annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

free energy - discussione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • free energy - discussione

    Buongiorno a tutti.
    Apro questa discussione sapendo che in ogni topic della sezione in maniera diretta o indiretta si e' discusso di questo. Ne sono cosciente.

    Leggo i post sui progetti, le invenzioni e le prove. E so che in ognuno di quei post si affrontano dubbi, speranze, prospettive.

    Pero' non ho trovato uno specifico topic di discussione, come invece succede nella sezione "discussioni solari", un po' scollegato del funzionamento dei singoli dispositivi ma piu' orientato a una riflessione "teorica" (possibilissimo che il topic ci sia e io non l'abbia trovato... in tal caso avvisatemi, mi scuso e rimuovo questo). Troverei interessante discutere cercando di rispondere assieme e in maniera motivata ad alcuni dubbi che, per chi come me non ha esperienza e familiarita' con questi argomenti, penso siano legittimi


    Ho del pregiudizio. Lo ammetto e me ne vergogno.

    Chiedo aiuto.


    Cos'e' la free energy?
    Come si relazione con la fisica ufficiale?
    ne e' in contrapposizione o esplora campi in cui la fisica ancora non ha dato risposte?
    Perche' in commercio non trovo sistemi free energy?
    Anche se il mondo economico scientifico la boicotta, sono sicuro che alcuni "piccoli" investitori (parlo di decine di milioni di $) non immischiati col petrolio sarebbero ben lieti di sviluppare sistemi funzionanti di free energy. Secondo voi no?

    Carne al fuoco ne ho messa tanta.


    Il mio scopo e' quello di avere un topic di riferimento (quello che io, magari per incompetenza, non ho trovato) per chi, da profano, si incurioscisce da questo mondo ma ha bisogno di alcuni aiuti per superare le prime barriere.


    Grazie

    Marco Piana



  • #2
    1)la free energy e letteralmente energia libera, ossia non gestita dallo stato sotto una chiave di lettura, oppure che violi o che raggiri la seconda legge della termodinamica ossia ricavando piu energia da quelle che si immette nello stesso sistema per produrla .
    di norma i due concetti vanno a braccetto , per esempio anche il nuovo reattore a fissione (tokamak se non sabaglio a scriverlo ) sarebbe free energy dato che una volta messo in moto produce piu energia di quella che consuma , ma dalla comunita scientifica (o meglio plebea) non e' considerata free dato che il costo di un tale impianto sarebbe solo e ad escusiva gestione di uno stato.
    2) con la fisica ufficiale ben poco...o meglio ne ha contatti ma solo con i lati piu dubbi della fisica ufficiale, vedi Nikola Tesla e le sue vicende ...da una parte ben poco riconosciuto scienziato o magari pure accusato di truffa , dall'altro considerato al pari di Eistein (rifiuto due premi nobel).
    la free energy si basa essenzialmente su tree movimenti di pensiero
    a) riuscire a raggirare la seconda legge della termodinamica (tenendno conto che alcuni scienziati affermarono che la seconda teoria non era completa nella formula).
    b) ricavare energia da un campo conservativo , anche qua riusciendo a raggirare il problema principale di un campo conservativo ,ossia che ti presta solo energia e non te la regala
    c) utilizzare fonti di energia o di materia eclissati ,nascosti o non scoperti, come l'orgone o/e l'etere (alcuni dissociano i due elementi) l'energia dei vortici o il mutare la velocita del tempo
    3) come descrito sopra ...entrambi la fisica ufficiale non ammette la produzione di energia senza incappare nella seconda legge della termodinamica , quindi il piu delle volte deve appoggiarsi a nuove teorie rivoluzionarie (vecchie anche di 50 anni)
    4) di dispositivi free enrgy in verita c'e' ne sono a bizzeffe in commercio ...o almeno la parte teorica , pultroppo i truffatori la usano come fonte di guadagno a scapito delle speranze dei "fessi", oltretutto se non sono truffatori il primo passaggio che fa un inventore per colpa di questa societa' e quello di voler depositare i diritti della propia invenzione ....e nel rarissimo caso questa abbia effettivamente ventaggi del tipo di cui stiamo parlando puoi immaginare le conseguenze.
    5) cosi sembra...ad esempio uno dei motivi per cui sembra che si faccia guerra al medio oriente sia anche perche molti delgli scenziati di questi paesi cominciano a muoversi in questa direzione nelle ricerce.
    un esempio e stato l'omicidio o il rapimento sistematico provato di piu di 400 tra scienziati universitari e ricercatori dall'iraq.

    Il problema maggiore e' l'informazione che come descritto sopra viene autocensurata dagli stessi inventori per desideri di lucraggio ....quando magari scoprono troppo tardi che 1) o il brevetto e gia depositato da piu di 50 anni 2) ti vengono a cercare.
    esempi lampanti di queste tecnologie (oltretutto non free energy) sono il motore assiale e il vortex:
    ossia il motore assiale e la semplice sostituzione della testata del motore con un altro pistone...gia utilizzato dei tank tedesci con motore disel della seconda guerra mondiale , con un risparimo del 30% di carburante e efficenza maggiore del 25%
    il motore vortex invece crea il vuoto ne secondo pistone tramite l'esplosione nel primo pistone , in questo modo la pressione atmosferica aiuta l'efficenza del motore, i risparmi e l'efficenza sono circa uguali al motore sopra indicato.
    ricordo che il motre odierno e tecnologicamente indietro (tranne piccole modifiche sopratutto per elettronica e potenza ) di 60 anni e ha un'efficenza del solo 30 % ossia il 70% dell'energia del carburante si tramuta in calore.
    Le ragioni per boicottare queste tecnologie ci sono tutte , la motivazione piu grande e che se ognuno di noi potesse crearsi l'energia di cui ha bisogno per il propio sostentamento ,, vi sarebbe un forte decentramento di potere ....piu precisamente lo stato come lo conosciamo oggi non avrebbe piu motivo di esistere.
    senza poi contare dei cambiamenti politici tra le varie nazioni.
    insomma il politico si estinguerebbe...e come il peggiore degli animali per istinto di sopravvivenza e ben lungi dal lasciarsi ammazzare.

    Commenta


    • #3
      ciao Tianos,

      condivido la tua analisi sulla free-e, ma in un punto ho dei dubbi...

      la free-e non estinguerà la politica ne i politici... di certo semplificherà
      tante cose, nel momento che la gente avrà bisogni minimi nell'ambito
      dell'assistenzialismo... la società va comunque organizzata, ospedali, scuole, viabilità... di certo tutto il codazzo che oggi volteggia intorno alla politica si sfoltirà... la politica non sarà più il tempio dei furbi...
      ma di chi ha passione e qualcosa da dare al prossimo...

      ciaoamicod

      Commenta


      • #4
        Ciao a tutti,
        a mio avviso non sono condivisibili le teorie "complottiste" secondo le quali la free energy esiste ma ci viene negata dai politici, visti qui come degli extraterrestri che ci tengono soggiogati, come se vivessero in un altro pianeta <_< .
        I politici, per quanto furbi, arraffoni, arrivisti, potremmo essere anche noi: viviamo in una società imperfetta, ma democratica. Restando nel piccolo, in Italia, che motivi avrebbero i nostri politici di negarci la free energy??? Forse sono contenti di (farci) pagare miliardi di Euro ai produttori di petrolio??? Magari potrebbero prendere delle mazzette da questi, ma quanto può durare? Si fanno pagare proprio tutti, destra, sinistra, verdi, bianchi, neri, rossi??? :sick: Viviamo in un paese dove tutti dicono tutto, i giornalisti conoscono le sentenze prima degli imputati, non si riesce a tenere segreta un'operazione dei servizi segreti e verrebbe tenuto segreta una tecnologia tanto rivoluzionaria???
        Stesso discorso per gli USA, che motivo hanno i "padroni del mondo" a favorire i petrolieri? Hanno un po' di petrolio, ma non abbastanza, la free energy risolverebbe tanti problemi col medio oriente e con la Cina; anche gli USA hanno i giornalisti, hanno inventato Internet, parlano e sparlano di tutto, non riescono a tenere segreta una scappatella del presidente, i responsabili degli scandali sono puniti severamente... Altro salto e andiamo in Cina, con la free energy risolverebbero il problema fornitura energetica e inquinamento, non riescono a tenere a freno il dilagare di internet, dei libri e delle idee democratiche, come possono nasconderci la free energy?
        Cambio argomento: brevetti. Un brevetto dura tra i 10 e i 20 anni, poi diventa utilizzabile da tutti, in Italia lo si può tenere segreto al massimo per 18 mesi, poi diventa accessibile a tutti. Esistono milioni di brevetti, ma anche molte aziende e ricercatori che li spulciano <img src="> .
        Conclusione: spero che la free energy si possa ottenere, anche se credo alla fisica classica, vorrei sbagliarmi, ma ancora non la abbiamo trovata. Ci sono tante associazioni, aziende, gruppi, singoli, che ci provano, se qualcosa esiste ed è provato, tempo pochi mesi, ma potrei anche dire pochi minuti, dipende dall'inventore, e lo sapremo tutti!!! :lol:
        Ci sentiamo,

        Valerio

        Commenta


        • #5
          Valerio78 sei molto superificiale....


          xche' il nostro governo NON vorrebbe la free energy???

          la bolletta enel e' IVATA
          i guadagni enel sono sottoposti a TASSAZIONE
          i carburanti sono IVATI e ACCISATI

          vogliamo fare andare il paese in bancarotta?? bene, smettiamo di usare il petrolio, il gas e i loro derivati

          pensiamo un po' alle decine di miliardi di euro di tasse sui carburanti x autotrazione.

          pensiamo ai miliardi di euro di iva delle bollette.

          viviamo in un paese dove il governo x trovare i soldi si attacca alle sigarette di continuo e ritieni che si potrebbe tranquillamente mandare il paese in bancarotta x il mancato introito di queste fonti qua con l'avvento della free-energy???????

          ma sii + realista.....xche' le lobby (che esistono) nn servono neanche x bloccare la free-energy bastano i governi che vogliono a tutti i costi mantenere lo "status quo"

          Commenta


          • #6
            il problema maggiore alla fine non sono i soldi ...e la paura....tutto il mondo gira intorno alla paura .
            Le pubblicita ti intimoriscono ti fanno paura per comprare...anche quando fanno leva sul desiderio , sottointendono che se non compri non sarai accettato dai tuoi coetanei , che se non hai un'auto di lusso che fa i 250 km/ora (quando il limite massimo e dei 130) non riuscirai mai a trovar morosa ecc. ec.. ec..

            questo meccanismo innato dell'essere umano e insito anche nella politica....chiediti perche non e' mai stata fatta una legge per il ricambio dei parlamentari ...in italia sembra quasi l'eta degli imperatori ...nasci re e muori re.
            il petrolio, e il controllo delle energie in generale permette il controllo ...se hai una quantita di energia illimitata ,hai il controllo ...anche sugli altri popoli...ancora meglio se hai la possibilita di tenere a secco di queste energia chi vuoi sottomettere.....tutto questo per paura...paura di perdere il controllo , di essere schiacciato ,sostituito , annichilito.

            mettiamo un possibile quadro politico in cui comparissero a macchia d'olio ,in molte regioni energie free...
            mettiamo conto che il venezuela che viene dichiarata terrorista solo perche vuole nazionallizzare i suoi pozzi di petrolio , ad un certo punto rinunciasse al progetto perche non ha piu nessun bisogno di approvigionamento di energia da parte terzi.
            ipotizziamo un libano,siria ,iran , che possa produrre indipendentemente energia in quantita quasi illimitata ...e cosi anche per tutte le altre nazioni.

            con energia illimitata ,molti nazioni che sono asseragliate per la produzione di vari prodotti occidentali (nike,coca cola ecc..) che interessi avrebbero di continuare a essere sottopagati e sfruttati , quando per la creazione del cibo grazie all'energia potrebbero ricreare ambienti ideali per coltivazioni e irrigazioni?!

            se cominciassero a diffondersi senza alcun controllo in una situazione politica odierna , energie-free...la prima cosa a cui si assisterebbe (con ipotesi mooolto ottimistiche) ad accuse di ogni genere verso i paesi che li utilizzerebbero ....nascerebbe l'era del terrore della ritorsione ...la paura di nazioni secolarmente schiavizzate che potrebbero rivolgere l'infausto soldo a chi glielo ha imposto.

