annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Abete Natalizio

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Abete Natalizio

    Questa discussione non vuole essere contraria al Natale e alle Festività, tuttavia in questi giorni sono pervaso da un dubbio:
    Posso salvaguardare maggiormente l'ambiente usando un abete vero oppure è meglio usare un albero finto?

    E' vero che l'albero finto evita di sacrificare una pianta viva, ed è pure vero che l'albero finto viene riutilizzato per molti anni, ma l'albero finto viene prodotto da derivati dal petrolio?
    Il costo energetico per produrre l'abete finto compensa il sacrificio di un abete vero che proviene da coltivazione intensiva?
    Quanto c'è di positivo (o di negativo) nella coltivazione intensiva degli abeti destinati agli addobbi?
    L'albero vero pur se destinato al sacrificio durante il suo ciclo vitale ci renderà ossigeno, mentre l'abete finto se prodotto a partire da derivati petroliferi danneggia inevitabilmente l'ambiente.

    Il vostro parere?

    Pace!
    Gym
    Dal giorno 08/02/2017 questo account è inattivo.
    Per favore non inviate alcun messaggio (soprattutto mail) al sottoscritto riguardante questo Forum poiché non otterrete alcuna risposta.
    Grazie!

  • #2
    Non è possibile dare una risposta categorica alla tua domanda, dipende da alcuni fattori.

    Nel mio caso, per esempio, credo che l'abete naturale sia stata la scelta più ecologica, in quanto dispongo di terreno a sufficienza per metterlo a dimora, quindi nessun inquinamento per produrlo e nessun abbattimento di alberi, ma solo il trasferimento di un pinetto dal vivaio a casa mia, dove da quasi 15 anni vive e prospera (ora è un po' riduttivo chiamarlo pinetto <img src="> )

    Certo che se uno deve acquistare un pino per buttarlo in discarica dopo le feste, allora potrebbe essere più ecologico acquistarne uno finto, ma solo se c'è l'intenzione di utilizzarlo per più anni.
    Consideriamo anche il fatto che un pino di vivaio potrebbe essere restituito alla forestale dopo l'uso e quindi impiantato dove serve, oppure essere restituito all'ambiente come "umido" nel caso non sopravvivesse alle feste, l'importante è che si acquisti sempre da commercianti che certifichino la provenienza da un vivaio, tenendosi alla larga dai venditori improvvisati che magari hanno fatto incetta di piante dai boschi.

    ••••••••••••

    Commenta

    Attendi un attimo...
    X
    TOP100-SOLAR