annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Asteroidi ed altri oggetti : La terra è in pericolo ?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Asteroidi ed altri oggetti : La terra è in pericolo ?

    Salve vorrei aprire una nuova discussione sul pericolo per la Terra rappresentato da asteroidi vaganti nello spazio.
    Come ci potremmo difendere per evitare quello che successe , come si pensa, all'epoca dei dinosauri?


    L'asteroide Apophis, che dovrebbe sfiorare la Terra nel 2029, ha un diametro superiore del 20% rispetto alle stime precedenti: è quanto risulta dai dati inviati dal telescopio spaziale europeo "Hesrchel". Scoperto nel 2004, Apophis – così battezzato in onore dell’omonima divinità egizia delle tenebre - dovrebbe transitare proprio oggi a 14 milioni di chilometri dalla Terra, dando anche agli astronomi a terra la possibilità di osservazioni più precise: "Hesrchel" ha stabilito che il diametro è di 325 metri contro i 275 metri calcolati precedentemente; un aumento del diametro del 20% implica un aumento del volume e della massa di circa il 75%.


    Astronomia, Asteroide "sfiorerà" oggi la Terra | tiscali.notizie (Astronomia, Asteroide "sfiorerà" oggi la Terra | tiscali.notizie)
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  • #2
    Salve Zagami, in effetti sono tante le teorie per liberarci da questo tipo di disastro.a parer mio il sistema più efficace è quello di far collidere una sonda sull' asteroide non mandandolo in frantumi (peggiorando le cose) e dunque tentare un cambio di rotta. Funzionerà?Buon proseguimento.
    Sii acqua.

    Commenta


    • #3
      ciao snake , ciao Vincenzo

      tentare un cambio di rotta
      sono d'accordo , un bombardamento potrebbe creare danni maggiori (divisione dell'asteroide in 2 ,3 o 4 pezzi ...che puntano verso terra su una piu' ampia superficie di impatto )

      questo video( o meglio ... la spiegazione scientifica del fenomeno ) da' una idea di come si potrebbe fare

      http://video.corriere.it/cosa-succed...6-b5ff5800dec2

      forse con navicelle che rallentino l'asteroide grazie all'interazione gravitazionale?
      Ultima modifica di Mr.Hyde; 27-05-2014, 10:31.

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Mr.Hyde Visualizza il messaggio
        (divisione dell'asteroide in 2 ,3 o 4 pezzi ...che puntano verso terra su una piu' ampia superficie di impatto )
        Tante volte ho sentito dire che una bomba che fa esplodere un meteorite non va bene perché per inerzia i pezzi continuano la loro corsa ed in più se prima i meteoriti erano solo uno, dopo sono più di uno.

        Occorre domandarsi perché un meteorite piccolo non arriva sulla superficie della Terra ed invece uno grosso si.

        La risposta sta nel fatto che l'atmosfera tende a distruggere il meteorite e l'efficienza di distruzione è proporzionale alla superficie esposta.

        Quindi in teoria se un meteorite ha come forma geometrica una sfera, ha più possibilità di arrivare rispetto ad un'altro meteorite che ha forma geometrica diversa.

        E' possibile fare una analogia con la polvere di alluminio che reagisce chimicamente con l'idrogeno: se è in povere reagisce velocemente, ma se è un blocco compatto sferico, reagisce quasi niente.

        Quindi polverizzare o frantumare un meteorite ha la sua importanza perché tanti meteoriti piccoli sono molto lavorati ed incendiati, uno solo grosso ha maggiore probabilità di arrivare.

        Certamente il fatto che l'inerzia ci porta comunque i meteorite qui sulla superficie, frantumati o no, certo non va bene.

        Adesso vorrei fare una analogia il primo razzo che andò sulla Luna nel 1969; esso fu mandato là tramite propulsore e non tramite collisione.

        Allora io dico che non ci sono dubbi, il modo più efficiente per deviare una massa non è la collisione, ma la propulsione di un razzo.
        In altre parole sul meteorite va installato un razzo (cioè ancorato un razzo) e poi in un secondo tempo accendere il razzo.
        Il razzo va ancorato nel posto giusto per fare in modo che il meteorite venga deviato.

