annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

astra 1.7 dti con idrogeno

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • astra 1.7 dti con idrogeno

    Ciao a tutti, sono nuovo nel forum ma vi seguo da un po, ho un astra 1.7 dti con un generatore di idrogeno comprato in America con contenitore di acciaio
    ho fatto diverse prove, ho montato amperometro, interruttore sotto chiave, PWM, ho provato con bicarbonato e ora vado con idrossido di potassio a una decina di ampere.
    Chiedo consigli, in pratica non vedo miglioramento nei consumi o nel rendimento, la produzione è di mezzo litro di gas o poco piu al minuto, ho provato a usare uno stile di guida il piu economico possibile ma non avverto cambiamenti apprezzabili
    ho verificato con un gorgogliatore che il gas vada in aspirazione, ciao a tutti
    a presto le foto
    per risparmiare ho messo olio a bassa viscosita, additivo al teflon, nitruro di boro nel motore e cambio, quasi tutte le luci a led e fari xenon, ecc

  • #2
    Originariamente inviato da paolo.tnt Visualizza il messaggio
    ho provato a usare uno stile di guida il piu economico possibile ma non avverto cambiamenti apprezzabili
    per risparmiare ho messo olio a bassa viscosita, additivo al teflon, nitruro di boro nel motore e cambio, quasi tutte le luci a led e fari xenon, ecc
    Tutte queste cose, DA SOLE dovevano già far calare i consumi,
    non serve a nulla montare un gen di idrogeno se poi "guidi economicamente"!

    detto ciò può essere:
    1- poca produzione! (con 10 amp, tra l'altro mi pare molto basso il rendimento di quella cella)
    2- nessun effetto dell'hho sui consumi.

    hai provato una analisi dello scarico?

    -D-
    ps. se i soldi che hai speso in quelle "miglirie" le mettevi in benzina "risparmiavi" di più

    Commenta


    • #3
      ciao paolo quanti chilometri ha la tua astra?

      Commenta


      • #4
        l' astra ha 112 milaK, qualche miglioria l'ho avuta con le modifiche fatte, ma con l'idrogeno faccio fatica ad accorgemene

        Commenta


        • #5
          [QUOTE=Dynoc;119121892]Tutte queste cose, DA SOLE dovevano già far calare i consumi,
          non serve a nulla montare un gen di idrogeno se poi "guidi economicamente"!

          perche non serve se guido "economicamente"?

          Commenta


          • #6
            ciao paolo sul web ho trovato questo
            YouTube - DIESEL + HHO..
            non so' quanto sia veritiero ma il test lo puoi fare benissimo anche tu
            un saluto

            Commenta


            • #7
              Paolo.tnt,
              serve comunque se guidi economicamente,
              sia che tu abbia hho o no!

              Commenta


              • #8
                ma quante piastre neutre conviene avere? e che distanza devono avere tra di loro
                ditemi le vostre esperienze:quanto gas prodotto e quali miglioramenti avete avuto? grazie

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da paolo.tnt Visualizza il messaggio
                  .
                  Chiedo consigli, in pratica non vedo miglioramento nei consumi o nel rendimento, la produzione è di mezzo litro di gas o poco piu al minuto, ho provato a usare uno stile di guida il piu economico possibile ma non avverto cambiamenti apprezzabili
                  ho verificato con un gorgogliatore che il gas vada in aspirazione, ciao a tutti
                  a presto le foto
                  Ciao Paolo, la produzione di 1/2 litro/min. non porta granchè di cambiamenti, una produzione di almeno 2 litri/min. dovrebbe influire sul consumo di carburante.

                  Commenta


                  • #10
                    ma con 10 A a 13 volt quanto gas si ottiene generalmente?come è la costruzione migliore?

                    Commenta


                    • #11
                      Ciao Paolo, segui attentamente il video postato da putrechigi, è fatto veramente bene.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da paolo.tnt Visualizza il messaggio
                        ma con 10 A a 13 volt quanto gas si ottiene generalmente?
                        MEDIAMENTE, si sta sui 650 cc/min (o se vuoi 0.65 lt/min).
                        di più puoi considerarlo ottimo (almeno stando ad apparati tradizionali).

                        -D-

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Dynoc Visualizza il messaggio
                          MEDIAMENTE, si sta sui 650 cc/min (o se vuoi 0.65 lt/min).
                          di più puoi considerarlo ottimo (almeno stando ad apparati tradizionali).

                          -D-
                          ok grazie, provero a misurare meglio, comunque piu o meno ci siamo!!

                          Commenta


                          • #14
                            aaah... astRa ora si capisce

                            Commenta


                            • #15
                              da quello che ho capito ci vorrebbero 6 o7 piastre neutre per avere il massimo del rendimento?

                              ma il pwm serve per regolare la tensione e quindi la corrente o per avere degli impulsi che aiutano a produrre?

                              grazie

                              Commenta


                              • #16
                                Palolo da quello che ho capito, serve avere il voltaggio basso e diversi amp. , perchè a stare anche solo a 12V non conviene perchè dopo un'ora bolle l'acqua quindi cercare di andare a 3V circa.
                                Il PWM serve a spezzare l'impulso, cioè la corrente continua viene spezzetata e puoi regolare con quello lo spazio da un impulso e l'altro risultando onde quadre e se vai a misurare con un tester misura meno Volt, ma sarebbe sempre a quel voltaggio, solo che arriva a intermittenza............
                                Se non rende è perchè infatti tendi ad andare molto basso circa al 5/10% di assorbimento in un secondo e dipende a che frequenza hai regolato il PWM e per alzare devi prima abbassare la tensione, io infatti utilizzo un inverter poi trasformo e radrizzo.
                                Io per esempio sono partito da 8 piastre neutre a distanza di 1 mm e ho provato ad annullarle sarebbe lo spazio tra gli elementi di 7mm l'efficacia non cambia.
                                Ultima modifica di manuel1075; 20-12-2010, 12:22.

                                Commenta


                                • #17
                                  quindi 3 volt tra una piastra e l'altra? o tra la prima e l'ultima con in mezzo quelle neutre?
                                  l'nverter serve per abbassare la tensione o si usa perchè con tensione a impulsi rende di più?
                                  non ho capito bene la tua risposta, so cos'è un inverter ma non ho capito bene la vera funzione

                                  Commenta


                                  • #18
                                    L'inverter serve a convertire da corrente continua a corrente alternata, cioè nel cavo si alternano i fili di polo + e polo - , in questo modo è possibile posizionare un trasformatore che può trasformare a un'altro voltaggio e risponde dai circa 20Hz in poi, una volta abbassato il voltaggio anche intorno diciamo i 4 volt si può utilizzare o i diodi radrizzatori o un ponte radrizzatore da avere la corrente continua utile per l'elettrosi, il PWM dopo aver raddrizzato serve per regolare quanti amp usare, sarà pulsata, ma comunque vai a regolare diciamo non va a paletta l'impianto.
                                    Io sto utilizzando 3 trasformatori collegati in serie da 380 a 220 e raggiungo i 2,5V a svariati amp diretto, però vedo che non mi convince molto, senz'altro dovrò mettere un PWM pure io.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      scusa se insisto, ma i 3 volt servono per alimentare due sole piastre, o una cella formata da da due piastre piu altre piastre neutre?
                                      Se metto 7 piastre neutre divido la tensione di 12 v per 7, dimmi se sbaglio
                                      grazie Manuel

                                      Commenta


                                      • #20
                                        No le piastre neutre non influenzano sul voltaggio, perchè a 12V con o senza io ho sempre fatto dopo una mezz'ora una vaporella, perchè mi hanno spiegato che il voltaggio atomico dell'acqua è 1,24V, da lì in sù tende a riscaldarsi per sovrapotenza, da lì in giù non scissa l'acqua.
                                        La tensione alimenta 2, 3, 4 quelle che vuoi, perchè si conta la superficie della piastra esposta all'elettrosi e devono essere una contro l'altra (il + e il -) e a quanti amp dai all'impianto potrebbero essere anche 2 piastre enormi è uguale e tra queste se vuoi mettere delle neutre vedi tu, io non ho incontrato risultati, quì in questo forum ho letto che ce ne sonoche hanno messo + - + - + - + senza neutri, io partii da + nnnnnnnn - - nnnnnnnn + , sbircia pure anche la mia discussione è sotto la tua di un pochino.......

                                        Commenta


                                        • #21
                                          ma mi sembrava di aver capito che le piastre neutre , risultando come se fossero in serie, dividevano la tensione, quindi con 3 piastre si hanno 4 celle, quindi 12 v diviso 4 uguale 3 v tra piastre

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Può anche darsi sulle neutre però le ho misurate con un tester non segnavano niente, sono alla fine barriere conduttrici che allontanano gli elementi alimentati........., magari le neutre collegarle tra loro formando altri duetti neutri, ma se non creano sbalzi di tensione, conta ben poco.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ciao ragazzi, le piastre neutre hanno una faccia positiva e l'altra negativa.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Ciao wfcross le piastre sono conduttori elettrici non possono essere da un lato positice e dall'altro negativo...... o sono positive o sono negative....
                                                hanno un potenziale relativo al polo positivo o negativo.
                                                "Non date da mangiare ai troll"
                                                http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Secondo me c'è da fare distinzione tra dry cell e wet cell.
                                                  Pulchra sunt quae videntur, pulchriora quae sciuntur, longe pulcherrima quae ignorantur. Niels Steensen

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Forse ho capito perchè servono però quando c'è oltre a 1,24V, questo perchè l'elettrone esce dalla piastra e va a scissare l'acqua e rilascia un elettrone la mollecola dell'acqua che va alla all'atra piastra nel ritorno fino alla batteria.
                                                    Le piastre fanno percorrere la corrente in un senso unico, devono essere vicine fino a 1 mm oltre penso non convenga, mettendo le neutre in mezzo al persorso, queste vengono attraversate, ma oppongono resistenza e io ho constatato che in elettronica le resistenze portano proprio a fare la caduta di tensione.
                                                    Quindi bisogna capire la resistenza di quelli alimentati, perchè inefetti ho sempre visto abassare di qualche decimo di volt dalle piastre alla batteria, poi capire quanta resistenza crea un neutro e da quì iniziare a fare un calcolo di quanti ce ne vogliono, non c'è un numero preciso, ma cercare di fare la somma delle resistenze da raggiungere nella somma i due poli. giusto?
                                                    Da dry cell e wet cell, cosa s'intende?

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da GabriChan Visualizza il messaggio
                                                      Ciao wfcross le piastre sono conduttori elettrici non possono essere da un lato positice e dall'altro negativo...... o sono positive o sono negative....
                                                      hanno un potenziale relativo al polo positivo o negativo
                                                      Ciao Gabry. Le piastre neutre si polarizzano.
                                                      La prima piastra neutra assumerà potenziale opposto a quello della piastra alimentata accanto, l'altra faccia della prima piastra neutra avrà polarità opposta e cosi via.

                                                      Esempio: Se hai una cella a 5 piastre la prima la alimenti con il positivo e l'ultima con il negativo in cc, otterrai la seguente configurazione:

                                                      +!+ -!+ -!+ -!+ -!-

                                                      (i punti esclamativi si riferiscono alle piastre).

                                                      Inoltre la sommatoria della d.d.p. sarà ripartita ugualmente in ogni piastra ed il suo valore sarà la tensione totale applicata alla cella, sempre che le piastre siano uguali ed equidistanti.

                                                      Questo è quello che ho sempre pensato, Gabry se mi sbaglio correggimi pure.
                                                      Ultima modifica di wfcross; 22-12-2010, 18:34.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        la prima e l'ultima wfcross dunque subiscono una levitazione diciamo magnetica e le altre avranno lo stesso potenziale uguale tra lo neure, giusto?
                                                        Ultima modifica di manuel1075; 22-12-2010, 19:47.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da manuel1075 Visualizza il messaggio
                                                          la prima e l'ultima dunque subiscono una levitazione diciamo magnetica e le altre avranno lo stesso potenziale uguale tra lo neure ?
                                                          Nessuna lievitazione.

                                                          Esempio con alimentazione a 12V:

                                                          sulla prima piastra avrai +12V, sulla seconda 9V, sulla terza 6V, sulla quarta 3V, sulla quinta avrai 0V.

                                                          E' come se avessi una cascata d'acqua a cinque gradini, il primo gradino è a quota 12, l'ultimo gradino è a quota 0.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            quindi è come se presentassi delle resistenze una collegata all'altra in serie, faccio passare la corrente e mi troverò un salto di tensione a ogni capo di resistenza,....quindi le devo misurare tra loro?
                                                            Insomma il top sarebbe avere una cella alimentata a 12V con 10 neutri e 2 elementi, questa è configurazione base......

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR