annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Problema temperatura caldaia Carinci

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Problema temperatura caldaia Carinci

    Buongiorno...possiedo da circa 10 anni una caldaia carinci magnum 25plus, generatore termico per ACS e impianto di riscaldamento radiante (abitazione su due livelli circa 70mq a piano), non è collegato un puffer, alimentata a nocciolino o pellet, ha sempre funzionato correttamente, ultimamente ho un problema che non riesco a risolvere, in pratica spesso la trovo in blocco con errore 01, in pratica l'acqua supera la temperatura di sicurezza e va in protezione, per ripristinare il funzionamento devo far scaricare un pò d'acqua calda aprendo qualche rubinetto e poi riarmare il termostato di sicurezza e solo allora posso riaccendere la caldaia. ho provato un pò di tutto, sostituito le guarnizioni di tenuta del portellone, controllato i vari parametri della centralina ma niente..ho osservato il suo "comportamento"..in pratica la temperatura è impostata a 65°, quando la temperatura in casa scende sotto i 20,7° l'impianto si attiva e quindi l'acqua calda inizia a circolare, la caldaia quando la sua temperatura scende sotto i 62° si accende ed inizia a lavorare...quando in casa la temperatura raggiunge i 21,3° l'impianto non richiede più acqua e quindi il circolatore si blocca, la caldaia raggiunta la temperatura di 62° va in modulazione finchè non raggiunge la temperatura di 65° e solo allora v ain standby...e qui succede il resto...la fiamma rimane accesa anche se la ventola e la coclea non sono attive..rimane una fiammella che però fa si che la temperatura della caldaia seppur lentamente continui a salire...e nel caso non ci sia richiesta da parte dell'impianto radiante o richiesta di ACS la temperatura pian piano sale finchè non arriva ai 77/79° temperatura in cui il termostato fa entrare in protezione la caldaia che va in Blocco. Non mi è mai capitato questo problema e non ho cambiato nessun parametro rispetto agli altri anni.. da cosa può dipendere? grazie per gli eventuali consigli

  • #2
    monta un puffer dimensionato e i problemi spariscono, nel contempo diminuiscono i consumi e aumentano le prestazioni
    alias Dott Nord Est

    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
    qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

    Commenta


    • #3
      In effetti l'acquisto del Puffer era in preventivo già da un pò, acquisto sempre rimandato poichè mai sentita la reale necessità considerato che funzionava tutto perfettamente fino a qualche giorno fà, anche come consumi non ho mai avuto di che lamentarmi, in genere nei giorni più freddi al massimo consumo poco più di un sacchetto di nocciolino al giorno... considerando la temperatura in casa di 21° fissa e il consumo di ACS direi che và più che bene..quello che non capisco è come mai la fiamma rimane accesa anche una volta che la caldaia va in standby...cosa che prima non accadeva poichè una volta raggiunta la temperatura impostata di 65° si fermava li non è che saliva....

      Commenta


      • #4
        i motivi possono essere molteplici:
        - eccessivo tiraggio in canna fumaria
        - sigillatura non perfetta dei condotti d'aria primaria (e quindi aria che entra e alimenta)
        - combustibile diverso
        ecc ecc

        in qualsiasi caso, non importa che prima "andasse", un generatore a biomassa su impianto radiane NON PUO' lavorare senza puffer
        quando dici che prima andava bene, non sai come sarebbe andata con puffer dimensionato.....
        alias Dott Nord Est

        la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
        qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

        Commenta


        • #5
          Alla sigillatura dei condotti ci avevo pensato anche io....partendo dal semplice ragionamento che per alimentare la fiamma serve ossigeno ho pensato che sicuramente da qualche parte la fiamma sta prendendo aria ed infatti avevo sostituito la guarnizione del portellone che ormai era arrivata però sicuramente non era quello il problema (o almeno non l'unico)...prenderò in considerazione l'installazione di un puffer..anche se resta da decidere se installare un semplice serbatorio che fa da "volano termico" oppure un puffer con serpentina o a stratificazione..dovrò studiare un pò... Grazie per i preziosi consigli Giuseppe

          Commenta


          • #6
            con cosa fai acs ?
            alias Dott Nord Est

            la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
            qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

            Commenta


            • #7
              con la caldaia...ha all'interno un accumulo di 90 litri

              Commenta


              • #8
                la cosa peggiore da fare
                fai puffer (dimensionato) con produzione sanitari PIT
                alias Dott Nord Est

                la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
                qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                Commenta


                • #9
                  Fermo restando che il consiglio del puffer é il più valido, Quello che non capisco peró é che il materiale nel braciere dovrebbe consumarsi, restando la fiammella...come può continuare ad alimentarsi tanto da far arrivare la caldaia a 80 gradi?
                  A parte questo, hai provato a settare nel menu installatore il comportamento on/off invece che normale/stand by?


                  Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
                  Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

                  Commenta


                  • #10
                    Si si il Puffer sarà sicuramente la prossima spesa.... per quanto riguarda il resto ho ipotizzato anche un eccessivo tiraggio della canna fumaria (tra l'altro pensandoci bene è stata l'unica modifica effettuata visto che ho messo una nuova canna fumaria), stavo pensando di installare un modulatore di tiraggio...per quanto riguarda il comportamento on/off no, non l'ho mai modificato...ma credo che una volta raggiunta la temperatura impostata di 65° anche se dovessi staccare completamente l'alimentazione alla caldaia la fiammella continuerebbe a essere alimentata.. ieri ho provato a scollegare l ventola che genera l'aria per il braciere perchè mi era venuto il dubbio che lo sportellino rimanesse aperto anche a ventola spenta e magari l'aria entrasse da li ma ho constatato che lo sportellino funziona correttamente...infatti era abbassato.. provando ad aprirlo ho notato che fuoriusciva aria (quindi in senso contrario, aria che proviene dal braciere) da qui ho dedotto che magari l'aria in eccesso stia entrando dalla canna fumaria....

                    Commenta


                    • #11
                      se hai cambiato canna fumaria, è quella (l'aria non entra dalla canna fumaria, ma esce....)
                      d'obbligo il regolatore di tiraggio
                      alias Dott Nord Est

                      la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
                      qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                      Commenta


                      • #12
                        Pepper75, ma il termostato a riarmo manuale non dovrebbe intervenire se la temperatura caldaia supera i 95° ?
                        Comunque anche la mia caldaia impostata a 75°, nei tempi di pausa, per inerzia termica arriva a 81/82°.

                        Commenta


                        • #13
                          Prima interveniva a 80... Adesso vedo che a 78 "stacca" e va in blocco... Infatti non capisco perché ,78° non mi sembra sia una temperatura"critica"... e sul termostato a riarmo manuale c'è impresso 95°
                          edit- risolto il problema del termostato...adesso "stacca" a 90°
                          Ultima modifica di Pepper75; 08-03-2021, 12:36.

                          Commenta


                          • #14
                            tutto calore sprecato in canna fumaria.......

                            metti puffer
                            alias Dott Nord Est

                            la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
                            qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                            Commenta


                            • #15
                              Giuseppe, guarda che la ventola e' ferma, quella che si e' alzata e' la temperatura del corpo caldaia,
                              vorra' dire che ci vorra' piu' tempo per raffreddarsi.

                              Commenta


                              • #16
                                se si alza la T° del corpo caldaia, e non la scarico sul puffer, scaldo i passeri.......
                                tutto calore sprecato.....
                                una caldaia non è fatta per scaldarsi e raffreddarsi inutilmente.....
                                purtroppo nel 2021 c'i sono ancora "tecnici" e privati che pensano si possa installare una caldaia a biomassa su radiante senza puffer
                                alias Dott Nord Est

                                la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
                                qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                                Commenta


                                • #17
                                  pepper75, per limitare la temperatura in eccesso, ho provato ad abbassare il tempo di lavoro della coclea quando la caldaia era in stato di modulazione.
                                  Ha funzionato in parte in quanto arrivava a 77/78* , solo che la caldaia restava accesa a lungo.
                                  Mosso a compassione ho ripristinato i valori precedenti.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Per adesso ho tarato a valori "normali" il termostato a riarmo Manuale, a 77° non aveva senso...adesso è impostato a 85°... Installerò il regolatore di tiraggio per la canna fumaria.... Dopodiché valutato bene il dimensionamento installerò un puffer...

                                    Commenta

                                    Sto operando...
                                    X
                                    TOP100-SOLAR