A tutta energia!!! - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

A tutta energia!!!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • A tutta energia!!!

    Salve ragazzi
    E' un po' di tempo che ci studio sù e mi stavo chiedendo sè con la collaborazione di tutti gli interessati realizzassimo un "captatore" di corrente dall'aria.
    Ci potrebbero essere varie cose dà provare, dal prelevare l'energia elettrostatica, sia dalle onde elettromagnetiche più disparate (dal campo magnetico terrestre, al tremendo campo elettromagnetico della TV )
    Mi chiedevo se uniamo i nostri cervelli possiamo arrivare ad una cosa CONCRETA FUNZIONANTE e FATTIBILE ?
    Io già mi stò organizzando per ricavare elettricità elettrostatica dall'aria anche sè l'unico inconveniente è che servono lunghi filari....
    Aspetto le vostre risposte ciao!

  • #2
    Ciao,
    hai visto il sito di Xmx? vai alla seguente pagina è molto interessante!

    Facci sapere che ne pensi.
    Roy
    Essere realisti e fare l'impossibile

    Commenta


    • #3
      Si infatti avevo preso spunto da xmx cmq stò studiano su vari metodi.
      Adesso stò sperimentando una pila. Ho ottenuti ottimi risultati con una pila fatta con gli elettrodi rame-ferro e come elettrolita ho usato l'aceto.
      Una cella crea circa 0,6 volt è circa 10mA mettendolo in serie ho ottenuto 1,8 volt ed ho tenuto acceso un orologio digitale per un giorno e non è ancora spento. Prendete un bicchiere e ci mettete una piastra di ferro (importante che sia ferro!!!) e un filo di ame sbucciato (3-4 cm) Poi immergete tutto sotto aceto . Dopo un po' nell'ultima cella la tensione crea nel catodo l'elettrolisi e forma delle bollicine.Adesso devo fare un po' di esperimenti con elettrodi ed elettroliti diversi. Provate anche voi e fatemi sapere!!!!!!!!!!!!!! Ciao

      Commenta


      • #4
        CITAZIONE (wormkill @ 24/12/2003, 21:31)
        Si infatti avevo preso spunto da xmx cmq stò studiano su vari metodi.
        Adesso stò sperimentando una pila. Ho ottenuti ottimi risultati con una pila fatta con gli elettrodi rame-ferro e come elettrolita ho usato l'aceto.
        Una cella crea circa 0,6 volt è circa 10mA mettendolo in serie ho ottenuto 1,8 volt ed ho tenuto acceso un orologio digitale per un giorno e non è ancora spento. Prendete un bicchiere e ci mettete una piastra di ferro (importante che sia ferro!!!) e un filo di ame sbucciato (3-4 cm) Poi immergete tutto sotto aceto . Dopo un po' nell'ultima cella la tensione crea nel catodo l'elettrolisi e forma delle bollicine.Adesso devo fare un po' di esperimenti con elettrodi ed elettroliti diversi. Provate anche voi e fatemi sapere!!!!!!!!!!!!!! Ciao

        anche io da piccolo (da 7 a 12 anni)(ora ne ho 15) ho perso tanto tempo a costruire pile e ne ho abbastanza esperienza
        ti do un consiglio usa dei dischi di rame e dei dischi di ferro accatastati e tra loro interponi un panno bagnato nell ?aceto cosi la tua pila occupera meno spazio e potrai aumentare la potenza e per ricaricarla ti bastera immegere i panni nell'aceto ho bagnarli con una siringa senza bisogno di smontare la pila


        cmq ci sono cose piu importanti come la fusione fredda

        Commenta


        • #5
          CITAZIONE (wormkill @ 21/12/2003, 22:39)
          Salve ragazzi
          E' un po' di tempo che ci studio sù e mi stavo chiedendo sè con la collaborazione di tutti gli interessati realizzassimo un "captatore" di corrente dall'aria.
          Ci potrebbero essere varie cose dà provare, dal prelevare l'energia elettrostatica, sia dalle onde elettromagnetiche più disparate (dal campo magnetico terrestre, al tremendo campo elettromagnetico della TV )
          Mi chiedevo se uniamo i nostri cervelli possiamo arrivare ad una cosa CONCRETA FUNZIONANTE e FATTIBILE ?
          Io già mi stò organizzando per ricavare elettricità elettrostatica dall'aria anche sè l'unico inconveniente è che servono lunghi filari....
          Aspetto le vostre risposte ciao!

          l'inconveniente dei lunghi filari e' facilmente evitabile usando impianti a stenditoio cmq ho trovato il modo di migliorare gli impanti a stenditoio di xmx di molto tanto da renderlo piu di 10 volte meno ingombrande e quindi di 10 volte piu potente

          Commenta

          Attendi un attimo...
          X