annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

La fusione nucleare fredda

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • La fusione nucleare fredda

    La domanda fondamentale ...
    E' possibile fare la fusione nucleare fredda mediante una banale cella elettrolitica senza usare generatori di neutroni?
    Certo che possibile!...
    Ma prima bisogna capire per bene come funziona la teoria del cosidetto "generatore di neutroni a spallazione", senza questa comprensione inutile andare avanti.
    Dopo che che si capito come funziona allora possiamo procurarci una cella elettrolitica ed iniziare gli esperimenti.
    Il generatore di neutroni a spallazione assomiglia un pochino al cosidetto "tubo a raggi X", nel tubo a raggi X vengono sparati elettroni che vanno a sbattere su una piastra metallica, la collisione genera raggi X.
    Nel generatore di neutroni a spallazione vengono sparati (spallati) ioni di idrogeno a forte velocità, gli ioni di idrogeno vanno a sbattere contro una piastra di tungsteno, la collisione genera neutroni.
    Come vedete esiste qualche analogia tra il tubo a raggi X e il generatiore di neutroni a spallazione, nel primo vengono sparate cariche elettriche e nel secondo pure.
    ---------------------------------------------------------------------------------------
    Bene!
    Adesso che sappiamo la teoria del generatore di neutroni a spallazione questo generatore lo mettiamo da parte perch non ci serve pi.
    Ci serve invece una cella elettrolitica piena di acqua salata, il catodo fatto di tungsteno.
    (Che strana coincidenza!)
    Anche qui c' il tungsteno...
    Diamo tensione agli elettrodi (catodo e anodo) e comincia la produzione di idrogeno e ossigeno, non succede niente di particolare cio dal punto di vista della fusione fredda non funziona un tubo.
    Perch la FF non funziona ?
    La risposta semplice, gli ioni di idrogeno vanno a sbattere contro la piastra di tungsteno con insufficiente energia.
    E' lo stesso discorso del generatore di neutroni col il vuoto spinto al suo interno, se la tensione insufficiente gli ioni vengono lanciati lostesso ma quando andranno a sbattere contro la piastra non ci sarà produzione di neutroni.
    Esiste quindi una soglia da superare, questa soglia vale per il generatore di neutroni a spallazione e vale anche per la cella elettrolitica.
    Ritornando al discorso della cella, lo ione di idrogeno deve andare a sbattere contro il catodo di tungsteno con una certa velocità che non deve essere minore di una certa soglia minima, questa velocità dipende proporzionalmente dalla tensione.
    Perci con una tensione alta abbiamo alte probabilità di produrre neutroni, neutroni difficili da rilevare perch assorbiti dagli stessi ioni.
    Ed un bene che questi neutroni vengono assorbiti dagli ioni, un bene per 2 motivi
    Primo motivo i neutroni sono pericolosi dal punto di vista medico, secondo motivo l'assorbimento di un neutrone da parte di uno ione di idrogeno emette notevole quantità di energia.
    L'Energia emessa calcolabile con la seguente equazione
    Energia=N+(H+)-MD
    dove N la massa del neutrone, H+ la massa dello ione di idrogeno, MD la massa del deuterio ovvero la massa del prodotto di scarto.
    Quindi inizialmente non abbiamo acqua pesante che costa un occhio della testa ma abbiamo acqua del rubinetto, (con aggiunta di sale allo scopo di aumentare la conduttanza dell'acqua di rubinetto).

    Energia=N+(H+)-MD

    2,2 x 10^6 elettronvolts = N+(H+)-MD

    oppure possiamo anche scrivere

    deuterone = neutrone + (ione di idrogeno) - (2,2 x 10^6 elettronvolts)
    L'equazione appena descritta sopra rappresenta il segreto della fusione nucleare fredda in una cella elettrolitica contenente acqua schifosa di rubinetto con aggiunta di acqua salata, (catodo di tungsteno).
    <img src=">

    Edited by stranger - 9/10/2006, 13:58

  • #2
    waw,che fortuna..
    l' turnà il genco...
    te s che stai bene...
    adesso che hai risolto tutto,fusione calda e fredda,
    reazioni a catena..pressione ... non considerate??
    genco-stranger,
    perch non provi nel progetto sforzomaggiore?
    veramente interessante...

