annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

QEG Tesla quantum energetic generator MANUALE ITALIANO

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #91
    a tanu da francidesandrina

    Originariamente inviato da tanu Visualizza il messaggio
    Salve "mostro", anch'io ho fatto degli esperimenti coi magneti, e mi
    ritrovo con un cassetto pieno di calamite al neodimio, e tutto ebbe inizio dopo aver letto un articolo su Perendev, che da qualche parte ho letto pure che è stato anche arrestato per truffa. Arrivo ad una conclusione, se tutti i video che vediamo su youtube sono genuini, perché ancora in giro non si vede un apparecchio funzionante? non solo, io ho scritto a diversi autori di questi "accrocchi", chiedendo la disponibilità a vendermene uno chiedendo anche la cifra da pagare. NON HA MAI RISPOSTO NESSUNO, allora ho detto che gatta ci cova. Come ho scritto nel mio video sul tubo, penso che questi video sono messi in circolazione solo per voglia di protagonismo, e sperando in qualche forma di pubblicità, per arraffare qualche soldino.

    Io sarò duro a capire, ma in quello che sto facendo, se proprio non ci credo, CI SPERO. il Campbell per il momento lo messo da parte, perché voglio rivedere la parte Volano per l'immagazzinamento dell'energia cinetica, che penso sia determinante, nel frattempo stamattina col ROTOVERTER, sono andato vicino alla risonanza, accordando "C" con un assorbimento di soli 0,35 A con un motore da 1,5 KW e pare che la coppia sia abbastanza alta perché non son riuscito a frenare la puleggia. Qui in terronia oggi sta piovendo, però domani andrò ad acquistare dei nuovi condensatori con altre capacità, che non ho in casa, e provo ancora, (e ci rimetto soldi ancora) ,salute a Te e Franco, e a chi segue, ciao
    mi fa piacere che continui , non devi arrenderti lo sperimentatore è così , per le ruote a moto perpetuo ci ho dedicato i miei ultimi 10 anni
    e mi sono detto soddisfatto dei risultati raggiunti , non posso proseguire per problemi di salute ed ormai attendo la fine , ma prima mi impongo di terminare ( sempre se ci arrivo ) il QEG ormai finito-

    mi piace sentire il mostromagnetico perchè effettivamente ci trovo i sublimi ragionamenti filosofici e sperimentali adatti ai ricercatori e su molte frasi che dice e quello che diffonde con le sue ricerche , mi dà sempre degli ottimi spunti.


    per il tuo rotoverter mi devi dare qualche appiglio schematico perchè non lo conosco e non posso darti nessun consiglio in merito, mentre per la tua esperienza sulla ever unity con il volano di Campbell visto da mostromagnetico è una cosa seria , addirittura in altre schemature sulla free energy con i volani si notano anche 5 cinque di questi volani 2 su un asse e 3 su un altro asse , per cui quello che ti ho accennato è possibilissimo per lo sfruttamento di maggiore potenza - è ovvio che non puoi staccare la energia elettrica di sostegno
    che è quella che ti fa recuperare il decremento del volano .


    complimenti per il rotoverter fammi sapere qualche cosa per capirlo-

    Commenta


    • #92
      Originariamente inviato da mostromagnetico Visualizza il messaggio
      Non sono deluso, ma sono impacciato: spiegami quando puoi come se devi fare divulgazione,

      dato che se descrivi come specialisti io sono per elettricità buttato fuori immediatamente dal capire

      Non riesco a capire i principi, sono come in laboratorio didattico, studio l'elettricità dei trasformatori,
      che fanno calare il voltaggio e l'amperaggio (da 220 e 3kW a 12 volt e anche 6 e meno ancora,
      da tensione e voltaggio di rete a come una pila... che palle però è come studiare un po' di più l'elettricità.

      Vorrei proprio "vedere la corrente"... (cioè avere l'oscillatore, anche software, ma per la comparazione)

      Perché? he he... [ from zero to hero ] vale a dire la Natura del VERO è quando puoi cercarla...

      L'equilibrio (ordine) sarebbe in funzione di trovare in equilibrio il [disequilibrio totale]

      Se non APPRENDO Tesla non posso stare a discutere
      e quindi spero che voi portiate la ricerca ad estendere l'effetto

      Lo dico perché a me PARE (ne sono convinto) che l'errore umano sia il non riuscire!

      Non è l'impossibilità ma è la conoscenza

      Per la Free Energy ce ne è di più!

      Io ho dovuto variare le mie convinzioni, ho lottato con il capire, dovete farlo TUTTI voi

      Mentre 3 persone su un milione è dapprima la MISERIA di effetto con cui la comunicazione è sempre INSUFFICIENTE
      e dentro questo mi metto anche io, non ho realizzato,
      però ho provato a fissare un percorso che ancora non è solcato...

      Per il QEG mi sa che finisce non proprio 3 persone al mondo in cui magari una di tre abbandona la ricerca!

      Per cui franco e tanu siete la percentuale italiana di una miseria generazionale per ricerche strane
      e non solo, questi problemi riflettono il convenzionale, cioè le occupazioni di tutti in tutti giorni
      non possono rendere la Free Energy per mancanza di tempo in doveri stagionali.
      (comunque sono pochi contadini a volere pure la free energy... le due cose non sono affatto in equilibrio!)

      E cosa rimane da tutto questo? il comunicare per variare la macchine di ricerca.

      Se Bruno C ci ha fatto vedere una ruota che tenta di girare ma non riesce a convincerci
      dovrebbe come dare la sua ricerca a tutti indifferenti e anche approfittatori,
      e questo è il 99.99% di mentalismo di tutte le persone interessate,
      più lo sono e più vorrebbero trovare da soli le soluzioni (attività di inventori genialoidi)

      Però pare che questo abbassi la percentuale che se vogliamo è di 1 persona al mondo ogni venti anni

      Pochino vero? e con poi il niente che deriva...

      Direi allora che siamo in funzione dell'Aldilà e che sia BELLO

      altrimenti in aldilà ... non solo soffriremo ma dovremo lottare più che in realtà

      Sto sempre delirando? vediamo se è vero

      1:
      https://www.youtube.com/watch?v=fgk0HfXhU9M

      2:https://www.youtube.com/watch?v=GdBW...ion_1453109089

      3: I salati conti del QEG, motore free energy | www.cambioilmondo.it

      Beh, potrei darvi trecento o tremila links
      ma cambia nulla e sempre niente, vero?

      Dobbiamo lottare, qui si potrebbe, il momento è anche bello,
      dunque buone ricerche, io lo sapete: se ho notizie notevoli non rispondo per rispondere
      ma faccio i blog dappertutto...

      Per ora la realtà è sempre la stessa:

      A) la mia ricerca consente di avere una turbina,
      sia pura che contaminare la potenza delle ruote sbilanciate .

      B) per i problemi ci vuole qualche tecnica di fare esprimenti,
      cioè per la motoristica non cambia tra mono e pluri-fase...
      cambia se si trova un potenziale ad esempio l'effetto di accelerazione mentre il motore lo spegni
      e progettare qualcosa che tenga questo effetto a pulsare mediante poi mandare tutte le accelerazioni al volano

      Il volano dovrebbe essere qualcosa che abbia come da realizzare un certo auto-sostentamento

      Tutto questo se fosse come un manuale avremmo subito un congegno e la rivoluzione partirebbe.

      Viceversa per me parte mai
      cioè era bello truccare il motorino ma comperando le proibizioni, il che è convenzionale,
      mentre la Free Energy è speciale, pare che non ci sia
      ma solo perché la mente umana non ci arriva col risolverla!

      Per risolverla presto e rapido... ci vuole la contaminazione di questo sbilanciamento:
      https://www.youtube.com/watch?v=Dmcr...JRFcYCjTIO5hfg

      dove appoggerebbe il sedere lo scettico,
      in mezzo alle sue balle pallose e perpetue del minga mai nulla e niente che si può...
      2 calamite grosse come mattoni e schermate dove occorre...
      darebbero la spinta come 10 N minima
      a una roba che girerebbe SEMPRE con solo 500 grammi di spinta continua
      in più di quello che vedi qua.

      Come realizzare? ebbene non solo il disegno lo si cambia
      e deve rimanere in Working Model per lo studio prolisso dei parametri

      Ma occorre studiare poi il progetto reale,
      con attacco di un modellino, attacco del costruire per realizzare
      dunque per tutte le ricerche, anche quella dell'HHO
      se non ci mettiamo d'accordo su un MODELLO di autocostruzione
      falliremo le ricerche, io fallirò come un utopista, voi con accrocchiare!

      A domani e grazie comunque per il dialogo, buona fortuna volendo mi associo, spero per Pasqua 2015
      Sto studiando CHIMICA par capire l'altra discussione con il dovere di chi rimane da solo dappertutto!
      mi porto via le serate con l'apprendimento didattico! grazie al me ne frego delle persone anche laureate!

      E cosa vado poi a capire? Beh,
      i chimici hanno dovuto cercare il disequilibrio per i legami chimici e dove manca lo hanno provocato
      a mostromagnetico da francodesandrina
      ti ascolto sempre volentieri , anche perchè fornisci direttamente i filmati oltre alle considerazioni filosofico-sperimentali -
      mi spiace che non sei molto ferrato con la elettricità , ma la buona volontà ce la metti lo stesso per capirla-
      certamente nel caso del QEG venuta fuori nella estate del 2014 , in varie parti del globo , la cosa è molto controversa
      dalo mio punto di vista interessato per mestiere, il funzionamento in risonanza mi ha fatto drizzare le orecchie perchè nella ricerca
      sul MEG ci ho speso diversi mesi nella ricerca con un toroide e l'ho fatto risuonare fino a circa 80 kilocicli con l'aiuto di risonanza serie-
      non è fuoriuscito nulla ma il tentativo l'ho fatto - quindi aspetta il mio test debbo solo fare la messa apunto , poi ti informo-
      intanto auguri per la tua ripresa e grazie per le tue risposte--------------

      Commenta


      • #93
        >> ormai attendo la fine << Non è la fine, è il Principio!!! Pensa io ho 70 anni, a 58 ho avuto il primo ICTUS (brrrr), a 60 anni il secondo (doppio brrr) a 65 anni il terzo (triplo BRR), al che,sono stato costretto dal preside dell'itis dove "facevo" il tecnico elettronico di laboratorio, ad andare in pensione (mannaggia).
        ...............Ho recuperato l'uso della parola, la parte destra si è messa in movimento da sola (volevo mettere uno smile ma non funziona, ah ah ah,)e nei momenti di non asma, faccio pure i 100 metri, tanto la carotide destra otturata, pare che pompi sangue dall'interno. BBBeh. La spiegazione è semplice!.....il cervello è comandato da me, cioè IO il corpo Astrale, o Spirito, è tutto lll'ì. YAHWSHWAdisse: ABBI FEDE E MUOVERAI LE MONTAGNE. perciò non abbatterti, CHIUDI GLI OCCHI E SCRUTA DENTRO DI TE.

        Qualche anno fa nessuno sentiva parlare di fisica (o meccanica) quantistica, era relegata quasi allo spiritismo. Oggi qualcuno, dice che è il ponte che unisce l'Uomo a DIO, ed è in questa "ottica" che si studiano tanti fenomeni che non hanno niente a che fare con la scienza ufficiale, voluta e tenuta da lobby che hanno sostituito il loro IO a DIO, anche il QEG, o il MEG, o altro, sono inquadrati in questo "ordine"
        .

        Per quanto mi riguarda posto il link delle mie "fissazioni" che servono anche a non cadere nel limbo dell'apatia, dell'ozio, che sono l'anticamera della morte dell'IO, il corpo è complementare. https://www.youtube.com/watch?v=keZS...ad_owner-smbtn
        https://www.youtube.com/watch?v=7HTe...ad_owner-smbtn

        Manca il rotoverter ma penso che presto farò un video. la pace a tutti.
        p.s. naturalmente il Generatore Cinetico del Video, adesso è stato modificato in più parti




        Ultima modifica di tanu; 16-03-2015, 19:06. Motivo: aggiunte

        Commenta


        • #94
          a tanu da francidesandrina

          Originariamente inviato da tanu Visualizza il messaggio
          >> ormai attendo la fine << Non è la fine, è il Principio!!! Pensa io ho 70 anni, a 58 ho avuto il primo ICTUS (brrrr), a 60 anni il secondo (doppio brrr) a 65 anni il terzo (triplo BRR), al che,sono stato costretto dal preside dell'itis dove "facevo" il tecnico elettronico di laboratorio, ad andare in pensione (mannaggia).
          ...............Ho recuperato l'uso della parola, la parte destra si è messa in movimento da sola (volevo mettere uno smile ma non funziona, ah ah ah,)e nei momenti di non asma, faccio pure i 100 metri, tanto la carotide destra otturata, pare che pompi sangue dall'interno. BBBeh. La spiegazione è semplice!.....il cervello è comandato da me, cioè IO il corpo Astrale, o Spirito, è tutto lll'ì. YAHWSHWAdisse: ABBI FEDE E MUOVERAI LE MONTAGNE. perciò non abbatterti, CHIUDI GLI OCCHI E SCRUTA DENTRO DI TE.

          Qualche anno fa nessuno sentiva parlare di fisica (o meccanica) quantistica, era relegata quasi allo spiritismo. Oggi qualcuno, dice che è il ponte che unisce l'Uomo a DIO, ed è in questa "ottica" che si studiano tanti fenomeni che non hanno niente a che fare con la scienza ufficiale, voluta e tenuta da lobby che hanno sostituito il loro IO a DIO, anche il QEG, o il MEG, o altro, sono inquadrati in questo "ordine"
          .

          Per quanto mi riguarda posto il link delle mie "fissazioni" che servono anche a non cadere nel limbo dell'apatia, dell'ozio, che sono l'anticamera della morte dell'IO, il corpo è complementare. https://www.youtube.com/watch?v=keZS...ad_owner-smbtn
          https://www.youtube.com/watch?v=7HTe...ad_owner-smbtn

          Manca il rotoverter ma penso che presto farò un video. la pace a tutti.
          p.s. naturalmente il Generatore Cinetico del Video, adesso è stato modificato in più parti






          buona mattinata a te - sei messo in condizioni precarie ma ti sorregge una energia mentale prodigiosa non abbatterti e prosegui così come te la pensi e te la senti- noi tutti apparteniamo agli dei ed è probabilissimo che avesse ragione il povero SITCHIN che Adamo era una sperimentazione genetica di 350.000 anni fa - anche Eva era una sperimentazione genetica proveniente da una Dea ed un adamo.
          la zampetta in più nel genoma femminile denota una maggiore deità per questa creatura-
          il filmato che mi hai mandato sul Champbell se è il tuo , allora c'è qualche cosa che non va - quello che ho visto io era completamente diverso in termini di rinvii e pulegge e volano - la intelaiatura era diversa e realizzata su 3 ripiani - il motore di lancio , data la grande inerzia del sistema volano , lo metteva avanti con una chiave a bussola montata su un trapano elettrico sullo stesso asse del motore di lancio, fino al raggiungimento dei giri ottimali e poi chiudeva l'interruttore domestico fino alla fine dell'esperimento .
          dopo averci acceso le 12 lampade a filamento che non impegnavano la potenza completa del grosso generatore di forma volanica anch'esso, staccava la spina è vero ma rimanevano accese le lampade naturalmente , le visionavi per poco tempo però.
          sul tuo telaio la inerzia del volano è troppo piccola, bisognerebbe conteggiarla almeno per farla durare almeno una manciata di minuti per un decremento dei giri del 5%- poi occorrerebbe almeno usare una cinghia dentata fra volano e generatore non trapezioidale.
          per il rotoverter mi sto erudendo in merito sul web ho trovato le schemature , se riesci a fare la risonanza con i giusti condensatori ti accorgerai che la coppia diventa molto elevata - ma devi indovinare le capacità per la frequenza 50 Hz che è di valore particolare per quel motore che hai devi conoscere la induttanza precisa dell'avvolgimento a cui andrai a collegare la capacità.
          mi trovi sull'elenco telefonico di Terni sotto menghini franco ti mando un apposito programma per il calcolo esatto-
          saluti cordiali

          Commenta


          • #95
            Buongiorno Franco, qui in terronia sta piovendo, ed è UNA MAGNIFICA GIORNATA, sono uscito a piedi sotto la pioggia battente, respirando a pieni polmoni (anche quelli secondo i medici dovrebbero essere andati IH IH IH),L'odore della terra bagnata, come profumo secondo solo al mio pino silvestre,

            Ho acquistato 20 euro di condensatori con tensione lavoro 450/500 Volta, ho preso delle capacità, in modo che facendo il serie parallelo, posso ottenere più valori. pomeriggio, mi metterò alla ricerca della risonanza "perduta". aspetto gli abachi o altro per i calcoli che hai menzionato. Dovrei avere qualcosa anche io, ma prima di rovistare tra le mie mille cose, aspetto le tue, salute, Gaetano

            p.s. quello che hai visto nei video, non corrisponde più, specialmente le pulegge sono state cambiate nei diametri, e le ho sostituite tutte con delle ghisa con bussolotto. Il Volano,...e proprio quello il nocciuolo. Ma per adesso sono preso dal ROTOVERTER
            Ultima modifica di tanu; 17-03-2015, 12:14. Motivo: AGGIUNTA

            Commenta


            • #96
              Originariamente inviato da tanu Visualizza il messaggio
              Buongiorno Franco, qui in terronia sta piovendo, ed è UNA MAGNIFICA GIORNATA, sono uscito a piedi sotto la pioggia battente, respirando a pieni polmoni (anche quelli secondo i medici dovrebbero essere andati IH IH IH),L'odore della terra bagnata, come profumo secondo solo al mio pino silvestre,

              Ho acquistato 20 euro di condensatori con tensione lavoro 450/500 Volta, ho preso delle capacità, in modo che facendo il serie parallelo, posso ottenere più valori. pomeriggio, mi metterò alla ricerca della risonanza "perduta". aspetto gli abachi o altro per i calcoli che hai menzionato. Dovrei avere qualcosa anche io, ma prima di rovistare tra le mie mille cose, aspetto le tue, salute, Gaetano

              p.s. quello che hai visto nei video, non corrisponde più, specialmente le pulegge sono state cambiate nei diametri, e le ho sostituite tutte con delle ghisa con bussolotto. Il Volano,...e proprio quello il nocciuolo. Ma per adesso sono preso dal ROTOVERTER

              non ti approfittare del tuo stato fisico , alla tua età è meglio stare intanato in casa specialmente se piove, comunque vedo che insisti sulla risonanza ma a me pare che il motore è un tipo trifase e lo schema che ho visto porta il collegamento a stella ed i condensatori su 2 sole fasi bisogna che studio meglio le varie soluzioni , ma a me basta che mi dai il valore della induttanza misurata ai capi dell'avvolgimento in milliHenry e ti so dire la capacità occorrente per la risonanza a 50 hz . il programma che ti invio è in excell interattivo e ci trovi anche la grafica relativa si chiama RISONANZA2007 ...PROVO A POSTARLA QUì
              è entrato va bene lo puoi modificare come ti pare ci sono le risonanze dei 2 tipi serie e parallelo RISONANZE2007.xls

              Commenta


              • #97
                a tanu da francidesandrina

                Originariamente inviato da tanu Visualizza il messaggio
                Buongiorno Franco, qui in terronia sta piovendo, ed è UNA MAGNIFICA GIORNATA, sono uscito a piedi sotto la pioggia battente, respirando a pieni polmoni (anche quelli secondo i medici dovrebbero essere andati IH IH IH),L'odore della terra bagnata, come profumo secondo solo al mio pino silvestre,

                Ho acquistato 20 euro di condensatori con tensione lavoro 450/500 Volta, ho preso delle capacità, in modo che facendo il serie parallelo, posso ottenere più valori. pomeriggio, mi metterò alla ricerca della risonanza "perduta". aspetto gli abachi o altro per i calcoli che hai menzionato. Dovrei avere qualcosa anche io, ma prima di rovistare tra le mie mille cose, aspetto le tue, salute, Gaetano

                p.s. quello che hai visto nei video, non corrisponde più, specialmente le pulegge sono state cambiate nei diametri, e le ho sostituite tutte con delle ghisa con bussolotto. Il Volano,...e proprio quello il nocciuolo. Ma per adesso sono preso dal ROTOVERTER

                mi sono erudito in merito al motore del rotoverter MC1 REV 00 che è un abb da 1,7 kw 4 poli collegamento a stella per 2 tensioni e frequenza 50 e 60 Hz che sulla fase AB c'è un condensatore da 17,5 microF sempre inserito ed un altro da 100 microF inseribile con un pulsante ; mentre sulla fase AC CI SONO 6 condensatori da 0,5; 1 ; 2 ; 4 ;8 ; 16 inseribili con interruttore per facilitare la ricerca di una parvenza di risonanza .
                il tipo di motore che io uso per lanciare il QEG è proprio questo quindi sotto un certo aspetto sei fortunato però ti dico :
                usarlo con collegamento a stella significa usarlo per tensione industriale di 380 -400 volt 50 Hz- ma proseguiamo: sul lato AB ci trovi un sistema di avviamento su una sola fase per farlo almeno partire aiutandoti con il pulsante che inserisce anche 100 microF ; poi ci sono i 6 interruttori che ti dovrebbero permettere la risonanza a 50 Hz andandotela a trovare a braccio o a lume di naso -
                ma siccome ho la possibilità di vedere la induttanza precisa dei 2 avvolgimenti tra AC allora ti sarò molto più preciso sul valore della capacità di risonanza , allora si che lo sforzo sulla puleggia per fermarla diventa elevato sicuramente la tensione che vi si innesca diventa di un valore di oltre 400 volt vado subito in misura ciao ----

                Commenta


                • #98
                  a tanu da francidesandrina

                  Originariamente inviato da francodesandrina Visualizza il messaggio
                  mi sono erudito in merito al motore del rotoverter MC1 REV 00 che è un abb da 1,7 kw 4 poli collegamento a stella per 2 tensioni e frequenza 50 e 60 Hz che sulla fase AB c'è un condensatore da 17,5 microF sempre inserito ed un altro da 100 microF inseribile con un pulsante ; mentre sulla fase AC CI SONO 6 condensatori da 0,5; 1 ; 2 ; 4 ;8 ; 16 inseribili con interruttore per facilitare la ricerca di una parvenza di risonanza .
                  il tipo di motore che io uso per lanciare il QEG è proprio questo quindi sotto un certo aspetto sei fortunato però ti dico :
                  usarlo con collegamento a stella significa usarlo per tensione industriale di 380 -400 volt 50 Hz- ma proseguiamo: sul lato AB ci trovi un sistema di avviamento su una sola fase per farlo almeno partire aiutandoti con il pulsante che inserisce anche 100 microF ; poi ci sono i 6 interruttori che ti dovrebbero permettere la risonanza a 50 Hz andandotela a trovare a braccio o a lume di naso -
                  ma siccome ho la possibilità di vedere la induttanza precisa dei 2 avvolgimenti tra AC allora ti sarò molto più preciso sul valore della capacità di risonanza , allora si che lo sforzo sulla puleggia per fermarla diventa elevato sicuramente la tensione che vi si innesca diventa di un valore di oltre 400 volt vado subito in misura ciao ----
                  il valore di induttanza con collegamento a stella viene di 97...98 milliHENRY e la risonanza con questi valori la ottieni a 108 microFARAD
                  ti rimando il file della risonanza in cui ho inserito i tuoi valori in risonanza serie saluti..........francodesandrina
                  File allegati

                  Commenta


                  • #99
                    Salve Franco, ho scaricato il tuo allegato, darò un'occhiata, devo però procurarmi un impedenzimetro, chiederò a mio fratello prof. di elettronica, se me lo presta, da scuola (che stupido lui ancora lavora).
                    Ti allego le foto del motore trifase che ho, 1500 Watt, e la foto dello schema base per il motore, Per il secondo motore non ho problemi, perché posso utilizzare il Generatore Sincrono da 6 KW, che mi farò prestare dal Mio "cinetico" tanto per il momento lui dorme. (ma com'è che non riesco a inserire gli smile? mmah)

                    p.s.108 mF mi sembrano troppi, andranno bene per lo start, infatti al momento faccio partire il motore con 80 mF, che mi assorbe 8, e tanti di corrente. Poi passo in modalità di "servizio", e per ora la capacità che mi abbassa la corrente in appena 0,35 A, è di 20 mF, che è vicina ai 17,5 dei test suggeriti dallo schema. Oggi mi sono procurato diversi valori che non avevo, e farò delle prove per avere la "C" che al minimo di corrente assorbita, dia la massima coppia. Da quello che ho capito, la giusta capacità, si ottiene, quando in parallelo della "C", ottengo la stessa V di alimentazione, infatti a prescindere dalla tensione di entrata, quella misurata ai capi di "C", varia a seconda della capacità stessa, grazie ancora, ci sentiamo. http://peswiki.com/index.php/OS:Rotoverter
                    File allegati
                    Ultima modifica di tanu; 17-03-2015, 16:20. Motivo: aggiunta

                    Commenta


                    • a tanu da francidesandrina

                      Originariamente inviato da tanu Visualizza il messaggio
                      Salve Franco, ho scaricato il tuo allegato, darò un'occhiata, devo però procurarmi un impedenzimetro, chiederò a mio fratello prof. di elettronica, se me lo presta, da scuola (che stupido lui ancora lavora).
                      Ti allego le foto del motore trifase che ho, 1500 Watt, e la foto dello schema base per il motore, Per il secondo motore non ho problemi, perché posso utilizzare il Generatore Sincrono da 6 KW, che mi farò prestare dal Mio "cinetico" tanto per il momento lui dorme. (ma com'è che non riesco a inserire gli smile? mmah)

                      p.s.108 mF mi sembrano troppi, andranno bene per lo start, infatti al momento faccio partire il motore con 80 mF, che mi assorbe 8, e tanti di corrente. Poi passo in modalità di "servizio", e per ora la capacità che mi abbassa la corrente in appena 0,35 A, è di 20 mF, che è vicina ai 17,5 dei test suggeriti dallo schema. Oggi mi sono procurato diversi valori che non avevo, e farò delle prove per avere la "C" che al minimo di corrente assorbita, dia la massima coppia. Da quello che ho capito, la giusta capacità, si ottiene, quando in parallelo della "C", ottengo la stessa V di alimentazione, infatti a prescindere dalla tensione di entrata, quella misurata ai capi di "C", varia a seconda della capacità stessa, grazie ancora, ci sentiamo. Directory:Rotoverter - PESWiki
                      ho trovato lo schema che mi hai mandato sul web ma il rotoverter somiglia al QEG ma il principio di funzionamento è diverso , c'è la risonanza in comune ma la induzione di macchina è di 700 gauss è quasi niente . sul rotoverter il generatore che dici è un generatore da 6 kw mi pare di capire e chi lo sostiene???? - una cosa ho notato : il tuo motore costruito dalla NERI è lo stesso che ho io come motore di lancio . il generatore che ho fatto costruire su una carcassa di altezza d'asse 132 sb 2poli 7,5 kw 36 cave utilizzate 32 è fatto con 2 avvolgimenti uno A.T. da circa 2000 volt , l'altro B.T. 220 volt ; risonanza a 500 Hz se funziona - a circa 3670 RPM-

                      il principio di funzionamento lo trovo solo sulla minuscola agitazione magnetica all'interno del pacco lamiere che riesce a fare entrare in scarica elettrica lo spinterometro sulla B:T: 220-230 volt e mantenere ferma la tensione di alta 2000 volt per mantenerla costante-

                      se lo spinterometro funziona a dovere allora la macchina è in funzionamento a vuoto , solo al momento della chiusura dell'interruttore si verifica il rallentamento della scarica con relativo abbassamento dei 2000 volt , ma credo che l'effetto escalation della tensione viene fuori come incremento della agitazione magnetica sempre presente- COSì DA RICOMINCIARE LA SCARICA SULLE PUNTINE-

                      IL ROTOVERTER me lo debbo studiare meglio per dirti un mio parere- per il momento sopassiedo ci sentiremo più avanti-
                      saluti

                      Commenta


                      • A MOSTROMAGNETICO CULTORE SCIENTIFICO da francodesandrina

                        Originariamente inviato da francodesandrina Visualizza il messaggio
                        a mostromagnetico da francodesandrina
                        ti ascolto sempre volentieri , anche perchè fornisci direttamente i filmati oltre alle considerazioni filosofico-sperimentali -
                        mi spiace che non sei molto ferrato con la elettricità , ma la buona volontà ce la metti lo stesso per capirla-
                        certamente nel caso del QEG venuta fuori nella estate del 2014 , in varie parti del globo , la cosa è molto controversa
                        dalo mio punto di vista interessato per mestiere, il funzionamento in risonanza mi ha fatto drizzare le orecchie perchè nella ricerca
                        sul MEG ci ho speso diversi mesi nella ricerca con un toroide e l'ho fatto risuonare fino a circa 80 kilocicli con l'aiuto di risonanza serie-
                        non è fuoriuscito nulla ma il tentativo l'ho fatto - quindi aspetta il mio test debbo solo fare la messa apunto , poi ti informo-
                        intanto auguri per la tua ripresa e grazie per le tue risposte--------------
                        mi viene in mente che fosti un progettista di eolico molto energetico ed allora ti racconto:
                        mio nipote ha voluto un modellino in cartone di un impianto eolico e me lo ha fatto disegnare dal padre , certo che fra dire e fare c'è
                        di mezzo l'oceano , sono più di 3 giorni che mi impazzisco con legname , bottiglie di pvc ,colla , cartone , tubi di cartone dei rotoloni, mozzo , pale e spiedini in legno per rinforzo e liti con la signora che gli sporco il tavolo e per terra. non riesco a fare la gondola rotante , aspetto la trouppe che torna da Barcellona andata in vacanza scolastica - beati loro - io non posso muovermi-
                        se mi sembra una cosa insormontabile un modellino figurati le sperimentazioni piu' toste cosa succede-
                        E' meglio , molto meglio, divagare con la fantasia come fai tu quasi sempre -

                        Nella elettricità trovi molti concetti astrusi che hanno bisogno della fantasia per essere capiti come la forza elettro motrice
                        più semplicemente la forza motrice che nel mio mondo lavorativo era rappresentata dalla turbina idraulica azionata dal
                        flusso d'acqua a 18 atmosfere che nei vecchi edifici si trovava all'ingresso della tettoia dove era facile metterla avanti per
                        azionare l'albero di trasmissione che correva a fianco del binario di scorrimento dei carri ponte. ( le acciaierie sono del 1884 e furono chiamate quasi subito " per l'industria e l'elettricità" )
                        prima ancora erano papaline per le armi del potere temporale .

                        tra il 1914 ed il 1917 furono costruiti 160 motori elettrici in vari modelli da un allievo del nostro scienziato GALILEO FERRARIS
                        CHIAMATO ING. MASAZZA erano tutti motori asincroni trifase - ecco perchè anche oggi i carri ponte sono tutti equipaggiati
                        con questi tipi di motori- sono riuscito a salvare un esemplare da 6 HP 6 poli 400 kg per le manovre delle paratoie-

                        la differenza di potenziale a quei tempi si paragonava al dislivello delle acque di una diga e la corrente elettrica si paragonava
                        allo scorrere dell'acqua nei tubi l'equivalente degli elettroni nel filo di rame.

                        ma ormai la elettrotecnica è in declino largo alla meccatronica alle macchine utensili a controllo numerico.

                        largo alla elettronica a circuiti miniaturizzati

                        largo ai computer ai telefonini che sono telecamere alle caffettiere pensanti e stampanti fresanti -

                        largo alla fisica dei quanti e chi più ne ha più ne metta-

                        ti saluto cordialmente mostro

                        Commenta


                        • Franco, come hai costruito ? cosa serve per iniziare ? ci sono calcoli matematici di base ?
                          la tua tabella mi interessa, però dovrei fare le prove, e chissà quando...
                          forse quando coprirò una parte di terreno isolata dalla casa...

                          Tanu, pensavo che avevi 20 anni... complimenti e spero che ci riuscirai,
                          intervalla le faccende pesanti e poi medita in tranquillità, magari il giorno dopo,
                          decidi se è la mattina di relax oppure la sera... medita su di te, poi sul tuo cercare.

                          comunque le lezioni di Fisica di università dicono che il futuro è la Fisica Quantistica
                          e per arrivarci è molto più difficile di matematica ... difficile non è impossibile...

                          L'eolico... he he... perché tribolare... inizia con costruire un anemometro cerca posizione di brezza
                          una ruota di bicicletta con dei mestoli in teflon...
                          è da capire solo una cosa, che poi è attinente con le mie ricerche...

                          Lo spiraglio lo vedi in profilo, dove il vettore vento è lineare, è un suo momento, astrarre fa capire

                          Allora tira ad esempio così, in un momento del tempo (t)

                          ----->

                          l'anemometro prende vento in qualsiasi angolo, però... per l'energia è diverso;
                          va trovata una geometria tra mestoli grossi e le loro forme

                          in cui il vettore vento in tangenza deve colpire il mestolo di spinta continua

                          deve colpirlo così: -----> )mentre lo colpisce, ovviamente non ci deve essere in rotazione la copertura
                          data, fornita dal mestolo successivo, per l'AVVICENDAMENTO della spinta "continua" del vento

                          (spinta c'è, però è discontinua, ma i momenti, quelli di Fisica è come se ci fosse la spinta continua )

                          Dunque lo spiraglio perché il vento non incontri ostacoli ma sempre le coppe dei mestoli,

                          Ma... NEMMENO DISTACCHI in cui il vento passa e trova mestoli non in tangenza,

                          oops: in ORTOGONALITA' ...

                          Ma come mai dicevo dapprima TANGENZA ?

                          vediamo se afferrate quello che c'è da mettere come attore e baluardo e sfida con realizzazione

                          Ora il QEG, avrà le sue faccende, che sono con commissionare il taglio dei lamierini
                          come se fosse un progetto tipo di stampare... ma il taglio laser che non piega le lamiere
                          dove lo trova il povero ricercatore che vive di come paglia pietre e tronchi ?

                          A seguire: come si fa a spendere e tribolare
                          se l'elettricità non la si conosce, e la si adopera solamente per il computer ?

                          Sebbene io abbia avuto un padre, il mio, che sapeva sia matematica che elettrotecnica industriale
                          pare che io possa solo tentare di capire il sistema isolato e teorico e persino accennato, senza tanti errori.

                          Per cui io studierò ancora anche questo QEG

                          ma ho bisogno di capire quanto sia utile qualsiasi ricerca,
                          quanto può donare di potenziale energetico, quanto può essere replicabile in tempi brevi
                          e quanto costa per quello che rende

                          Bene, allora mi interesserò dei motori elettrici della storia, di cui ho documenti anche splendidi
                          e forse se guardo dentro le scartoffie paterne ci trovo i calcoli,
                          si, mio padre i motori industriali li sapeva calcolare per l'officina,
                          purtroppo però io vivo in campagna ... travi ... e ho solo speso 300 euro per la gamma di piccole calamite
                          in cui a meraviglia persino di pensare come ho potuto anche pensare,

                          io credo, cioè non solo: NE SONO CONVINTO che la mia ricerca pura, quello che ho messo a canale,
                          soprattutto lo SCHEMA2 il secondo, quello a rallenty e a fasi,

                          sia il modello di ingegneria più bello di tutta la storia,
                          in cui solamente la relazione, l'interazione a magneti permanenti
                          dapprima possa essere studiato in Fisica se avviene l'accelerazione a dismisura...

                          e se ne deriva l'overflow io da solo ho scoperto la porta di accesso per lo ZPE

                          Ovviamente io vivo così MALE rispetto all'ingegneria
                          che posso solo studiarla tipo sul tavolo di cucina nei momenti di pace,
                          mentre nel mio computer che sta in camera da letto io non solo tento di diventare ingegnere
                          ma anche di come studiare da studente, perché le sorprese sono queste e si può dimostrare:

                          1: le informazioni fornite dai professori di scuola sono le basi per capire solo il convenzionale

                          2: il convenzionale dapprima IMPEDISCE persino l'approccio della Free Energy

                          ma anche dopo, durante l'io ci tento... soprattutto DOPO che si piglia la sfida !

                          3: sebbene tutto questo è CONTRO se si riesce a ristudiare - ma dopo la doccia delle informazioni al confine -
                          allora per me può avvenire una FAVOLA, può avvenire l'incredibile ma vero,
                          può avvenire che la coscienza di chi cerca capisca che dentro le informazioni e tutte
                          vi sia come il cercare di evidenziare gli effetti che rimangono da studiare con l'empirismo
                          e con l'intelligenza del superare i problemi (la condivisione sarebbe un metodo, ma non accade per cui non lo è)

                          Durante lo studio come RELOAD, in cui la tesi è sostituita radicalmente dal persistere con la testa
                          qualora si possa ripetere l'eccezionalità ma i fondamenti, i propri appunti, il metodo antico,l
                          questo può proiettare il sapere nel moderno e persino come qui nel futuro, nel forum del 2022

                          Capirete che lo scetticismo è stato ATROCE mentre i sopravvissuti sono i futuri saggi, inventori e liberatori

                          EL PUEBLO io lo farò vincere con delle soluzioni di poco conto
                          ma tremende come costruire a piacimento i Joule ed i Watt

                          Anche tu se puoi inventa qualcosa di simile, diciamo per chi riesce a costruire i motori,
                          così da favorire qualsiasi posto in qualsiasi casa e qualsiasi persona.

                          Commenta


                          • A MOSTROMAGNETICO CULTORE SCIENTIFICO da francodesandrina

                            ti ho preparato un file in pdf per la tua cultura , ti avevo risposto ma mi sono imbrogliato ed è rimasto appiccato
                            alora passo alla gestione dei file con la buonaseraLACORRENTEELETTRICAPERMOSTROMAGNETICO.pdf
                            ci trovi un po' di tutto buona lettura .
                            la prossima volta ti ci scrivo le risposte con lo stesso file .

                            Commenta


                            • Buongiorno Franco, oggi ho smanettato un po' col ROTOVERTER, con l'aiuto di un trasformatore variabile, ho ottenuto questi dati : Motore Trifase 1,5 KW - Configurazione a Stella - V di start 100 esatti, C di partenza 100 mF 450v - C di mantenimento 20 mF, Corrente AMPERE O,1, in teoria dovrebbero essere 10 W. In realtà ho un C da 80, e uno da 20 in parallelo, che pigiando un pulsante, il motore si avvia, ma subito lascio il pulsante, e il motore gira col 20 mF. fino a ieri facevo i test con un autotrasformatore che meno di 120, non mi dava, e perciò non riuscivo ad andare sotto i 0,35 Ampere. Devo dire che ha un'ottima coppia, almeno frenando con una tavola sulla puleggia, ma se faccio molta forza si blocca. Sto preparando il banco di Capacità diverse per cercare di Centrare la coppia più forte, mi devo ancora procurare dei commutatori (bastano anche dei semplici interruttori), e poi di nuovo a smanettare, Saluti.

                              Commenta


                              • Grazie, OK, buone ricerche, attendo piogge, per stare in cantina.
                                ho la schiena a pezzi per le zappate di giardino (guarisco se vado in bicicletta, però la domenica mattina).

                                in cantina ho piazzato trasformatori (alimentatori di ex elettrodomestici)
                                ho solo da capire il tester... per solo fare apprendimento con il reale.

                                Prima o poi dovrò capire i circuiti di Free Energy che ho in database (che differenze ci sono).
                                intanto devo rimandare tutto perché a sera non reggo più (anche questo passerà, starò meglio)

                                Per la mia ricerca, quello che ho detto sarà come provare che è vero, oppure il problema, sempre uno,
                                ma non ci vedo più problemi, mi sembra [ perfetto ]
                                ho capito anche come realizzare i pistoni (bielle con il settore telescopico)

                                Per il QEG è il provvedere con un modello copiabile sicuro da qualche fonte
                                e come ordinare i componenti con chi lo realizza, spero tu (non so darti alcun suggerimento!)
                                vi seguo, buona attività

                                ciao

                                Commenta


                                • Beato Tu mostro, che ti puoi permettere la zappata in giardino. Pensa con mio figlio abbiamo deciso di vendere la nostra graziosa villetta ai margini del paese, per andare a vivere in campagna, per essere indipendenti dai "datori" di lavoro, facendo in modo di vivere la vita, di quello che riusciremo a raccogliere (non è utopia).
                                  Il nostro hobby, in quello che stiamo facendo (il rotoverter), "qualcosa c'è si tratta di sviluppare "qualcos'altro" però un Trifase da 1,5 KW che gira a 1500 giri senza perdere colpi, con appena 0,1 Ampere con 100 Volta, mi pare degno di attenzione,. E domani qualche altra novità ci sarà, perché, salendo dal garage, e andandomi a fare una pennichella nella vasca da bagno. Rivedendo quello che avevo fatto questo pomeriggio, mi sono accorto, che il 0,1 A, che avevo letto, era nell'amperometro di rete che era a 225 A. Mentre la corrente che prelevavo, era nel trasformatore variabile a 100 Volt, perciò devo vedere dove prelevo il carico per il motore, e penso che avrò meno di 0.1 A, SALUTI

                                  Commenta


                                  • a tanu da francidesandrina

                                    Originariamente inviato da tanu Visualizza il messaggio
                                    Buongiorno Franco, oggi ho smanettato un po' col ROTOVERTER, con l'aiuto di un trasformatore variabile, ho ottenuto questi dati : Motore Trifase 1,5 KW - Configurazione a Stella - V di start 100 esatti, C di partenza 100 mF 450v - C di mantenimento 20 mF, Corrente AMPERE O,1, in teoria dovrebbero essere 10 W. In realtà ho un C da 80, e uno da 20 in parallelo, che pigiando un pulsante, il motore si avvia, ma subito lascio il pulsante, e il motore gira col 20 mF. fino a ieri facevo i test con un autotrasformatore che meno di 120, non mi dava, e perciò non riuscivo ad andare sotto i 0,35 Ampere. Devo dire che ha un'ottima coppia, almeno frenando con una tavola sulla puleggia, ma se faccio molta forza si blocca. Sto preparando il banco di Capacità diverse per cercare di Centrare la coppia più forte, mi devo ancora procurare dei commutatori (bastano anche dei semplici interruttori), e poi di nuovo a smanettare, Saluti.
                                    guarda il file di mostromagnetico ci trovi la free energy con 5 volani è molto interessantedue delle cinghie le vedo piane ma dentellate.
                                    rispondo al tuo quesito del motore che è identico al mio ( ci faccio il lanciatore )(tipo 90L4) 1,5 kw collegamento stella volt 380 trifse ,usato da te con una tensione ribassata a 120 volt ( non mi fai capire se è un trifase o monofase l'auto trasformatore ) metto che sia monofase.
                                    allora alimentando con 120 volt la fase del motore A-B in cui hai i 2 condensatori da 20 e da 80 questo ultimo usato per la partenza del motore in modo monofase , si avvia e riesce a raggiungere la quasi tutta velocità di targa con un piccolo assorbimento .
                                    non mi dici nulla sulla fase terza es: A-B-C oppure U-V-W la fase libera c oppure la w alimenti quella con 120 volt ?????
                                    non sei molto descrittivo ma è naturale .
                                    per la coppia motrice ti dico che il dato di targa riporta :2HP*75*60/(2*pigreco*1500)=0,955 KGM kilogrammetri nominali ma se li vai a verificare con una tensione applicata trifase a 380 volt ottieni un valore di spunto inferiore arrivi si e no a 0,8 kilogrammetri -
                                    su queste macchine ho costruito un banco prova per testare la coppia di spunto fino ad altezza d'asse di 132 competo di leverismo bilanciato con braccio da 0,6 metri 600 mm con punta di pressione su una bilancia di commercio da 5 kg .
                                    questo per testare le varie marche e tipi , ma anche i motori dei compressori aria che sono fatti in modo diverso , hanno la coppia di spunto maggiorata .

                                    alle tue condizioni puoi testare la coppia con una leva piccola da 250 mm e lavorare con pesi calcolati attaccati a 0,25 metri
                                    ti saluto aspetto qualche precisazione.

                                    Commenta


                                    • Buongiorno, stamattina ho postato un video sul tubo :
                                      https://www.youtube.com/watch?v=px7E...ature=youtu.be
                                      Non so dove cercare il video di mostromagnetico, se posso avere il link, però ho una documentazione di come eliminare completamente le cinghie e il loro immancabile attrito, che mangia energia, sostituendo tutto con delle pulegge magnetiche, che non hanno nessun contatto fisico tra di loro. Il fatto è che per sperimentare, ci vogliono sodi che non posso stornare più dal mio magro bilancio familiare. E così ho anche deciso di vendere il mio Generatore sincrono da 6 KW, per concentrarmi su altro.
                                      Per le info: il Motore è un Trifase da 230/450 V da 1,5 KW. Uso lo schema suggerito in tutti i trattati di ROTOVERTER, cioè inserisco le cap, tra due avvolgimenti della "stella", e alimento tra l'avvolgimento libero, e uno dei due avvolgimenti "impegnati" scegliendo il senso di rotazione che voglio.

                                      Stamattina penso di esser giunto al capolinea, perché ho ottenuto dei risultati soddisfacenti, considerando che facendo leva con un legno di circa mezzo metro sulla puleggia, non riesco a fermarla. Questi i parametri: Naturalmente uso un trasformatore Monofase, V 140 - Spunto inziale 1,5 A - Commutazione di esercizio 0,250 A CAP di start 101 mF, CAP di esercizio 21 mF, a questo punto, mi devo procurare il secondo Motore da usare come Generatore, perché purtroppo il Generatore Sincrono che ho, gira a 3000 giri,mente il motore che ho a 1400, e non voglio usare pulegge che mi farebbero perdere potenza. saluti
                                      Ultima modifica di tanu; 20-03-2015, 14:21. Motivo: aggiunta

                                      Commenta


                                      • p.s. >>non sei molto descrittivo ma è naturale << Franco, non voglio nascondere nulla, tant'è, che l'ho messo anche sul tubo. NELLO SPIRITO DELLA FREE ENERGY, e lo schema di base, è quello adottato da tutti (che posto), salvo piccole modifiche.
                                        File allegati

                                        Commenta


                                        • Non ho capito cosa c'è tra la mia ricerca e il rotoverter...

                                          Qui si dovrebbe parlare del QEG, come può essere cercato in Italia...

                                          Però parlando un po' Free si potrebbe capire come iniziare una ricerca strana degnamente.

                                          OK per gli schemi elettrici ed elettronici,

                                          O per la ricerca tipo ingranaggi e pulegge con i magneti, senza attriti,
                                          però c'è il CAMPO MAGNETICO, attenzione, deve essere calibrato, senza controcampi.

                                          Domande:

                                          il video è nel tuo laboratorio ?

                                          nell'altro link ho osservato a parte, nell'angolo destro in profondità
                                          un vecchio schema con le calamite, penso una prova, andata penso male,
                                          non è così che va formata l'interazione, ma la costruzione mi è parsa ottima, calamite incastrate.

                                          Sono sempre tue ricerche ?

                                          E poi il lessico è troppo tecnico, cosa vorrebbe dire ?

                                          Cioè ci vuole un po' di divulgazione... ad esempio:

                                          1: occorrono i componenti A, B, C, e dare il link di vendita generico,
                                          basta sapere cosa occorre e poi cercare di trovare l'acquisto.

                                          2: il sistema che si vuole realizzare è un amplificatore di coppia motrice

                                          3: tale sistema vuole una meccanica tipo puleggia (o altro) come base di ricerca

                                          4: tale sistema vorrebbe in teoria... ... ...

                                          Links: sempre ad esempio:
                                          RotoVerter
                                          SORPRESA: IL Q.E.G. ARRIVA IN ITALIA! SERVE IL TUO AIUTO ORA! - ? IL M-IO PRIMO MINISTRO ?

                                          Per Francodesandrina, non temere,
                                          cerco di studiare anche elettrotecnica prima di iniziare ricerche Free


                                          Ci vorrà comunque forse tanto e troppo tempo,
                                          perché se si volesse basta avere le misure dal ricercatore

                                          Oppure dialogare, essere più socialmente immersi in questi problemi
                                          in modo da come suddividere le fasi di costruzione,

                                          come dire che da Tanu si può imparare a costruire e da te Franco invece i progetti, i disegni
                                          e da me la supervisione, si ma quando potrò capire ancora

                                          Mentre per la mia ricerca la faccenda è di costruire con ancora me come manipolatore del sistema,
                                          per cose come rotoverter e QEG non capisco come si possa stare da soli in questo mondo !

                                          BOH... verrà il tempo giusto per finire tutti gli approcci, forse quando il clima è terso e caldo,
                                          oppure quando quel giorno chi sta scettico risolve i suoi problemi
                                          e con la sua cultura ABBISOGNA le richieste e aiuta a risolvere i problemi
                                          (ma questo è e rimane un sogno ad infinito)

                                          Oh, ma io potei capire il rotoverter assai,
                                          ero rimasto con un Propulsore a Magneti permanenti
                                          che mi faceva il 98% di resa reale ad ogni giro,
                                          in cui se ci fosse stato un controller di tipo motore giusto elettrico, io pensavo al trapano dremel...
                                          ma occorreva interfacciarlo con la convinzione resasi sociale,
                                          invece PICCHE (critiche, come dire tu usi un motore per ottenere un motore primo, che roba è ???)
                                          e poi i silenzi... molto speciali, molto tendenti al NULLA, dato il 98% ad ogni giro partendo da fermo

                                          Perché se ad esempio il motorino ausiliario regolato ad IMPULSI solo per portare a regime
                                          poteva mandare le calamite a potere ciclare sull'UNICO controcampo esistente
                                          e la Fisica Reale dice che il controcampo si SCHIACCIA

                                          (l'interazione può premere per inerzia e rotazione indotta)

                                          (ad un certo regime rpm l'interazione abbassa il controcampo e si forma coma una slitta
                                          sempre come in off sempre come momento nullo del propulsore a magneti permanenti
                                          però a velocità di regime di un ipotetico ma realizzabile motore primo
                                          il controllo del motorino potrebbe essere tale da come impiegare la spinta in quinta marcia
                                          fornendo la spintarella inerziale ad un sistema che regolato così tenderebbe a realizzare questo avvio)

                                          Commenta


                                          • Calamite, Nu metal, Chas Campbell, Bedini(mi ha dato ottimi risultati), accrocchi vari, e sono arrivato al rotoverter di cui ho un certo progetto.
                                            Questo pomeriggio, ho Rimosso la ventola del motore,..ci ho guadagnato 30 mA, il prossimo passo sarà quello di estrarre il Rotore, per smontare i cuscinetti e togliere tutto il grasso.
                                            p.s. scusatemi i miei modi spicci, ma nello scrivere sono molto sintetico, non mi dilungo molto in teorie, anche quanto monto qualcosa, modifico e architetto, quasi sempre a memoria, insomma faccio prima a provare materialmente che teoricamente, sono un manovale.

                                            Per il Q.E.G c'è già la traduzione in italiano, ed è in questo stesso forum: http://www.energeticambiente.it/free...-italiano.html

                                            Volevo dire anche un'altra cosa, siccome all'inizio, mi sembrava che tutto doveva finire con una domanda che ho fatto, invece mi rendo conto che con la mia domanda, si è aperta una vera "discussione", perciò mi rendo conto che si è "inquinato" il motivo originale del presente thread, perciò chiedo se il rotoverter, qui debba finire, per aprirlo altrove, saluti

                                            Commenta


                                            • a tanu da francidesandrina

                                              Originariamente inviato da tanu Visualizza il messaggio
                                              Buongiorno, stamattina ho postato un video sul tubo :
                                              https://www.youtube.com/watch?v=px7E...ature=youtu.be
                                              Non so dove cercare il video di mostromagnetico, se posso avere il link, però ho una documentazione di come eliminare completamente le cinghie e il loro immancabile attrito, che mangia energia, sostituendo tutto con delle pulegge magnetiche, che non hanno nessun contatto fisico tra di loro. Il fatto è che per sperimentare, ci vogliono sodi che non posso stornare più dal mio magro bilancio familiare. E così ho anche deciso di vendere il mio Generatore sincrono da 6 KW, per concentrarmi su altro.
                                              Per le info: il Motore è un Trifase da 230/450 V da 1,5 KW. Uso lo schema suggerito in tutti i trattati di ROTOVERTER, cioè inserisco le cap, tra due avvolgimenti della "stella", e alimento tra l'avvolgimento libero, e uno dei due avvolgimenti "impegnati" scegliendo il senso di rotazione che voglio.

                                              Stamattina penso di esser giunto al capolinea, perché ho ottenuto dei risultati soddisfacenti, considerando che facendo leva con un legno di circa mezzo metro sulla puleggia, non riesco a fermarla. Questi i parametri: Naturalmente uso un trasformatore Monofase, V 140 - Spunto inziale 1,5 A - Commutazione di esercizio 0,250 A CAP di start 101 mF, CAP di esercizio 21 mF, a questo punto, mi devo procurare il secondo Motore da usare come Generatore, perché purtroppo il Generatore Sincrono che ho, gira a 3000 giri,mente il motore che ho a 1400, e non voglio usare pulegge che mi farebbero perdere potenza. saluti
                                              ecco ora capisco il collegamento del trifase da 1,5 kv collegamento a stella alimentato a 150 volt fra b-c mentre fra a-b c'è il condensatore di spunto e poi rimane quello di esercizio da 21 microF va bene ed è normale sia lo spunto che la corrente che indichi molto bassa la coppia che ottieni è buona e fin qui ....poi ti seguiro fino alla fine.

                                              Commenta


                                              • a tanu da francodesandrina

                                                Originariamente inviato da tanu Visualizza il messaggio
                                                Calamite, Nu metal, Chas Campbell, Bedini(mi ha dato ottimi risultati), accrocchi vari, e sono arrivato al rotoverter di cui ho un certo progetto.
                                                Questo pomeriggio, ho Rimosso la ventola del motore,..ci ho guadagnato 30 mA, il prossimo passo sarà quello di estrarre il Rotore, per smontare i cuscinetti e togliere tutto il grasso.
                                                p.s. scusatemi i miei modi spicci, ma nello scrivere sono molto sintetico, non mi dilungo molto in teorie, anche quanto monto qualcosa, modifico e architetto, quasi sempre a memoria, insomma faccio prima a provare materialmente che teoricamente, sono un manovale.

                                                Per il Q.E.G c'è già la traduzione in italiano, ed è in questo stesso forum: http://www.energeticambiente.it/free...-italiano.html

                                                Volevo dire anche un'altra cosa, siccome all'inizio, mi sembrava che tutto doveva finire con una domanda che ho fatto, invece mi rendo conto che con la mia domanda, si è aperta una vera "discussione", perciò mi rendo conto che si è "inquinato" il motivo originale del presente thread, perciò chiedo se il rotoverter, qui debba finire, per aprirlo altrove, saluti
                                                provo a mandarti il file di mostromagnetico ti può servire LACORRENTEELETTRICAPERMOSTROMAGNETICO.pdf
                                                ci trovi dentro lo schema della free energy con 5 volani , mi aveva presa il desiderio , ma vi ho rinunciato mi è stato sufficiente
                                                elaborarlo come disegno, occorrono troppi denari e tempo.
                                                per il rotoverter che somiglia AL QEG mi interessa e ti seguo ora più di prima , non preoccuparti , vedo che hai iniziato bene, mi piacerebbe conoscere la coppia motrice che tira fuori ma penso non sia possibile in rotazione ( in movimento ), la si può solo sentire
                                                sulle mani come fai tu----- ciao

                                                Commenta


                                                • ti ho inviato la risposta in proseguimento ma mi risponde che non è sufficiente in quanto il messaggio è troppo corto , ma credo che faccio un po' di confusione , credo che debbo ancora capire come fare per rispondere

                                                  Commenta


                                                  • Grazie per il pdf di mostro, credo che per il momento nemmeno lo studio, ho solo dato una guardata, perché a prima vista, richiede un certo impegno economico, ed io stò un po' "stretto". Tanto che voglio vendere il Generatore sincrono da 6 KW, per poter proseguire con il rotoverter, sennò per il momento mi fermerò cercando di migliorare il PM cioè il motore. Anch'io ho fatto esperienze con il Bedini (ottimo) di cui ti posto un video:
                                                    https://www.youtube.com/watch?v=keZS...ad_owner-smbtn E stavo cercando di fare una specie di incrocio con il SEG, poi siccome da un punto di vista economico.stava diventando molto impegnativa ( sempre i maledetti quattrini), è rimasta nello stato embrionale. Col ROTO, se ottengo risultati significativi (penso di si) mi faccio sentire, a tutti una buona serata.

                                                    Commenta


                                                    • a tanu da francidesandrina

                                                      certamente il bedini cole ad esempio a funzionato con una batteria da 12 volt che si autoricaricava per più di 5 anni , il complesso è abbastanza elaborato e con parecchi kilogrammi di filo di rame smaltato non facilmente acquistabile, la batteria , il filame , il cilindro di alluminio , la ventola a 4 pale per dimostrare anche il consumo di energia , il rotore con i magneti parallelepipedi ( rettangolari ).
                                                      INSOMMA PER DIRTI CHE LO HO SOLO DISEGNATO . per capirlo e basta.

                                                      una cosa che ho fatto e funziona è la bufala di ROVELLA un motore magnetico unipolare con il reed ,che ti faccio vedere sul file di mostro magnetico in pdf devo solo aggiungerlo e spedirtelo - è di una grande facilità costruttiva , si usano i magneti di ferrite toroidali degli altoparlanti. a me fa 180 giri a 12 volt e assorbe 5 milliampere , la potenza consumata è per il cuscinetto e l'aria circostante ( attrito ).
                                                      ci trovi tutti i dati costruttivi , peccato non ci ho fatto nemmeno una foto.

                                                      Commenta


                                                      • a tanu da francidesandrina

                                                        PROVO A RIPOSTARE IL FILE DI MOSTROMAGNETICO IN PDFLACORRENTEELETTRICAPERMOSTROMAGNETICO.pdf
                                                        è SEMPRE LO STESSO FILE IN PIù C'è ALLA FINE IL MOTORE DI BEDINI COLE CHE FORSE TROVI ANCORA SU
                                                        YOU TUBE.

                                                        volevo farti notare che sullo schemino che mi hai postato c'è la alimentazione dei 150 volt sul centro stella ed una fase, il filmino del tuo motore completo di puleggia con il mozzo conico per un facile montaggio , mi sembra che non raggiunge i giri massimi ma si attesta al disotto dei 1300 RPM con uno scorrimento alto 13% circa invece dovrebbe essere del 3% , per non disturbare i giri massimi hai fatto bene a pensare di togliere la ventola di raffreddamento e togliere il grasso ai cuscinetti, ma sarebbe il caso di trovare un contagiri ottico che non disturba la meccanica , ed inoltre ti permette di apprezzare il calo del numero dei giri quando freni quella puleggia che mi pare da 100 mm di diametro.
                                                        per i circuiti volanici ad alta energia hai ragione per l'uso di accoppiatori magnetici ma devi sempre farli girare , secondo me costano meno le cinghie dentate che non slittano affatto.

                                                        Commenta


                                                        • Buongiorno Franco, col Bedini io ho ottenuto ottime risposte, almeno per piccole grandezze, avrei voluto passare ad un apparecchio con autosostentamento, per la casa, ma fatti un po' di conti, non ce la facevo, così anche questo è rimasto un semplice passatempo. Il Rovella l'ho fatto pure, assieme a ,magneti al neodimio di varie forme e grandezze, mi sono fatto anche una scorta di magneti ad anello varie misure. E così che ho potuto provare il Rovella, ma non come dici tu, perché il progetto prevede l'autosostentamento, e senza nessuna alimentazione, che nell'impossibilità a farlo funzionare, l'ho messo da parte, come il cinetico.

                                                          Oltre al Bedini un'altra cosa che pare funzioni, è il Rotoverter, che abbinato a dei circuiti elettronici, ci voglio sviluppare un Generatore con autosostentamento. Le premesse ci sono. Oggi, MANTENENDO UNA BUONA COPPIA, sono sceso ad un consumo di appena 170 mA a 120 Volt = 20,4 Watt, e ciò è stato reso possibile, dopo che ieri ho tolto la ventola(inutile con queste potenze, il motore testato per mezza giornata è rimasto di ghiaccio). Stamattina ho fatto a pezzi il Trifase, smontato i cuscinetti tolto le protezioni e tutto il grasso, pulizia e sgrassamento generale, et volià, ci ho guadagnato in potenza e in corrente (170 mA). qui penso che ormai, son arrivato, se riesco a vendere il Generatore sincrono, forse potrei anche completare la mia idea, (sono tempi duri, con la mia pensioncina, ci pago ancora il mutuo, e mio figlio disoccupato da tre mesi). Il Tacchimetro ne ho uno ad infrarossi, lo posto, che sia a vuoto che quando metto sotto freno il motore, mi da 1483 giri
                                                          File allegati

                                                          Commenta


                                                          • a tanu da francodesandrina

                                                            Originariamente inviato da tanu Visualizza il messaggio
                                                            Buongiorno Franco, col Bedini io ho ottenuto ottime risposte, almeno per piccole grandezze, avrei voluto passare ad un apparecchio con autosostentamento, per la casa, ma fatti un po' di conti, non ce la facevo, così anche questo è rimasto un semplice passatempo. Il Rovella l'ho fatto pure, assieme a ,magneti al neodimio di varie forme e grandezze, mi sono fatto anche una scorta di magneti ad anello varie misure. E così che ho potuto provare il Rovella, ma non come dici tu, perché il progetto prevede l'autosostentamento, e senza nessuna alimentazione, che nell'impossibilità a farlo funzionare, l'ho messo da parte, come il cinetico.

                                                            Oltre al Bedini un'altra cosa che pare funzioni, è il Rotoverter, che abbinato a dei circuiti elettronici, ci voglio sviluppare un Generatore con autosostentamento. Le premesse ci sono. Oggi, MANTENENDO UNA BUONA COPPIA, sono sceso ad un consumo di appena 170 mA a 120 Volt = 20,4 Watt, e ciò è stato reso possibile, dopo che ieri ho tolto la ventola(inutile con queste potenze, il motore testato per mezza giornata è rimasto di ghiaccio). Stamattina ho fatto a pezzi il Trifase, smontato i cuscinetti tolto le protezioni e tutto il grasso, pulizia e sgrassamento generale, et volià, ci ho guadagnato in potenza e in corrente (170 mA). qui penso che ormai, son arrivato, se riesco a vendere il Generatore sincrono, forse potrei anche completare la mia idea, (sono tempi duri, con la mia pensioncina, ci pago ancora il mutuo, e mio figlio disoccupato da tre mesi). Il Tacchimetro ne ho uno ad infrarossi, lo posto, che sia a vuoto che quando metto sotto freno il motore, mi da 1483 giri



                                                            perdi solo 1,13% è una cosa favolosa complimenti attendo i risultati
                                                            saluti

                                                            Commenta


                                                            • il tachimetro segna una velocità... il tacchimetro non so...

                                                              Leo48
                                                              -Ogni problema ha sempre almeno due soluzioni basta trovarle
                                                              -La forza dei forti è saper traversar le traversìe con occhio sereno

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR