annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Infrarossi in camera oscura

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Infrarossi in camera oscura

    Buonasera a tutti.

    Ho allestito una camera oscura in un garage non riscaldato e si è presentato il problema della temperatura dei bagni necessari per lo sviluppo, l'arresto ed il fissaggio delle stampe.
    I chimici dovrebbero mantenere una temperatura di 20°C, e pensavo allo scopo di ricorrere alle comuni lampade riscaldanti ad infrarosso, che offrono un calore mirato e pressochè immediato.

    Vi chiedo un paio di cose:

    - sono efficaci nel riscaldamento di liquidi? Nel caso che wattaggio sarebbe necessario per mantenerli a 20° ad 1-2 m di distanza?

    - considerando che lo spettro di sensibilità delle carte è compreso indicativamente tra i 350 e i 610 nm c'è rischio di compromettere le stampe?

    Ringrazio in anticipo

  • #2
    Credo che dovrai fare delle prove in quanto il calore trasmesso per radiazione è influenzato da diversi fattori riguardo la composizione dell'aria, la densità, la distanza, la presenza di moti convettivi, il tipo e la finitura della superficie riscaldata, il colore e la massa.

    Un calcolo teorico è possibile, ma potendo regolare la potenza della lampada a infrarossi, forse fai prima facendo delle prove pratiche, aiutandoti anche con un potenziometro (non credo che vuoi spingerti fino all'uso di un alimentatore da laboratorio particolare, che ti garantisce sì precisione, ma a un costo elevato).

    ••••••••••••

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Moirè Visualizza il messaggio
      - considerando che lo spettro di sensibilità delle carte è compreso indicativamente tra i 350 e i 610 nm c'è rischio di compromettere le stampe?
      Gli infrarossi, per convenzione iniziano dai 700nm quindi dovresti essere sul sicuro. Ammesso che siano solo infrarossi.

      Tersite
      Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
      Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

      Commenta


      • #4
        Vi ringrazio.

        Sto cercando una soluzione economica.
        Sapreste consigliarmi un prodotto specifico e approssimativamente il wattaggio? Ho letto che le lampade si differenziano in base alla tipologia del filamento e quindi alla frequenza radiante (NIR-MIR-FIR).. Quali sono le più efficaci per scaldare i liquidi?

        Non so proprio verso cosa orientarmi, qualsiasi consiglio sarebbe preziosissimo!

        Commenta


        • #5
          Moirè (complimenti per il nickname!),
          da ex grafico ed ex cromista fotolitografo mi/ti chiedo:
          Le vasche con resistenze elettriche non sono da sempre le più usate ed affidabili?
          Attenzione a non spendere di più nel tentativo di risparmiare...

          Pace!
          Gym
          Dal giorno 08/02/2017 questo account è inattivo.
          Per favore non inviate alcun messaggio (soprattutto mail) al sottoscritto riguardante questo Forum poiché non otterrete alcuna risposta.
          Grazie!

          Commenta


          • #6
            Moire',
            le lampade "a infrarossi" a filamento incandescente emettono sempre anche luce rossa visibile. Le lampade "a infrarossi" a lamiera emissiva o a filamento di carbonio annegato non emettono luce visibile.
            Ciao
            Mario
            Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
            -------------------------------------------------------------------
            Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
            -------------------------------------------------------------------
            L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
            Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
            ------------------------------------------------

            Commenta


            • #7
              Gymania, grazie!
              In camera oscura sono alle prime armi - è un hobby che coltivo a tempo perso - e si è sempre alla ricerca di un compromesso tra le scarse risorse economiche disponibili e la qualità e l'efficienza offerta dalle nuove tecnologie.. In particolare è allettante la possibilità di ottenere un riscaldamento 'a zona' e pressochè immediato dei chimici senza dispersioni (il garage è grande), senza parlare della 'qualità' del calore percepito mentre sono all'opera.. Data la mia esperienza limitata non ero a conoscenza delle vasche a resistenza, ma immagino sia una soluzione anche più costosa..

              Sig. Mario, escludendo le lamiere emissive per questioni di budget saprebbe indicarmi dove reperire lampade a filamento di carbonio annegato? Forse è la soluzione che cerco. Da una breve ricerca online le 'stufe' radianti al carbonio in vendita sembrano avere il filamento esposto...
              Grazie per la consulenza!

              Commenta


              • #8
                Una resistenza "casalinga" che secondo me potrebbe andar bene per scaldare direttamente il bagno può essere la spirale che si mette nel pentolino per scaldare l'acqua per farsi il the (accessorio molto conosciuto da camperisti e trasfertisti), se a questo gli aggiungi un termostato regolabile che ti stacca l'alimentazione allo scaldino il gioco è fatto!

                La spesa totale dei due si aggira intorno ai 20€ (il bollitore a immersione (solo come esempio) è da acquistarsi in un negozio per articoli da campeggio, o da scout, mentre il termostato regolabile lo trovi nei negozi di materiale elettronico).

                Ovviamente le potenze dipendono dalle dimensioni della vasca per lo sviluppo, eventualmente ne puoi usare più d'uno e volendo li puoi pilotare con un unico termostato.

                ••••••••••••

                Commenta


                • #9
                  Quoto nll, e' una soluzione a portata di mano ed economica. Inoltre e' una soluzione gia' sicura per il riscaldamento di liquidi, mentre le altre richiedono interventi di elettrotecnica.
                  Ciao
                  Mario
                  Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
                  -------------------------------------------------------------------
                  Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
                  -------------------------------------------------------------------
                  L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
                  Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
                  ------------------------------------------------

                  Commenta

                  Attendi un attimo...
                  X
                  TOP100-SOLAR