annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Tecnologia ad aria compressa.. (??)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Tecnologia ad aria compressa.. (??)

    SAlve a tutti, qualcuno ha notizie riguardo questo tipo di tecnologia ? Pnu Power - Compressed Air UPS systems e le relative applicazioni? , ... non ne avevo mai sentito parlare..., grazie a chi può rispondere.

    Gianni

  • #2
    non ne so *** Testo rimosso. Si possono esprimere gli stessi concetti senza usare volgarità. Violazione art.1 del regolamento del forum. nll *** ma scrivono le unità di misura a casaccio: "10kw peak output".
    Tra il numero e l' unità di misura ci vuole (regole SI) uno spazio, a volte ce lo mettono a volte no, segnaccio; kw nel SI non esiste; non specificano "per quanto tempo" fornirebbero "10kw", segnaccio. Prima di comprarne uno informati presso chi ce l' ha già.
    Ultima modifica di nll; 13-04-2013, 02:53.

    Commenta


    • #3
      ... e perché mai dovrebbero indicare per quanto tempo dura un'uscita di picco? Se è di picco mi pare evidente che fotografa un istante che potrebbe anche tendere a un tempo zero, quindi è corretto indicarlo come potenza (che esiste eccome nel sistema di misura internazionale, solo che W va scritto in maiuscolo) e non come consumo.

      ••••••••••••

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
        ... e perché mai dovrebbero indicare per quanto tempo dura un'uscita di picco? .
        Trattandosi di un sistema di accumulo di energia il valore di picco serve per intortare gli ingenui.
        Sarebbe come dire "il mio barilotto di birra può erogare fino a 10 cl al secondo". Il che non mi dice assolutamente nulla di quanta birra ci sia dentro.
        Non vedo indicazioni di quanta energia si possa immagazzinare.
        Incompetenza o malafede?
        Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
        Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

        Commenta


        • #5
          Salve.
          E' risaputo che la quantità di energia immegazzinabile in bombole ad aria compressa è molto bassa addirittura inferiore a quella immagazzinata nelle batterie al piombo. Mi pare si aggiri intorno ai 24 Wh/kg.
          Inoltre l'energia fornibile a 200 atm. nelle bombole va piano piano diminuendo durante l'utilizzo, mi pare che a 40 atm in pratica sia inutilizzabile. Forse come soluzione temporanea potrebbe essere accetta, dove si rchiede un immediato utilizzo per poco tempo (di ore),per sopperire a carenze temporanee di corrente, ma non come soluzione definitiva.
          L'unico pregio potrebbe essere i cicli di ricarica delle bombole, che sono illimitati, in quanto non ci sono quasti nelle bonbole ad aria compressa. Ma i guasti si possono verificare nei compressori che debbono essere abbastanza robusti per comprimere il gas a oltre 200atm e nelle turbine e negli alternatori.
          La soluzione dell'immagazzinamento dell'energia, secondo quanto ho sempre sostenuto stà nello immagazzinare l'energia sotto forma di sostanze ossidate o ridotte, dove vi sono in gioco solo elettroni in più o in meno che vengono immagazzinate.
          L'energia elettrica sono elettroni in movimento, quale metodo potrebbe essere migliore di prelevare elettroni dove sono in eccesso?
          Ultima modifica di experimentator; 15-04-2013, 18:15.
          Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

          Commenta


          • #6
            tersite3, se avessero voluto indicare il contenuto d'energia non avrebbero usato quella unità di misura. Il valore di picco, sono d'accordo, ha la stessa utilità che ha l'indicazione nelle macchine fotografiche dello zoom che include quello digitale: inutile in pratica, ma un forte richiamo per gli ingenui.

            Condivido le riflessioni di zagami e non è un caso che le auto ad aria compressa sono e rimangono un puro esercizio per progettisti, che credo lo vogliano affiancare a supporto di altri sistemi, piuttosto che immaginarlo come forza motrice primaria.

            ••••••••••••

            Commenta


            • #7
              Ibrida ad aria, un’idea di PSA Peugeot Citroen questa ibrida si prefigge l' obiettivo dei 2 l/100 km entro il 2020

              Commenta

              Attendi un attimo...
              X
              TOP100-SOLAR