annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

ventola a fotoni

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • ventola a fotoni

    sto cercando di trovarla sulla rete ma non ho trovato la giusta combinazione di parole. non so come si chiama e spero che riusciate ad aiutarmi.

    quello che cerco l'ho visto qualche anno fa in un negozio negli stati uniti.

    somigiliava molto ad una lampadina con all'interno una specie di ventola fatta da 4 lamierine quadrate con un lato bianco e uno nero. non c'erano meccanismi di alcun genere e essendo tutto di vetro li avrei visti. esposta alla luce la ventola all'interno ruota a notevole velocità.

    qualcuno mi sa dire come si chiama o dove trovarla?

    grazie per il tempo che vorrete dedicarmi.

  • #2
    caro topolinus
    Prova alla voce "radiometro"
    ciao
    Tersite

    Commenta


    • #3
      eeemhh

      l'ho trovato... si chiama Radiometro.

      http://www.cittadelsole.it/customer/produc...&cat=112&page=5

      e costa relativamente poco.

      Commenta


      • #4
        Trattasi di un motore stirling MOOOLTO semplificato

        Commenta


        • #5
          CITAZIONE (stranger @ 16/1/2007, 14:56)
          Trattasi di un motore stirling MOOOLTO semplificato

          Mah, a parte che funziona con il calore e con un po' d'aria ci vedo poco dello Stirling...

          Commenta


          • #6
            ed ancor meno con un motore..

            Commenta


            • #7
              CITAZIONE (zakplus @ 16/1/2007, 18:16)
              urple">Mah, a parte che funziona con il calore e con un po' d'aria ci vedo poco dello Stirling...

              Penso che il radiometro funzioni grazie alla pressione di radiazione, non col calore.

              Commenta


              • #8
                CITAZIONE (Wechselstrom @ 16/1/2007, 19:13)
                CITAZIONE (zakplus @ 16/1/2007, 18:16)
                urple">Mah, a parte che funziona con il calore e con un po' d'aria ci vedo poco dello Stirling...

                Penso che il radiometro funzioni grazie alla pressione di radiazione, non col calore.

                Sapevo che funziona perché l'aria in prossimità delle zone scure si espande a causa del calore, "spingendo" la pala.

                Commenta


                • #9
                  Giusto il parere di Zakplus
                  Nell'ampolla non c'è il vuoto assoluto perchè le palette non girerebbero, anche se la pressione della luce un pochino di coppia la fornisce, ma troppo poca per l'effetto che si vede.
                  Ciao
                  Tersite
                  Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
                  Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

                  Commenta


                  • #10
                    CITAZIONE (stranger @ 16/1/2007, 14:56)
                    Trattasi di un motore stirling MOOOLTO semplificato

                    :lol: :lol:

                    Sul perchè il radiometro giri, famosi fisici hanno preso abbagli.
                    Perfino il suo inventore pensò che il moto fosse generato dalla "pressione" della luce.
                    Fosse così dovrebbe girare con le facce nere che "anticipano" le bianche, invece ruota nel senso opposto.
                    Mi pare sia stato Maxwell (ma posso sbagliarmi) che dimostrò che era un fenomeno relativo al calore, la spinta però non si genera sulle superfici ma sui bordi delle pale, per scorrimento termico del gas.
                    Insomma ....... uno Stirling !! :woot:

                    Commenta


                    • #11
                      Avete ragione, io davo per scontato che si trattasse di un radiometro con vuoto molto spinto...

                      Commenta


                      • #12
                        E quello che davi per scontato è giusto.
                        Il radiometro è un mulino a fotoni, che sfrutta il fatto che su una superficie perfettamente speculare i fotoni " rimbalzano" con un fenomeno simile all'urto perfettemente elastico della meccanica, mentre su quella opaca si "spetasciano" tipo pongo.
                        Il risultato è che il primo urto imprime alla paletta una forza superiore al secondo, per cui la paletta viene spinta dalla parte lucida verso quella opaca.
                        Il tutto funziona in quanto nell'ampolla vi è il vuoto totale assoluto, neanche una mezza molecola di gas.
                        La cruda realtà è che l'ampolla vuota non è mai riuscita a farla nessuno, quindi quelle poche molecole di gas che ci sono quando arrivano sulla parete scura, più calda generano la pressione che causa il moto contrario che in realtà si vede.

                        Per hike: Per favore mi spieghi la storia che il moto si genera sui bordi, che io non la so?
                        Grazie Molte
                        fulvio

                        Commenta


                        • #13
                          CITAZIONE (fulvioQ @ 17/1/2007, 00:27)
                          .........
                          Per hike: Per favore mi spieghi la storia che il moto si genera sui bordi, che io non la so?
                          Grazie Molte
                          fulvio

                          Certo, ci provo. Per quel che ricordo.
                          Il radiometro può girare anche per il motivo che diceva il buon Wech e che tu sottolinei, ma il fenomeno macroscopico è così importante che non può essere spiegato per sola pressione di luce. Inoltre, come dicevo, gira nel senso sbagliato.
                          I personaggi coinvolti nella faccenda sono di sicuro tre: Kelvin, Maxwell e Boltzmann (spero di non sbagliarmi su qualcuno di questi). Ma non mi chiedere chi si arrabbiò con chi perchè non me lo ricordo, sono tutti contemporanei.
                          Bhè, uno di questi notò che ad alto vuoto il fenomeno diminuiva fino a sparire e per esclusione teorizzò che alla base vi fosse il fenomeno della "trasudazione termica" di una parete porosa sottoposta a gradiente termico tra le sue facce.
                          Le pale del radiometro non sono però porose; da lì, con qualche variante, ipotizzò e dimostrò matematicamente che la causa era lo scorrimento del gas dal lato caldo nero a quello freddo bianco.
                          La forza utile risultante và dalla faccia nera verso quella bianca, mentre la corrente del gas ha direzione opposta.
                          Mi pare che nacque una querelle perchè uno dei tre, partendo dal lavoro del primo, pur riconoscendo la correttezza delle conclusioni, lo bollo come pessimo matematico <img src=:"> e pubblicò una sua dimostrazione più "elegante" <img src=">
                          Non mi pare che la spiegazione sia mai stata contestata in ambito accademico e per quel che ne sò è quella ufficiale.
                          Questo è quello che sò.
                          Ciao Hike <img src=">

                          Commenta


                          • #14
                            insomma ... ha vinto genco!

                            Commenta


                            • #15
                              Direi di nò, caso mai un tipo molto paricolare di mulino a "vento"

                              http://www.cicap.org/scuola/scie_div/scie_...p?./010113.html

                              Odiseo

                              Commenta


                              • #16
                                Odisseo ... hai seguito la spiegazione di Hike?

                                CITAZIONE
                                Mi pare sia stato Maxwell (ma posso sbagliarmi) che dimostrò che era un fenomeno relativo al calore, la spinta però non si genera sulle superfici ma sui bordi delle pale, per scorrimento termico del gas.
                                Insomma ....... uno Stirling !! :woot:

                                il CICAP, dà sempre spiegazioni all'acqua di rose .... insomma spiegazioni per tutto il pubblico ... spiegazioni giuste ma non approfondisce mai.

                                Commenta

                                Attendi un attimo...
                                X
                                TOP100-SOLAR