annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Soffione/Cornetta doccia che puzzano di uova marce !

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Soffione/Cornetta doccia che puzzano di uova marce !

    Buonasera,
    ho individuato un problema nella doccia. Una puzza di zolfo/uova marce che esce dalla cornetta della doccia quando apro l'acqua.
    Facciamo la doccia la sera e poi per tutto il giorno non la usiamo. Ogni tanto doppia doccia a seconda del caldo esterno.

    In genere più è lungo l'intervallo tra l'uso della doccia e più intenso è il puzzo che esce per pochi secondi dal soffione in alto o dalla cornetta (manopola su acqua calda). Pochi secondi ma bastano a richiedere l'apertura della finestra per arieggiare.
    Sono sicuro che non sono io a puzzare così !
    La doccia ha il miscelatore termostatico programmato a 38C°. La T acqua calda impostata in caldaia max 40C°.

    Sono sicuro al 100% che non esce puzza dal sifone di scarico perchè ho fatto la prova a far defluire l'acqua nel wc.

    Che sarà mai ? Il tubo flessibile che dentro ha batteri ? Oppure la caldaia ha bisogno di pulizia ? Può servire impostare la T a 55C° con buona pace per il risparmio in bolletta...... ?

    Grazie !!
    Appartamentino: 70 mq in stabile anni '40, mattoni pieni, Zona clim. E. Esposizione Nord-Sud. Riscaldamento: Caldaia a cond. Ferroli BlueHelix Tech 25C con radiatori in ghisa, alluminio e termoarredi. Serramenti: Nord: Internorm KF310 Vetro triplo 48mm. Sud : legno taglio freddo vetri 4-9-4 Low E. PDC: Panasonic Pe9rke A+/A, De25tke A+/A+. Pavimento freddo, tappeti (polvere ed acari) ovunque.



  • #2
    Il soffione della doccia lo smonti e ci passi varichina , stop , se vuoi levare anche eventuale calcare ci passi anche aceto...
    AUTO BANNATO

    Commenta


    • #3
      Diciamo che alla temperatura di 40°C come hai impostata la caldaia, non fai altro che favorire la proliferazione batterica quindi, poi ti ritrovi la loro "respirazione" nel soffione doccia.
      Raggiungendo la temperatura di "pastorizzazione" (Bassa ? 60-65 °C per 30 minuti) e considerato che viene mantenuta per lungo tempo, vai sul sicuro e comunque, prima di tutto procedi alla sanificazione come ti è stato consigliato da spider61 che non guasta mai...

      f.sco

      Commenta


      • #4
        posso dire che non ci credo venga dal soffione?

        Solo 24h di inutilizzo, lavaggio continuo e assenza o quasi di aria...

        Quelle puzze vengono dagli scarichi, non solo WC...magari è la piletta di scarico della doccia, che quando apri l'acqua viene inumidita e sottoposta a movimentazione d'aria... prova ad annusare nello scarico doccia ... con attenzione

        Commenta


        • #5
          Sicuramente ha + ragione Riccarco, ma la pulizia del tubo e doccia (che si smonta in 1') la farei in ogni caso ogni tanto....
          AUTO BANNATO

          Commenta


          • #6
            Si, anch'io la penso come riccardo...
            Sono sicuro al 100% che non esce puzza dal sifone di scarico perchè ho fatto la prova a far defluire l'acqua nel wc....
            Non è la stessa cosa, lo scarico del WC, a differenza di quello della doccia e degli altri, è fatto apposta per bloccare il reflusso di gas mefitici.
            Domanda: l'acqua calda da dove proviene caldaia istantanea o qualche genere di stoccaggio (solare ad esempio)?
            Domotica: schemi e collegamenti
            e-book Domotica come fare per... guida rapida

            Commenta


            • #7
              Anche la doccia ha un sifone , se impianto fatto bene , e comunque và a infilarsi in ogni caso in un pozzetto sempre pieno di acqua , altrimenti la puzza ci sarebbe sempre e l'avremo tutti in casa ,
              AUTO BANNATO

              Commenta


              • #8
                Prova ad aprire il pozzetto di scarico e preparati a qualcosa di repellente. Io l'ho fatto da poco e non credevo ai miei occhi. Poi ci racconti....
                Viva la tecnologia che semplifica la vita.
                Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza.

                Commenta


                • #9
                  Ho versato il liquido acido stura lavandini per pulire eventuali incrostazioni nello scarico della doccia che ha il sifone. L'ho fatto agire 1 ora e poi risciacquato con acqua calda.
                  Poi come consiglia Spider61 ho immerso per un ora nella candeggina diluita 1/2 con acqua sia la doccetta che il tubo.

                  La caldaia è a produzione di ACS istantanea. Non ho accumuli.
                  Poi la cosa strana è che la puzza provenga solo dalla doccia e sono sicuro al 99% che non sia lo scarico/sifone ma proprio il tubo o il citofono/doccetta.

                  Vediamo domani come va
                  Appartamentino: 70 mq in stabile anni '40, mattoni pieni, Zona clim. E. Esposizione Nord-Sud. Riscaldamento: Caldaia a cond. Ferroli BlueHelix Tech 25C con radiatori in ghisa, alluminio e termoarredi. Serramenti: Nord: Internorm KF310 Vetro triplo 48mm. Sud : legno taglio freddo vetri 4-9-4 Low E. PDC: Panasonic Pe9rke A+/A, De25tke A+/A+. Pavimento freddo, tappeti (polvere ed acari) ovunque.


                  Commenta


                  • #10
                    Una discussione di qualche "mese" addietro

                    Info sulla legionella

                    Ad un certo punto ( Info sulla legionella ) si parla di shock termico, si parla della legionella ma ciò non toglie che altri batteri possano annidarsi e proliferare nelle condutture specie se le temperature vengono mantenute al di sotto dei 50°C quindi, non per voler avere ragione a tutti i costi, io un trattamento termico lo farei proprio come suggerito nel post riportato, dopotutto, è di facile e rapida esecuzione...

                    f.sco

                    Commenta


                    • #11
                      Ragazzi ho risolto !
                      Ho seguito tutti i consigli che mi avete suggerito.
                      Alla fine ho appurato che il problema era proprio il doccino ed il suo tubo flessibile.
                      Sicuramente erano pieni di batteri e chissà anche Legionella ma non in quantità pericolose.
                      Adesso che è tutto sterilizzato manterrò la Temperatura dell'acqua a 55C° lasciando al miscelatore termostatico il lavoro di stemperare l'acqua a 38C°.
                      Una volta al mese pulirò con acqua e candeggina in rapporto 1/2 doccino, soffione in alto e flessibile.

                      Quando avrò imparato a smontare il miscelatore termostatico pulirò anche i filtri in ceramica interni. =P

                      Grazie davvero !!
                      Appartamentino: 70 mq in stabile anni '40, mattoni pieni, Zona clim. E. Esposizione Nord-Sud. Riscaldamento: Caldaia a cond. Ferroli BlueHelix Tech 25C con radiatori in ghisa, alluminio e termoarredi. Serramenti: Nord: Internorm KF310 Vetro triplo 48mm. Sud : legno taglio freddo vetri 4-9-4 Low E. PDC: Panasonic Pe9rke A+/A, De25tke A+/A+. Pavimento freddo, tappeti (polvere ed acari) ovunque.


                      Commenta


                      • #12
                        Bene! Leggevo interassato.. [emoji28]
                        E spider aveba ragione [emoji1303]
                        L'aumentare la temperatura acqua a 55°c a che scopo però?
                        F.

                        Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

                        Commenta


                        • #13
                          Contento per te,
                          allora, ora avremo la caldaia che lavorerà a temperatura più idonea così, l'acqua in ingresso viene "uccisa" e tutto finisce li. Nel tubo e nel soffione avremo solo residui inerti; ora ci manca la bottiglia di spumante contro la caldaia e abbiamo finito... in bellezza...

                          f.sco

                          Commenta


                          • #14
                            Lo scopo è quello di abbattere la carica batterica attiva in caldaia, così, da questo punto in poi, avremo solo acqua relativamente sterilizzata, sicuramente inidonea a proliferazioni batteriche a breve tempo...

                            f.sco

                            Commenta


                            • #15
                              Uhmmm... ottimo, solo un piccolo appunto, leggo sulla rete che 55°C sono appena sopra la soglia di non proliferazione del batterio. Ottimale, per la "sterilizzazione" (almeno nei confronti della legionella) sarebbe raggiungere i 70°C.
                              Mi pare ovvio che tale temperatura, almeno nella caldaia (in certe parti di essa), sia difficilmente raggiungibile/mantenibile ma se il problema è relativo al solo flessibile e soffione della doccia allora, forse, sarebbe da puntare su una sterilizzazione "manuale" .... pentola o contenitore adeguato con sufficiente acqua messa a bollire (100°C), spegnere il fuoco ed immergervi le varie parti da pulire
                              Domotica: schemi e collegamenti
                              e-book Domotica come fare per... guida rapida

                              Commenta


                              • #16
                                Intervengo in questa discussione perchè anch'io sto avendo lo stesso problema, su tutto l'impianto, ma più accentuato sul soffione doccia.
                                nel mio caso impianto nuovo realizzato in multistrato e ancora mai utilizzato.
                                E' stato solo messo in pressione dopo la posa dei tubi e basta. Ora abbiamo finito e attivato il collegamento idrico ed è spuntato l'odore.
                                ho fatto scorrere un pò di acqua, forse si è attenuato, ma ancora persiste.
                                Fotovoltaico 4Kw - 15 Pannelli Coenergia 270w con ottimizzatori e inverter Solaredge
                                Riscaldamento: PDC 8Kw Mitsubishi PUHZ-SHW80VAA + Hydrotank ERST20C-VM2C

                                Commenta


                                • #17
                                  Stesso problema, solo la doccia

                                  Anche io lo stesso problema.

                                  Le fognature non c’entrano niente in questo caso, l’odore viene solo dalla doccia. Comperata da Leroy Merlín é una doccia multispruzzo.

                                  dopo aver letto le vostre discussioni ho capito che é sicuramente un problema di batteri nei tubi flessibili interni della sola doccia.

                                  Alzo la temperatura della caldaia così faccio shock termico dei batteri e poi dovrò smontarla per pulirla.
                                  Magari fosse solo il doccino!!!

                                  Commenta

                                  Attendi un attimo...
                                  X
                                  TOP100-SOLAR