annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

indivinello....

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • indivinello....

    una volta inventai un indovinello di cui io solo riuscivo a trovare la soluzione, e quando nell'arco degli anni lo riproponevo mi scomettevo sempre una mangiata di pesce, sicuro che nessuno trovasse mai la soluzione, ora c'è internet e il pubblico a disposizione è molto più ampio ed è facile imbattersi dal contadino (come me) all'astrofisico....quindi niente scommessa ma solo la soddisfazzione della soluzione...... l'indovinello è il seguente....... avete a disposizzione 13 palline, tutte uguali per forma e dimensione, ed apparentemente anche di materiale....mettiamo solo il colore diverso (solo a scopo identificativo per la soluzione). ora il vostro scopo è riuscire a identificare la pallina di peso diverso (diverso vuol dire che non so se e quanto sia più o meno pesante rispetto alle altre) rispetto alle 12 che pesano uguali.... avendo a disposizzione 3 pesate in una bilancia a 2 piatti (tipo quelle di una volta, dove da una parte andava la merce e dall'altra i pesi marcati) senza logicamente poter contare su nessun supporto di pesi esterni , solo confrontando le palline tra loro... (per questo ho messo colori diversi, per identificarle nella pesata..... non ci sono trucchi , solo pura logica matematica .... tra 15 gg scriverò la suluzione, se almeno uno avra provato a rispondere. se qualcuno la troverà prima, daro conferma, se è una soluzione sbagliata ci ragioneremo insieme (nel caso esista una soluzione diversa da quella che ho trovato io)......
    Ultima modifica di giuggiolo0107; 28-08-2009, 17:01.
    Faccio il contadino....ma... Www.attoripersbaglio.it :dev::dev:
    cosa ne pensate?...http://www.energeticambiente.it/agri...ansgenico.html

  • #2
    4/4 e 5 le tengo in mano, se bilancia pari vuol dire che la più pesante è in mano , quindi delle 5 in mano faccio 2/2 e 1 in mano se bilancia ancora pari, quella in mano è la più pesante diversamente se scende da una parte faccio 1/1, cosi come sopra se è nella prima pesata.

    Commenta


    • #3
      magari fosse così facile, ma io non ho specificato se è più pesante o più leggera...... quando ne metti 4/4 se un piatto va giù e uno su, sei dinuovo a zero, perchè sai che è tra quelle 8 ma non sai in quale piatto............
      Faccio il contadino....ma... Www.attoripersbaglio.it :dev::dev:
      cosa ne pensate?...http://www.energeticambiente.it/agri...ansgenico.html

      Commenta


      • #4
        va a finire che anche qui non trovo nessuno che mi dia la soluzione......
        Faccio il contadino....ma... Www.attoripersbaglio.it :dev::dev:
        cosa ne pensate?...http://www.energeticambiente.it/agri...ansgenico.html

        Commenta


        • #5
          un pipistrello domanda all'altro , lo sai quale è stato il peggior giorno della mia vita ?

          Risposta : quando mi sono svegliato con la diarrea .

          Commenta


          • #6
            Prima pesata: 4 e 4
            - bilancia equilibrata: scarto queste otto e tengo le ultime 4
            Seconda pesata: 2 e 1+1 (due delle ultime 4 da una parte, una delle ultime 4 + una standard dall'altra parte)

            - bilancia piatta: quella di peso diverso è quella mai pesata, e non mi serve la terza pesata per stabilirlo.

            - bilancia non in equilibrio:
            Terza pesata: peso una delle due palline del piatto che scende.

            - bilancia in equilibrio: la pallina diversa è quella dell'altro piatto
            - bilancia non in equilibrio: la pallina dalla parte del piatto più basso è quella di peso diverso
            In caso la prima pesata desse un risultato di non equilibrio:
            Seconda pesata: 2+1 e 2+1 (2 palline del piatto pesante con 1 del piatto leggero su entrambi i piatti).

            - bilancia in equilibrio:
            Terza pesata fra una delle due palline non pesate nella seconda pesata, ed una standard:
            - bilancia in equilibrio: la pallina diversa è quella non pesata nè nella seconda, nè nella terza pesata
            - bilancia non in equilibrio: la pallina diversa è quella pesata.

            - bilancia non in equilibrio: devo stabilire con una sola pesata se la pallina a peso diverso fa parte delle due risultate pesanti dalla seconda pesata (e già risultate pesanti dalla prima) o se è quella del piatto leggero (e già risultata leggera alla prima pesata) ad essere più leggera..
            Terza pesata: una delle due risultate pesanti con quella leggera da una parte, due standard dall'altra:
            - bilancia in equilibrio: la pallina non pesata è quella diversa
            - bilancia non in equilibrio:
            - le due palline standard salgono: è la pallina "pesante" ad essere diversa.
            - le due palline standard scendono: è la pallina
            "leggera" ad essere leggera.

            Commenta


            • #7
              bravo... ilprocedimento è leggermente diverso dal mio ma sembra che funzioni il tutto...... giustamente bisognava puntare sul fatto che la pallina o va sempre im basso ,o va sempre in alto.....p.s. che lavoro fai????
              Faccio il contadino....ma... Www.attoripersbaglio.it :dev::dev:
              cosa ne pensate?...http://www.energeticambiente.it/agri...ansgenico.html

              Commenta


              • #8
                ..a questo punto sono curioso di conoscere il tuo metodo delle tre pesate!
                Sono ingegnere ed attualmente lavoro per una società che fa ricerca su biocarburanti da microalghe.

