annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Booster fai da te

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Booster fai da te

    Salve a tutti,
    mi sono imbattuto in un problema e spero di venirne a capo (con il vostro aiuto)
    Vi spiego il problema: rentemente per una mia leggerezza mi si è scaricata la batteria della motocicletta, risolto il problema ho rispolverato un mio vecchio progetto "il carica batteria a dinamo".
    Ovviamente, gironzolando per il forum mi sono reso conto che non mi serve, effetivamente, caricare la batteria, ma dare soltanto lo spunto per far partire il motore.
    Essendo io Pippa... lo so lo so mai lodarsi, basta semplicemete una dinamo (inteso come oggetto che trasforma il lavoro meccanico in corrente elettrica) attaccato ad una manovella per trazione artigianale (fatta 'co le mano) per avere i tanto agognati 12 volts per lo spunto?

    Grazie

    p.s.
    Le categorie sono:
    per i Junior: Pippa, Very Pippa, Strong Pippa
    per i senior: Full Pippa, Hard Pippa, Pipppons
    dopo di che c'è la categoria Po esse' che ce pio!

  • #2
    Originariamente inviato da sempremaifermoBrain Visualizza il messaggio
    ...basta semplicemete una dinamo (inteso come oggetto che trasforma il lavoro meccanico in corrente elettrica) attaccato ad una manovella per trazione artigianale (fatta 'co le mano) per avere i tanto agognati 12 volts per lo spunto?
    ...
    Purtroppo il così detto "spunto" di cui parli non corrisponde ad una differenza di potenziale (12volts), ma è una quantita di energia.

    Infatti come puoi vedere in targa della batteria, sono evidenziati 2 valori, ad esempio nella mia: 12Volts e 10Ampere*h

    Ciò significa che quella batteria è in grado di fornire 120Wh di energia di spunto.

    Quindi la dinamo a manovella che costruisci non deve essere in grado di fornire 12 volts, ma deve poter dare anche una certa quantità di corrente e quindi una minima energia, al di sotto della quale il motorino di avviamento della moto potrebbe non riuscire ad avviare la moto.

    Commenta


    • #3
      Atroce dubbio.

      Indagherò bene a fondo su quanto mi hai detto.
      Lo so che non bisogna vantarsi ma secondo te se mi definisco Pippa c'è un motivo, che dici?

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da jowind Visualizza il messaggio
        Infatti come puoi vedere in targa della batteria, sono evidenziati 2 valori, ad esempio nella mia: 12Volts e 10Ampere*h

        Ciò significa che quella batteria è in grado di fornire 120Wh di energia di spunto.

        No jowind, quella che evidenzi è l'energia contenuta nella batteria.
        10 amperes per un'ora ad una tensione che parte + - da 13 V e che arriva +- a 11 V, quindi 120 Wh. Circa.
        CORRENTE di spunto per una batteria Pb è circa capacità moltiplicato 10 (in ogni caso definita dal costruttore), cioè la massima corrente fruibile per un tempo limitato (sempre definito dal costruttore). Di solito 1 o due secondi. 100 amperes per un secondo o due a circa 10 V questa è l'energia di spunto ... se mai volessimo essere precisini ...

        @ sempre brain: lascia perdere, ci sono degli ottimi avviatori d'emergenza compatti (di solito NiCd o Pb acido) che messi in parallelo alla batteria esausta o scarica consentono l'avviamento del mezzo senza problemi.

        Commenta


        • #5
          woah, mi si aprono nuovi orizzonti

          @ sempre brain: lascia perdere, ci sono degli ottimi avviatori d'emergenza compatti (di solito NiCd o Pb acido) che messi in parallelo alla batteria esausta o scarica consentono l'avviamento del mezzo senza problemi.

          Scusate, ma ancora non so come fare le citazioni.

          Elektron, queste cose magnifiche di cui mi parli non prevedono previa carica da rete? Come li rintraccio sul mercato, nel caso siano quello che cerco?

          Vi voglio raccontare un aneddoto.
          L'idea di questa macchina mi venne nel lontano 1989 quando la batteria della mitica 126 mi lasciò a terra.
          Percui pensai ad un modo per poter risolvere il problema basandomi sulla macchina di Wimhurst che studiai a scuola. Ne parlai con mio padre e lui chiuse la faccenda con "basta togliere la chiave spegnedo i fari e non ti devi inventare niente."
          Successivamente sia lode a colui che ebbe l'intuizione dello starter ma:
          a) se è carico, quando ti servirà; esso si troverà ad una distanza minima di 50 km.
          b) se è scarico, la batteria si scaricherà nel garage sotto casa ma... è una situazione di emergenza per cui la macchina ti serve immediatamente funzionante.

          Ecco il motivo di questa idea.

          Commenta


          • #6
            Ce ne sono una miriade, ecco una traccia :
            Amazon.com: Wagan EA2045 SelfCharge Auto Jumper In-Car Jumpstarter: Automotive

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X
            TOP100-SOLAR