    Commenta


    • #3
      ciao genco!

      Commenta


      • #4
        Posso sapere, perch continui ad aprire discussioni identiche le une alle altre ?

        Non riesci a rimanere su un argomento ?
        Non riesci a rimanere in un 3d o, magari te ne scordi ?

        Vuoi intasare il forum di discussioni modello presa per i fondelli ?
        Non vuoi che si vedano troppo le critiche che ricevi ?

        Odisseo

        Edited by odisseo - 3/10/2006, 09:18

        Commenta


        • #5
          CITAZIONE (stranger @ 3/10/2006, 08:41)
          Non provo perch non sono il tipo che truffa la gente, e non sono neanche il tipo che si fa pubblicità gratuitamente in modo cosi subdolo.


          ma "sforzo maggiore" non la stessa cosa di "forza maggiore", cerca bene tra i 3d.
          un progetto nuovissimo e molto interessante, diciamo che supera di molto
          tutti gli altri.

          Commenta


          • #6
            esatto genco,
            non hai controllato bene...

            sono sicuro che porterai tonellate di idee per il progetto-----

            Commenta


            • #7
              beh, genco, dopo aver caldeggiato il tuo ritorno,
              e aver definito ingiusto il ban,
              adesso ho il mio giusto ritorno...che fortuna..

              riguardo à tua "teoria"....
              secondo te, quindi ,dovremmo avere un consistente aumento di deuterio,,nella soluzione al plasma...

              come spieghi ,che anche con acqua pesante abbiamo all'incirca gli stessi effetti?
              abbiamo allora un aumento di trizio?

              in soluzione, quando pensi che aumenti il drift ionico all'aumento di voltaggio?

              boh, beh, queste saranno domande sconvenienti, per uno come te...
              rispondi solo se ne hai voglia,
              a st misere questioncelle,
              com'?
              la fusione calda non funziona perch quelli là non tengono conto della pressione...
              fantastico,,,


              Commenta


              • #8
                CITAZIONE (rabazon @ 3/10/2006, 12:33)
                riguardo à tua "teoria"....
                secondo te, quindi ,dovremmo avere un consistente aumento di deuterio,,nella soluzione al plasma...

                Esatto!
                Dovremmo ottenere deuterio
                Perch lo ione di idrogeno quando va a sbattere contro la piastra produce un neutrone lentissimo.
                (se la velocità dello ione o la tensione elettrica sufficientemente alta)


                CITAZIONE (rabazon @ 3/10/2006, 12:33)
                come spieghi ,che anche con acqua pesante abbiamo all'incirca gli stessi effetti?
                abbiamo allora un aumento di trizio?

                Anche lo ione di deuterio quando va a sbattere contro la piastra produce anch'esso un neutrone lentissimo, ma non so spiegare gli effetti che alludi, comunque ho visto che al supermercato l'acqua pesante (D20) non la vendono , vendono invece l'acqua distillata (H20).
                -------------------------------------------








                Forse (ma questa una ipotesi da verificare)
                L'acqua bidistillata meglio di quella salata perch l'acqua bidistillata resistente alla corrente elettrica e quindi permette una tensione elettrica pi alta tra anodo e catodo, e quindi permette un'accelerazione degli ioni di idrogeno pi alta, quindi avremmo una probabilità pi alta di ottenere neutroni lentissimi, e realizzare finalmente
                (2,22 x10^6 elettronvolts) = N + (H+) - deuterone.

                Commenta


                • #9
                  ciao genco-stranger,
                  tutto sommato effettivamente hai portato la tua idea,bene, bravo,
                  non c' bisogno per sostenerla che continui con astruserie sulla f.f.
                  o sui generatori di neutroni, sulle ricerche con accelleratori,fusione calda,
                  complotti di multinazionali, contro di te magari...

                  ti voglio dire che se hai inventato un generatore di neutroni a spallazione, che con 140W produce un flusso di 10+22neutroni su cm2 per sec,
                  hai una cosa di enorme potenza tra le mani...
                  forse qualche problemuccio di sicurezza...
                  allora s che hai una macchina a rendimenti enormi..
                  oppure un'arma di spaventosa potenza, con un raggio capace di incenerire all'istante qualsiasi essere vivente...

                  in pratica avresti gli stessi effetti di una bomba N,senza il fastidioso bisogno di farne scoppiare una ogni sec...

                  dentro quel barattolino che hai postato,pensa te...
                  secondo me, poi, potresti benissimo produrre deuterio, ed energia facilmente,
                  ottenere magari 100Kw facilmente,
                  pensa che se no dovremmo far scoppiare una bomba N con potenza oltre i 10 Kilotons ...

                  ma vabb, lo hai solo sognato , altri con magari qualche appoggio in pi,pensano di produrre un generatore a spallazione nel 2012..partendo da ora nel progetto,

                  tu lo hai risolto in un par d'ore...
                  su con la vita..

                  Commenta


                  • #10
                    CITAZIONE (stranger @ 3/10/2006, 17:02)
                    l'acqua bidistillata resistente alla corrente elettrica e quindi permette una tensione elettrica pi alta tra anodo e catodo, e quindi permette un'accelerazione degli ioni di idrogeno pi alta

                    1) L'acqua bidistillata conduce pochissimo (ad es. anche 1 S/cm). Quindi sottoposta ad un campo elettrostatico essa si POLARIZZA ed il fenomeno della conduzione elettrica (movimentro degli ioni) del tutto trascurabile. E 'sta cosa non l'hai ancora capita! Anche in precedenza range">hai fatto confusione tra polarizzazione e dissociazione/ionizzazione. Siccome l'acqua non conduce apprezzabilmente, allora non c' nessuno spostamento di cariche notevole.


                    2) A me, nei vari corsi di Chimica, han sempre insegnato che non corretto dire che l'acqua sia parzialmente dissociata in H+ ed OH-: questa una semplificazione. H+, in soluzione, in realtà idratato nella forma di urple">H3O+,

                    anche se probabilmente la sua forma potrebbe essere H+(H2O)4 ovvero

                    H9O4+. Quindi non ci sono protoni dissociati nella soluzione!

                    Saluti.

                    Edited by Wechselstrom - 5/10/2006, 02:27

                    Commenta


                    • #11
                      CITAZIONE (Wechselstrom @ 5/10/2006, 02:14)
                      CITAZIONE (stranger @ 3/10/2006, 17:02)
                      l'acqua bidistillata resistente alla corrente elettrica e quindi permette una tensione elettrica pi alta tra anodo e catodo, e quindi permette un'accelerazione degli ioni di idrogeno pi alta

                      1) L'acqua bidistillata conduce pochissimo (ad es. anche 1 S/cm). Quindi sottoposta ad un campo elettrostatico essa si POLARIZZA ed il fenomeno della conduzione elettrica (movimentro degli ioni) del tutto trascurabile. E 'sta cosa non l'hai ancora capita! Anche in precedenza range">hai fatto confusione tra polarizzazione e dissociazione/ionizzazione. Siccome l'acqua non conduce apprezzabilmente, allora non c' nessuno spostamento di cariche notevole.


                      2) A me, nei vari corsi di Chimica, han sempre insegnato che non corretto dire che l'acqua sia parzialmente dissociata in H+ ed OH-: questa una semplificazione. H+, in soluzione, in realtà idratato nella forma di urple">H3O+,

                      anche se probabilmente la sua forma potrebbe essere H+(H2O)4 ovvero

                      H9O4+. Quindi non ci sono protoni dissociati nella soluzione!

