Energia Elettrica utilizzando l'Energia accumulata dall'Effetto Serra - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Energia Elettrica utilizzando l'Energia accumulata dall'Effetto Serra

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Energia Elettrica utilizzando l'Energia accumulata dall'Effetto Serra

    L'effetto serra è la nostra maggiore fonte di energia.

    Infatti se l'universo è a 3K e la terra tra i 200K in siberia e 300K nel mediterraneo
    costruendo un sistema che utilizzi tali temperature si potrebbe ottenere rese superiori al 98,5% in siberia e superiori al 99%==(300-3)/300 in Italia.
    Migliorabili.

    Per ottenere l'elettricita basta costruire pile GeoCosmiche.
    Una pila GeoCosmica è un sistema che produce elettricita utilizzando l'universo come sorgente fredda e la terra come sorgente calda
    Gia fatto.
    Su internet c'è una tettoia che di notte produce elettricita con questo sistema.

    Comunque è facile costruire una tale pila e ispirandoci a
    Le scienze n 139
    Raffreddamento naturale per irraggiamento B.Bartoli V.Silvestrini schema pag 73
    che dice :
    se mettiamo un irraggiatore infrarosso in una scatola isolante con copertura trasparente all'infrarosso l'irraggiatore si raffredda grazie alla bassa temperatura dell'universo.
    Quindi basta utilizzare questo abbassamento ed ottenere elettricia e costruire la pila GeoCosmica.

    In pratica basta prendere una o piu celle peltier con una superfice termoemittente, o resa tale, rivolta al cielo ed abbiamo costruito ua pila GeoCosmica.

    Per migliorare il sistema è opportuno aggiungere un filtro termico sopra l'irraggiatore, un accumulatore oe un volano oe un scambiatore termico sotto la superfice opposta. Se utile isolare alcune parti.

    Personalmente
    Mi sono procurato 10 celle peltier.
    Come irraggiatore basta del nerofumo o alcune superfici ossidate, ho problemi per il filtro termico meno con l'accumulatore.
    Non riesco a procurarmelo.
    Qualcuno puo aiutarmi indicando materiali o siti ove procurare i filtri termici e magari materiali accumulatori, emettitori, riflettori, rifrattori ...?
    La ricerca su internet con "filtri infrarosso" o altro riporta i filtri fotografici.
    Serve invece tavolette di almeno 22x15 cm cosi posso riunire le 10 peltier tra il filtro e l'accumulatore.
    C'è qualche sito con le proprietà dei materiali e consultabile ?

    C'è qualche sito con le proprietà dei materiali e consultabile ?

    L'idealmente mi servirebbe :
    1. Conoscere quali fessure o tunnel permettono alle frequenze termiche di passare attraverso l'atmosfera.
    2. Quali elementi emettono a tali frequenze.
    3. Quali filtri permetono il passaggio di tali frequenze.


    Analisi Resa Potenza del sistema:
    1. La resa aumenta con la diminuzione della temperatura
    2. La potenza di raffreddamento aumenta con l'aumentare della temperatura
    3. Utilizzando come sorgente calda l'ambiente italiano la massima potenza elettrica si ha con temperatura fredda a -50C temperatura della miscela ghiaccio Cloruro di Calcio. Diminuisce allontanandosi da questa temperatura.


    Rischi del sistema:
    La glacializzazione ma in un'epoca di effetto serra è un ottimo sistema per ridurre la temperatura terrestre evitando le enormi spese conseguenti dell'accordo do Kyoto.

    Sviluppare questa tecnologia significa quindi aumentare l'energia ottenibile dalle fonti che aumentano l'effetto serra.
    Teoricamente con pile teoriche
    Possiamo moltiplicare per 99 le energie
    Abbiamo petrolio per 50 anni a rese del 33% avremo petrolio per 50x3x99=14850
    Calcoli simile per solare, nucleare...

    Quindi perchè sprecare soldi con le fotocellure che possono produrre il 100x100 di energia proveniente dal sole
    quando con le pile GeoCosmiche possiamo ottenere più del 9900x100 di energia elettrica
    e combattere oggi e quando necessario l'effetto serra ?

    pugliese@iol.it
    File allegati

  • #2
    cacchio .......... ho letto 2 volte ,e capito solo la metà.......... ma se si tratta di risparmiare seguirò la discussione.....
    Faccio il contadino....ma... Www.attoripersbaglio.it :dev::dev:
    cosa ne pensate?...https://www.energeticambiente.it/agr...ansgenico.html

    Commenta


    • #3
      Ho spostato qui la discussione (era su Solare - Fai Da Te)...
      Ultima modifica di CaloRE; 21-08-2009, 07:28.
      Prendete il posto dove siete nati, metteteci la centrale a gas a ciclo combinato più grande d'italia, la seconda discarica di rifiuti del Piemonte, una nuova centrale ad olio di palma, la rete di teleriscaldamento mai terminata e la vostra salute messa a rischio... Poi provate a pensate al vostro futuro...

      Commenta


      • #4
        Fammi capire, pugliese, come scabieresti calore con il cosmo che già non accada ora?

        Ti ricordo che l'effetto serra è quello che ha permesso il sorgere della vita su questo pianeta, diversamente avremmo avuto temperature di diverse centitaia di gradi sulla faccia esposta al Sole e circa -200°C sulla faccia nascosta, con una escursione termica da impedire l'insediamento di una qualsiasi forma di vita in superficie.

        Il problema ora è che questo effetto serra è troppo marcato e sta rompendo l'equilibrio che ha favorito la vita e mantenuto le riserve d'acqua dolce nei ghiacciai, ma un sistema a ciclo chiuso qui sulla Terra non potrà mai invertire la tendenza, quindi ipotizzo che per realizzare quanto proponi (la pila GeoCosmica) tu voglia spedire nello spazio profondo un polo, mantenendo l'altro qui e chiudere il circuito con un cavo conduttore e un cannone a elettroni che dallo spazio spari a una ricevente a Terra.

        Qualcosa di simile è già stata fatta: rileggiti dei satelliti TSS (Tethered Satellite System), ma vedrai che non è cosa da ipotizzare su larga scala, può giusto servire per alimentare un nostro laboratorio spaziale al posto, o in aggiunta, ai pannelli solari.

        ••••••••••••

        Commenta


        • #5
          Una simile "scatola".. posizionata sulla superficie terrestre.. e di limitatissime dimensioni.. tali da rimanere nell'atmosfera terreste.. non scambierebbe con il cosmo.. ma con l'atmosfera stessa.

          Infatti le molecole dell'aria sopra "l'apertura" della scatola.. sono ..alla temperatura che sono (ben al di sopra di 3K).. e quindi emettono nell'infrarosso lungo come qualsiasi altra materia o corpo a quella temperatura.

          Diverso sarebbe se l'apertura della scatola potesse "sbucare" oltre l'atmosfera... ma questo implica una scatola alta diversi chilometri, ben difficile da mettere in opera.

          -----

          Comunque.. circa il filtro.... bisogna premettere che la gamma "infrarosso" è enormemente estesa (rispetto ad esempio alla luce visibile).. e quindi occorre sapere un ordine di grandezza.. altrimenti è come dire "onde radio".. senza specificare ..che so.. onde medie.. o microonde.

          Ad esempio un banale filtro a IR (in prossimità del visibile) e per scopi fotografici ..è ricavabile da una pellicola colori 35mm ..srotolata alla luce.. e poi sviluppata: appare nera all'occhio.. ma trasparente al vicino infrarosso [+/-]
          Senza usare un visore notturno potete provarne il filtraggio con un telecomando IR: non ne ostacola il funzionamento
          (ringrazio gli amici cechi [Repubblica Ceca] che me lo hanno "passato" anni or sono)

          Tuttavia, ribadendo la premessa iniziale, dubito anche che tale filtro sia adeguato

          ----------

          Brevemente ricordo che simile applicazione si ha sui generatori RTG che equipaggiano le sonde per lo spazio profondo, ovvero zone in cui la nostra stella è ridotta a "un puntino" e i comuni panelli solari sono inutilizzabili per problemi di irraggiamento.. e le batterie per quelli di autonomia.

          In tali RTG delle termocoppie interagiscono tra la temperatura generata da radioisotopi e quella esterna.. dello spazio... ma "li" mancano i svariati chilometri d'atmosfera!
          Ultima modifica di gattmes; 23-08-2009, 13:48.
          Fare si può! Volerlo dipende da te.

          Consulta e rispetta il REGOLAMENTO

          Piano cottura induzione: consumo energia 65...70% in meno rispetto uno a gas! Pure a costi doppi dell'elettricità fa risparmiare, almeno 30%! Contrariamente a quanto si dice si può usare con contratti 3 kW, perfino se sprovvisto di limitazione.
          Gas 100% fossile, elettricità 30...100% rinnovabile. Transizione ecologica? Passa all'induzione!

          Commenta


          • #6
            Beh, in qualche cosa sono d'accordo con pugliese... quell'articolo su Le Scienze, che conservo ancora e ho davanti a me in questo momento, risale agli inizi della mia formazione tecnica, e mi aprì gli occhi sui fenomeni radiativi e sull'effetto serra. Lo tengo per ricordo, insomma.
            Il problema è che negli studi citati (università di Napoli) si evidenzia come un sistema che irradia verso lo spazio profondo a 4K riesce a mantenere una temperatura di 10-15 gradi inferiore alla temperatura ambiente (nelle migliori condizioni dell'esperimento in scala... in realtà, nella pratica si arrivò a 5-6 gradi in una serra a grandezza naturale).

            E con quel deltaT, i Generatori Termoelettrici non producono quasi nulla.

            Commenta


            • #7
              Ciao purtroppo hanno ragione proprio Gattmes e Livingreen.
              Comunque se ti puo' interessare avevo eseguito delle ricerche sui materiali fir e avevo trovato questo materiale. Alumite, materiale energeticamente interessante e info:http://www.axu.it/doc/FHD131B.pdf
              Sicuramente riesci ad avere una emissione nei fir massima o quasi con questo materiale e, di notte, forse riesci a combinare qualcosa,ma sicuramente non riesci a scambiare con 'l'universo'.
              Se riesci a combinare qualcosa fammi sapere che sono molto curioso.
              Ciao
              Ultima modifica di sandro-meg; 23-08-2009, 22:36.

              Commenta


              • #8
                Premesso che non me ne intendo si trovano diversi filtri a prezzi ragionevoli nei rivenditori di materiale surplus militare
                Qualche video dei miei esperimenti li trovate su:
                http://it.youtube.com/user/alessiof76

                Commenta

                Attendi un attimo...
                X