annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

elettrolisi piscina.quanti ampere?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • elettrolisi piscina.quanti ampere?

    salve a tutti,premetto che sono profano per molte cose.lavoro con le piscine,per le quali esiste un produttore automatico di cloro tramite elettrolisi. volevo sapere se qualcuno sa come calcolare gli ampere che devo fornire?in base a come si calcola la quantità di ampere con la grandezza della cella elettrolitica?io ho visto che per trattare 80mc di acqua l'apparecchio originale fornisce 8,5 ampere in corrente continua a 12v,e la cella sarà 20 cm.quella da 100mc è da 12 ampere ed è grande il doppio e così via.inoltre se fornissi più ampere che succede?e se usassi corrente alternata?grazie a tutti buona serata

  • #2
    Di solito i gestori delle piscine sono dei farabutti mascalzoni perché risparmiano sul disinfettante, e poi quando vado a fare ill bagno nella piscina gestita da loro, mi becco i funghi nei piedi.


    Dopo che ho i piedi infettati dai funghi, il medico mi da delle pomate che devo mettere 2 volte al giorno per un mese di fila, senza mai saltare un giorno.

    C'è quindi un vuoto legislativo perché manca la legge secondo la quale un poliziotto dela Comune deve tutte le mattine prelevare un campione di quell'acqua e farla analizzare; se poi i requisiti non ci saranno... multa salata.

    ----------------
    ----------------
    La corrente alternata non va bene per fare l'elettrolisi.

    Che te ne frega poi di calcolare gli ampere ?
    In base alla quantità d'acqua devi usare quel produttore e non quell'altro.

    Chi aveva progettato il produttore sapeva già tutto.
    Ultima modifica di uforobot; 06-11-2016, 13:10.
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da ganesh00 Visualizza il messaggio
      ... per trattare 80mc di acqua l'apparecchio originale fornisce 8,5 ampere in corrente continua a 12v ...
      Potenza ... energia ... che casino!
      Ma ti sconsiglio di modificare un apparato elettrico senza progetto valido, altrimenti non potrà essere sottoposto a collaudo, il che gli impedirà di avere un certificato di collaudo, senza il quale non sarà possibile assicurarlo, e la struttura nella quale tale apparato modificato viene installato sarà fuori-norma e quindi inagibile a termine di legge.

      Commenta


      • #4
        ok grazie,però volevo sapere solo come calcolare gli ampere.per quell'utente che si prende i funghi non è per la mancanza di cloro,ma perchè non spruzzano l'antimicotico a bordo piscina.cammina con le ciabatte e funghi non ne prendi.

        Commenta


        • #5
          Ciao a tutti , faccio toccata e fuga ...NON HO + TEMPO

          lavoro con le piscine,per le quali esiste un produttore automatico di cloro tramite elettrolisi. volevo sapere se qualcuno sa come calcolare gli ampere che devo fornire?
          ciao ganesh


          domanda un poco vaga


          come dato manca manca il tempo di elettrolisi .


          comunque ...

          ridotto ai minimi termini di comprensibilità...


          per la 2° legge di Faraday sull'elettrolisi , in una cella elettrolitica il passaggio di 96500 Coulomb(1 Faraday) di carica elettrica


          determina la formazione di 1 equivalente di sostanza .


          nel caso del cloro , 1 equivalente è 35,45 g




          invece ...per la 1° legge di Faraday sull'elettrolisi ,la quantita di carica elettrica è direttamente proporzionale sia alla intensità di corrente
          , sia al tempo di elettrolisi


          1 Coulomb = 1 A * sec


          q = I * ?t

          ne risulta che per portare 80 m3 di acqua alla concentrazione di 1 ppm (1 mg/l) ossia 1g/m3 , servono 80 g di cloro gassoso


          se per produrre 35,45 g di cloro ti serve una quantità di carica elettrica di 96500 Coulomb


          per produrre 80 g di cloro servirà una quantita di carica elettrica pari a


          96500 : 35,45 = x : 80 ............ x = 217.771,5 Coulomb


          con intensità di corrente 8,5 A impiegherai un tempo circa uguale a


          ?t = 217.771,5 / 8,5 = 25620,2 secondi , circa = a 7 ore e 6 minuti


          p.s. la superficie della piastra elettrodica è già dimensionata correttamente per avere una densità superficiale di carica elettrica tale da ridurre al minimo le sovratensioni elettrodiche .

          se aumenti la densita superficiale di carica , aumenti anche la sovratensione elettrodica , e ciò è sconveniente.



          saluti


          Francy
          Ultima modifica di innominato; 26-11-2016, 12:39.

          Commenta


          • #6
            Bravo innominato, mi compiaccio che rileggi i tuoi post e correggi le (eventuali) imprecisioni.

            T

            Commenta


            • #7
              Bravo innominato, mi compiaccio che ...
              mi sà un po di presa per il culo , ... comunque... grazie caro

              cordialmente

              Francy

              Commenta


              • #8
                No no, niente presa per il c; nella notifica mail c'era una imprecisione, volevo farla notare ma avevi già corretto, questa di rileggere e correggere è rara e la apprezzo molto.

                Ciao.

                T

                Commenta


                • #9
                  ciao caro Tordesillas

                  allora ringrazio e chiedo scusa per aver dubitato della tua buona fede


                  cordialmente


                  Francy

                  Commenta

                  Attendi un attimo...
                  X
                  TOP100-SOLAR