                      Saluti.

                      quoto

                      Odisseo

                      Commenta


                      • #12
                        salve, wech,
                        condivido,

                        per questo errore sull'idrogeno libero in soluzione, lo hanno commesso molti e pi titolati del forum,(propendo personalmente con la tua seconda..)
                        alcuni si sono dati anche il nome ad una cella...
                        quindi.. comprensione...per tutti...altri se stanno a cercà neutroni... anvedi questo quanti ne produce)

                        quindi... cosa ?...boh...
                        ma genco-stranger sembra abbia un gns, a spallazione che con 140W me produce un flusso di neutroni di 10+20 su cm2 per sec,,,
                        e sono prudente,,,
                        caro genco-stranger,
                        con quel gns l, puoi fare de tutto,(certo che vado in egitto, elektron)
                        poi se me dici che tutti i neutroni fondono a fare deuterio..,
                        vedi che roba de potenza che mi sogni, me tiri fuori 30 Mw con 140 w,
                        hai migliorato i calcoletti..
                        waw.. per ogni tanto, cambiare fornitore..
                        anche se penso che per reattori di piccola taglia,
                        rendimenti di trasformazione di calore in elettricità siano attorno ad un 20%, forse meno,(50 Mw , non so , piccola taglia?)
                        anche se fosse, beh, 20Mw contro 140w,adesso s che hai una macchina che rende forte...da un inverso all'altro..
                        e ce voleva tanto?
                        sei prontissimo per lo sforzomaggiore...



                        Commenta


                        • #13
                          CITAZIONE (Wechselstrom @ 5/10/2006, 02:14)
                          1) L'acqua bidistillata conduce pochissimo (ad es. anche 1 S/cm). Quindi sottoposta ad un campo elettrostatico essa si POLARIZZA ed il fenomeno della conduzione elettrica (movimentro degli ioni) del tutto trascurabile. E 'sta cosa non l'hai ancora capita! Anche in precedenza range">hai fatto confusione tra polarizzazione e dissociazione/ionizzazione. Siccome l'acqua non conduce apprezzabilmente, allora non c' nessuno spostamento di cariche notevole

                          .

                          Io penso che a casa avrai un televisore.
                          Se non a cristalli liquidi, oppure al plasma sarà funzionante col vecchio metodo del tubo catodico.

                          Ai capi del tubo catodico c' una tensione da 25 kv a 31 kv, mettici quella tensione li ai capi della cella e poi sappiami dire se si muove qualche carica,

                          (controlla anche che la distanza degli elettrodi non sia eccessiva, facciamo solo un centimentro).





                          Chissà se in quel modo li si produce qualche neutrone lentissimo per spallazione sul catodo di tungsteno.
                          boh!
                          (sarebbe una scoperta eccezzionale perch non ci sarebbe neanche bisogno del GNLS)


                          Edited by stranger - 9/10/2006, 13:59

                          Commenta


                          • #14
                            CITAZIONE (stranger @ 5/10/2006, 13:48)
                            Ai capi del tubo catodico c' una tensione da 25 kV a 31 kV, mettici quella tensione l ai capi della cella e poi sappiami dire se si muove qualche carica

                            Il fascio di elettroni in un tubo catodico un plasma nonneutrale. Ovviamente si verifica un movimento di carica perch sto sottoponendo un plasma sia ad una d.d.p. sia - probabilmente - ad un campo magnetostatico (ai fini della deflessione). Infatti un plasma non un dielettrico. Ma di questo non ti sei ancora raccapezzato.

                            Imponendo 31 kV tra due elettrodi, immersi in acqua bidistillata e distanziati di 1 cm, non credo che avverrà un bel niente, dal momento che la rigidità dielettrica dell'acqua distillata mediamente 1 MV/cm. Certamente ci sarà una corrente di perdita. Per sarà trascurabile, poich la resistività dell'acqua distillata elevatissima. Ad ogni modo, il moto delle cariche componenti questa corrente di perdita non raggiungerà nessuna velocità fantascientifica poich essa sarà limitata dagli urti con le altre molecole della soluzione: analogamente a quanto accade agli elettroni in moto nei solidi conduttori.

                            Infine, ho constatato che discorrere con te , per me, solo una perdita di tempo. ora di darci un taglio.
                            Saluti a tutti!

                            Over and out. image

                            Commenta


                            • #15
                              ciao Welch

                              CITAZIONE
                              Infine, ho constatato che discorrere con te , per me, solo una perdita di tempo. ora di darci un taglio.
                              Saluti a tutti!