        Secondo me la migliore deviazione è quella dei 90 gradi e non zero gradi (cioè non si deve mai tentare di fermare il meteorite).


        Certamente per portare un razzo sul meteorite serve un'altro razzo, e questo richiede molte risorse e tempo.


        Occorre quindi che l'umanità si prepari prima: adesso deve provvedere a mettere in orbita alcuni razzi pieni che poi saranno usati quando necessario.
        Ultima modifica di uforobot; 27-05-2014, 10:55.
        i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

        Commenta


        • #5
          ciao ufo , ti ricordo che qui si sta' parlando di un'asteroide , e non di un meteoroide ,quindi parliamo di dimensioni molto elevate

          gli asteoridi provenineti dalla fascia di asteroidi vengono denominati anche piccoli pianetini ,alcuni hanno anche i propri satelliti ,, di conseguenza non si sta' parlando di un'impatto di piccole dimensioni . ... è forse meglio rallentarlo , in modo che la sua traiettoria non possa entrare in collisione con la nostra traiettoria in quel determinato istante ..ma non so' forse mi sbaglio

          Commenta


          • #6
            Si certo Hyde gli oggetti di piccole dimensioni non sono un problema per il nostro pianeta, in quanto vengono distrutti dalla nostra atmosfera per ablazione o combustione prima che giungano a terra, inoltre ovviamente piccole dimensioni fanno piccoli danni , ma non compromettono la vita sulla Terra .
            Inoltre i piccoli meteoriti difficilmente possono essere individuati e fermati .

            Grossi asteroidi invece sono pericolosi, ma fortunatamente possono essere individuati molto tempo prima che giungano in rotta di collisione con la terra .
            Ma purtroppo allo stato attuale non abbiamo ancora niente di pronto per affrontare una emergenza planetaria.
            Sono allo studio diversi sistemi fantascientifici , ma ancora niente di pratico.

            Danneggiare l'asteroide con una bomba nucleare , sembra non sia una buona idea in quanto frammenti anche grossi potrebbero egualmente giungere sulla terra e dovrebbe essere lasciata come ipotesi finale , qualora tutti gli altri tentativi fossero falliti.
            Secondo me il pericolo reale di un impatto esiste, in quanto la Terra è da molto tempo che non subisce impatti da asteroidi e per la legge delle probabilità direi che forse il masso che compirà la terra è già in viaggio nello spazio .

            Una mia idea per quanto bizzarra e stravagante , alla americana, è quella di mandare un razzo che agganci l'asteroide con una corda tipo cowboy e che la faccia deviare delicatamente dalla traiettoria ed inviarla possibilmente ad impattare sul sole o su Giove.

            E' una idea un po' che mi fa ridere al solo pensarlo , ma potrebbe essere efficace .
            Cosa ne pensate ?

            Avanti con nuove idee .
            Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

            Commenta


            • #7
              ... incrociare le dita e provare con gli scongiuri?!? Oppure con sputi e insulti?!?
              Scherzi a parte credo che per ora o, meglio, fermo restante la tecnologia attuale, l'unica speranza possa essere uno o più missili con testata nucleare fatti detonare ad un opportuna distanza dall'asteroide e con la giusta sequenza. L'onda d'uro generata avrebbe il compito di deviarne la rotta senza però distruggere l'oggetto.
              E' da valutare, come aspetto negativo, la possibile ricaduta radioattiva sulla terra.
              Ultima modifica di Lupino; 27-05-2014, 12:41.
              Domotica: schemi e collegamenti
              e-book Domotica come fare per... guida rapida

              Commenta


              • #8
                E quando il sole sarà diventato una nana rossa?

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da zagami Visualizza il messaggio
                  E' una idea un po' che mi fa ridere al solo pensarlo , ma potrebbe essere efficace .Cosa ne pensate ?
                  Ci avevo pensato pure io ma...bhò... bisogna agire da molto molto lontano.e chi ci arriva molto molto lontano? E poi prima di deviarlo bisogna fermare la sua rotazione, poi legarlo, poi tirarlo..oddio sto entrando in paranoia :-(


                  Ciao Hyde, carissimo.


