annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Scienza ed antiscienza. Rfilessioni personalissime...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Scienza ed antiscienza. Rfilessioni personalissime...

    Sono state, finalmente, rese note le motivazioni della sentenza sull'operato della Commissione Grandi Rischi.
    Analizzare 900 pagine di elucubrazioni legali va oltre le mie capacità, quindi mi fido del riassunto che si può trovare in rete.
    Da questo riassunto posso trarre le conclusioni che avevo già tratto alla notizia della sentenza e che vengono riconfermate in pieno da questi nuovi atti.
    Si tratta di un grave errore giudiziario, probabilmente ispirato più dall'ideologia militante del corpo giudicante che dalla nomra di legge italiana. Norma che comunque molti giudici italiani da tempo mostrano di ritenere del tutto "emendabile" a proprio giudizio e ghiribizzo, come le evoluzioni della pur pessima legge 40 sulla fecondazione ha dimostrato (in pratica la legge è stata quasi totalmente modificata dalla giurisprudenza).

    Molti si sono limitati a considerare solo l'aspetto "porocesso alla scienza", pensando che il giudice fosse davvero così ingenuo da confezionare una sentenza per punire lo scienziato incapace di prevedere il terremoto. Tale ipotesi sarebbe stata risibile ed infatti il solo accenno, per quanto falso, ha scatenato l'ilarità mondiale.
    Le motivazioni chiariscono però puntualmente che così non è e non è mai stato obiettivo del giudice sanzionare quello che la scienza non può garantire. Insomma Galileo può essere lasciato in pace.
    Tutto bene allora?
    E direi proprio di no!

    Nella sentenza si è di fatto ipotizzato (e assolutamente non provato...) che le opinioni (leggere bene OPINIONI!) degli scienziati fossero di fatto orientate alla consapevolezza del grave rischio, ma per motivi legati alle "pressioni" di Bertolaso & c. gli scienziati si siano sentiti in dovere di "chiuderle nel cassetto" e prestarsi ad una farsa calmante per obbedire ai diktat della protezione civile.
    Questa per me è una grave lesione al diritto. Ed è anche un'ulteriore vergogna dell'Italia verso le altre nazioni civili. Non come il "processo alla scienza" di stampo inquisitorio, ma certo non meno grave!
    Nè il PM, nè il giudice nè altri non esperti del campo hanno la competenza necessaria a ritenere infondate e irrealistica la raccolta di indizi che ispiravano una fiducia nel graduale esaurimento dell'attività sismica. La sbeffeggiata (dai soliti) opinione che uno sciame sismico scarica l'energia è un'ipotesi forse non accettata da tutto il mondo scientifico, ma certo realistica e dignitosa. E' comunque un'ipotesi scientifica, su cui può dare il suo parere chi ha competenze DIMOSTRATE e non orecchiate dalla fonte di cui si può dimostrare solo l'orientamento ideologico!
    Come dicevo in altro post... stringi stringi, la vera colpa addossata ai membri della commissione è di non avere urlato "fuggite sciocchi!" come Gandalf sul ponte di Khazad-dum! E questo è stato ritenuto "meritevole" di una condanna per omicidio colposo??? Con pene tra l'altro superiori a quanto richiesto dall'accusa e superiori a quello che rischio io se falcio una scolaresca guidando ubriaco e drogato?!? Con pene uguali per tutti come se fossero una vera e propria "associazione a delinquere"?!?

    Per me la magistratura italiana, se vuole mantenere un minimo di credibilità, dovrà mettere pesantemente mano a questa "sentenza" in fase di appello. Mantenendo le responsabilità che esistono, ma sanzionandole con il giusto metro.
    O, in alternativa, arrestare subito in flagranza di reato, tutti i sismologi, geologi e vulcanologi che in questo momento stanno studiando e monitorando il Vesuvio e non stanno lanciando quotidianamente l'invito a TUTTA la popolazione nel raggio di 5-6 km dal vulcano di emigrare (perchè ovviamente non si può parlare di sfollamento a lungo periodo!). Se quella "sentenza" farà giurisprudenza oltre all'involontario effetto comico avremo infatti anche l'effetto che ogni responsabile della vigilanza di un qualsiasi fenomeno imprevedibile di preciso, ma pressochè sicuro nel suo realizzarsi (prima o poi) sarà praticamente obbligato a ripetere come un pappagallo "non c'è alcun modo per escludere che lei e la sua famiglia rischino la vita ora, domani e per sempre se rimanete in quel luogo.
    Immagino la festa....


    P.s. Qui http://speciali.espresso.repubblica....to/verbale.pdf. Il verbale completo della famosa riunione. Cioè l'unico atto ufficiale in base alla cui stesura alcuni cittadini italiani sarebbero incorsi in un omicido colposo.
    Ultima modifica di BrightingEyes; 22-01-2013, 13:14.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  • #2
    Lettera di sette vulcanologi inviata ieri a Riccardo Iacona in risposta alla trasmissione Irresponsabili – Presa Diretta del 20 gennaio su Rai3:
    http://processoaquila.wordpress.com/2013/01/22/presa-diretta-del-20-gennaio-cosa-abbiamo-da-dire/

    Commenta


    • #3
      E, puntualissimo, arriva lo sciame sismico in Garfagnana. Così come, puntualissime, arrivano le polemiche sui tweeter che, non avendoci azzeccato, sono ora impunemente aggettivabili come "allarmistici".
      Ovviamente ora tutti disciplinatamente ed affannosamente pronti a negare che ci sia stato un vero ordine di evacuazione!
      Perchè, come si sa, i terremoti non si possono prevedere! Eh! Che sia chiaro!!
      Però... intanto... per non saper nè leggere nè scrivere... io un bel tweet un pò nebuloso ma per nulla rassicurante lo mando! Hai visto mai che poi magari sto terremoto del piffero arriva davvero e si sveglia un altro eroe omonimo delle librerie Ikea che decide di darmi l'ergastolo?!?

      Incredibili italiani. Siamo riusciti ad inventare anche la procedura di allarme non allarmistica e totalmente rinnegabile, ma utile difensivamente alla bisogna!
      Il genio italico non ha limiti!

      Non so, sarò prevenuto...ma prevedo che la notte sul materassino in palestra diventerà un simpatico momento di convivenza civile per moltissimi cittadini delle zone sismiche italiane! Attrezzatevi nel caso!
      “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
      O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

      Commenta


      • #4
        Riesumo con soddisfatto sollievo e rinnovata fiducia nella magistratura italiana la vecchia discussione.
        Come volevasi dimostrare si sono acclarate alcune responsabilità (di De Berdardinis) relative alla pretesa della Protezione Civile di voler minimizzare a tutti i costi, ma si è messo fine a quel vero e proprio obbrobrio giuridico dato dalla pretesa che la stima di uno scienziato sulla probabilità di accadimento di un evento sismico determini addirittura un reato di omicidio colposo con pene superiori a quelle applicabili a chi guida ubriaco investendo la nonna sulle striscie!

        La prima sentenza era un aborto giuridico. Non lo dico io, ma un tribunale evidentemente meno disposto a ardite capriole giurisprudenziali ispirate da prevenzione ideologica e localistica.
        L'appello a ignorare le scosse e stare tranquilli era forse esagerato, ma la pretesa di "incastrare" anche seri e stimati scienziati sottintendendo una specie di "complicità" che non avrebbe esitato a mettere a rischio le vite dei cittadini pur di seguire le indicazioni del "potere" era una bufala gigantesca come tutti avevano perfettamente capito.
        “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
        O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

        Commenta

        Attendi un attimo...
        X
        TOP100-SOLAR