                              Over and out.

                              ... davvero molto elegante, non c' che dire...

                              Commenta


                              • #16
                                CITAZIONE (amicoD @ 5/10/2006, 22:46)
                                ciao Welch

                                CITAZIONE
                                Infine, ho constatato che discorrere con te , per me, solo una perdita di tempo. ora di darci un taglio.
                                Saluti a tutti!

                                Over and out.

                                ... davvero molto elegante, non c' che dire...

                                cose che capitano, sopratutto quando l'interlocutore mostra di :
                                a) non capire o ignorare le tue perplessità
                                b) cominci a pensare che ti stia pijando per cu.... (come dite a roma)
                                c) ha problemi con fisica e matematica (problemi che ignora o fa finta di ignorare)
                                d) non prova nemmeno a colmare le lacune pi evidenti, sfruttando le obiezioni altrui per andare a studiarsi quanto stato evidenziato nella discussione

                                Odisseo

                                Commenta


                                • #17
                                  ciao amicod,
                                  ancora con stà storia della lingua biforcurta?
                                  aho, io discuto di cose che penso anche l'altro pu lontanamente intendere,...

                                  con te parlo di canapa,emb?
                                  tolto la solita stronzata de ford,eccc...
                                  che l' come le stronzate solite tue,
                                  te parlo seriamente di un problema o no?

                                  allora...uffa


                                  hei genco-stranger,
                                  perch non posti qui,
                                  non sprecarti troppo,in giro..
                                  tanto te conosciamo...
                                  adesso me salti fuori che te intendi anche de resistenze?
                                  chi il tuo maestro? MOD: Rab se non la finisci di punzecchiare gratuitamente sarai bannato tu! Non la prima volta che ti richiamo, me ne darai atto, e ho tentato tutte le strade. NON OBBLIGARMI A BANNARTI!!!! - eroyka
                                  ma leggiti i tuoi testi,
                                  hai un lavoro da sbrigare...
                                  trova la probabilità d'urto del neutrone -protone...

                                  Edited by eroyka - 6/10/2006, 13:50

                                  Commenta


                                  • #18
                                    CITAZIONE (rabazon @ 6/10/2006, 09:31)
                                    hai un lavoro da sbrigare...
                                    trova la probabilità d'urto del neutrone -protone...

                                    Ecco!
                                    Questo che hai scritto mi interessa veramente.

                                    Ho cercato su internet ma non ho trovato niente, al momento quello che so che la probabilità d'urto (o di acquisizione) aumenta col diminuire della velocità dei neutroni (e questa cosa buona perch significa che poca energia bastevole e non c' bisogno di una centrale elettrica)

                                    Poi dipende naturalmente dal numero dei neutroni che passano nel tempo di un secondo in una area prestabilità che potrebbe essere per esempio un centimentro quadrato.


                                    P=probabilità d'urto
                                    n= numero dei neutroni nel tempo di un secondo in un centimetro quadrato
                                    v=velocità dei neutroni

                                    p = n / v

                                    Ovviamente l'equazione non pu essere cosi semplice, ma grosso modo si intuisce qualcosa sulle dipendenze.

                                    L'equazione esatta non sono riuscito a trovarla, ne a dimostrare qualcosa matematicamente.

                                    Se tu Rabazon mi aiutassi a trovare qualcosa su internet, ne sarei grato.


                                    Commenta


                                    • #19
                                      CITAZIONE (stranger @ 6/10/2006, 12:42)
                                      CITAZIONE (rabazon @ 6/10/2006, 09:31)
                                      hai un lavoro da sbrigare...
                                      trova la probabilità d'urto del neutrone -protone...

                                      Ecco!
                                      Questo che hai scritto mi interessa veramente.

                                      Ho cercato su internet ma non ho trovato niente, al momento quello che so che la probabilità d'urto (o di acquisizione) aumenta col diminuire della velocità dei neutroni (e questa cosa buona perch significa che poca energia bastevole e non c' bisogno di una centrale elettrica)

                                      Poi dipende naturalmente dal numero dei neutroni che passano nel tempo di un secondo in una area prestabilità che potrebbe essere per esempio un centimentro quadrato.


                                      P=probabilità d'urto
                                      n= numero dei neutroni nel tempo di un secondo in un centimetro quadrato
                                      v=velocità dei neutroni

                                      p = n / v

                                      Ovviamente l'equazione non pu essere cosi semplice, ma grosso modo si intuisce qualcosa sulle dipendenze.

                                      L'equazione esatta non sono riuscito a trovarla, ne a dimostrare qualcosa matematicamente.

                                      Se tu Rabazon mi aiutassi a trovare qualcosa su internet, ne sarei grato.

                                      Sempre a scherzare ehhh ?

                                      Odisseo

                                      Commenta


                                      • #20
                                        No!
                                        Non sto scherzando sono serio.

                                        Ho provato con google a scrivere "neutron tube" e cercare in inglese.

                                        Quasi tutti i generatori di neutroni NON funzionano sul principio di bersagliare il catodo di tungsteno con ioni di idrogeno, e quindi hanno un bassissimo rendimento.
                                        Con quel rendimento l, solo le compagnie aeree o i centri di ricerca possono usarli, per quanto ruguarda FF non se ne parla proprio.



                                        esempio 1, esempio 2, esempio 3, esempio 4, esempio 5



                                        Nell'esempio numero 5 anche riportato il flusso di neutroni e la potenza assorbita, quindi finalmente si possono fare i calcoli per bene senza ipotizzare dati fasulli.



                                        La collisione tra ione di idrogeno e catodo di tungsteno la vanno a fare negli acceleratori di particelle giganteschi come un campo di calcio, la cui velocità dei neutroni altissima e questa grande velocità non serve niente.

                                        Edited by stranger - 9/10/2006, 14:00

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Stranger, sempre a scrivere stron...ate eh? (chiedo scusa per il termine burbero, ma quando ci vuole ci vuole, non vorrei che qualche lettore credesse che a sta roba ci crediamo davvero!)

                                          Un semplice ragionamento porta quell'equazione dritta al cestino. La probabilità che due oggetti si incontrano legata alla superficie d'urto che questi hanno, non alla velocità. La velocità rientra solo se si parla di fenomeni di cattura.
                                          Secondo modo: quell' "equazione di probabilità" sbagliata, e neanche di probabilità possiamo parlare, sai perch?
                                          La velocità si misura in m/s mentre quel numero di neutroni un numero adimensionale rapportato a m^2 e secondi. Una probabilità una costante adimensionale, cosa che da quel rapporto non salta fuori.
                                          Infine, terzo modo, andando a studiare un minimo di fisica si scopre che l'equazione non quella.

                                          CITAZIONE
                                          Quasi tutti i generatori di neutroni NON funzionano sul principio di bersagliare il catodo di titanio con ioni di idrogeno, e quindi hanno un bassissimo rendimento.

                                          Uno di questi giorni ti faccio sedere su un fusor, cosi' appuri direttamente il rendimento del "trabicolo" <img src=">
                                          Ma scherzi davvero???

                                          CITAZIONE
                                          La collisione tra ione di idrogeno e catodo di titanio la vanno a fare negli acceleratori di particelle giganteschi come un campo di calcio, la cui velocità dei neutroni altissima e questa grande velocità non serve niente.

                                          Ti ho già spiegato che quelle velocità servono per ottenere collisioni con energie tali da far saltare fuori particelle che in natura non esistono (detto terra terra).

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Questo un esempio di calcolo che prende come esempio il modello russo ING-10-50-120
                                            I dati sono stati presi dal seguente sito russo
                                            generatore di neutroni modello ING-10-50-120

                                            Come si vede dalla tabella il generatore di neutroni assorbe esattamente 30 watt ed emette esattamente 1x10^8 neutroni/secondo


                                            Potenza = (2,22 x10^6 elettronvolts) x 10^8 neutroni/secondo
                                            Potenza = 2,22 x 10^(6+8) eletronvolts/secondo
                                            Potenza = 2,22 x 10^14 eletronvolts/secondo


                                            (dal manuale risulta che un elettronvolts uguale a 1,60217646 10^-19 Joule)

                                            Potenza in watt = (1,60217646 10^-19) x (2,22x10^14)
                                            Potenza in watt = 1,60217646 2,22 x 10^-5 watt x sec
                                            Potenza in watt = 3,55 x 10^-5 watt x sec

                                            Sono spiacente ma in questo modo la FF non funziona
                                            Quel generatore non va bene, necessita uno da almeno 1x10^15 neutroni/secondo

                                            Faccio ricordare che non interessa che i neuttroni siano veloci, perci a parità di potenza assorbita possibile, secondo me, aumentare l'intensità del flusso.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              CITAZIONE
                                              necessita uno da almeno 1x10^15 neutroni/secondo

                                              Da dove esce quel valore?

                                              Commenta


                                              • #24
                                                CITAZIONE (Hellblow @ 7/10/2006, 04:24)
                                                Da dove esce quel valore?

                                                Il valore esce rifacendo i calcoli e facendo in modo che il sistema sia conveniente
                                                Si immagina di aumentare il flusso reale di 1 x 10^8 neutroni al secondo di quel generatore con un flusso di un altro generatore, (momentaneamente ipotizzato), per avere convenienza.

                                                Provo a sostituire 10^8 neutroni/secondo con 10^15 neutroni/secondo e rifaccio il calcoli, e quindi vedo cosa succederebbe.

                                                Potenza = (2,22 x10^6 elettronvolts) x 10^15 neutroni/secondo
                                                Potenza = 2,22 x 10^(6+15) eletronvolts/secondo
                                                Potenza = 2,22 x 10^21 eletronvolts/secondo


                                                (dal manuale risulta che un elettronvolts uguale a 1,60217646 10^-19 Joule)

                                                Potenza in watt = (1,60217646 10^-19) x (2,22x10^21)
                                                Potenza in watt = 1,60217646 2,22 x 10^2 watt x sec
                                                Potenza in watt = 355 watt

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Si, continui a scherzare

                                                  Odisseo

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    hei, genco, presumo che per potenza ricavata
                                                    intendi quella da difetto di massa della fusione neutrone + protone ,
                                                    naturalmente ipotizzando che ogni neutrone prodotto
                                                    riesca in questo intento....
                                                    mah....

                                                    tanto per divertirci un p,
                                                    faccio du conti della serva su un bel generatore di neutroni a energia quasi gratis,
                                                    nà bella bomba N...questa si che spalla...
                                                    ipotizzando una massa critica de 10kg de uranio arricchito,
                                                    presumendo che tutta la massa venga fissionata,
                                                    ipotizzando un milionesimo di sec il tempo di fissione...
                                                    avremmo un flusso di neutroni di:
                                                    ipotizzando circa 10+27 nuclei di uranio coinvolti,
                                                    ognuno te spara almeno due neutroni...

                                                    beh, mettiamo 10+27 neutroni su un milionesimo di sec...su cm2.circa...

                                                    un bel flusso... agratis... tranne il costo della bomba e qualche fastidioso effetto collaterale...
                                                    se c' una miscela di deuterio e trizio...
                                                    sotto enorme pressione prodotta dai gamma,
                                                    e temperatura...(ah ..dimenticavo..
                                                    solo il genco e quelli del sole freddo se pensano che quelli là se sdimenticano la pressione...
                                                    veramente buone st barzellette...)
                                                    dove eravamo rimasti?
                                                    ah...le condizioni critiche della miscela dovrebbe aumentare la probabilità di cattura,
                                                    forse potremmo avere sui 100 Kg e passa di miscela,
                                                    oltre alla normale fusione deuterio + trizio..oppure deuterio + deuterio..oppure trizio + trizio...
                                                    anche deuterio + neutrone ,
                                                    per circa 10+23 fusioni..
                                                    10.000 Mj in pi... o oltre fino a un milione di Mj...
                                                    che aggiuhti a circa 10+ 27 fusioni di nuclei, che danno
                                                    circa un miliardo di Mj, non sono un granch...
                                                    a proposito.. a quanti J corrisponde un Megatons equivalente all'energia da esplosione?

                                                    boh.. forse comunque i neutroni servono per qualche cosa collaterale, e comunque rendono ancora pi letale l'esplosione...
                                                    ci devo pensare...
                                                    questi dati non servono per pratiche militari...
                                                    ah genchettino, forse la tua pressa meccanica... divertentissima...
                                                    magari te produce neutroni..







                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      beh,
                                                      su wilki,
                                                      un megaton=4 10+15 j...
                                                      un miliardo di Mj..circa...
                                                      forse ho preso in considerazione una bomba H grossina...
                                                      magari con bombette da 10 kton,la percentuale da ipotetica fusione da neutroni potrebbe incidere notevolmente...

                                                      naturalmente non prendete troppo sul serio la cosa ,
                                                      che non c'entra nulla con ricerche militari,
                                                      semplicemente cerco di capire come un tubetto de goldstein possa paragonarsi a queste emissioni da fissione,
                                                      e anche come una spallazione possa prodursi sotto i 100 Kev...
                                                      fantasie..
                                                      ma perch non farle?

                                                      certo che immaginarsi uno ione H+ in una celletta mizuno,
                                                      con 20/300 V. raggiungere i 100Kev,e sbattacchiare tra i nuclei... boh...
                                                      magari ce lo dice il genco..

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        scusate,riguardo il post,
                                                        volevo dire 100 Mev, non 100Kev,
                                                        prima che tersi me lo trovi...
                                                        comunque il senso non cambia ,
                                                        protoni H+ a 100Mev,
                                                        se ci fossero, sbatterebbero st bekerino de mizuno sulla luna...
                                                        no,meglio, in faccia agli sperimentatori...

                                                        per gencolino,
                                                        se non hai 100Mev almeno, non hai spallazione,
                                                        una piccola reazione a catena....
                                                        per cui un protone incidente riesce a tirar fuori da nuclei vicini fino a 30 neutroni...
                                                        quindi forse con 3 Mev riusciamo a produrre un neutrone..conto della serva..dato che le probabilità di cattura sembrano abbastanza simili..pi alte ad alta energia...comunque..
                                                        capitt?
                                                        se no, a 1.5 Mev, riesci forse ad entrare con un protone dentro un singolo nucleo, ma non hai catena a spallazione..
                                                        (ma le probabilità non le prendi mai in considerazione?mah forse sono già un p troppo complicate e quelle purtroppo te abbassano de brutto i rendimenti dei tuoi calcoletti)
                                                        perch ad esempio, se hai bisogno di avere 10 protoni a 1.5 Mev, per avere una singola fusione,(stima ottimistica)
                                                        forse i 2.2 Mev risultanti non coprono..o no?

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          100 Mev un dato falso di wiki, sufficiente la differenza di massa tra neutrone e protone + un decimo di questa differenza per essere certi che la soglia venga superata.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Caro Genco,
                                                            Come il mio solito non faccio nessuna polemica su ci che scrivi, a parte come, ma qui un'altra storia, qui puoi, anzi DEVI !

                                                            Detto ci, siccome io di ste cose me ne intendo molto poco e potresti refilarmi benissimo un accendino dicendomi che un acceleratore portatile , ti chiedo una cosa e la domanda molto spontanea :

                                                            Ma secondo te, cosa manca per realizzare ci che ipotizzi? in sostanza, qual' la parte pi difficile da realizzare per sperimentare effetivamente ci che esprimi?


                                                            x rabazon
                                                            Io a genco ci voglio credere, anche xke nn mi costa nulla e xke nn so una acca di queste cose.........magari scopriamo che andato a cena con TITOR ????????? :-)
                                                            Nel nuovo millennio l'uomo tornando alla natura distrugger quei mostri e l'energia dell'atomo pulito costruir ancora infinite meraviglie e le ferite dell'umanit, come le guerre non saranno che purtroppo molto tristi incidenti d percorso. (Omero Speri -VR- Pioniere della FF )

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X