                  Saluti.
                  Sii acqua.

                  Commenta


                  • #10
                    Da un idea di uno studente del MIT: https://www.youtube.com/watch?v=tGC5Z91Y2KA
                    Il principio dovrebbe essere il medesimo del radiometro ...
                    Sulla falsa riga .. sfruttando l'effetto Yarkovski, si potrebbe colpire l'asteroide con uno o più laser ad altissima potenza installati su satelliti orbitali.
                    @ Carlo A
                    Non ne ero pienamente sicuro per cui ho fatto qualche ricerca prima partendo anche solo dalla wikipedia ... il nostro sole non è destinato a trasformarsi in una nana rossa bensì in una gigante rossa, poi in una nana bianca, poi in una nana nera. La prima fase avverrà comunque (stima) tra circa 5 miliardi di anni, più che sufficienti al genere umano per trovare un altro pianeta abitabile ... o per estinguersi
                    Ultima modifica di Lupino; 27-05-2014, 22:19.
                    Domotica: schemi e collegamenti
                    e-book Domotica come fare per... guida rapida

                    Commenta


                    • #11
                      Ma sopratutto, Carlo A, sei andato un po troppo avanti col tempo.la razza umana se sopravvivrà per tutto questo lunghissimo periodo chissà dove sarà?! Non su quale pianeta...nono...ma su quale galassia?
                      Sii acqua.

                      Commenta


                      • #12
                        A partire da adesso a quando il sole sarà diventato una gigante rossa saranno già caduti 10 mila asteroidi.

                        Semmai c'è il problema che se un asteroide proviene da dietro il sole non può essere visto in tempo, quindi la NASA dovrebbe mandare una sentinella nell'altro estremo dell'orbita terrestre, cosi da avvisare in tempo.

                        Sono sempre dell'idea di ancorare a testa in giù un razzo pieno di carburante sulla superficie dell'asteroide, quindi accendere il razzo.
                        i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Lupino Visualizza il messaggio
                          ... incrociare le dita e provare con gli scongiuri?!? .
                          Va bene, chiudere gli occhi non serve a niente , invece secondo me il pericolo è reale , per la legge delle probabilità e per la statistica , siccome è da molto tempo che non avviene nessun impatto devastante , ed il pianeta ha progredito nella sua strada dell'evoluzione , il momento cruciale è arrivato, non sarà oggi ne domani , forse tra dieci anni o cento anni o mille anni che a livello cosmico sono un'inezia , ma il momento si avvicina .

                          La collisione di un asteroide di dimensioni significative (oltre 45 metri di diametro) è comunque un evento raro - circa tre ogni mille anni - ma potenzialmente in grado di causare gravi disastri naturali.


                          Riporto un'altra notizia :Occhi puntati verso il cielo, l'8 giugno un enorme asteroide sfiorerà la Terra | tiscali.notizie

                          l prossimo 8 giugno un asteroide di ragguardevoli dimensioni sfiorerà la Terra. L’oggetto, che a detta degli astronomi non rappresenterà una minaccia per il nostro pianeta, potrà esser osservato – per diversi giorni - con l’ausilio di un normale telescopio. Scoperto lo scorso lo scorso 24 aprile dagli scienziati del laboratorio Propulcion dell’Istituto di tecnologia della California, oltre che dalla Nasa, ha un diametro compreso tra i 500 e i 1000 metri.
                          L'asteroide potrà esser osservato con un normale telescopio - HQ124, questo il nome della “roccia spaziale” che si dirige verso la Terra, viaggia ad una velocità di circa 14 chilometri al secondo. Il passaggio dell’asteroide dovrebbe aver luogo ad una distanza pari a 3.2 volte quella che separa la Terra dalla Luna, ed a soli 1,470.000 milioni di chilometri dal nostro satellite.


