annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Energia Quantistica

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Energia Quantistica

    Possiamo affermare che ogni cosa che prima ritenavamo filosofia è poi risultata essere scienza, dalla terra quadrata alla velocita della luce, forse molti crederanno che tutto questo è ridicolo o forse non della nostra portata, ma ci sbagliamo, in questi ultimi periodi sembra che la meccanica classica e quella relativistica non spieghino nemmeno 1/4 della fisica, poiche il resto risiede nella meccanica quantistica, in questi ultimi periodi solo chi non vuole vedere non vede quello che sta accadendo, la scienza si abbraccia alla religione, la fisica allo spiritualismo, la fisica moderna lascia posto a una fisica che và oltre ogni limite e che ci permette cose che prima ritenavamo come ogni cosa solo fantascienza.
    L'energia quantistica è l'energia del futuro, quella che usano in presunti ufo etichettati non terrestri oppure terrestri ma di sicuro occultati alla scienza ufficiale.
    Adesso da qui voglio partire con una riflessione e poi attendo delle risposte, ho già visto che qui si parte a razzo con le critiche senza valutare quello che una persona dice e quali sono le sue idee, ma accetto ogni critica, quello che voglio dire a tale argomento è che tutti sappiamo che la massa produce una forza gravitazionale e nello stesso modo anche l'energia, poiche energia è uguale a massa e meglio ancora la massa è una forma di energia, adesso con i buchi neri abbiamo teorizzato buchi spaziotemporali, tunnel e curvature, secondo voi una fonte di energia non è in grado di produrre un campo gravitazionale da formare un buco spaziotemporale ?

  • #2
    Allora, filtrando questa curiosa massa di prosopea complottistica, se la tua domanda è:
    secondo voi una fonte di energia non è in grado di produrre un campo gravitazionale da formare un buco spaziotemporale ?
    posso solo risponderti che posta così è davvero troppo generica. un 'campo di curvatura' alla Star Trek è allo stato attuale una bella e complicatissima elaborazione matematica che va ben al di là della domanda come la poni.
    In natura, per adesso, l'unico potenziale candidato a wormhole, è la coppia Buco Nero-Buco Bianco, che non è sfruttabile a causa delle condizioni estreme del suo 'ingresso' (gravità) e della sua 'uscita' (getti di energia potentissimi).
    Per potere creare una deformazione spaziale così potente occorrono quantitativi di massa e di energia che in laboratorio proprio non si possono creare.
    Quanto ai misteri della meccanica quantistica, per quanto sia vero che a quel livello succedono cose veramente strane, è altrettanto vero che ogni fenomeno quantistico rimane CONFINATO a quel livello. Il mondo macroscopico funziona secondo le sue leggi e amen, quelle stesse leggi che applichiamo con successo ogni santo giorno in ogni applicazione, da quelle domestiche a quelle spaziali.

    Commenta


    • #3
      1) non si risponde 'a raffica'. Prenditi due minuti, unifica le risposte e si evita confusione.
      2) come ho già detto, le regole del mondo quantistico non si applicano a quelle del mondo macroscopico. Se non ci credi, ti basta osservare il comportamento della materia e dell'energia, che rispecchiano ogni legge da noi elaborata, salvo condizioni estreme quali sono i buchi neri.
      3) I 'buchi bianchi' sono oggetti puramente teorici. A differenza dei buchi neri, i cui effetti nei confronti della materia che li circonda sono ben studiati ed osservati, queste loro 'controparti' sono una mera speculazione al momento senza riscontro.
      4) ammetto senza problemi di non essere un matematico d'alto livello, ma non occorre una specializzazione per sapere che un quantitativo di energia necessario a curvare lo spaziotempo fino a formare un tunnel wormhole è spaventosamente elevato e per ora fuori dalla nostra portata.
      5) se io sono troppo generico per te, tu, in quanto responsabile di questo thread, hai il sacrosanto dovere di portare delle prove/elaborazioni a sostegno delle tue idee, non lamentarti con gli altri che ti portino la pappa pronta. Quindi, io chiedo di buon diritto a te, cosa ti porta specificamente a sostenere le tue...curiose ipotesi?

      Commenta


      • #4
        Ho aperto questo thread per porre una domanda con lo scopo di vedere le risposte che avrei ricevuto, è normale che parliamo teoricamente e quindi le prove di cui parli tu sono logiche ossia matematiche e statistiche e non scientifiche, quindi cosi come non ci vuole tanta sapienza in matematica per capire quanta energia ci vuole per creare un buco spaziotemporale, tanto meno c'è ne vuole per capire che l'antienergia (se è a quello che prima ti riferivi) non è l'unico modo per ottenere una notevole quantita di energia tale da curvare a tal punto lo spaziotempo.
        Poi riferisco che i buchi bianchi di cui tu parli che sono fatti di antienergia e quindi di massa negativa sono molto più
        lontani tecnologicamente che l'energia di punto zero e indiscussamente fuori rotta a confronto di quella nucleare e elettromagnetica.
        Non credi che l'energia di punto zero se estratta dal suo stato quantico sia capace della stessa cosa ?
        Teoricamente non è molto più semplice trovare un modo per estrarre energia dalle particelle virtuali che produrre particelle con massa negativa ?

        Commenta


        • #5
          be', visto che l'effetto casimir è una realtà comprovata, teoricamente sarebbe possibile ottenere energia da esso...ma!
          L'effetto Casimir si manifesta, appunto, su ordini di grandezza talmente infinitesimi e in condizioni di laboratorio talmente particolari da non potere essere sfruttato industrialmente o anche solo per caricare un LED (che per tanti sembra essere diventato un'unità di misura, ormai). In realtà, fantascientificamente parlando, volendo replicare le condizioni necessarie per ottenere un solo Kw con l'effetto casimir, occorrerebbe creare un impianto che solo per il mantenimento costerebbe MOOOOOOOOOOOLTO di più di quanto si guadagnerebbe con l'effetto stesso.

          Commenta


          • #6
            Ma tu mi parli di estrarre energia di punto zero attraverso l'effetto casimir, ma ci sono tanti altri metodi per estrarla, per esempio pensa a tutti gli effetti provocati da questa e non solo quello di casimir.

            Commenta


            • #7
              per esempio pensa a tutti gli effetti provocati da questa e non solo quello di casimir.
              bene, faresti cortesemente qualche esempio?

              Commenta


              • #8
                Valmax vedi che teoricamente la scienza ufficiale ha dichiarato che svariati effetti della meccanica quantistica si originano a causa della energia di punto zero, oltre a quello di Casimir ?
                Effetto Lenz, l'emissione spontanea, l'evaporazione dei buchi neri, la stabilità dell'atomo di idrogeno, la forza di van der waals, lo spostamento di lamb-rutherford ........ non mi dire che non lo sapevi che basta scrivere energia del vuoto su wikipedia, Valmax forse tu prima parlavi di estrarre l'energia di punto zero seguendo l'effetto casimir con le microcavita dei moduli fotovoltaici a micrograp, sistema brevettato da bernard haish e john bedini, ma sai comè, cover up ! E poi il dispositivo non è tanto grande e l'energia che produce e molto superiore a quella che consuma.

                Commenta


                • #9

                  Note di Moderazione: nll
                  Non sono ammesse polemiche e attacchi alla persona, anche se in forma ironica. Se avete esaurito il tema della discussione basta rivolgere la propria attenzione ad altro. Non tollero il proseguire su questo andazzo e alle prossime violazioni del regolamento fioccheranno le sanzioni.


                  ••••••••••••

                  Commenta


                  • #10
                    energia elettrogravitazionale o energia gravitomassiva =
                    energia di punto zero + energia elettronucleare =
                    energia nucleare forte + energia elettrodebole =
                    energia nucleare debole + energia elettromagnetica =
                    energia elettrica + energia magnetica.

                    Una carica elettrica ad alto voltaggio produce un campo magnetico che poi viene investito da un campo elettromagnetico ad alta frequenza, a tutto poi viene sommata
                    la energia nucleare debole che interagisce con quelle elettromagnetica, la cosi chiamata energia elettrodebole, questa a sua volta investisce un atomo radioattivo che emetterà per via dell'energia nucleare forte e dell'energia elettrodebole una forma di energia detta elettronucleare che sarà capace di raggiungere le frequenze di planck cosi da poter estrarre energia dal vuoto che sara usata per condensazione e propulsione sotto forma di energia elettrogravitazionale che interferirà inoltre con i campi di higgs e i campi tachionici.
                    Ultima modifica di FrankNet; 01-09-2010, 15:26.

                    Commenta

                    Attendi un attimo...
                    X
                    TOP100-SOLAR