                Commenta


                • #9
                  allora partenza 4/4... pari e faccio come te.... una su e una giu..... procedo cosi : in un piatto ne metto 2 di quelle "pesanti" e 2 di quelle "leggere" nell'altro piatto 1 "pesante" 1 "leggera" e 2 neutre in questo modo se un piatto va su e uno giu ne elimino comunque 3 , e ne rimango 2 accoppiate e una solitaria.... peso tra loro le 2 accoppiate (che sono o "pesanti " o "leggere" ,stabilito nella pesata precedente) se la bilancia è pari è la terza, se una va su e una giu prendo quella che che rimane costante ..... ragionamento contorto , spero si sia capito.....
                  Faccio il contadino....ma... Www.attoripersbaglio.it :dev::dev:
                  cosa ne pensate?...http://www.energeticambiente.it/agri...ansgenico.html

                  Commenta


                  • #10
                    Carino... ne ho uno anche io:

                    Due eminenti matematici, il professor Somma ed il Professor Prodotto (li chiamerò S e P per semplicità, d'ora in poi) si esibiscono davanti ad una platea. Un presente è pregato di pensare due numeri interi positivi, X1, X2, maggiori di 1 (e diciamo non troppo grandi, facciamo minori di mille). Su di un biglietto, scrive la somma S dei due numeri (X1+X2); su di un altro, il prodotto P degli stessi due numeri (X1*X2). Ad S viene consegnato il primo biglietto, a P il secondo, in modo che ognuno dei due professori conosca unicamente il proprio dato.

                    Comincia a parlare S, e rivolto a P afferma:
                    "Con i dati in mio possesso posso affermare che tu non puoi indovinare i due
                    numeri!"
                    P riflette, ed afferma a sua volta:
                    "E' proprio vero: io non posso indovinare i due numeri!"
                    A questo punto, dopo una riflessione, S esclama:
                    "Ora conosco i due numeri!"

                    Ok, lo so che sembra un dialogo strambo... ma non lo è! Quali sono i due numeri e perchè?


                    Uno un po' più pratico, per chi non ama troppo i numeri:
                    Un elettricista deve stendere un collegamento tra due punti distanti, due isole, e utilizza un cavo multipolare sottomarino da dieci poli.
                    Però, una volta posato il cavo e recatosi su una delle due isole, si rende conto che il produttore del cavo gli ha fatto lo scherzetto di non colorare i poli! Tutti bianchi...
                    A disposizione ha solo un tester, del nastro adesivo e la macchina spelafili, oltre ad un'etichettatrice da usarsi sui singoli poli.

                    Domanda: quanti viaggi deve fare tra le due isole per poter correttamente associare i poli?

                    Ultima modifica di endymion70; 01-09-2009, 11:52.

                    Commenta


                    • #11
                      http://vedo.altervista.org/giochi-pr...e-prodotto.htm

                      Io la soluzione l'ho presa dal web, dove credo che anche tu hai preso il quesito.

                      Per il filo a 10 poli, dobbiamo considerare la resistenza dei conduttori a zero (teorica) o quella reale?

                      Se consideriamo quella reale bastano due viaggi.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da NinoS Visualizza il messaggio
                        http://vedo.altervista.org/giochi-pr...e-prodotto.htm

                        Io la soluzione l'ho presa dal web, dove credo che anche tu hai preso il quesito.
                        No, il quesito che tu hai riportato è un po' diverso, anche se l'approccio è simile. (la soluzione non è quella del quesito).

                        Per il filo a 10 poli, dobbiamo considerare la resistenza dei conduttori a zero (teorica) o quella reale?
                        Il tester serve solo per verificare la conducibilità.

                        Se consideriamo quella reale bastano due viaggi.
                        Bastano due viaggi comunque. Magari se qualcun altro prova a scrivere la soluzione...

                        Commenta


                        • #13
                          Dal primo lato metti in corto i fili 1-2-3-4 e li marchi come gruppo A, 5-6-7 gruppo B , 8-9 gruppo C e 10 gruppo D (che rimane solo).

                          Vai dall'altro lato e con il tester identifichi il gruppo A (quello con 4 fili), il gruppo B (con tre fili) il gruppo B (2 fili), il gruppo D cioè il filo 10.

                          A questo punto colleghi il filo 10 (che è quello singolo) ad un filo del gruppo A e lo marchi A1, ad un filo del gruppo B e lo marchi B5, un filo del gruppo C e lo marchi C8.
                          Il filo rimasto libero del gruppo C, lo marchi C9 e lo colleghi a un filo del gruppo B che marchi B6 ed a un filo del gruppo A che marchi A2.
                          Il filo rimasto libero del gruppo B lo marchi B7 e lo colleghi a un filo del gruppo A che marcherai A3.

                          Torni dall'altro lato, scolleghi tutti i fili (mantenendo le marchiature dei gruppi di appartenenza) e identefichi i singoli filo in questo modo:
                          Filo N. 1 = filo del gruppo A in corto con il gruppo B il gruppo C e il filo 10 (gruppo D)
                          Filo N. 2 = filo del gruppo A in corto con il gruppo C e il gruppo B
                          Filo N. 3 = filo del gruppo A in corto con il gruppo B
                          Filo N. 4 = filo non collegato con nessuno
                          Filo N. 5 = filo del gruppo B in corto con i gruppi A - C - D
                          Filo N. 6 = filo del gruppo B in corto con il gruppi C - A
                          Filo N. 7 = filo del gruppo B in corto con il gruppo A
                          Filo N. 8 = filo del gruppo C in corto con i gruppi A-B-D
                          Filo N. 9 = filo del gruppo C in corto con i gruppo B-A
                          Filo N. 10 = l'unico il filo che apparteneva al gruppo D

                          Spero di non essermi confuso con lettere e numeri, ma la logica dovrebbe essere comunque corretta.
                          File allegati
                          Ultima modifica di NinoS; 04-09-2009, 10:27.

                          Commenta

                          Attendi un attimo...
                          X
                          TOP100-SOLAR