                          Ultima modifica di experimentator; 28-05-2014, 00:57.
                          Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                          Commenta


                          • #14
                            Per un paragone significativo ... se questo è avvenuto veramente a causa di (cito dal link) "un asteroide sassoso di circa 30 metri di diametro che si muoveva a una velocità di almeno 15 chilometri al secondo (54.000 km/h)" ... pensate a cosa potrebbe causare il "sasso" indicato dal link di zagami
                            Domotica: schemi e collegamenti
                            e-book Domotica come fare per... guida rapida

                            Commenta


                            • #15
                              Bhè, non credo ci sia tanto da pensare Lupino.se dovesse impattare sulla terra siamo morti, chi prima chi dopo.non avremo più niente.oltre al disastro che creerà il semplice impatto, poi ci sarà una mini era glaciale a causa del polverone di detriti sollevato sempre a causa del medesimo.insomma oltre il 90% della razza umana morirà. Se dovesse impattare sull'Oceano, siamo morti ugualmente, verremo spazzati via da un immenso tzunami con onde che possono toccare il km di altezza...c è poco da fare con un bestione del genere.in un modo o nell' altro ci romperà i cosiddetti.servono bunker! Ma poi quando esci morirai di fame. PS. Per bestioni del genere non ci sono laser che tengano. siamo fritti.
                              Sii acqua.

                              Commenta


                              • #16
                                Serve la prevenzione innanzitutto e in questo caso, quindi, un analisi delle orbite di tutti gli asteroidi di dimensioni pericolose.
                                Osservandoli se ne può dedurre l'orbità in maniera precisa, se facciamo il lavoro come si deve questo può darci svariati anni di tempo per programmare l'intervento. una debole spinta per un appropriato periodo di tempo può essere sufficiente per deviare di quel tanto che basta l'oggetto.

                                Commenta


                                • #17
                                  concordo snake
                                  Domotica: schemi e collegamenti
                                  e-book Domotica come fare per... guida rapida

                                  Commenta


                                  • #18
                                    bisogna essere anche un pò fatalisti,in fondo sono secoli che si parla della fine del mondo,meglio un'asteroide
                                    che un'apocalisse nucleare

                                    Commenta


                                    • #19
                                      uhmm ... potendo scegliere preferisco un normale lunedì lavorativo
                                      Domotica: schemi e collegamenti
                                      e-book Domotica come fare per... guida rapida

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Suvvia ragazzi , dico per me , non siate fatalisti , penso che una soluzione si può cercare , o no ?
                                        Lavoriamoci un pò , io sto cercando una soluzione per risolvere il , problema.

                                        Al limite ci rivolgiamo allo Spirito Santo o al padreterno . Una preghiera , prego...scherzo.
                                        Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                        Commenta


                                        • #21
                                          se vogliamo preoccuparci dell'asteroide facciamolo,c'è anche il rischio però che un popolo alieno
                                          si stia preparando per invaderci e rimpiazzarci sul nostro pianeta,che facciamo cominciamo a
                                          costruire bunker e sotterranei sotto le colline,oppure ce la godiamo finchè dura la pacchia
                                          cicaliamo

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Una delle proposte per deviare l'asteroide è la seguente:

                                            http://www.galileonet.it/articles/4f...b7ab29f5000001

                                            La vita sulla Terra è andata avanti come se nulla fosse, ma il timore che i giganti dello Spazio possano seguire rotte di collisione con il nostro pianeta ha iniziato a tormentare gli scienziati. Ma il punto è che nessuno sa ancora con precisione qual è il modo migliore per fermare la corsa di un asteroide. Trovare le giuste risposte a questo dilemma da film catastrofico spetterà al nuovo progetto NeoShield (dove Neo sta per Near Earth Objects) coordinato dall'Institute of Planetary Research di Berlino.

                                            Come spiega la Bbc, si tratta di un'iniziativa internazionale che raccoglie Europa, Russia e Stati Uniti nell'impresa di individuare e valutare le migliori strategie di difesa spaziale contro la minaccia dei Neo. In pratica, si tratta di scegliere come trattare un asteroide in rotta di collisione: se accompagnarlo gentilmente verso un'altra strada o bombardarlo con un arsenale missilistico.
                                            Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Certo che, viste le possibili materie prime in essi contenute, contestualmente al come li evitiamo/distruggiamo/spostiamo si potrebbe anche ragionare sul come li catturiamo/sfruttiamo
                                              Domotica: schemi e collegamenti
                                              e-book Domotica come fare per... guida rapida

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Forse se è per questo Lupino un asteroide non troppo grosso potrebbe essere trasformato in una stazione spaziale.
                                                Per esempio creando dentro di esso delle caverne dove possano vivere degli uomini.
                                                Ma naturalmente asteroidi troppo grossi , diciamo più di 100 m sarebbero difficili da gestire e catturare , ma potrebbero essere messi in orbite geostazionarie intorno alla Luna.
                                                Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Perfetto Zagami, proprio ciò che intendevo
                                                  Domotica: schemi e collegamenti
                                                  e-book Domotica come fare per... guida rapida

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Il mio voto va a:Accompagnarlo gentilmente.ammesso e concesso che ciò possa essere fatto.


                                                    Un attimo signori..riflettiamo. Perché catturare? Ne abbiamo già uno bello grande dalla nostra.cioè perche spendere una marea di tempo per rendere abitabile un asteroide quando abbiamo la luna senza spendere nulla?Secondo me è meglio investire per costruire sulla luna.e da li partire con piattaforme di lancio ecc ecc, dopotutto si sprecheranno meno carburanti e risorse se il punto di partenza è la luna.già accessibile a tutti.bastano un paio di mesi di addestramento e un paio di signori specializzati per mandare avanti una missione.sbaglio?il problema è come riuscire a passare tot anni senza la gravità del nostro pianeta.


                                                    Saluti.
                                                    Ultima modifica di snake150582; 29-05-2014, 13:12.
                                                    Sii acqua.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      mmm .... e chi ci andrebbe sotto nelle caverne a lavorare senza gravita' e luce ?

                                                      lo scheletro che problemi potrebbe avere ?

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Aspetta Hyde. Se stiamo parlando della luna la gravità c'è eccome, ok, 1/6 circa (1,67 m/s2) di quella terrestre ma meglio di nulla. Se stiamo parlando di un asteroide allora è possibile simulare, ponendolo in rotazione, tramite la forza centrifuga, qualsiasi gravità, anche quella terrestre (ovviamente sto parlando di corpi posti all'interno del asteroide).
                                                        Snake mi hai fatto venire in mente una serie di telefilm degli anni '70: spazio 1999 e la base Alfa... ci mancano solo le aquile
                                                        In ogni caso non mi stupirei che nelle "alte sfere" della NASA o altri enti spaziali (Cina?) qualche pensierino sulla luna sia già stato fatto soprattutto viste le sue risorse minerarie; se poi consideriamo che qualche anno fa è stata confermata pure l'esistenza di acqua nelle regioni polari .... bé basta fare 1 + 1 ... anche la costruzione di eventuali strutture potrebbe non essere un problema usando un robot del genere: link
                                                        Ok sono andato un po OT ... chiedo venia
                                                        Domotica: schemi e collegamenti
                                                        e-book Domotica come fare per... guida rapida

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          ciao caro Lupino

                                                          Aspetta Hyde. Se stiamo parlando della luna la gravità c'è eccome, ok, 1/6 circa (1,67 m/s2) di quella terrestre ma meglio di nulla.
                                                          mmm ... non saprei , ma sembrerebbe che la bassa gravita' non faccia molto bene all'organismo ..la crescita delle ossa ad esempio viene modificata .. le ossa si allungherebbero di piu' rispetto alla normale crescita sulla terra , inoltre i muscoli sarebbero meno sollecitati ( vedere astronauti che tornano da base lunare in orbita)

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Anche la comunità europea ha un piano anti asteroidi , che prevede però l'utilizzo di ordigni nucleari.
                                                            Per quanto mi pare di capire l'unico mezzo a nostra disposizione attualmente è l'arma nucleare , non vi sono altre alternative.

                                                            https://www.youtube.com/watch?v=oHgGQIuLzdc


                                                            Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR