adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Siamo noi e siamo in tanti l'esercito dell'hho

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #61
    Ciao Lorenz,
    ti riferisci a qualcosa di analogo all'iniettore di acqua ed HHO di Meyer?
    Aspirazione di aria e vapore con iniezione/accensione di HHO?
    Cos'altro?

    Commenta


    • #62
      Caro Shardana io infatti andavo benissimo nelle materie scientifiche e meno in quelle

      umanistiche forma mentis.... che ci vuoi fare.
      Per il pwm io pensavo di usare questo programma che si chiama Visual Analyser:
      Visual Analyser 2009 HR
      ed interfacciarlo tramite optoisolatore allo stadio di potenza, permette di generare

      qualsiasi forma d'onda e facendo anche il circuito di NE di usarlo come un oscilloscopio.

      Per Lorenzo, be le idee sono facili ad aversi, il difficile è realizzarle, io sto facendo

      qualche prova col plasma elettrolitico e ho notato che più e sbilanciato il rapporto tra

      anodo e catodo più è facile innescarlo, e poi lavoro con la semionda positiva del 220 e

      l'anodo non si consuma, generando delle "esplosioni" di notevole intensità, e penso che se

      si riscisse a metterle in un sistema cilindro pistone si otterrebbe qualcosa di interessante.
      L'idea è questa: il cilindro dovrebbe essere in plastica,teflon, comunque una plastica che

      isoli e resita alla pressione e alle temperature generate, il pistone messo al positivo, la testa al

      negativo, con una superfice in parte isilata e in parte no, con un rapporto di superfice 20

      a 1 tra pistone e testa, il ciclo dovrebbe essere cosi: a pistone in findo dovrebbe essere

      iniettata l'acqua, il pistone sale e comprime l'aria che si scalda e fa evaporare l'acqua

      contenuta, al pistone e alla testa viene data tensione, questa scinde il vapore più

      facilmete in idrogeno e ossigeno, quando il pistone e quasi al massimo viene alzata la

      tensione in modo da superare 13,6ev in modo da scomporre anche l'H2 in H1 e in fine gli si

      da il picco di tensione in modo da far "esplodere" la miscela.... e poi c'è la fase di

      scarico e si ricomincia.... l'idea è questa, il porblema è avere l'atrezzatura e i materiali

      per realizzarla, grazie per la pazienza e a presto.
      Ultima modifica di GabriChan; 02-06-2009, 04:14.
      "Non date da mangiare ai troll"
      http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

      Commenta


      • #63
        Originariamente inviato da zintolo Visualizza il messaggio
        Ciao Lorenz,
        ti riferisci a qualcosa di analogo all'iniettore di acqua ed HHO di Meyer?
        Aspirazione di aria e vapore con iniezione/accensione di HHO?
        Cos'altro?
        Assolutamente no.Il sistema di Meyer era tutt'altra cosa,puoi prenderne visione sul suo sito.
        Cordialita'

        Commenta


        • #64
          Dear Gabri and other friends.
          Ho visto il link di Visual Analyzer e mi congratulo con te per la proficua collaborazione, dovrebbe essere una manna per chi non può permettersi di strumentazione elettronica anche basilare, occorre imparare a saper usare
          questi strumenti avendo come da te ribadito, la cura di interfacciare i manufatti
          da testare con isolatori ottici al fine di non metter fuori uso il PC con tensioni
          correnti e frequenze dirette. Bravo Gabri, hai reso un ottimo servigio a tutti
          gli amici. Se non ho capito male Gabri, vorresti dotare il motore con un pistone
          semi isolato o viceversa con la semiisolazione della camera di scoppio. Il plasma
          essendo un gas neutro fortemente ionizzato, il cui centro di formazione ha temperature stellari fonderebbero all'istante non solo materiali isolanti ma anche
          i metalli se non adeguatamente confinato magneticamente in un solo nucleo
          energetico della durata di frazioni di secondo, inoltre con la sua combustione
          si ha emissione di Neutroni che dovrebbe scoraggiare la sua sperimentazione
          ai meno esperti. Una maniera molto semplice per ottenere plasma e quindi, carburante da utilizzabile subito è utilizzare un un carboncino recuperato da
          pile, una barretta di vetro spessa (diciamo un centimetro) bucata da parte in parte con un invito cuneiforme per il carboncino che avrete cura di affilare
          con un teperamatite, una molla farà avanzare il carboncino gradatamente
          man mano che si consuma, in prossimità del foro di uscita ed in corrispondenza
          del carboncino ponete una lastrina di acciaio distante 2 o 3 mm. dalla lastrina di vetro. Riempite il contenitore d'acqua sino a coprire gli elettrodi per circa 1 cm
          od anche più. Collegate gli elettrodi d'una saldatrice ad inverter ed ecco venire
          su plasma e co2 dovuta alla consunzione del carboncino. Un buon sistema
          per risparmiare il carboncino sarebbe dare alla saldatrice un duty cicle in uscita,
          con questo sistema si evita oltretutto di non riscaldare troppo l'acqua.
          Sai Lorenz io non ho provato l'iniezione di acqua più HHO però a lume di naso
          non credo che con l'brido possa comportare la corrosione dei pistoni o della camera di scoppio per le emissioni di anidride solforosa se l'auto che nei nostri
          casi non è una Ferrari, ha un buon trattamento con oli sintetici speciali ed una
          concertata messa in fase per la bisogna, in quanto occorre trovare il punto critico
          tra implosione dell'hho con l'esplosione della benzina. Il lavoro di messa in fase
          è preferibile farlo senza lampade stroboscopiche od altre strumentazioni ma girando a mano ed a senso la sede delle puntine platinate sino a quando la macchina non mette in moto senza difficoltà con l'additivo di HHO. Kind regards.

          Commenta


          • #65
            Ciao Shardana,ma per caso sei un agente di polizia ? Scusa la domanda...ma ero curioso (visto l'immagine legata al nik)

            Commenta


            • #66
              Dear Lasezione
              E' una foto risalente a 2 anni orsono, ho 35 anni di servizio, quindi, non son un agente ma un ufficiale di polizia giudiziaria, sottratto alla scienza, la mia passione.
              Kind regards.

              Commenta


              • #67
                Ciao Shardana hai complicato troppo la cosa, se il pistone e la testa sono parallele la scintilla del plasma si innesca direttamente nel'acqua senza consumare gli elettrodi, hai ragione sul fatto che le alte temperature potrebbero danneggiare il motore, ma il regime è impulsivo, e quindi si deve valutare un valore medio che è molto inferiore.
                Per l'emisione di neutroni purtroppo non è ancora stata accertata, sarebbe la cosa che sdoganerebbe ufficialmente la fusione fredda e considerando che è a temperatura ambiente non dovrebbe essere pericolosa. Sto cercando un contatore gaiger per fare prove di questo tipo.
                "Non date da mangiare ai troll"
                http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

                Commenta


                • #68
                  ciao a tutti,
                  volevo solo dire a Gabri che forse, se il suo sistema funzionasse, non ci sarebbero più bisogno delle valvole, aspirazione e scarico in quanto l'acqua immessa nella camera di scissione-combustione potrebbe essere a tenuta....o quasi......

                  ciao

                  Commenta


                  • #69
                    Si in effetti ci stavo pensando anche io, ma il gas,vapore sotto pressione deve essere eliminato tipo scarico del 2 tempi.Perchè ad occhio se cosi funziona l'idrogeno per dare energia deve diminuire la sua massa vedi idrini. Ciao e grazie del suggerimento.
                    "Non date da mangiare ai troll"
                    http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

                    Commenta


                    • #70
                      Dear Gabry
                      Mi addolora contraddirti come a suo tempo contraddii Mammasat in un impresa analoga di far esplodere l'acqua vaporizzata con la candela della macchina. Non
                      hai che da provare se vuoi. Ti renderai conto che la scintilla non scocca in presenza di umidità benchè la candela sia alimentata con una tensione di 30Kvolt e 0,00amper. Andel docet. Lorenz docet. Ho capito che tu dear Gabry vorresti
                      l'esplosione del plasma dentro una camera di scoppio di un motore convenzionale pieno d'acqua, per ora non è fattibile anche se è bello pensarlo.
                      Il contatore Geiger serve solo per misurare le radiazioni alfa, beta e gamma.
                      Non si può valutare l'emissione di neutroni per cui occorrerebbe un "Neutron
                      detector" basato sulle scintillazioni delle fibre di piombo, uno strumento ancora
                      imperfetto, non frazionato e costosissimo. Qualcuno s'è fatto beffa degli ingegneri casertani Cirillo e Iorio perchè adottavano degli schermi di PB per gli esperimenti di fusione fredda andatevi a rileggere la situazione, è di pochi post fa quando si parlava di Mizuno e Ohmori. Kind regards.

                      Commenta


                      • #71
                        Shardana.. io ho sempre parlato di accensione al plasma e ti posso garantire che funziona anche con l'acqua, inoltre io ho sempre parlato di una miscela di hho e vapore ionizzato.. diciamo le cose come stanno e non le alteriamo. Thanks

                        Commenta


                        • #72
                          Ciao a tutti. Ricordo che il motore a due tempi brucia olio in miscela con il carburante, pertanto anzichè migliorare l'ambiente....lo peggiora.

                          Commenta


                          • #73
                            YouTube - Cold Fusion Plasma 9
                            La serietà uccide l' intuizione ,il senso del dovere è la radice della pazzia.. Osho R.
                            La salma è la virtù dei morti
                            http://www.youtube.com/user/Cyberpunk0
                            http://autocostruire.forumcommunity.net

                            Commenta


                            • #74
                              Originariamente inviato da GabriChan Visualizza il messaggio
                              ... il ciclo dovrebbe essere cosi: a pistone in findo dovrebbe essere

                              iniettata l'acqua, il pistone sale e comprime l'aria che si scalda e fa evaporare l'acqua

                              contenuta, al pistone e alla testa viene data tensione, questa scinde il vapore più

                              facilmete in idrogeno e ossigeno, quando il pistone e quasi al massimo viene alzata la

                              tensione in modo da superare 13,6ev in modo da scomporre anche l'H2 in H1 e in fine gli si

                              da il picco di tensione in modo da far "esplodere" la miscela.... e poi c'è la fase di

                              scarico e si ricomincia.....
                              Sembra che assomigli ad uno di questi? :

                              http://www.energeticambiente.it/atta...pappengine.jpg

                              http://www.energeticambiente.it/atta...1-modipapp.jpg

                              Commenta


                              • #75
                                No nel mio progetto non c'è la candela, il plasma si incendia per effetto elettrolitico, di condensazione dell'idrogeno in un punto.
                                Credo che presto riuscirò a cominciare a lavorarci con alcuni amici meccanici.
                                Ciao.
                                "Non date da mangiare ai troll"
                                http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

                                Commenta


                                • #76
                                  Kind friends
                                  Chiedo scusa a Mammasat per aver capito male io a suo tempo o forse s'è
                                  specificato male lui allora. Ora capisco meglio anche se, onestamente, devo dire
                                  che sul settore del vapore ionizzato sto sperimentando con metodi diversi da
                                  quelli di Mammasat, attenzione!!!!!, passibili di clamoroso insuccesso, non ho
                                  niente di certo in fucina. Per quel che riguarda la fusione fredda, oltre ad aver
                                  fagocitato le relazioni di Iorio e Cirillo ho avuto un'imbeccata da quest'ultimo
                                  ma, pur essendo coraggioso con le cose visibili e palpabili son pusillanime e pavido con le cose invisibili tipo le zecche, i pidocchi, le pulci, gli acari e perchè
                                  no, anche i neutroni. Flashman e Pons vennero a loro tempo estromessi e derisi
                                  dalla comunità scientifica poichè i loro esperimenti di fusione non avevano una sufficiente emissione di , neutroni, ricordo bene l'evento compresi i boicotaggi.
                                  Kind Cyber indicami per favore più specificamente l'autore del primo aforisma
                                  e dove posso trovare un suo libro, mi ha entusiasmato. Kind regards.

                                  Commenta


                                  • #77
                                    Originariamente inviato da GabriChan Visualizza il messaggio
                                    No nel mio progetto non c'è la candela, il plasma si incendia per effetto elettrolitico, di condensazione dell'idrogeno in un punto.
                                    Credo che presto riuscirò a cominciare a lavorarci con alcuni amici meccanici.
                                    Ciao.
                                    Ciao GabriChan... volevo solo congratularmi per la tua determinazione. Riguardo al tuo progetto, credo che gli ostacoli da superare siano molti. Tuttavia, secondo me, stai seguendo la strada giusta. Se ti ricordi, infatti, tempo fa dissi che bisognava ragionare come se la camera di scoppio fosse una cella a FF che si ricarica N volte al minuto. Forse stò travisando ma a me pare che la tua direzione sia quella, o forse stai procedendo per gradi per arrivare lì. Il punto forte del tuo progetto dovrebbe essere di convertire direttamente energia atomica (pulita) in energia meccanica, senza passaggi intermedi che diano luogo a dispersioni. In ogni caso ti auguro un buon lavoro. Cordiali saluti.

                                    Commenta


                                    • #78
                                      Ciao Claton grazie per il supporto, si in effetti l'idea è quella, anche se credo ci sara qualche problema da risolvere, sono ottimista, sulla buon esit della mia idea.

                                      Per Shardana l'autore è osho è famosissimo, ha scritto un sacco di libri.
                                      Ti consiglio: 'IL LIBRO ARANCIONE' e '10 storie zen' almeno credo di ricordare che si intitoli cosi sono davvero "illuminati"
                                      "Non date da mangiare ai troll"
                                      http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

                                      Commenta


                                      • #79
                                        Originariamente inviato da shardanaelettronica Visualizza il messaggio
                                        Kind Cyber indicami per favore più specificamente l'autore del primo aforisma
                                        e dove posso trovare un suo libro, mi ha entusiasmato. Kind regards.
                                        caro shardana
                                        sono contento che l' aforisma di osho ti sia piaciuto
                                        Osho meglio conosciuto come Bhagwan Shree Rajneesh è stato un filosofo e maestro spirituale della seconda metà del secolo scorso.
                                        Di libri ce ne sono tanti ti consiglio la "Bibbia di
                                        Rajneesh" o "Il libro arancione"

                                        "dalla
                                        "Bibbia di Rajneesh": Non seguitemi perchè io stesso sono perso!"

                                        chissa che per penetrare i segreti della scissione dell' acqua non serva propio "L' illuminazione interiore" giusta di cui parlava Osho


                                        ciao
                                        Ultima modifica di Cyberpunk0; 04-06-2009, 13:58.
                                        La serietà uccide l' intuizione ,il senso del dovere è la radice della pazzia.. Osho R.
                                        La salma è la virtù dei morti
                                        http://www.youtube.com/user/Cyberpunk0
                                        http://autocostruire.forumcommunity.net

                                        Commenta


                                        • #80
                                          Originariamente inviato da GabriChan Visualizza il messaggio
                                          Ciao Claton grazie per il supporto, si in effetti l'idea è quella, anche se credo ci sara qualche problema da risolvere, sono ottimista, sulla buon esit della mia idea.
                                          I problemi non ti spaventano, come vedo. Ed è per questo che ti stimo

                                          Commenta


                                          • #81
                                            Dear friends
                                            Riprendiamo il tema abbiamo parlato di pwm e di celle aperte non ci resta che
                                            sperimentare col Pwm da me indicato ed a cella aperta, continuerete a vedere
                                            schiuma e melma in superficie e constaterete in contemporanea che l'acqua
                                            riscalda ed avrete man mano che si procede un maggior assorbimento di
                                            corrente che rileverete col vostro amperometro (preferibilmente analogico
                                            a lancetta, soddisfa di più la vista). Stiamo valutando a vista e coi nostri 5
                                            sensi il processo con qualche strumentino di poco costo, smanettando col
                                            PWM sino a trovare per quel tipo d'acqua che è in cella la miglior effervescenza
                                            correggendo con i potenziometri del pwm quando tende ad abbassare d'efficienza. L'acqua in idrolisi è camaleontica, non si presenta mai con le
                                            stesse caratteristiche originali da un secondo all'altro, andrebbe inseguita
                                            in maniera automatica dal pwm ma, per ora ci accontentiamo di inseguirla a vista manualmente e con quei pochi sensori che avremmo posto: amperometro
                                            e termometro. Vi scoccerete quasi subito (a seconda della pazienza individuale)
                                            di veder questa melma in superficie, l'acqua che tende a scaldare e la corrente
                                            che viene assorbita in maniera esponenziale. Cosa fare? Andare da un rottamatore e procurarsi un radiatorino di quelli usati nelle macchine per il
                                            riscaldamento ed una pompa lavavetro che se avete un'amico rottamaro, vi
                                            costerà offrirgli una birra. Vi procurerete in un negozio di acquari un filtrino
                                            ad osmosi inversa, max 15 euro. Praticate un foro al contenitore delle celle
                                            all'altezza del livello dell'acqua ed innestate la pompa per il lavaggio dei vetri
                                            che azionerete per ora con un deviatore a levetta manualmente quando
                                            necessario asportare-sifonare la melma che passa attraverso il filtro ad
                                            osmosi inversa dove subisce oltre alla filtrazione dell'acqua anche un primo
                                            raffreddamento, dal filtro passa al radiatorino dove viene ulteriormente
                                            raffreddata e, con un altra pompa simile alla prima reimmessa da sotto la
                                            cella pulita e raffreddata per il nuovo ciclo elettrolitico. Il congegno potrebbe
                                            apparire rozzo ed ingombrante, ma stiamo iniziando a capire qualcosa di
                                            idraulica e di minima elettronica anche per chi ha preferito, a suo tempo, studiare i Promessi Sposi o le Egloghe Virgiliane. Vi ringrazio amici, credo
                                            di poter trovare la Bibbia di Rajneesh in biblioteca. Mi appassionano i proverbi
                                            e gli aforismi. Kind regards.

                                            Commenta


                                            • #82
                                              Dear sir and friend
                                              Proseguiamo il nostro soliloquio integrato da qualche sporadica osservazione.
                                              Intanto saluto con entusiasmo l'apertura a Vasto (Abruzzo) di uno store sulle
                                              energie alternative, dove come ho potuto constatare, Lorenz non si fa mancare niente e, gli faccio i miei migliori auguri. Era ora finalmente che, in Italia si
                                              potesse trovare qualcosa di dedicato. Ho fermi a Roserio due pacchi da oltre
                                              un mese, uno proveniente dagli Stazzes contenente 10 valvole di non ritorno,
                                              4 bubbler e 2 matassine di lana di bronzo ed un pacco "Gift" da un mio amico indiano contenente "fresh ayurvedic seeds" ovvero semi di piante ayurvediche
                                              di medicina indiana delle quali ho anche rifornito qualche amico di questo
                                              forum. Niente da fare, Poste Italiane non si accontentano della compilazione
                                              dei fogli che ti mandano da compilare e dei documenti con foto, pretendono
                                              di farti l'esplorazione rettale. Sicuramente come accaduto in passato i pacchi
                                              "Gift" andranno al macero poichè per le poste non esiste un pacco regalo
                                              deve per forza avere un valore anche minimo, per questo assieme alla Grecia
                                              ed alla Libia, Poste Italiane sono identificate come le peggiori al mondo. Hanno
                                              fatto cavaliere del lavoro quel gaglioffo di Sarmi creatura di Visco e Padoa
                                              Schioppa che permarrà ab aeternum a vessare i cittadini italiani che spesso
                                              son costretti anche a farsi mandare dei medicinali vitali dagli Stazzes ed a
                                              Roserio glieli inceneriscono. A questo nobile cavaliere del lavoro lo avrei
                                              seduto su un vero cavallo con vera sella chiodata che, quando lui, rifocillato
                                              negli agi, sentire male, allora lui ricordare il disservizio e l'abuso che sta fornendo al popolo Italiano. Torniamo al discorso dei PWM quello Thailandese
                                              da me indicato è molto duttile, non semplice da usare per un principiante,
                                              si deve andare a sensi e con quei pochi sensori da me indicati: amperometro
                                              e termometro che se avrete i soldi per comprare il pane domani, gli avrete
                                              anche dopodomani per quanto costano poco. Vi ho sconsigliato di acquistare
                                              i pwm americani che son taratiin un solo verso. E' stato per me come consigliarvi
                                              di acquistare una calcolatrice piuttosto che un pallottoliere per fare i calcoli.
                                              Ora ci troviamo di fronte a qualcosa di ancor più professionale del Pwm Thailandese essendo esso stesso un apparecchio professionale che come predissi deve inseguire a sensazioni e manualmente l'andamento idrolitico,
                                              Lorenz ha in mano la pietra filosofale ed io ho capito, nelle pieghe d'un discorso od in una frase sfuggitagli la consistenza dei suoi super pwm che non scaldano
                                              l'acqua non producono melma e son forse alla Unity. Ecco perchè dico che non
                                              è sufficiente saper leggere, occorre anche un minimo di competenza sulla
                                              materia per fagocitare ed interpretare ciò che in maniera semantica è scritto
                                              fra le righe. Sicuramente acquisterò altri oggetti da Lorenz ma non il pwm
                                              al quale son arrivato in dirittura d'arrivo con lui. Mi piacerebbe Lorenz avere
                                              una conversazione telefonica con te per chiarire molti aspetti della situazione,
                                              non son un orso come erroneamente tu pensi e come erroneamente io pensavo
                                              di te, forse si risolverà tutto con una virtuale stretta di mano. Se mi consenti
                                              Lorenz a scanso di pubblicità un paragone fra i pwm americani, quello Thailandese e quello tuo, rispettivamente: "un cammello, una Fiat Panda ed una Ferrari". Kind regards.

                                              Commenta


                                              • #83
                                                Nel deserto,è sicuramente più utile un cammello piuttosto che una Panda o una Ferrari.
                                                Ma,visto che questo è il thread dell'acqua (e il cammello se la berrebbe tutta),
                                                allora meglio un'autovettura.
                                                Mi sfugge piuttosto il vero significato della qualità di un pwm: i rendimenti del pwm più becero sono sempre e sicuramente superiori al 90%.
                                                A meno che non si stia puntando il dito non tanto sulla conduzione-interdizione del componente di potenza,quanto sulla bontà della forma d'onda:ma,considerando che l'acqua è sommessamente caotica nel suo imperterrito agitarsi,non vedo l'obbligo di avere un'onda elettrica di caratteristiche divine.

                                                Commenta


                                                • #84
                                                  Carissimo IFO,
                                                  vorrei consigliarti di provare tutti i Pwm di produzione Italiana ed Americana,con le forme d'onda piu' strane,perfette e con rendimenti molto alti come affermi.
                                                  L'obbiettivo primario non è la forma d'onda o la frequenza di pilotaggio,ma avere il minor numero di amper assorbiti dalla batteria ,per permettere ad una cella performante,montata su una vettura, di esprimere tutto il suo potenziale ,senza farti rimanere a piedi ,con la tua automobile ,perchè la tua brava cella in meno di due ore ti ha scaricato la batteria.
                                                  Prova e capirai,qual'è la differenza fra un PWM da 49 € ed uno da 1500 €.
                                                  La fiat Bravo multijet costa 12.000 €, l'Audi a3 sportback Tdi ne costa 28.000 di Euro,eppure sono tutte e due diesel,quattro porte,etc.....
                                                  Medita !!!!!
                                                  Lorenz1955

                                                  Commenta


                                                  • #85
                                                    Dear Identifie
                                                    Hai ragione per il paragone tra cammello, Fiat e Ferrari, paragone alla buona.
                                                    Ora voglio invece portarti un'altro paragone più consono per quel che riguarda
                                                    il PWM però ti pregherei di leggere fra le righe poichè non sarò più specifico di
                                                    tanto anche perchè violerei alcuni segreti chi come Lorenz lavora sodo in questo settore su cui ha investito molto. Siccome da ragazzo lavoravo come fabbro
                                                    ferraio con mio padre, la saldatrice portatile pesava 45Kg e fondeva solo
                                                    degli elettrodi da 1,5mm (SIOM rossi, i grigi si attaccavano al pezzo) e non tutti
                                                    gli impianti elettrici reggevano a lungo per il forte assorbimento di corrente.
                                                    Oggi ho una saldatrice che pesa 4KG e fonde gli elettrodi di quialsiasi metallo
                                                    anche da 4mm. e non ha grossi assorbimenti di corrente, stessa cosa dicasi
                                                    per i caricabatterie e gli alimentatori prima pesavano etti e Kg. , oggi a parità
                                                    di prestazioni anche superiori pesano grammi ed hg, prima riscaldavano ora
                                                    non riscaldano, prima avevano forti assorbimenti di corrente, ora l'assorbimento
                                                    è irrisorio. Miracolo? forse.......! Pensate un po come mai è potuto accadere
                                                    tutto ciò in pochi anni. La mia saldatrice ad inverter costa 750 € una saldatrice
                                                    ad induzione che pesa 30Kg con minori prestazioni e maggiori assorbimenti
                                                    costa 30€ e spesso pianta in asso per surriscaldamento. Vi siete mai domandati
                                                    perchè accade tutto ciò? Provate ad analizzare e forse molti di voi capiranno
                                                    perchè le celle di Lorenz non scaldano l'acqua ed hanno un irrisorio assorbimento. Io non lo so o almeno non posso rompere le uova nel paniere
                                                    a Lorenz, però come ci son arrivato io potranno arrivarci molti di voi anche
                                                    se vi premetto che l'autocostruzione di determinati apparati, comporta noie
                                                    e fastidi ed accurato lavoro per il reperimento dei componenti con aggravi
                                                    di spese più che acquistarli bell'e pronti. Non so quanto Lorenz voglia per un suo
                                                    Pwm, non credo come ha detto 1500€, ormai sto imparando a conoscerlo meglio,
                                                    E' uno che si avvale della sua popolarità ed esperienza per far gazzosa.
                                                    Occorre conoscerli bene questi pugliesi, non son farina per fare ostie. 1500€
                                                    è una cifra sicuramente esagerata per un PWM ma, ritengo appunto, sia una "boutade", con 1500€ si comprano 1500 litri di nafta, non scherziamo Lorenz.
                                                    Io nel darti il mio augurio e le congratulazioni per aver aperto questo store
                                                    ti ho chiesto di mantenere dei costi popolari rivolti a tutte le tasche col tuo
                                                    onesto guadagno puntando sulla quantità e sulla qualità. Non verrò mai a
                                                    farti i conti in tasca ovviamente, sulle spese da te sostenute per realizzare
                                                    questi PWM, sugli operai e le tasse che dovrai pagare, spero stessi scherzando
                                                    1500€ per un PWM, io mi accontenterei di 1/5 e soddisferei tutte le tasche
                                                    a parità di prodotto guadagnando di meno ma vendendo di più. Ovviamente
                                                    il mio ruolo di dipendente pubblico, stipendiato dai cittadini contribuenti mi vieta
                                                    di introdurmi nel settore commerciale concorrenziale. Fossi in te Lorenz
                                                    venderei oltre ai tuoi pwm anche quelli importati dagli Stazzi Uniti e dalla
                                                    Thailandia, proprio per soddisfare tutte le tasche e tutte le specifiche, è un
                                                    consiglio con beneficio d'inventario. Se poi i prezzi rispetto al costo nei luoghi
                                                    originali lievitaranno, gli acquirenti capiranno che son dovuti agli oneri doganali
                                                    dai quali verranno esonerati in tutta Europa si spera. Kind regards.

                                                    Commenta


                                                    • #86
                                                      Post n. 2:
                                                      codice HTML:
                                                      Posso solo generosamente ed 
                                                      umilmente darvi delle indicazioni circa i miei esperimenti.
                                                      Ciao.

                                                      Gigi

                                                      Commenta


                                                      • #87
                                                        Se dovessi autocostruirmi un Pwm, farei immensa fatica a spendere più di 15 euro.
                                                        Un buon integrato,qualche potenziometro lineare,e un mosfet STB70NF. Otterrei caratteristiche come impulsi oltre 1 Mhz, correnti superiori a 35 ampere,e una resistenza drain-source nell'intorno dei 0.008 ohm. Va da sè che un circuito siffatto potrebbe stare chiuso in una scatola di fiammiferi svedesi ,visto che a pieno regime dissiperebbe solo una manciata di milliwatt.La batteria auto scalderebbe immensamente di più rispetto al circuito.
                                                        A meno che non parliate di pilotaggio pwm con bobine in argento,connettori placcati oro e dissipatori in alluminio con sputtering realizzato nell'area 51....in quel caso,
                                                        mi riprendo la mia scatolina di svedesi e la regalo ad un bambino nella piazzetta giochi fronte casa.

                                                        Visto che vi dilettate di acqua,avrei piacere,un giorno,di porvi un quesito,ma forse mi allontanerei un poco dalla trattazione del tema qui proposto.Si tratta di un effetto dell'H2O sotto tensione che non mi è molto chiaro,ma mi riservo di chiedere lumi in un futuro non troppo lontano (prima del 2012,prometto).

                                                        Commenta


                                                        • #88
                                                          Caro Ifo,
                                                          prima di indicarci come fare un PWM,perche' non ti metti a costruire una cella e la alimenti con la tua scatola di fiammiferi svedesi ??
                                                          Puoi fare questa prova per me ???
                                                          Prima di aprire la bocca controlla che il cervello sia inserito "
                                                          Scusa ma non voglio offenderti,pero' prima di fare il professore ,cerca di provare prima quello che deciderai di scrivere dopo.
                                                          Saluti

                                                          Commenta


                                                          • #89
                                                            Ciao Oggettovolanteidenficacato. Quoto in pieno. Noi ci conosciamo già da parecchio tempo ed io credo nella tua buona fede intellettiva, saresti così gentile da postare un circuito semplice che funzioni a 35-40A anche a tensione 12-48V, te ne sarei grato.

                                                            Commenta


                                                            • #90
                                                              Kind Identifie,
                                                              Sono certo che tu come tanti altri possano autocostruirsi un pwm classico con
                                                              15€ e forse anche meno. Ti premetto che poi, le forme d'onda e le frequenze
                                                              in gioco non sono in assoluto molto influenti. Lorenz ha parlato tra le righe
                                                              (parlando a moglie perchè suocera capisse). Dai sui discorsi s'è capito in modo
                                                              inequivocabile che, i suoi PWM sono pilotati automaticamente dallo status
                                                              elettrochimico della cella, per cui non v'è riscaldamento dell'acqua nelle 24
                                                              ore di funzionamento continuo ed esponenzialmente diminuiscono tensione
                                                              e corrente, mantenendo invariata la massiva produzione di HHO on demand,
                                                              costituendo la unity tant'è che io non lo chiamerei più PWM ma: "Switch pilot
                                                              functionally inverter". Dear Lorenz scusa se ti ho scoperto gli altarini. Ora
                                                              coi miei tempi contingentati, sto mettendo appunto un apparato consimile,
                                                              curando nei dettagli il sormonto dei possibili difetti. Del resto avevo già
                                                              annunciato che probabilmente entro l'anno corrente t'avrei forse spazzato via,
                                                              a meno che tu non mi acquisti i diritti d'autore. Se ho azzeccato Lorenz, la
                                                              tua magia, siamo gli unici al mondo ad avere un simile dispositivo over unity.
                                                              Sarà illusione o certezza? Fra tante illusioni ho avuto pari delusioni ma per
                                                              ora procedo molto bene. Se avrò difficoltà strada facendo ti chiederò
                                                              umilmente dei lumi, altrettanto potrai fare tu con me. Per adesso siamo ancora
                                                              a cella aperta ed immobile, ti vorrò vedere che tipo di filtro adotterai per far
                                                              passare solo hho e non anche acqua quando verrà montata la cella su un'auto
                                                              soggetta a sballare l'acqua a causa dei pendii delle curve e dell'inerzia, lì
                                                              "si parrà la tua nobiltade". Kind regards.

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR