annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Immagazzinamento energia cinetica da pale eoliche

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Immagazzinamento energia cinetica da pale eoliche

    Ho pensato che collegando dei palloni d'elio ad un cavo ed essendo esso stesso collegato al maccanismo della pala eolica,Si potrebbe immagazzinare energia cinetica in energia potenziale.In pratica il pallone andando verso l'alto genererebbe energia cinetica che farebbe muovere le turbine quando non c'e' vento.Quando c'e' vento il pallone sarebbe riportato verso terra trasformando energia cinetica in potenziale.L'unico limite di immagazzinamento e' dato dalla lunghezza della corda.

  • #2
    Non stai considerando che quando c'è vento per portare giù il pallone necessiti di più energia rispetto al caso nel quale non sono presenti i palloni.

    Commenta


    • #3
      Puo' sembrare piu costoso ma devi pensare ad esempio che durante la notte l'energia cinetica va buttata quindi portare giu i palloni sarebbe molto piu che conveniente. Durante il giorno le pale pitrebbero funzionare senza immagazzinare energia oppure si potrebbe utilizzare alcune pale e altre destinarle all avolgimento del cavo. Le prospettive poi sono innumerevoli

      Commenta


      • #4
        Quando saranno implementate sulla rete elettrica nazionale le batterie, tutte queste congetture saranno del tutto inutili.

        Commenta


        • #5
          IMHO l'idea di ken111 è poco realizzabile per queste ragioni:
          1. Sicurezza aeronautica: già con l'eolico di alta quota sono necessarie autorizzazioni per un sito specifico.
          2. Se non venissero gonfiati periodicamente con il tempo si sgonfierebbero, quindi altro consumo di energia.
          Tra l'altro mi sembra che l'elio sia poco presente nell'atmosfera terrestre, quindi sono ulteriori costi...

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da ken111 Visualizza il messaggio
            L'unico limite di immagazzinamento e' dato dalla lunghezza della corda.
            Qual'è il diametro della puleggia sulla quale si avvolge/svolge il cavo?
            Che volume dovrà avere il pallone per poter garantire un accumulo di 10 kWh?

            Saluti
            "Il tempo è ciò che accade quando non accade nient'altro" [ R. Feynman ]

            Commenta


            • #7
              Il diametro della puleggia potrebbe essere pari a quello delle pale cosi si avrebbe lo stesso momento. ho pensato di non avvolgere il cavo su un rocchetto ma di lasciarlo depositare in un pozzo in questa maniera la capacita di immagazzinare energia non dipenda dalla lunghezza.Per il volume del pallone si puo considerare che 1metrocubo alza 1.11Kg per spostare 1000Kg ci vogliono 1000metricubi.Per 1Kw/h bisogna spostare102 Kgm/s. Quindi per 10 Kw/h basta un pallone di 1000 metricubi. Per avere l'idea delle dimensioni sarebbe come occupare lo spazio di due mongolfiere

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da ken111 Visualizza il messaggio
                ...Per 1Kw/h bisogna spostare102 Kgm/s ... Quindi per 10 Kw/h basta un pallone di 1000 metricubi
                Un pallone di mille metri cubi dà una forza, per avere il lavoro bisogna determinare lo spostamento.
                E per piacere non maltrattare così le unità di misura.


                MaZ
                Ultima modifica di Mazarul; 31-12-2012, 22:53.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da ken111 Visualizza il messaggio
                  Il diametro della puleggia potrebbe essere pari a quello delle pale...
                  Quindi stimiamo una puleggia di 60 metri di diametro.

                  Originariamente inviato da ken111 Visualizza il messaggio
                  Quindi per 10 Kw/h basta un pallone di 1000 metricubi.
                  In teoria per generare circa 10,25 kWh la coppia generata sull'asse della turbina dovrebbe essere pari a 36.9 MegaNewton per metro (MNm).
                  Per generare tale coppia, la forza esercitata dal pallone (a 30 metri dall'asse della turbina, cioè sulla puleggia) dovrà valere 1.23 MN paria a circa 125474 Kg.
                  Il volume del pallone riempito do elio dovrà essere pari a 113040 m3 cioè una sfera di 60 metri di diametro, chiaramente fatta di un materiale privo di peso.
                  Immaginiamo le problematiche che si possono incontrare nel realizzare un affare simile aggiungendone anche altre due...
                  1) Quali effetti può avere il vento su una sfera della superficie di circa 11000 m2 ?
                  I numeri vengono grossi...
                  2) Complicazioni elettromeccaniche della puleggia, necessarie per garantire il giusto adeguamento della coppia della turbina per poter riportare il pallone in basso dopo ogni fermo della pala (questa seconda problematica potrebbe essere anche trascurata se l'accumulo è esiguo, tipo i 10 kWh dell'esempio).

                  Possiamo stimare il costo di un siffatto aggeggio?
                  Sicuramente è superiore a 6000 euro e, dal momento che un banco di accumulatori al piombo da 10 kWh ad uso specifico per questa applicazione costa circa 1500 euro, possiamo permetterci di cambiare gli accumulatori 4 volte nell'arco di 30 anni.

                  Saluti
                  "Il tempo è ciò che accade quando non accade nient'altro" [ R. Feynman ]

                  Commenta


                  • #10
                    Al primo colpo di vento forte o di maltempo tutto l'apparato verrebbe distrutto, senza contare che i fulmini cercano la via più breve e diventerebbe una specie di attira fulmini . Tutti i soldi spesi per la costruzione svanirebbero in pochi secondi.
                    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                    Commenta


                    • #11
                      E usare un pacco di batterie no? Magari a "ricarica liquida" ...
                      Ok, capisco il costo, volendo puntare su qualcosa di meccanico e (forse?) meno costoso, ma sicuramente con un rendimento decisamente inferiore, si può pensare ad una o più molle ad avvolgimento. Tipo queste per intenderci...

                      ovviamente opportunamente dimensionate
                      Domotica: schemi e collegamenti
                      e-book Domotica come fare per... guida rapida

                      Commenta


                      • #12
                        Lasciamo perdere le molle....
                        Meglio l'accumulo elettrochimico.
                        Se si vuole restare a tuuti i costi sull'accumulo "meccanico" sarebbe meglio usare un super-volano.

                        Saluti
                        "Il tempo è ciò che accade quando non accade nient'altro" [ R. Feynman ]

                        Commenta

                        Attendi un attimo...
                        X
                        TOP100-SOLAR