annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Cordoglio per le vittime della Grenfell Tower Londra.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Cordoglio per le vittime della Grenfell Tower Londra.

    Esprimo il mio più profondo cordoglio e dispiacere per le vittime della Grenfell Tower di Londra .

    Londra: L'ultimata chiamata di Gloria alla mamma: 'Grazie per cio che hai fatto' - Europa - ANSA.it

    Londra: L'ultimata chiamata di Gloria alla mamma .

    "Ho sentito la registrazione della telefonata di Gloria alla mamma. Le dice grazie per quello che ha fatto per lei. Stavano dando un addio.


    Mandiamo i nostri figli a lavorare fuori dal nostro paese per vederli morire in maniera cosi tragica , nella grande e moderna (?) Londra ?
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  • #2
    ho 2 appartamenti che affitto a studenti,e quasi tutti i genitori vengono a controllare,farei così
    anche io

    Commenta


    • #3
      Purtroppo a Londra non penso sarebbe stato possibile per genitori italiani . Poi uno sta in fiducia pensando di essere una grande metropoli ed i sistemi sicurezza dovrebbero essere attivi .
      Invece si scopre che avevano rivestito la facciata con pannelli di polistirolo ed alluminio , ma che roba ?
      Ho visto alla TV l'edificio totalmente in fiamme , chi avrebbe potuto salvarsi ?
      Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

      Commenta


      • #4
        I rivestimenti a cappotto sono molto diffusi anche da noi solo ultimamente si è incominciato a pensare al problema resistenza al fuoco

        Commenta


        • #5
          io tutte 3 le mie case le ho cappottate con la lana di roccia,e comunque ci sono credo xps non
          propaganti la fiamma o qualcosa del genere,magari adesso qualcuno si porrà il problema di
          abitare in una scatola di fiammiferi,in un appartamento ho fatto anche il rinforzo antisismico dei
          muri portanti,sono lavori che costano e alle volte superano anche il valore della casa,che alla
          fine nessuno ti riconosce se non come un plus,fortunatamente li ho realizzati io

          Commenta


          • #6
            comunque credo che un palazzo alto deve avere una scala esterna o interna per evacuare le persone
            in sicurezza,illuminazione di emergenza per individuare la via di fuga,quando c'è un incendio bisogna
            che le persone abbiamo vie di fuga percorribili,ma non c'è molto tempo prima che il fumo e il calore
            le intrappoli

            Commenta


            • #7
              Purtroppo a Londra questo non era stato previsto .
              Basta vedere alcuni film degli inizi del secolo a New York come vi siano delle scale di ferro antincendio al di fuori degli edifici , ma sembra che questo nei tempi moderni sia stato dimenticato .
              Basta vedere alcuni edifici presi a caso su internet , come nella foto .
              Stiamo andando indietro anziché avanti ?

              Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

              Commenta


              • #8
                Le scale antincendio sono inutili se un edificio brucia totalmente come un cerino. Nessuno puà passare accanto a un rogo del genere, nemmeno con una tuta d'amianto!
                Ci sono alcune proposte per evacuare edifici alti. Ad es. in Israele si sono brevettate delle specie di scialuppe resistenti al fuoco che portano a terra diverse persone su cavi di acciaio. Altri propongono di collegare permanentemente con cavi di acciaio i tetti degli edifici a quelli vicini.
                In ogni caso nessuno può essere salvato se l'incendio avanza con la velocità con cui è avanzato quello inglese! Un edificio ben progettato e costruito DEVE ritardare (con tagliafuoco, pavimenti resistenti, ecc) la salita del fuoco e anche permettere che le zone delle scale siano separate dal resto, permettendo ai pompieri di intervenire da sotto (come si tentava di fare nelle torri gemelle). Ma qui pare che fosse proprio il rivestimento esterno a condurre le fiamme in alto. In questo caso il fumo uccide molto prima che arrivino le fiamme. Non c'è scampo.
                “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                Commenta


                • #9
                  se il problema è stato veramente il cappotto di polistirolo,direi proprio che qualcuno abita in una scatola
                  di cerini,a volte chi meno spende più spende visto che il polistirolo è economico ed efficace,ma se diventa
                  come l'amianto fuorilegge e con problemi di smaltimento,qualcuno si è dato una martellata sui marroni

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                    Le scale antincendio sono inutili se un edificio brucia totalmente come un cerino. .
                    Dipende da quale lato parte l'incendio.
                    Le scale antincendio sono una via di fuga alternativa alle altre scale normali che vi sono all'interno degli edifici . La fuga deve avvenire prima che l'edificio venga avvolto completamente dalle fiamme . Tante persona hanno tentato di fuggire dalle scale interne , ma erano invase dal fumo perché l'incendio si è sviluppato dai piani bassi . Una mamma ha lanciato il bambino dal 10 piano perché non poteva fuggire , sembra che sia sopravvissuto afferrato da una persona . Ancora il fuoco non era arrivato al 10 piano .
                    Anche i cavi di acciaio con cestelli di salvataggio possono essere una valida soluzione estrema per fuggire dal fuoco , tanta gente si poteva salvare .
                    La cosa che più mi ha colpito e dispiaciuto è stata la morte dei due giovani fidanzati italiani .
                    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                    Commenta


                    • #11
                      Si, come dicevo le scale antincendio sono utili quando il fuoco è contenuto su un lato dell'edificio. Ma in quel caso anche edifici grandi ed alti come i grattacieli devono avere una efficace separazione con porte antincendio e muri a prova di fuoco per permettere alla gente in fuga di passare accanto all'incendio senza essere soffocata dal fumo. Nelle torri, nonostante il gigantesco incendio prodotto da migliaia di litri di cherosene molte persone sono comunque riuscite a oltrepassare i piani incendiati con un paio di scale che sono rimaste indenni e protette. Addirittura alcuni pompieri erano riusciti a salire oltre i piani in fiamme.
                      Il problema in questo caso è sempre quello della velocissima diffusione dell'incendio a tutti e quattro i lati dell'edificio, con anche invasione di fumo nelle scale.
                      Insomma, a mio parere è un problema di qualità di materiali e tipologia di costruzione. Credo, conoscendo la mentalità inglese, che questa tragedia gigantesca creerà un terremoto nel campo delle norme antincendio per gli edifici civili.
                      “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                      O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                      Commenta


                      • #12
                        Speriamo bene , ma dai risultati visti non immaginavo mai che potesse accadere addirittura a Londra , vuol dire che le precauzioni antincendio non sono state prese .
                        Io credo che questo segnerà comunque un frenata per la coibentazione con pannelli di polistirolo , se la cosa sarà diffusa come si deve .
                        Io da parte mia mi asterrò sicuramente di utilizzare tale materiale, esistendo di già la lana di roccia più sicura in tal senso .
                        Da dire poi che nemmeno le altre norme antincendio , come estintori o segnali sonori e visivi , ne riserva di acqua nei piani alti dell'edificio sono stati rispettati , si vedono solo nei film .
                        A confronto il piccolo Ospedale siculo, dove lavoravo io , che aveva tutte le norme antincendio sempre verificate e collaudate , era ed è più moderno ...di un edificio londinese ...
                        Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                        Commenta


                        • #13
                          Ma certo. Noi italiani siamo un pò malati di esterofilia e pensiamo sempre che in paesi come Inghilterra, Germania ecc. tutto sia più avanzato e sicuro.
                          Non sempre è così...
                          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                          Commenta


                          • #14
                            anni fa partecipando ad alcune fiere del settore isolamento edilizio,un rappresentante mi aveva
                            detto che il polistirolo,pur essendo stato usato molto in passato,non era quasi più usato per vari
                            problemi tra cui lo smaltimento,se fosse stato vero gli altri arrivano sempre dopo,in un mio
                            appartamento io al primo piano ho messo 10 cm di lana di roccia come isolamento fatto
                            dall'interno,il proprietario del piano di sopra invece ha messo 10 cm di xps,risultato
                            via trafficata sopra rimbomba il rumore del traffico,ma in caso di incendio dietro al cartongesso
                            c'è un materiale infiammabile e se prende fuoco

                            Commenta


                            • #15
                              Comunque qualcosa di strano c'è!
                              Secondo le ricostruzioni che ho letto l'incendio è partito da un frigo e l'inquilino s'è accorto subito dando l'allarme ai vicini. Inoltre l'appartamento era al 4o piano.
                              Una situazione del genere succede spesso in qualsiasi paese e l'intervento di una singola autopompa e relativa squadra ha facilmente ragione dell'incendio anche nel caso che arrivino mentre il flashover si è già verificato!
                              Una cosa è se un incendio si sviluppa nella notte, magari in un magazzino di vernici, non visto in tempo e viene dato l'allarme troppo tardi. Tutt'altra cosa un piccolo incendio domestico ad un piano facilmente raggiungibile anche dalle autoscale, in una grande città! Qualcuno ha sbagliato qualcosa in questa tragedia!
                              “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                              O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                              Commenta


                              • #16
                                io da quanto ho visto in inghilterra temo ci fossero situazioni pericolose, es le classiche moquettes che mettono ovunque e magari non erano ignifughe....
                                Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                                I miei articoli qui:
                                https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                Commenta


                                • #17
                                  Per quanto io ho letto si dice qui .
                                  Londra, incendio alla Grenfell Tower. E''' ufficiale':' "Morti i due ragazzi italiani" - Repubblica.it


                                  quanto pare, il materiale usato per il rivestimento del grattacielo non aveva le caratteristiche per essere definito del tutto ignifugo, tanto che ad esempio negli Stati Uniti il suo uso è soggetto a restrizioni. Secondo i media britannici il Reynobond, prodotto dalla casa americana Arconic, è composto da una parte esterna di alluminio e una interna di polietilene, ed è meno costoso della variante totalmente ignifuga prodotta dalla stessa azienda. Negli Usa questo tipo di pannelli non sono utilizzabili per palazzi più alti di 12 metri, quindi molto più bassi della Grenfell Tower. Ieri, la Bbc aveva inoltre spiegato che lo stesso tipo di rivestimento è stato utilizzato in altri grattacieli in Francia, Emirati arabi e Australia, nei quali si sono verificati incendi che si sono propagati rapidamente. Ma la ditta che ha curato la ristrutturazione della torre nel 2015 assicura di aver rispettato tutte le norme.
                                  Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                  Commenta


                                  • #18
                                    beh non è che per un incendio, per quanto spettacolare e drammatico, si può pensare che tutta una famiglia di materiali sia da mettere al bando...

                                    Ricordo che ci sono case interamente in legno...

                                    Se il problea riguarda edifici molto alti dove si crea un "effetto torcia" è su quelli che si dovrebbe usare materiale adatto..
                                    Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                                    I miei articoli qui:
                                    https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
                                      Ricordo che ci sono case interamente in legno...
                                      che sono più sicure contro il fuoco di quelle in cemento! ??????
                                      Non lapidatemi, so che può apparire un'affermazione provocatoria, ma nelle adeguate situazioni è proprio cosi!
                                      Ovviamente non vale per edifici alti e per edifici vecchi, ma nelle costruzioni recenti un incendio in una stanza (che ricordo, NON brucia perchè le pareti sono infiammabili, ma perchè gli arredi interni vanno in fiamme!) è dimostrabile che resta confinato nella stanza stessa più a lungo, dando maggior tempo per fuggire, mentre la tradizionale stanza in muratura vede il soffitto crollare molto prima!
                                      Quando nella stanza si sviluppa il "flashover" la temperatura raggiunge e supera i 1000 gradi. Se si è dentro si è fritti, letteralmente, indipendentemente dalla tipologia delle pareti. Ed il flashover lo produce il contenuto, non le pareti!
                                      Non solo, l'isolamento termico del legno è tale che in una stanza ci possono essere 1000 gradi mentre in quella adiacente si suda un pò!
                                      Può sembrare incredibile, ma una trave di legno resiste molto meglio di una trave di acciaio al flashover. Brucia, ovvio, ma all'esterno e prima di cedere ci mette molto tempo. La trave di acciaio non fonde nè brucia, ovviamente, ma si piega e determina il cedimento del soffitto e lo sconfinamento dell'incendio.
                                      Abitando in una casa in legno mi sono ben informato e le info derivano direttamente da un funzionario
                                      Dei VV FF che tiene i corsi antincendio obbligatori per molte attività.
                                      “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                      O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                      Commenta

                                      Attendi un attimo...
                                      X
                                      TOP100-SOLAR