            l'unico modo per creare delle accise sarebbe il cibo e l'acqua...altrimenti nessuno sarebbe disposto a pagare per un servizio che si potrebbe autogestire, e anche queste per alcuni (e in tempi medio lunghi ,per molti) potrebebro divenire gestite da piccole aziende e non da colossi ,propio perche non ci sarebbe piu la necessita di ingenti quantita di energie nei vari processi di produzione.

            chi scrisse le profezie sulla fine del mondo non ebbe bisogno di chissa quali oracoli o rivelazioni divine ,,,iil processo mentale non e' affatto faticoso e lo si puo affermare solo guardando la storia....o ci autoestingueremo in un olocausto di guerra per mantenere il potere o per acquisirlo.... tutto qui

            Commenta


            • #7
              A me invece Valerio78 non sembra affatto superficiale. Mi sembra una persona dotata di normale capacità di ragione e che ne fa uso in modo del tutto normale.
              Ovviamente ognuno resta liberissimo di credere a tutti i complotti che vuole, dalle scie chimiche agli UFO, dal controllo mentale dei venusiani a... boh! c'è solo l'imbarazzo della scelta. Chi non ci crede verrà sempre compatito come povero fesso che si fa intortare dalla "verità ufficiale" e non apre la mente... ok nessun problema, l'applauso ha un valore direttamente proporzionale al livello intellettivo del pubblico, sempre.

              La free-energy, intesa come ribaltamento delle leggi fisiche non è mai stata inventata, nè tantomeno provata. Esistono forme promettenti di sfruttamento energetico, come la Fusione Fredda, che sarebbero del tutto compatibili con le leggi chimico-fisiche e vengono stupidamente associate ai vari motori magnetici, a gravità, di Schietti ecc. ecc.
              Stupidamente perchè non ci si rende conto che un'insalata del genere fa solo il gioco degli scettici che al solo sentire menzionare la FF fanno un risolino sardonico e invitano a "lasciar perdere"...
              E' la stessa situazione che si verifica in medicina dove alcune terapie non tradizionali, ma sicuramente efficaci (omeopatia, agopuntura, osteopatia) stanno subendo l'effetto sfiducia dalla pletora di "terapie" nate negli ultimi anni finendo per fare il gioco delle multinazionali farmaceutiche che, pur senza grotteschi complotti alla Spectra dei film di 007, certo non si tirano indietro da campagne mediatiche e sfruttano i contatti col mondo scientifico.

              In un altro post qui si cita la Joe Cell con orgoni annessi. Se qualcuno riesce a postare un evidente risultato positivo di overunity la free-energy è provata. Punto. Nessun complotto di misterX riuscirà mai a bloccare questa devastante invenzione... perchè non c'è nessuno tentativo di dimostrarlo in maniera scientifica???

              P.S. mi spiace per i fumatori, ma per me le sigarette sono ancora poco tassate. <img src=">


              QUOTE (Tianos @ 29/7/2006, 00:17)
              ..per esempio anche il nuovo reattore a fissione (tokamak se non sabaglio a scriverlo ) sarebbe free energy dato che una volta messo in moto produce piu energia di quella che consuma , ma dalla comunita scientifica (o meglio plebea) non e' considerata free dato che il costo di un tale impianto sarebbe solo e ad escusiva gestione di uno stato.

              Niente di più falso. La fusione calda NON produce energia in modo gratuito. Fai confusione. Il discorso del produrre più energia della consumata riguarda solo la fase di "accensione", poi la reazione si autoalimenta, ma consuma eccome. L'energia proviene dalla fusione (appunto) dei legami nucleari. Serve carburante come ogni centrale, solo che qui è l'acqua adeguatamente trattata. Non è affatto free-energy e la comunità scientifica plebea (??) non c'entra nulla.
              Sicuramente però centralizza ancora di più la produzione e questo non lo vedo come un bene, concordo. Ma la free-energy resta lontana <img src=">
              “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
              O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

              Commenta


              • #8
                evidentemente NON SAPETE CONTARE

                e scusate il maiuscolo ma odio nn essere capito


                prendete la CALCOLATRICE e CONTATE in base ai litri di carburanti venduti (che sono PUBBLICI) e le ACCISE quanti soldi prende lo stato dalle TASSE SUI CARBURANTI.

                bene, e' capace anche un bambino di 1° elementare

                e adesso chiedetevi:

                SE NON usassimo + COMBUSTIBILI, LO STATO DOVE LI PRENDE questi soldi????


                parliamo di una cifra con questi zeri qua in lire 000.000.000.000.000

                dove li piglia lo stato 15 zeri di soldi?

                nn c'entrano NIENTE gli ufo, le scie chimiche e tutti gli argomenti devianti che portate in campo.


                rispondete a questa semplicissima domanda.

                se c'e' la free-energy, lo stato come campa?...


                PS tassate ancora di + le sigarette, cosi' noi 15.000.000 di fumatori smettiamo di dare allo stato i nostri 12.000.000.000 di euro e ci rimettete pure voi che nn contribuite come noi al bilancio dello stato....leggere vi aumenterebbero le tasse <img src=">


                alcune persone vivono evidentemente ancora attaccate al cavo di Matrix...

                Commenta


                • #9
                  x Anyone:
                  rimarranno sempre con le loro idee sul mondo imperfetto ma democratico ... se mai gli venisse un seppur piccolo e ragionevole dubbio! ... quanta speranza in più ci sarebbe!

                  Faccio un quesito agli "scettici" (scettici nei confronti del complotto) ... ma il quesito è per tutti :

                  rappresentiamo la realtà come il risultato di due possibilità entrambe plausibili (vi prego di non scartare a priori nessuna delle due ... non serve a nessuno):

                  1) MONDO IMPERFETTO MA DEMOCRATICO (con tutto ciò che ne consegue)

                  2) MONDO CORROTTO IN CUI CI VIENE FORNITA UNA REALTA' ALTERNATIVA PER NASCONDERNE UN'ALTRA (con tutto quello che ne consegue)

                  prevalentemente sono queste le due posizioni di pensiero dominanti.

                  Ora; le combinazioni:

                  A) siamo nel caso 1) e tutti agiamo come se fossimo nel caso 1)
                  B) siamo nel caso 2) e tutti agiamo come se fossimo nel caso 1)
                  C) siamo nel caso 1) e tutti agiamo come se fossimo nel caso 2)
                  D) siamo nel caso 2) e tutti agiamo come se fossimo nel caso 2)

                  dato che è impossibile avere LA CERTEZZA ASSOLUTA di sapere in quale mondo viviamo (democrazia o complotto ... 1 o 2), il quesito è:
                  QUALE TRA I QUATTRO CASI (A,B,C,D) E' IL PIU' DANNOSO ED IL MENO AUSPICABILE PER L'UMANITA' INTERA? (scusate i paroloni)

                  una volta trovato tra questi quattro, almeno possiamo evitare di perseguire il comportamento che ci porta a quel caso particolarmente dannoso.

                  p.s.: LA SOLUZIONE NON PUO' ESSERE DI CARATTERE SOGGETTIVO (a meno che non si escluda a priori una delle due premesse) - QUESTO E' UN SEMPLICE PROBLEMA DI LOGICA AL QUALE TUTTI DOVREBBERO DARE LA STESSA RISPOSTA

                  PER RISPONDERE AL SONDAGGIO CLIKKATE QUI

                  Edited by compositore - 1/8/2006, 17:11

                  Commenta


                  • #10
                    Vorrei fare notare una cosa:

                    le prospettive destabilizzanti che conseguirebbero alla diffusione delle (eventueli) attrezzature e tecnologie free energy probabilmente sarebbero tali da sconvolgere gli equilibri internazionali. Su questo sono d'accordo con voi. ma........ so what?

                    cosa centra? non dimostra nulla. Pensate cosa succederebbe se si scoprisse un farmaco che ci rende immortali e immuni ad ogni malattia. Ancora piu' sconvolgente. Ma il fatto che sia sconvolgente non vuol dire che questo farmaco esista gia'. Non ne capisco la connessione.

                    E poi.... a ben vedere..... se i governi avessero questa potenza. Dite che non riuscirebbero a far sparire dagli uffici bravetti tutte le invenzioni potenzialmente free energy (ho detto tutte, non citatemi un singolo controesempio)?. Mi pare che voi disponiate tranquillamente di progetti con un livello di dettaglio tale da essere facilmente riprodotti da qualsiasi azienda microscopica.

                    Molti progetti free energy apparentemente funzionanti girano liberamente in internet.


                    Ripeto quanto dicevo nel mio primo post: so di avere molti pregiudizi riguardo l'argomento. Credo che la free energy (piu' nel senso di riuscire ad usare forme di energia non ancora scoperte o ufficializzate) ci possa essere. Ma, per quanto possa eventualmente anche accettare che i governi siano coordinati tra di loro per nascondere alcune scoperte, ritengo che non possano avere assolutamente la forza di nascondere cosi' tante cose e per cosi' tanto tempo.

                    MP

                    Commenta


                    • #11
                      QUOTE (compositore @ 1/8/2006, 15:51)
                      rimarranno sempre con le loro idee sul mondo imperfetto ma democratico ... se mai gli venisse un seppur piccolo e ragionevole dubbio! ... quanta speranza in più ci sarebbe!

                      Consiglio personale (gettabile tranquillamente nel ........): non pretendere di sapere cosa passa nella mente degli altri. Io per esempio dubbi (piccoli e grandi) ne ho un'infinita', un po' su tutto. Forse non sono ragionevoli, ma allora per sensibilizzarmi conviene che tu ti spieghi con la ragione, non con affermazioni da prendere a priori per vere (sapere che i governi non vogliono una cosa per me non porta ragionevolmente a credere che quindi quella cosa c'e' gia').

                      Commenta


                      • #12
                        CITAZIONE
                        (sapere che i governi non vogliono una cosa per me non porta ragionevolmente a credere che quindi quella cosa c'e' gia')

                        sbagliato:
                        il governo italiano lo sta facendo con l'olio di colza utilizzato come combustibile

                        Edited by compositore - 1/8/2006, 20:52

                        Commenta


                        • #13
                          QUOTE (_Anyone_ @ 1/8/2006, 14:06)
                          e adesso chiedetevi:

                          SE NON usassimo + COMBUSTIBILI, LO STATO DOVE LI PRENDE questi soldi????


                          parliamo di una cifra con questi zeri qua in lire 000.000.000.000.000

                          dove li piglia lo stato 15 zeri di soldi?

                          nn c'entrano NIENTE gli ufo, le scie chimiche e tutti gli argomenti devianti che portate in campo.


                          rispondete a questa semplicissima domanda.

                          se c'e' la free-energy, lo stato come campa?...

                          Provo a rispondere con spirito costruttivo:

                          Lo stato siamo noi, non un'entità astratta che trama nell'omba per mantenere il potere. Uno stato è una comunità di persone che sottoscrivono un patto, chiamato costituzione. Nella nostra costituzione, come in tutte, è previsto che le spese dello stato vengano coperte dal contributo dei cittadini, in maniera proporzionale alle CAPACITA' economiche di ognuno. (il maiuscolo è sempre per facilitare la comprensione). Le imposte colpiscono i redditi su base proporzionale e diretta, tasse e accise colpiscono in forma indiretta l'utilizzo di beni e consumi.
                          Se viene a mancare una fonte di tassazione se ne trova un'altra. Il problema dei 15 zeri è un problema di Pulcinella.
                          A patto ovviamente però che la ricchezza totale prodotta e scambiata resti uguale. In questo caso anche la CAPACITA' totale di contribuzione resta uguale, se spendi il 10% di reddito in energia e questa viene a costare zero spenderai quel 10% in altre forme, che saranno tassate.
                          Se invece, come mi sembra plausibile, la free-energy risultasse in un sovvertimento del sistema di produzione e distribuzione del reddito tale da creare ampie zone di povertà e una decrescita della ricchezza totale lo stato effettivaemnte ne risentirebbe eccome. E quelli che ne risentirebbero di più sarebbero, come sempre, i più deboli.
                          In parole povere, non so come lo stato campa con la free-energy, ma è come campano i dipendenti, i pensionati, gli assistiti dello stato il problema. Non vedo come questo possa agevolare qualcuno, ma vabbè.

                          P.S. Le sigarette sono un consumo che oltre che voluttuario è ampiamente riconosciuto come dannoso. Per lunga tradizione sono refrattario ad ogni forma di divieto su base etica personale. Per me è lecito fumare, drogarsi, ecc. sempre e comunque se si è consci del rischio. Visti i costi immani che queste scelte comportano a livello di sanità pubblica le scelte sono due: o si tassa il consumo in modo da coprire queste spese (e per il fumo siamo ancora lontani....) o si estromette chi decide di autoavvelenarsi così dal sistema sanitario. Un pochino drastico, ma efficace. :P Tu fai la scelta e ne paghi le conseguenze.
                          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                          Commenta


                          • #14
                            CITAZIONE (marco piana @ 1/8/2006, 19:14)
                            Vorrei fare notare una cosa:

                            le prospettive destabilizzanti che conseguirebbero alla diffusione delle (eventueli) attrezzature e tecnologie free energy probabilmente sarebbero tali da sconvolgere gli equilibri internazionali. Su questo sono d'accordo con voi. ma........ so what?

                            cosa centra? non dimostra nulla.

                            Purtroppo dimostra molto, invece.

                            Ma prima vorrei sottolineare un paio di cose che qualcuno ha centrato bene: definizione di Free-Energy. ?????

                            Qualcuno se la sente di fissarla? No, eh? E' proprio questo il punto.
                            Finchè nel termine rientreranno questioni serie come la fusione fredda, mescolate a motori di Schietti, salsiere volanti, scie chimiche, pietre filosofali, giochini magnetici, macchine del tempo, ecc.... sarà dura uscirne.

                            In queste condizioni, anche quegli sforzi che:
                            a) non violano il 2° principio della termodinamica nè altre leggi fisiche
                            b) presentano una qualche overunity (perchè sfruttano forme 'gratuite' di energia disponibili in ambiente)
                            c) hanno serie basi scientifiche e ancor più seri lavori di altrettanto seri scienziati che ci operano da molto tempo
                            NON POTRANNO MAI essere visti nel giusto contesto in cui invece meriterebbero di essere: scienza di frontiera.

                            CITAZIONE
                            E poi.... a ben vedere..... se i governi avessero questa potenza. Dite che non riuscirebbero a far sparire dagli uffici bravetti tutte le invenzioni potenzialmente free energy (ho detto tutte, non citatemi un singolo controesempio)?. Mi pare che voi disponiate tranquillamente di progetti con un livello di dettaglio tale da essere facilmente riprodotti da qualsiasi azienda microscopica.

                            Mentre, su questo, PURTROPPO il problema è reale. Che ci sta a fare a marcire nel seminterrato a Frascati un reattorino a Fusione Fredda che eroga Watt in uscita per 2 ordini di grandezza oltre quanto viene immesso in input?
                            Qualcuno mi spiega PERCHE'(cito il sito http://www.frascati.enea.it/nhe/index-eng.htm), nonostante
                            CITAZIONE
                            La presenza, verificata sperimentalmente, di 4He rappresenta la prova definitiva della natura nucleare del processo. I risultati (positivi) delle attività relative al progetto “Nuova Energia da Idrogeno” , svolte nell’ambito dell’Unità Tecnico Scientifica FUSIONE, sono stati raccolti nel rapporto tecnico ENEA RT2002/41/FUS.

                            è stato deciso che:
                            CITAZIONE
                            Per l’anno 2003 non sono stati assegnati finanziamenti ulteriori per cui non sono previsti ulteriori sviluppi.

                            ??? :sick: :sick: :sick:

                            P.S. Per fortuna da quando esiste la Rete i documenti 'circolano' liberamente e velocemente. I pochi scienziati e sperimentatori (ora però parliamo di scienza seria, non di macchine esoteriche) che hanno ottenuto dei risultati, quasi sempre lo hanno fatto per 'pura passione' e quindi spesso in forma 'non ufficiale'. Quindi, non potendo usare i canali convenzionali per la pubblicazione dei loro lavori, usano Internet per comunicare tra loro e per pubblicare i loro dati.
                            Questo tipo di attività è molto difficile da censurare, ma è anche abbastanza tollerabile (dal punto di vista dei censuratori) in quanto di solito è materiale strettamente tecnico e poco 'digeribile' dalla gente comune che forma 'l'opinione pubblica'.
                            "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

                            Commenta


                            • #15
                              oltretutto devo rammentare che trovare certi canali di informazione in internet non e' cosi facile come sembra....in questo senso noi siamo una piccola elite... e non bisogna dimenticare che la realta' e ben diversa.

                              da parte mia come esperienza , per quanto sia appassionato di questi discorsi e li andassi a cercare ogni giorno , dall'apertura del forum ci ho messo quasi un anno e mezzo a trovarlo...e non per ricerca ma per il link passato da un amico.
                              molti danno per scontato che internet sia pericoloso perche fa girare informazioni che all'esterno vengono censurate ma...
                              1)la diffusione di internet non e' cosi capillare come si crede, non per strumenti ma per utilizzo.
                              2)anche chi utilizza internet periodicamente ,potrebbe non esserne direttamente interessato , insomma e come andare alla biblioteca internazionale di londra e cercare i volumi sulla coltivazione delle piante, oltre a non aver a fianco i volumi che parlano di materie censurate ,l'utente in quel momento non e neppure interessato a sfogliarli.
                              3) anche cercando materiale di questo genere se non si ha come punto di riferimento un forum in cui vengono valiate le idee e le ipotesi , le informazioni acquisite dal singolo sono spesso poche ,sporadiche e sopratutto incomplete

                              una mano comunque per fortuna arriva da strumenti come google video e you tube...che mostrando filmati attirano interesse , mentre in seconda pagina sono mostrati titoli di filmati interessanti messi a casaccio ... rendendo cosi possibile, che un utente qualsiasi prenda coscienza di certe stranezza.
                              del resto i vari ducumentari dull '11 settembre hanno avuto appunto questa fortuna qua in italia.

                              Commenta


                              • #16
                                Ciao,
                                il fatto che una tecnologia non sia oggi a conoscenza di tutti può, ragionevolmente, dipendere da:
                                1 non è concretamente fattibile, nonostante gli sforzi profusi
                                2 non è ancora stata scoperta la strada giusta
                                3 è stata inventata, ma non ottimizzata per mancanza di volontà politica, economica, di fondi... (la inserisco volentieri su segnalazione di Elettrorik, pochi messaggi sotto)
                                4 è stata inventata, ma tutto è stato insabbiato dal potere
                                5 è stata inventata, ma gli inventori hanno ritenuto di non divulgarla portandosi il segreto nella tomba

                                Mi sembrano 5 ipotesi tutte plausibili, anche se, personalmente, privilegio le prime tre. Come fa notare Marco, non vedo una ragione concreta per insistere sull'ipotesi del complotto, trascurando le altre possibilità.

                                Faccio 2 ipotesi:
                                a l'idea del complotto serve a tenere viva la speranza di giungere alla free energy :wub:
                                b serve ad aumentare l'odio verso il "potere" che ci priva di questa tecnologia, fomentando il fondamentalismo :angry:

                                Se i sostenitori del complotto mirano ad a, mi sta bene, se mirano a b, stanno andando in una direzione oscura che mi vede assolutamente contrario.
                                In ogni caso faccio notare che se io inventassi un'apparecchio che dia free energy lo considererei un'ottima cosa, delicata, ma ottima, da gestire con serenità :woot: ; se quest'idea ce l'ha un sostenitore del complotto rischia di barricarsi in casa, fare testamento (vedi Schietti), diffidare di chiunque, nascondendo, magari, la scoperta a persone che potrebbero aiutarlo a metterla in pratica, finendo per privare l'umanità di un bene tanto prezioso <img src="> . Chiudo con una domanda, vi sembra costruttiva questa posizione? Io sogno la free energy, ma per qualcuno rischia di essere un incubo, fondato sulla diffidenza, l'odio per la politica etc...
                                Buona riflessione, <img src=">
                                Valerio

                                Edited by Valerio78 - 3/8/2006, 09:21

                                Commenta


                                • #17
                                  CITAZIONE (Valerio78 @ 2/8/2006, 09:31)
                                  1 non è concretamente fattibile, nonostante gli sforzi profusi
                                  2 non è ancora stata scoperta la strada giusta

                                  Fino ad un mese fa era giusta la numero 1.

                                  Ma adesso la cosa si è evoluta e sono sbagliate ambedue.


                                  La strada giusta è stata trovata e sta qui.
                                  unica strada giusta
                                  <img src=">

                                  Commenta


                                  • #18
                                    CITAZIONE (gencodicephp @ 2/8/2006, 09:48)
                                    CITAZIONE (Valerio78 @ 2/8/2006, 09:31)
                                    1 non è concretamente fattibile, nonostante gli sforzi profusi
                                    2 non è ancora stata scoperta la strada giusta

                                    Fino ad un mese fa era giusta la numero 1.

                                    Ma adesso la cosa si è evoluta e sono sbagliate ambedue.


                                    La strada giusta è stata trovata e sta qui.
                                    unica strada giusta
                                    <img src=">

                                    Peccato che tu non voglia discuterne mettendo giù due conti in croce per verificare se, almeno in linea teorica, la cosa potrebbe essere fattibile

                                    Odisseo

                                    Commenta


                                    • #19
                                      CITAZIONE (gencodicephp @ 2/8/2006, 09:48)
                                      La strada giusta è stata trovata e sta qui.
                                      unica strada giusta
                                      <img src=">

                                      Interessante. Non ci capisco nulla, mi sembra concettualmente semplice, ma a me interessa solo la "ciccia" non il condimento.

                                      Quanta energia produce in termini di Kwh giornalieri? Costo di un prototipo funzionante? Durata di vita prevista del sistema? Per bloccare l'intervento delle forze del caos la strada migliore è realizzare un prototipo funzionante anche da pochi watt. Poi un sistema di licenza legale con protezione dei diritti dell'inventore e dell'investitore è cosa banale.
                                      Aspettiamo altre info <img src=">
                                      “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                      O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Quanto vuoi sapere, lo trovi qui: http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=3568366

                                        Vedi tù (c'è anche un riferimento ad una discussione più o meno fotocopia, aperta da gencodicephp su xmx forum, dove gli ho posto più o meno le stesse obiezioni che gli sono state poste quì)

                                        Odisseo

                                        Commenta


                                        • #21
                                          CITAZIONE (Valerio78 @ 2/8/2006, 09:31)
                                          Ciao,
                                          il fatto che una tecnologia non sia oggi a conoscenza di tutti può, ragionevolmente, dipendere da:
                                          1 non è concretamente fattibile, nonostante gli sforzi profusi
                                          2 non è ancora stata scoperta la strada giusta
                                          3 è stata inventata, ma tutto è stato insabbiato dal potere
                                          4 è stata inventata, ma gli inventori hanno ritenuto di non divulgarla portandosi il segreto nella tomba

                                          Mi sembrano 4 ipotesi tutte plausibili, anche se, personalmente, privilegio le prime due. Come fa notare Marco, non vedo una ragione concreta per insistere sull'ipotesi del complotto.........

                                          Ragazzi, qui bisogna chiarire BENE.
                                          Quanti di voi hanno seguito la discussione che ho iniziato a Dicembre scorso con il Prof. Battaglia?
                                          Sapete chi è? Sapete chi sono io?

                                          Ok, sintetizzo io:
                                          Battaglia: Professore Universitario, Socio fondatore Galileo 2001 e giornalista di fatto, su Il Giornale.
                                          E' uno di quelli che 'fa opinione' (in quanto scrive sui media) e sostiene (leggibili anche su questo forum) le 'sue verità':
                                          a) l'unica via energetica seria per il futuro sarà il nucleare Link
                                          b) eolico e fotovoltaico sono una stronzata Link
                                          c) Chernobyl fece SOLO 27 morti Link
                                          d) La Fusione Fredda fu un 'colossale granchio' Link

                                          Io:
                                          a) un pirla qualunque, con la passione per la scienza, tanta voglia di fare qualcosa di utile, pochi mezzi, molto ingegno e sbattimento.
                                          b) ho collezionato per 1 anno tutto il materiale che ho potuto trovare in Rete sulla fusione fredda, incuriosito dal fatto che ci sia ancora qualcuno (Professori dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, non trikkeballakke qualunque) che sta ancora lavorando sulla FF (guardandosi bene dal chiamarla col suo nome).
                                          c) ho un'idea abbastanza chiara della cosa e sto scoprendo sempre più 'connessioni' (di ogni tipo) impensabili fino a ieri
                                          d) Cerco, come posso, di far conoscere al prossimo il mio punto di vista, mantenendo più che posso rigore scientifico e documentabilità di ciò che sostengo. A tal scopo ho registrato www.overunity.it

                                          Ebbene, il pregiudizio sulla FF (apparentemente in buona fede) del Prof. Battaglia è una montagna da scalare, ma forse c'è qualche via d'uscita.

                                          Ok ora vengo alla risposta: Perchè NON E' CORRETTO PARLARE DI COMPLOTTO ?

                                          Semplicemente perchè non occorre un complotto per 'arenare' lo sviluppo della tecnologia della FF !!!
                                          Basta ed avanza il NON-interesse che i sostenitori della ricerca (grandi multinazionali, enti, stato, ecc...) hanno nel portarla avanti. Anzi, l'interesse a 'lasciarla nel cassetto'. Tutto qui. E' triste, ma è così.

                                          Aggiungerei quindi la 5a ipotesi, quella che ritengo sia più giusta (almeno per la FF):
                                          5) è stata inventata ma:
                                          - nessun grosso ente ha interessi (socio-politico-economici) ad investirci sopra (creerebbe troppi danni economici agli altri settori in cui l'ente basa la propria esistenza)
                                          - nessuna piccola industria (che avrebbe invece interesse) ha ancora azzardato (fino ad oggi) un approccio scientifico ad una ingegnerizzazione di questo fenomeno, sia perchè la FF ha ancora addosso l'alone di bufala che chi ha avuto interesse a farlo gli ha abilmente costruito all'interno della comunità scientifica, sia perchè occorrono competenze specifiche abbastanza 'di nicchia'.
                                          - nessun privato si è mai azzardato ad affrontarla, se non i pochi scienziati che lo fanno per amore della scienza, soddisfazione personale per il 'capire' questo fenomeno, ed altre ragioni 'di cuore' di scienziato che ama il proprio lavoro più di se stesso (sono molti, e spesso i più bravi nel loro campo).
                                          - io non c'ero, o se c'ero, dormivo... :P Haha! bella, eh! Ma ora siamo in parecchi, non sono più da solo, e questa potrebbe anche non restare più a lungo solamente una battuta. <img src=:">



                                          Edited by ElettroRik - 2/8/2006, 12:31
                                          "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

                                          Commenta


                                          • #22
                                            QUOTE (ElettroRik @ 2/8/2006, 10:54)
                                            Ragazzi, qui bisogna chiarire BENE.

                                            D'accordissimo!!!!! <img src="> e secondo me tu sei la persona giusta!!

                                            QUOTE
                                            Quanti di voi hanno seguito la discussione che ho iniziato a Dicembre scorso con il Prof. Battaglia?
                                            Sapete chi è? Sapete chi sono io?

                                            Si, io l'ho seguita con forte e silente interesse (era il mio primo approccio al tema)
                                            So chi e' lui (e anche +- cosa sostiene)
                                            So (per quanto ho trovato in internet) chi sei tu e soprattutto www.overunity.it
                                            So anche che, nonostante le difficolta' di confronto hai il merito e il coraggio di aver a lui inviato i dati della tua sperimentazione sperando in un serio e scientifico parere da parte del professore stesso e di alcuni suoi colleghi.

                                            QUOTE
                                            un pirla qualunque, con la passione per la scienza, tanta voglia di fare qualcosa di utile, pochi mezzi, molto ingegno e sbattimento.

                                            bho. che tu sia pirla non lo so (anche se non mi sembra affatto). Sicuramente non sei qualunque. <img src=">

                                            Onestamente quando ho iniziato la discussione speravo vivamente nel tuo intervento. Sinceramente.
                                            Hai colto benissimo il dubbio di fondo che gira tra noi non del settore:

                                            cos'e' la free energy?

                                            Io sono un tecnico, quindi rozzo e pragmatico. <img src=">
                                            Azzardo: non so se e' free energy, ma a me interessano quelle teorie evolvibili in sistemi atti all'ottenimento di un'energia (in forma utilizzabile) in uscita superiore all'energia in ingresso. Overunity? :blink:
                                            A me interessano valori interessanti di COP. <img src=">

                                            La tua ricerca puo' rientrare nella free energy? (la posti in altre sezioni)

                                            tianos scriveva:
                                            QUOTE
                                            4) di dispositivi free enrgy in verita c'e' ne sono a bizzeffe in commercio ...o almeno la parte teorica , pultroppo i truffatori la usano come fonte di guadagno a scapito delle speranze dei "fessi", oltretutto se non sono truffatori il primo passaggio che fa un inventore per colpa di questa societa' e quello di voler depositare i diritti della propia invenzione ....e nel rarissimo caso questa abbia effettivamente ventaggi del tipo di cui stiamo parlando puoi immaginare le conseguenze.

                                            Quali sono i sistemi commercializzati? In che modo sono free energy? Possiamo costruire una centrale con gli stessi principi? ElettroRik, mi aiuterebbe molto anche una tua risposta. :shifty:


                                            chiedo scusa per le tante domande che sto facendo. :wacko: Vi prometto che dal prossimo mio post saro' meno interrogativo <img src=">


                                            COMUNICAZIONE:
                                            Piu' volte si parla di divulgazione e non solo di sperimentazione nei vostri post.
                                            Ha senso che per rispetto verso il diritto di espressione si lasci intervenire genco in queste discussioni? secondo me no. O se lo si lascia intervenire bisognerebbe successivamente cancellare quegli interventi falsi o non dimostrabili. Rispondergli con un link ad una discussione di 10 pagine in cui gli si dice che la sua idea va meglio pensata prima di spacciarla per funzionante crea overload di informazione e quindi fa sparire il concetto. Vorrei evitare in questo post un ginepraio linguistico da cui si fa fatica a ricordarsi il percorso.


                                            Commenta


                                            • #23
                                              per quanto la sua idea possa essere sbagliata non va censurata...il massimo che dovrebbe fare genco e autoregolarsi a non insistere troppo sopratutto inserendosi in argomenti estranei al suo progetto.
                                              altrimenti si rischia di diventare stalinisti (se non la pensi come me sei morto^^)

                                              Commenta


                                              • #24
                                                W L'IDROGENO POLARIZZATO!!

                                                az.. IONIZZATO!!!!

                                                <img src="> <img src="> <img src="> <img src="> <img src="> <img src="> <img src="> <img src="> <img src="> <img src="> <img src="> :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  a parte gli scherzi...

                                                  marco piana:
                                                  CITAZIONE
                                                  (sapere che i governi non vogliono una cosa per me non porta ragionevolmente a credere che quindi quella cosa c'e' gia')

                                                  ti faccio un esempio (e non è l'unico):
                                                  - il governo italiano non vuole che tu usi l'olio di colza come combustibile (per i motori diesel)
                                                  - l'olio di colza c'è già (e si può usare a buon fine come combustibile nei motori diesel)

                                                  scusa se mi ripeto ... l'ho già scritto nel post del 1/8 <img src=">

                                                  p.s.: se vuoi cancello il mio post satirico sull'idrogeno polarizzato ... così tanto per non incorrere nel tanto temuto ginepraio linguistico!!! :lol: :lol: :lol: :lol:

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    CITAZIONE (marco piana @ 2/8/2006, 20:25)
                                                    Azzardo: non so se e' free energy, ma a me interessano quelle teorie evolvibili in sistemi atti all'ottenimento di un'energia (in forma utilizzabile) in uscita superiore all'energia in ingresso. Overunity? :blink:
                                                    A me interessano valori interessanti di COP. <img src=">

                                                    La tua ricerca puo' rientrare nella free energy? (la posti in altre sezioni)

                                                    Beh, anch'io percepisco il concetto di Free Energy come QUALUNQUE macchina che fornisca OVERUNITY, dove per OU intendo appunto un COP>1, più energia in uscita di quanta sia immessa in input.

                                                    Purtroppo il termine F.E. si porta dietro tutto un underground di esoterismo, magia, illusioni, bufale, stupidate, ecc... che la fanno apparire come una questione poco seria da poveri illusi.

                                                    Certo, esiste un senso più 'ristretto' della Free-Energy che la vede 'attingere' energia dal "NULLA" o meglio, come dice qualcuno, estrarre energia dallo ZPE. Vista sotto questo aspetto, nessuna reazione nucleare (Fusione Fredda inclusa) rientra nella FE, perchè c'è un 'consumo' di carburante: la materia. Inoltre la Fusione Fredda fa sezione a sè nel forum in quanto è molto varia ed articolata. Esistono parecchie 'varianti' di essa (alcune non è detto nemmeno che siano FF, solo si ipotizza..) ed è argomento talmente ampio da fare 'testo a sé'.

                                                    CITAZIONE
                                                    Quali sono i sistemi commercializzati? In che modo sono free energy? Possiamo costruire una centrale con gli stessi principi? ElettroRik, mi aiuterebbe molto anche una tua risposta. :shifty:

                                                    In questo stesso forum, tra le migliaia di idiozie, ci sono molte buone idee. E non è escluso che qualcuno che ci legge non se ne sia accorto e ne stia già godendo: quasi certamente non è nemmeno iscritto, ne ha mai postato un byte.

                                                    Ok, stipuliamo una convenzione per questa discussione: definiamo Free Energy come sinonimo di OVERUNITY, ok?
                                                    Ecco come la vedo:
                                                    - Le rivvovabili sono il max dell'Overunity perchè l'input è = 0 (il lavoro lo fa la natura)
                                                    - Molti dei biocombustibili sono OU
                                                    - La Pompa di Calore è una macchina Overunity
                                                    - Il nucleare (di tutti i tipi) è OU

                                                    Sulle prime non c'è molto da dire. Basterebbe convincere i vari Prof. Battaglia & C. che, per poco che facciano, almeno sono puliti.

                                                    Sui biocarburanti.... potrebbe essere addirittura un modo per rilanciare l'economia agricola, ma non ne so praticamente nulla. Sarebbe da valutare il bilancio economico su larga scala. Però hanno il problema di non essere tanto puliti nemmeno loro (bruciano).

                                                    Le macchine OU, ovvero tutto ciò che è in grado di convertire l'energia assorbita dall'ambiente in energia utile (Pompe di Calore in primis, motori stirling geotermici, sistemi solari, ecc... ) sono SOLO POSITIVE.

                                                    Il nuke.... Beh, qui casca l'asino. Tecnicamente sarebbe la soluzione più comoda ed abbondante.
                                                    Peccato che è quanto di più inzozzevole l'uomo possa aver mai ideato. Non è tanto la sicurezza che mi preoccupa, quanto LE SCORIE. Basta vedere quante discariche abusive ci sono in Italia.... Bleah! :sick:

                                                    Resta il NUKE PULITO. Che, per me, NON E' ITER (o Tokamak) o Fusione Calda, in quanto anche in quel caso c'è abbondante emissione radio per la produzione di TRIZIO, il quale, pur essendo tra gli isotopi che emettono meno (decadimento 12 anni) porta comunque a problemi nei materiali di contenimento irraggiati che, a loro volta, diventano radioattivi, e le scorie, per quanto ridotte rispetto ad una fissione, le avremo sempre in mezzo ai maroni.

                                                    L'unico NUKE PULITO che ci sia, per me, è la FUSIONE FREDDA, che prevede: Banale distillazione o elettrolisi (altri sitemi 'innocui') per ricavare D2O dall'acqua normale, un po' di Palladio e un po' di Platino (normali metalli preziosi radiostabili).
                                                    In una presentazione del libro di Roberto Germano "Fusione Fredda: Storia d'inquisizione e di moderna alchimia" (2002) si cita:
                                                    image
                                                    [1gr di Palladio + 1 litro di Acqua Pesante (300€) = 10Kilowatt per 500 anni]

                                                    Anche se quel conto probabilmente è frutto di un puro calcolo teorico, è REALTA' che il filettino di Pd (pochi mg) usato per gli esperimenti ha continuato ad emettere calore per MESI a cella spenta. Il che fa pensare che sia ragionevole auspicarsi anche solo 1/100 di tale limite, ed avere 10kiloWatt PULITI per 5 anni a 300Euro di costo, mi pare che possa essere un risultato NOTEVOLE!



                                                    Edited by ElettroRik - 3/8/2006, 15:22
                                                    "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Quello che io pensavo.
                                                      Se il platino e il palladio costano cari, non si potrebbe fare le cose in piccolo?

                                                      Fare solo una stufa anzichè una centrale eletrica.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        eeeehhhhhhhmmmm

                                                        10 kw sono una stufa

                                                        Odisseo

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          CITAZIONE (odisseo @ 3/8/2006, 14:36)
                                                          10 kw SONO una stufa

                                                          Ma non era un Perito?

                                                          O è perito (il neurone)?
                                                          "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Alludi al mio neurone ????

                                                            <img src=:">

                                                            Non saprei, ogni volta che lo chiamo, mi risponde che non c'è <img src=">

                                                            Odisseo

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR