annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Produrre energia con la cyclette

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Produrre energia con la cyclette

    Ho letto che molti di voi sono scettici sul fatto di produrre energia con la cyclette....secondo me sbagliate a ragionare sul fatto che vi costa pi mantenere "i ciclisti" che i soldi ottenuti...adesso io vi dico, pensate a tutti a carceri d'italia, a tutte le palestre e a tutti quelli che lo fanno a casa propria per piacere loro.... ancora poca l'energia prodotta???????metà italia che pedala poco??? per me con i tanti detenuti che abbiamo venderemmo energia alla francia!! inoltre pensate che con un minimo di fondi e di studi si otterrebbero cyclette che magari raddoppiano il lavoro muscolare.....<img src=">

    cosa ne dite??

    **** eolico, stai piu' attento, l'avevi inserita nella sezione "solare". Ci sono gia' molte discussioni su questo argomento ****


    Edited by mariomaggi - 11/11/2007, 13:55

  • #2
    dico, mio personale parere, che si tratta di una cosa disgustosa...
    sai chi faceva girare i mulini col lavoro dell'uomo al posto di un animale? i negrieri...

    Commenta


    • #3
      Non sono contrario di per s ai lavori forzati, soprattutto quando producono qualcosa di utile.
      Il problema che il lavoro di cyclette non genererà MAI la quantità di energia di cui vanveri, Eolico. E' l'eterno dilemma delle soluzioni economiche e tecnologicamente semplici: se fosse possibile quello che dici, esisterebbero modelli domestici per tenersi in forma in casa e accumulare/produrre corrente per gli elettrodomestici.
      Lascia stare, va'.

      Commenta


      • #4
        Beh 14000 detenuti che pedalassero 1 ora al giorno per 200 W sarebbero 28 MW . Maaaa gli diamo anche il Sabato e la Domenica o pedalerebbero 5 gg sett solo ? image image image image

        Commenta


        • #5
          Ecco, il problema tutto l: QUATTORDICIMILA detenuti. Ora, prova ad immaginare l'incubo logistico per sviluppare una cosa simile. se pensi che ci sono poco meno di 60.000 detenuti in tutta italia, vuol dire poco meno di 1/4 della popolazione carceraria.
          In un posto solo, a pedalare tutti insieme. Anche ammettendo qualcosa di giusto nelle tue cifre, elektron, tutta questa corrente dove la mettiamo? Non in una serie di pile, visto che per simili quantità di corrente non esistono (certo, uno dice di mettere in serie un'enormità di pile, ma le usureresti un pochino in fretta!)
          Se la spediamo subito nella rete, una percentuale di quella corrente viene persa, pertanto già bisognerebbe aumentare o il ritmo di pedalata o il numero di ore.
          Altro problema: dare il cambio a QUATTORDICIMILA detenuti. Ora, ovviamente andrà fatto a scaglioni, ma anche cos ci sarebbero delle fluttuazioni intollerabili nell'erogazione. E che dire degli inevitabili malori? E dei guasti alle cyclette? Insomma, un sistema del genere, semplicemente, non funziona.
          Oh, e la cosa pi carina: collegare ad una rete elettrica quattordicimila cyclette, creare l'ambiente adatto e a prova di evasione (14.000 detenuti non sono facilissimi da tenere d'occhio) e che sia confortevole per i cyclettisti. E poi, la centrale dovrebbe contenerne il doppio per garantire un turn-over efficace. E siamo a VENTOTTOMILA: cio un paese di grandi dimensioni.
          Fra poco proporremo new York come città-prigione-centrale elettrica?

          Ne voglio anch'io del tuo allucinogeno, daiii!

          PS - ho pietosamente tralasciato le palestre e le strutture domestiche per due motivi:
          1) non so che idea tu abbia di una palestra, ma stai tranquillo che la cyclette NON l'hobby principale degli iscritti.
          2) Una cyclette una cosa che dovrebbe fare sudare ma anche divertire. Appioppare la faticaccia di fare andare un minigeneratore ad un uomo libero una carognata.
          3) vedi sopra per le considerazioni logistiche: NON SI PUO' creare una efficace rete di distribuzione che parte da una simile moltitudine di microcentrali a basso rendimento
          4) stessa cosa logistica per le case, con l'aggravante che durante il giorno non c'' nessuno per la faticata (a meno di non volere dare un CONSISTENTE aumento alla domestica, o un regalo DAVVERO speciale alla moglie casalinga per il suo compleanno!) e che di sera nessuno sarebbe abbastanza pazzo da finirsi di distruggere su un generatore.

          Edited by valmaximus - 11/11/2007, 23:00

          Commenta


          • #6
            E' moscato fatto in casa. Nulla di che. image image image image

            Commenta


            • #7
              Lo dicevo che l'alcool un brutto vizio. image

              Commenta

              Attendi un attimo...
              X
              TOP100-SOLAR