teoria del tutto
    ha risposto
    Esperienza ed errori sono d' accordo, ma parlare di grande tecnologia lanciare un tubo nello spazio ho dei seri dubbi. Lo spinlanch per lanciare I satelliti da terra senza razzi che accenderanno al' ultimo, sebbene usi una tecnica da uomini primitivi è roba di alta tecnologia. Non per nulla la NASA finanzia il progetto.
    Si parla di lanci di tonnellate ma la maggior parte sono tonnellate di carburante per alzare altro carburante .
    Ma la cosa strana è che sono tanto presi ad usare questo sistema di lancio che non ne vedono altri.
    La terra ed altri pianeti le comete ecc.. viaggiano da millenni senza motore e nessuno che si chiede come fa?
    Nello spazio tutti i pianeti sferici e girano attorno ad un baricentro di sistema senza un motore e non ci chiediamo perché noi dobbiamo prendere un enorme sigarone e spararlo nello spazio?


    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto

    Gli imbecilli siamo noi che vi ascoltiamo e che sprechiamo soldi per far volare un razzo che esplode , miliardi dollari bruciati da dare ai poveri .
    Gli esperti sono quelli che i rubano i soldi e che sono contenti dell'insuccesso del razzo perché serve per fare esperienza .
    Ma finiscila di dire buffonate ... vai a lavorare ...

    Lascia un commento:


  • Darwin
    ha risposto
    Si sei un incompetente esattamente come i giornali generalisti e basta leggerli per rendersi conto delle sciocchezze che scrivono.

    Poi continui a commentare qualcosa che non conosci visto che questo lancio non era previsto che starship entrasse in orbita.

    I commenti dei altri boomer come te mi spiace ma l'unica opinione che possono formare è quella sul livello infimo di tali commentatori, Uberto Eco ha detto che internet ha dato voce a legioni di imbecilli

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Vabbe il test non è riuscito o è riuscito a metà , si può essere contenti di avere mezzo bicchiere vuoto , ma il test sarebbe riuscito se avesse completato la messa in orbita .

    Ma la mi opinione non conta nulla o non sono solo io a lamentarmi dell'insuccesso , basta leggere i social ed i titoli dei giornali .
    Se sono stupido ed incompetente io , lo sono anche loro .

    Elon Musk, che ha seguito il lancio il diretta, è stato ripreso con un'espressione raggiante che poi, in quattro minuti, è apparsa sconsolata.

    https://www.ilsole24ore.com/art/star...texas-AECtWqJD

    https://www.corriere.it/tecnologia/2...b49f8xlk.shtml

    https://www.tgcom24.mediaset.it/spaz...-202302k.shtml

    Basta leggere i commenti ironici e ridevoli degli utenti per farsi una opinione .
    Ultima modifica di experimentator; 21-04-2023, 15:00.

    Lascia un commento:


  • Darwin
    ha risposto
    Sai quali erano i target di SpaceX per questo lancio? no e probabilmente non li avresti nemmeno capiti.
    Che esplodesse Musk lo aveva messo in conto gia ben prima del lancio. Ci sono dichiarazioni pubbliche disponibili.
    IL punto principale era che il booster partisse e questo è stato raggiunto. Era la prima volta che è stato acceso con tutti i motori disponibili, era anche da valutare l'efficacia della rampa di lancio e li c'è da lavorare.
    E comunque tanto per evidenziare la tua incompetenza, non esploso è stato fatto esplodere dopo aver scaricato il carburante perchè non è avvenuta la separazione tra booster e starship.

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Originariamente inviato da Darwin Visualizza il messaggio
    Al solito da totale incompetente non ne hai azzeccata una nemmeno per sbaglio.
    .
    Aaah bene ... se tutto fosse andato liscio come doveva andare non eravamo qui a discutere , ma al massimo potevamo elogiare il bel volo ...

    Sembra che ci sei o ci fai ....inutile essere contenti di un insuccesso , il razzo ha fatto un botto ed è esploso ...punto .

    Poi.....come dire si fa buon viso a catti gioco ... sappiamo tutti questa tecnica ... io quando perdo al biliardo faccio i complimenti e stringo la mano al mio avversario e dico che ha giocato bene .

    Si vedeva chiaramente che Elon era contrariato al momento del botto , dopo ha accennato ad un sorriso visto che tutti ridevano .

    Sarò contento quando tutto andrà per il verso giusto ed applaudirò , ma al momento non vi è nulla di applaudire ...

    Lascia un commento:


  • BrightingEyes
    ha risposto
    Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
    Si miracoli della scienza si va per tentativi falliti .
    Si vedeva già alla partenza che vi era un problema dalla scia lasciata dal razzo scoppiettante , ma se a te piace cosi tienitelo pure .
    L'unico problema che si è visto è la mancata accensione di alcuni dei motori. Il razzo è salito senza alcun "scoppiettamento". Ed è stato un grande successo in quanto è molto, molto difficile anche solo pensare di fare partire un mostro del genere da Terra.
    Le tue sono le solite "analisi" del pensionato boccalone che si istruisce su Mazzucco.
    Elon era raggiante ed è stato inquadrato più volte.
    La tecnologia di 50 anni fa è dove deve essere. Gloriosamente in un museo per i particolari non più utili e superati dalle nuove tecnologie e tuttora in uso, migliorata, per i particolari invece ancora in uso.
    Il razzo che porterà gli astronauti sulla Luna è già stato lanciato con successo più volte e nell'ultimo lancio è arrivato alla Luna girandoci attorno a quota relativamente bassa (80 km se non erro) e tornando pure indietro. Nel novembre 2024 (data prevista al momento) la NASA lancerà lo stesso razzo, più che collaudato, con equipaggio umano per TORNARE sulla Luna.
    Il progetto di Musk per Marte sarà molto più avanti negli anni, ma forse nemmeno tanto vista la velocità con cui testano, correggono, ritestano e alla fine hanno successo! I Falcon ormai sono una efficiente realtà che fa risparmiare milioni e milioni da anni. Infatti tu non commenti nemmeno più i loro lanci. Eppure anni fa erano tantissimi gli scettici, specie fra i giornalisti sempre attenti a fare titoli per solleticare le fantasie del lettore "non addetto"!
    A noi non resta che augurarci di resistere abbastanza da vedere questi successi, in quanto purtroppo l'età avanza per tutti. Anche se qualcuno pare abbia preso più slancio ultimamente...


    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Si miracoli della scienza si va per tentativi falliti .
    Si vedeva già alla partenza che vi era un problema dalla scia lasciata dal razzo scoppiettante , ma se a te piace cosi tienitelo pure .
    Dove è finita la tecnologia di 50 anni fa ? Se la sono dimenticata ?
    Sono 20 anni di prove e di scoppi , ci sarà da ridere quando andranno sulla Luna ...ma quando ??

    La mancata separazione ..? Ora hanno problemi a separare i due razzi ?

    Lascia un commento:


  • Darwin
    ha risposto
    Al solito da totale incompetente non ne hai azzeccata una nemmeno per sbaglio.
    da dove iniziamo?
    Staship con la Luna non centra una cippa.
    Il razzo non arrancava a salire , infatti il problema è stato la mancata separazione del Booster dalla starship. Per cui hanno scaricato il propellente prima di azionare l'autodistruzione, infatti non si è vista la fiammata che doveva esserci contando le oltre 200 tonnelate di propellente stivate nella Starship.

    Si va per tentativi, è il metodo della SpaceX per loro funziona, in fatti i Falcon 9 decollano e atterrano faendo quello che veniva ritenuto impossibile, La SpaceX fondata nel 2002 è diventata l'azienda primaria per quanto riguarda il volo spaziale, Experimentator è solo riuscito a darsi i like da solo e forse ma dico forse a fare la carbonara senza panna.
    Booster 7 e Starship 24 ( e questo già dovrebbe fare pensare che ci sono sti una serie di elaborazioni continue) sono già stati superati dai modelli successivi BN9 sarà il prossimo al volo e non solo è diverso ma anche motori modificati, cosi come la SN 25.

    Continua a fare figure da incompetente.

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    V
    Non so chi siano i "giornalisti" da cui ti abbeveri, ma immagino siano della tua forza ed italiani. Quindi inaffidabili. Il test sarebbe stato considerato "fallito" se il SSH fosse esploso sulla rampa. Invece, nonostante il fallimento di almeno 4 motori, la nave è decollata perfettamente. Inoltre non è "esplosa", ma è stata fatta esplodere da Terra perchè uscita di traiettoria.
    Ho visto in diretta su focus , i giornalisti erano americani e vi era la traduzione simultanea . Erano contenti e come dici te () il test secondo loro era un successo , ma poi hanno inquadrato Elon e dalla espressione era seccato , nero in faccia ... Mi pare ovvio ridere ...
    Comunque allegria un bel botto anche se carnevale è finito mette sempre di buon umore .

    Che fosse stata fatta esplodere mi pare ovvio ,ci sono arrivato anche io , immagina un po ..., perché ho visto che il razzo arrancava a salire anzi andava scendere .
    comunque un bel divertimento , meno male che che non c'erano persone a bordo ...

    Qua si va per tentativi ogni volta come si fosse all'asilo e non si sono mai sperimentati razzi . Non ho mai visto tutti questi botti ai tempi del Saturno 5 .
    Vi sono dei calcoli ingegneristici ben precisi su tutti i materiali quindi questo sperimentare e ridere dell'insuccesso è comico .

    Che ci riescano dopo vari tentativi vedremo , siamo qui proprio per questo ,, ma si doveva già andare sulla Luna e siamo oltre la data prevista che è stata spostata di altri 2 anni .
    Alcuni motori non si sono accesi dopo tutti i controlli che hanno fatto e dopo che il primo tentativo era stato abortito .
    Sono cose che fanno pensare ...

    Miracoli della scienza ...ma qui miracoli ne vedo pochi ...

    Lascia un commento:


  • BrightingEyes
    ha risposto
    Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
    ed è finito il sogno di portare l'uomo sulla Luna ...
    Veramente per andare sulla Luna basterà ed avanzerà la missione Artemis 2 della NASA che partirà nel 2024.
    Questo test doveva dimostrare la fattibilità della partenza da Terra di un mostro come il SuperHeavy con tanto di carico. Ed il test è stato un successo sotto quasi tutti i punti di vista. E l'obbiettivo dichiarato del progetto Starship è MARTE, non la Luna (che sarà comunque una tappa importante delle missioni per Marte).
    Non so chi siano i "giornalisti" da cui ti abbeveri, ma immagino siano della tua forza ed italiani. Quindi inaffidabili. Il test sarebbe stato considerato "fallito" se il SSH fosse esploso sulla rampa. Invece, nonostante il fallimento di almeno 4 motori, la nave è decollata perfettamente. Inoltre non è "esplosa", ma è stata fatta esplodere da Terra perchè uscita di traiettoria.
    Inoltre abbiamo già testato almeno due sistemi di cellula di sopravvivenza al lancio per i razzi.
    Altro fail, Expy!

    Ah... ti ricordo che ti divertivi tanto anche con i fallimenti della serie Falcon in fase di ri-atterraggio. Ora la SpaceX recupera praticamente tutti i lanciatori. La politica di test continui accettando gli inevitabili fallimenti (e quello di oggi NON è un fallimento!) alla fine paga eccome!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 20-04-2023, 17:33.

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Ahahhha ... allegria ...

    Partita Strachip un bel botto in volo dopo qualche minuto ed è finito il sogno di portare l'uomo sulla Luna ...

    il bello è che ho atteso qualche ora con entusiasmo e trepidazione , per vedere questo lancio spettacolare da vedere ed è stato veramente spettacolare che ho riso tanto .
    Ma ci debbono andare con quel razzo antidiluviano sulla Luna e su Marte ?
    Il bello che ridevano anche i 3 giornalisti dicendo che il test era riuscito e che i dati raccolti sarebbero serviti .
    Come dire non mostrare mai quello che si pensa veramente .
    Insomma si va avantia via di tentativi e fallimenti non si sa bene cosa costruire .
    Diceva il giornalista che non esiste al momento un sistema di salvataggio degli astronauti in caso di fallimento o aborto della missione .

    Insomma siamo messi bene ....


    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio

    Ma no ... la fisica di oggi già ci dice quali sono i nostri limiti fisici ed umani , non credo che vi saranno grosse novità nel campo delle fisica .
    I limiti imposti dalla relatività sono invalicabili ed inviolabili ...sono delle certezze fisiche .
    La velocità delle luce non è superabile e noi non siamo in grado di raggiungere nemmeno un decimo o un centesimo o millesimo di essa .

    Con le attuali conoscenze certo. Ma vedremo un domani. O meglio, vedranno....

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

    Ma no, al momento e' cosi', ma cio' che accadra' domani non lo sappiamo. Io mi riferivo al momento. Tra 50 o 100 anni, sempre che non ci ammazziamo da soli prima, non abbiamo idea di quali possibilita' ci saranno.
    Ma no ... la fisica di oggi già ci dice quali sono i nostri limiti fisici ed umani , non credo che vi saranno grosse novità nel campo delle fisica .
    I limiti imposti dalla relatività sono invalicabili ed inviolabili ...sono delle certezze fisiche .
    La velocità delle luce non è superabile e noi non siamo in grado di raggiungere nemmeno un decimo o un centesimo o millesimo di essa .


    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
    Credo che sarà difficile per l'uomo se non impossibile poter fare viaggi su altri sistemi planetari .
    Forse al massimo riusciremo ad andare su Marte o sulla Luna . Gli altri pianeti sono impossibili .




    Ma no, al momento e' cosi', ma cio' che accadra' domani non lo sappiamo. Io mi riferivo al momento. Tra 50 o 100 anni, sempre che non ci ammazziamo da soli prima, non abbiamo idea di quali possibilita' ci saranno.

    Lascia un commento:


  • BrightingEyes
    ha risposto
    Thus Spoke Zarathustra...

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Credo che sarà difficile per l'uomo se non impossibile poter fare viaggi su altri sistemi planetari .
    Forse al massimo riusciremo ad andare su Marte o sulla Luna . Gli altri pianeti sono impossibili .

    Non credo quindi che altre specie aliene riescano a venire da noi sulla terra se sono fatti di carne ed ossa come noi .

    Il limite delle velocità della luce è invalicabile noi non riusciremo ad andare più veloci di quanto facciamo oggi .

    Le velocità superluminali sono una fantasia fantascientifica irrealizzabile ne oggi ne domani , cosi come il teletrasporto solo fantasie .



    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Il fatto che siamo ancora ai primordi e' vero, non so se arriveremo (e semmai quando) all'Enterprise di Star Treck.Missioni senza uomini sono all'ordine del giorno, per il resto siamo a livello dell'isolano che mette assieme quattro travi per raggiungere l'isolotto a fianco. E' pero' anche vero che la ricerca sta spingendo dopo un lungo periodo quasi letargico. Si deve attendere.

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Guardavo questo video del splashdown di Artemis 1

    https://youtu.be/HsevepzzeZU





    La mia considerazione è : dopo 50 anni dalla missione Apollo non facciamo altro che usare lo stesso schema di 50 anni fa .
    Torniamo sulla terra con una capsula che è la centesima parte del razzo partito per lo spazio . Il resto si è perso e disperso nello spazio inquinandolo di detriti .

    Insomma non abbiamo fatto nessun progresso , non siamo ancora in grado di utilizzare una astronave che riesca ad uscire ed rientrare sulla terra con lo stesso veicolo con cui è partita . Il sogno della spoletta spaziale è fallito .

    Neppure la stazione spaziale rotante a gravità terrestre è stata realizzata , siamo ancora alla età pioneristica della ricerca spaziale .
    Altro che progresso , tranne cellulari e telefoni siamo ancora ai primordi .

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Originariamente inviato da experimentator
    Spetta ...spetta ...ancora la missione non è¨ finita .


    Ripeto ancora la missione non è finita .
    Una rondine non fa primavera .

    Le missioni Apollo furono più numerose ed i pochi anni , qui per cominciare si parla del 2026 , vediamo se a parità di missioni vi saranno parità di non incidenti .
    Già dalla partenza mi sembra che hanno toppato .
    Dopo la lunga esperienza acquisita con propellente idrogeno col Saturn 5 e lo shuttle perdere idrogeno da una valvola non mi sembra il massimo .

    Ma dico aspettiamo . Se già si prospetta un ritardo per il 2026 , secondo me andiamo oltre il 2030 .

    Se ci sarò ancora applaudirò al successo della missione ... ci mancherebbe , se non altro per essere ancora vivo dopo tutto questo tempo .

    Secondo me aspettano che muoiono di vecchiaia tutti quelli che erano in vita a quella epoca ....

    tipo 2001 odissea nello spazio ....

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
    Spetta ...spetta ...ancora la missione non è finita .
    L'Elefante ha partorito il topolino ...
    e' geneticamente impossibile, alla peggio un elefantino...

    Lascia un commento:

Attendi un attimo...
X