annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

ruota a gravità

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • ruota a gravità

    Ciao a tutti.
    Ho ideato questa ruota a gravità.
    Per farlo ho usato il simulatore meccanico gratuito Phun.
    Nel simulatore, che a mio modesto parere funziona molto bene, dando una prima spinta, la ruota continua a girare senza fermarsi.
    Che cosa ne pensate?
    Ultima modifica di noiseplayer; 15-07-2008, 15:45. Motivo: aggiunta html per i link

  • #2
    assomiglia parecchio alla ruota ideata da Leonardo da Vinci.
    Solo che lui l'aveva costruita per dimostrare l'impossibilità del moto perpetuo.
    Se ci aggiungi gli attriti vedrai che raggiungerai la stessa conclusione.

    Ciao
    Tersite
    Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
    Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

    Commenta


    • #3
      Per la precisione un'attrito c'è già. Quello che mi stupisce di questa ruota è che continua a girare nonostante la simulazione preveda la forza frenante dell'aria: se il sistema perde energia cinetica, anche se poca, dovrebbe piano piano fermarsi. Invece non lo fa. Ora dico: o la simulazione è imprecisa o sembrerebbe che il modo in cui avviene lo sbilanciamento dei pesi e il richiamo di questi verso il centro da parte delle molle, faccia sì che la perdita di energia venga recuperata e che il sistema si stabilizzi in un moto stabile. Non riesco ad afferrare come questo possa avvenire ma ho letto oggi qui una spiegazione interessante sulla possibilità di sbilanciare opportunamente, all'istante giusto, le masse della ruota con delle leve. Si tratta della ruota di Aldo Costa, e si parla di tensori e meccanica quantistica con passaggi che mi risultano difficili. Intuisco però che il considerare il tempo opportuno degli spostamenti pone la questione della conservazione dell'energia sotto un punto di vista, almeno per me, molto interessante e nuovo. Avete mai dondolato su un'altalena e notato come la scelta di tempo sia determinante nello sviluppo di energia cinetica? Il minimo spostamento al momento giusto e l'altalena decolla senza sforzo...

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da noiseplayer Visualizza il messaggio
        ............... la simulazione preveda la forza frenante dell'aria: se il sistema perde energia cinetica, anche se poca, dovrebbe piano piano fermarsi. Invece non lo fa. Ora dico: o la simulazione è imprecisa
        ...............
        Avete mai dondolato su un'altalena e notato come la scelta di tempo sia determinante nello sviluppo di energia cinetica? Il minimo spostamento al momento giusto e l'altalena decolla senza sforzo...
        e gli attriti del mozzo ?
        si, se la simulazione funziona come dici, è imprecisa
        bravo, come dici, occorre immettere altra energia dall'esterno, per l'altalena, i tuoi muscoli fanno il lavoro, quindi niente moto perpetuo

        Odisseo
        (E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione. (cit. Arancia meccanica) - Ma se quella non arriva, il cervelluto stà inguaiato assai (Odisseo - Gigantosaurus Carinii Patagoniae)

        Commenta


        • #5
          sarebbe interessante poter verificare se un accrocchio del genere , opportunamente realizzato, possa avere reali benefici di rendimento dinamico.

          Commenta


          • #6
            phun è un bel giochetto, ma rimane quel che è. non mi fiderei di lui per verificare una cosa del genere. giocandoci mi è capitato di vedere forze assurde che vengono da chissà dove che spingono oggetti a velocità della luce fuori dal "mondo" o forze che fanno vibrare perpetuamente catene e molle in tensione. oltretutto non prende in considerazione l'attrito del mozzo. se vuoi verificare la tua ruota devi usare un software fatto apposta o, ancora meglio, costruirla.

            Commenta


            • #7
              Forse vi è sfuggita questa discussione
              ciao
              Impianto FV 2,94 kWp 23° -85 est 1° CE e 3 PDC Riello aria 13 kWt dal 2007.
              Caminetto aria Montegrappa CMP05 10,5 kWt, 4* dal 2011. Caldaia a metano Riello Family 26K.Twingo Electric Zen dal 2021

              Commenta


              • #8
                Un'altra ruota a gravità

                Ciao a tutti, dopo quella su Phun, questa volta vi propongo una ruota sul più sofisticato Algodoo, software indicato dagli autori come in grado di dimostrare che il moto perpetuo non è possibile...
                Ma, almeno in questo caso, su Algodoo, è possibile:

                YouTube - Gravity wheel 2

                Questo software è davvero uno spettacolo!
                Nel prossimo video però metto una ruota vera...

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da noiseplayer Visualizza il messaggio
                  YouTube - Gravity wheel 2

                  Questo software è davvero uno spettacolo!
                  Nel prossimo video però metto una ruota vera...
                  Ridicolo!!!
                  I cartoni animati sono molto meglio.
                  Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
                  Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

                  Commenta


                  • #10
                    se quello è 'spettacolo, mi vedo la melevisione che è meglio!!

                    Commenta


                    • #11
                      Sono stato da un ciclista di biciclette da corsa lussuose. Ho visto e toccato ruote in carbonio che costano molto, hanno il rotore piccolo, come non ho visto nemmeno su biciclette concorrenziali. La fluidità del movimento l'avranno pure migliorata. Chissà... Un giorno con questi materiali potremo fare meraviglie, oppure "vincerà il ciarpame e dovremo pure scavare la terra col piccone, cercando l'acqua pulita" e non avremo più tempo per sognare, visto la tristezza del dare energia a queste discussioni. Se qualcosa è bello, non per questo deve essere preso e messo a ruolo di macchina per il moto perpetuo!

                      Per me il video è interessante, questo contributo è da valutare, qualcuno a cui piace questa realizzazione la tenti di riprodurre e sia più allegro commentare.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Konqueros Visualizza il messaggio
                        Per me il video è interessante, questo contributo è da valutare, qualcuno a cui piace questa realizzazione la tenti di riprodurre e sia più allegro commentare.
                        e quindi?
                        riesci a dare una conclusione ad un tuo intervento?

                        ciao

                        Commenta


                        • #13
                          Certo. In arte povera per verificare se questa è una solita ruota (bella da vedere ma niente che gira come si vuole occorre costruirla a partire dal rotore. Sebbene quello migliore che ho sotto mano quasi ogni giorno (quello degli hard disks, rottamati e smontati completamente) ho descritto cosa ho visto: a soffiarci su, quella ruota si muoveva... allora gli effetti di sbilanciamento per il "moto perpetuo" (ideale sogno irrealizzabile) se correlati ad un rotore che favorisce la rotazione con meno attrito possibile, si potrebbe replicare queste macchine che sono gradevoli alla vista e fatte girare con opportune più blande spintarelle (le solite date da accrocchi elettrotecnici). Di modelli ce ne molti, prendiamo i più belli e - insieme ai pendoli - facciamo più prove che possiamo. Oppure che mi dite, evitiamo e andiamo a bere birra o a dormire ? Scherzo. Io ho in casa solo materiale per ricerca con i magneti permanenti. Porto a casa cartone di biciclette (ha tre strati) per poi fare in economia le basi d'appoggio per provare interazioni... Però se avessi rotori meccanici molto duttili e applcabili a quelle stecche forate metallice per modellismo io farei ricerca su pendoli e ruote di questo tipo. Non farei ricerca di macchine che sono troppo complicate perché so come reagisce la scienza che controlla questi apparati: non li fa girare assolutamente. Viceversa, se sono modelli interessanti basta costruire con dedizione ed avvicinarsi a questi misteri di "macchine che quasi ce la fanno da sole". Concludo restando nel tema. Visivamente questa ruota sembra potere girare, ma scommetto che se la si costruisce sta ferma, Se non è così allora la realtà ci dirà che questa macchina promette bene. Ciò è così facile anche per i magneti permanenti... Appena si conoscono e si capisce sia la filosofia scientifica e poi la pratica di laboratorio, persino si mette da parte l'accrocchio più servile: i magneti "esprimono se stessi al meglio che possono", come anche le migliori "macchine per il moto perpetuo" possono fare a loro volta, se le andiamo a replicare più che bene. Questa ruota merita una prova "accurata" e dopo ancora discutere di come migliorare prova dopo prova. Altrimenti che senso ha discutere ? I creduloni crederanno sempre, i detrattori insisteranno a deprimere la discussione, gli appassionati caldeggeranno sempre le prove per il miglioramento. Viva la vida, hombres.
                          Ultima modifica di Konqueros; 13-02-2010, 22:39.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Konqueros Visualizza il messaggio
                            Concludo restando nel tema. Visivamente questa ruota sembra potere girare, ma scommetto che se la si costruisce sta ferma <...> Questa ruota merita una prova "accurata" e dopo ancora discutere di come migliorare prova dopo prova.
                            Ti ringrazio per l'apprezzamento della mia idea. E' solo una delle tante prove fatte coi simulatori. Sulle prove "vere" hai ragione, è l'unico modo serio di procedere. Purtroppo al momento non ho la possibilità di costruire nulla ma non escludo di poterlo fare in un prossimo futuro. Offro comunque la mia disponibilità ad aiutare come posso chi voglia fare delle prove pratiche. I risultati sui simulatori non sono nulla in confronto ma servono, secondo me, a stimolare la creatività. Grazie ancora per il tuo commento.

                            Commenta


                            • #15
                              Entro poco ti farò vedere come si può fare anche con poco spazio a provare abbastanza bene le forze in gioco. Rimane il mistero della scala 1:1 che è sempre relazionata alla costruzione del prototipo candidato alla verifica, e che per molte macchine equivale a scelte economiche e quindi si lascia perdere... Se riusciamo ad andar avanti in "arte povera" dotata di intelligenza e tattiche di costruzione precise, faremo il possibile per conquistare ciò che desideriamo...

                              Commenta


                              • #16
                                Cavoli, devo prendere una macchia fotografica digitale...

                                Beh, cerco di descrivere se l'allegato è incomprensibile.

                                Lasciando stare le ovvie ruote di bicicletta con un sacco di punti di ancoraggio e fantasia a piacimento... Le altre due soluzioni per sperimentare sono: 1) rotore e chiusura dei DVD (hardware rottamati): bloccare il DVD ovviamente uno da buttare via, trramite due pezzetini di biadesivo potente (il prodotto TESA OUTDOOR va benissimo). Si ottiene un rotore fluido leggero ma robusto per sperimentazioni di poco peso, il distacco del DVD non accade più, ma le geometrie che si vogliono fare sono forse complicate; però se si trovano i materiali opportuni... 2) Sono in commercio delle barrette forate ad intervalli, corte, medie e lunghe. Con bulloni corrispondenti si può stringere a bloccare le parti che si desiderano, lasciare altre a fare giochi di gravità a piacere, e quindi meccanicamente è possibile. Attenzione che a certe dimensioni si possono piegare per ragioni di massa parziale o complessiva, ma per costruzioni di grossezza un paio di metri possono fare soddisfare l'appasionato. Non spendete troppo tempo: le costruzioni vanno ragionate molto e poi: "sotto a imbullonare" (io ho realizzato uno studio completo e soddisfacente sulle geodetiche che hanno la giunzione in simmetria rotatoria: talmente semplice che ci sono voluti anni per capire che è vero: "semplicità" moltissime volte sifgnifica "conquista".)

                                Buona progettazione.
                                File allegati
                                Ultima modifica di Konqueros; 17-02-2010, 19:09.

                                Commenta


                                • #17
                                  Ragazzi, come va ? recentemente ho appeso al muro il solito rotore del DVD che serra bene il DVD che non gira più i dati...In questo caso il disco non sta a girare la giostra, ma in verticale può avere la possibilità di fare prove corrispobndenti di pendoli e ruote strane. Mi sto chiedendo da giorni che tipo di materiale devo usare (non vanno bene quelli che ho dato) e quindi penso a cose come alluminio, cartone fibrato, ... poi cercherò di vedere di persona le possibilità...

                                  Commenta

                                  Attendi un attimo...
                                  X
                                  TOP100-SOLAR