annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Prezzo pellet impazzito?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Si parlava di scarti di legna forse 20 anni fa, o anche 10 anni prima.
    Oggi sono trucioli ricavati direttamente dalla pianta, processo industriale di molto diverso dal creare pellet dagli scarti di lavorazione
    Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

    Commenta


    • Originariamente inviato da dellepalemeA Visualizza il messaggio
      ma sono prezzi folli dai. parliamo di scarto della legna. è solo speculazione
      Ci sono macchine che vista la pianta nel bosco in men che non si dica diventano sacchi ............................ e li "chiamano scarti"

      Ci sara un motivo se noi Itagliani siamo i maggiori consumatori di tale prodotto.......................................... ... come al solito ci/vi hanno inchiappettato alla grande
      Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
      Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
      Utente EA dal 2009

      Commenta


      • Originariamente inviato da dellepalemeA Visualizza il messaggio
        ma sono prezzi folli dai. parliamo di scarto della legna. è solo speculazione
        e' evidente che non sei molto informato. Stanno distruggendo di tutto per produrre il pellet. A1 poi non puo' essere assolutamente di scarto, viene prodotto con piante abbattute appositamente. C'e' proprio quella che e' chiamata la mafia del legno che sta operando nelle ultime foreste del nord e dell'est europa (ma anche da noi) per trasformarle in pellet(questione finalmente arrivata in commissione europea, anche li pieno di geniali menti). Fosse per me lo farei pagare 50 euro sacco.
        Ultima modifica di fedonis; 18-07-2022, 11:14.
        [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

        Commenta


        • Da me 9.80 al sacco, mi sa che quest’anno non lo prendo proprio .. e vado a domanda.
          FV: 3.5kWp - 14xWaris 250 Poli + Aurora Power One 3.0 Installato 7/10/14 - Allaccio 25/11/14
          2 pannelli solari termici piani con boiler a "svuotamento" 300L Ariston e caldaia instantanea a condensazione Class Premium Evo 30 kW Installato 4/11/13
          Prov. Mantova - SUD+15° - Tilt 21°
          Altre stufe a pellet e a legna di poca importanza

          Commenta


          • Originariamente inviato da rrrmori53 Visualizza il messaggio

            Ci sono macchine che vista la pianta nel bosco in men che non si dica diventano sacchi ............................ e li "chiamano scarti"

            Ci sara un motivo se noi Itagliani siamo i maggiori consumatori di tale prodotto.......................................... ... come al solito ci/vi hanno inchiappettato alla grande
            Il problema purtroppo è che permettono pubblicità ingannevoli e relativi comportamenti incoscenti da parte dei cittadini.
            Se avessi avuto il passaggio di metano da casa mia ma col cavolo che mi andavo a impelegare con la biomassa, vuoi mettere scaldare casa con 3mila euro al massimo di caldaia a metano rispetto i quasi 15mila che mi ci sono voluti per installare un impianto con caldaia, canna, puffer e ammenicoli vari...
            Ma chi me lo faceva fare...invece chi ha il metano che passa per casa sua compra la stufa a pellet, non ha magari di che fare magazzino nei periodi giusti ed è felice e contento quando compra quei 5 sacchi a settimana pagandoli pure cari in pieno periodo invernale...però ehi, risparmia eh (pensa lui)...
            Un Paese serio non permetterebbe una cosa simile, non dovrebbe essere consentito di usare la biomassa a chi ha alternative confortevoli e sicuramente meno impattanti ecologicamente parlando.
            Poi certo, esistono quei casi dove un'abitazione di 60 anni fa su cui non ci si possono investire grandi somme per l'isolamento devi giocoforza andare di termocamino o caldaia a legna, ma rappresentano una netta minoranza del totale del mercato...
            Ho visto case di nuova costruzione di amici che erano isolate al massimo, con l'idrostufa a pellet per il riscaldamento perchè "piace"...ma andassero a quel paese va, ste cose mi fanno incazzare come una bestia, sarà che dopo decenni d'uso della biomassa la sto odiando visceralmente ma certa gente butta soldi nell'inutilità più assoluta, che non fa bene a nessuno.
            Bah
            Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

            Commenta


            • Originariamente inviato da bravo666 Visualizza il messaggio


              Ho visto case di nuova costruzione di amici che erano isolate al massimo, con l'idrostufa a pellet per il riscaldamento perchè "piace"...ma andassero a quel paese va, ste cose mi fanno incazzare come una bestia, sarà che dopo decenni d'uso della biomassa la sto odiando visceralmente ma certa gente butta soldi nell'inutilità più assoluta, che non fa bene a nessuno.
              Bah
              Io ho usato biomassa, legna, per 6/7 anni con un impianto da 3500 Euro circa, gia dopo 2/3 anni avevo un po di nausea della legna.
              Nel 2019 investo 8500 Euro e faccio il cappotto, 5400 ritornano in 10 anni per detrazione, spesa netta circa 3000, abbordabilisima
              Ho dimezzato in toto il consumo di metano e spendo adesso meno della ultima legna acquistata nel 2018
              Vuoi mettere girare l'interruttore mentre il vicino accatasta la legna o carica il pellet..................................... come dice la pubblicita NON HA PREZZO
              Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
              Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
              Utente EA dal 2009

              Commenta


              • Originariamente inviato da dellepalemeA Visualizza il messaggio

                voi che riscontri avete?
                che sarà così


                Commenta


                • Originariamente inviato da bravo666 Visualizza il messaggio
                  Ho visto case di nuova costruzione di amici che erano isolate al massimo, con l'idrostufa a pellet per il riscaldamento perchè "piace"...ma andassero a quel paese va, ste cose mi fanno incazzare come una bestia, sarà che dopo decenni d'uso della biomassa la sto odiando visceralmente ma certa gente butta soldi nell'inutilità più assoluta, che non fa bene a nessuno.
                  Bah
                  Io invece ho visto famiglie che sfruttando il 110 sono passate dalla caldaia a legna a pdc bistadio (perchè non hanno fatto il cappotto anche se con il bonus gli veniva gratis)
                  Per cui ante 110 spendevano 1000 euro anno di legna e ora spenderanno 3000 euro di energia elettrica.... hanno fatto il fotovoltaico ma non hanno capito che in inverno quando la pdc bistadio chiama il sole NON risponde.

                  Ogni testa è un piccolo mondo


                  Commenta


                  • Originariamente inviato da dellepalemeA Visualizza il messaggio
                    Ciao
                    voi che riscontri avete?
                    che nessuno ha la sfera di cristallo

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da evaristo Visualizza il messaggio


                      Per cui ante 110 spendevano 1000 euro anno di legna e ora spenderanno 3000 euro di energia elettrica.... hanno fatto il fotovoltaico ma non hanno capito che in inverno quando la pdc bistadio chiama il sole NON risponde.

                      Ogni testa è un piccolo mondo

                      Da vederequanto spenderanno, certo e' che finche' non imparano ad usarla, sicuramente consumeranno. E' anche vero che adesso costa tutto. Se han fatto bene i calcoli, gli sara' convenuto senza meno, se li han fatti male, hanno sbagliato, in particolare a non isolare, ed hai ragione sicuramente. Sai meglio di me che chi si tira su i pantaloni da solo lo fa' al meglio.
                      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da rrrmori53 Visualizza il messaggio

                        Ho dimezzato in toto il consumo di metano e spendo adesso meno della ultima legna acquistata nel 2018
                        Che cos'è il metano?
                        Il dono della fantasia è stato per me più importante della mia capacità di assimilare conoscenze (A.Einstein)

                        Commenta


                        • .... Friuli Nord est-est. Finalmente si iniziano a vedere cartelli appesi ai cancelli delle rivendite: "Vendita pellet" un po' dovunque.

                          Prezzi ancora sui 7-8 euro a sacco, ma presenti anche nei obi e faidate (pellet ora sembra faggio dell' est europa, l' austriaco intorno ai 8,5 a sacco)

                          P.S.: qui in zona abbiamo già consumato tutto la CO2 del 2022: incendi continui e dovunque.

                          Il carso è una zona particolare, difficilmente puo' essere gestita diversamente, forse riportando le pecore e capre su quei territori. Ma è un ambiente secco ed arso con presenza di vento quasi continua.

                          P.S.2: notizia di pochi minuti fa..... è ripartito un grosso incendio dietro Sagarado. Per fortuna dalla Serbia e dalla Slovacchia sono arrivati due grossi aerei ed elicotteri antincendio. Altra notte di lavoro per i volontari e vigili del fuoco..... e speriamo bene.....

                          Commenta


                          • Anche a Roma brucia tutto…
                            Oggi anche la pineta di Castelfusano e andando al mare hanno dovuto chiudere un tratto di Aurelia in entrambe le direzioni ai confini tra Lazio e Toscana.
                            La siccità sta facendo danni enormi…
                            FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

                            Commenta


                            • Non solo la siccità fa danni enormi, ci si mettono pure le bestie di satana a complicare le cose quando non ci pensa la siccità.
                              Perchè specie a Roma non credo proprio alla spontaneità di certi eventi, figurarsi
                              Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da bravo666 Visualizza il messaggio
                                Perchè specie a Roma non credo proprio alla spontaneità di certi eventi, figurarsi
                                Nooooooooooooooooo è il caldo che accende i fiammiferi, quelli attuali o usi l'apposita scatola o li accendi col fuoco..........
                                Dare la colpa degli incendi al caldo e come dare la colpa alla nonna di 104 anni che non puo attualmente avere figli

                                Il caldo aiuta................................... dopo che il fuoco è stato acceso, non facciamoci illusioni eh!!!
                                Ultima modifica di rrrmori53; 23-07-2022, 08:00.
                                Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                Utente EA dal 2009

                                Commenta


                                • Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio

                                  La siccità sta facendo danni enormi…
                                  Certo, pero ricordo il 1960/61 eravamo in 20 poderi da circa 30 ettari cadauno con solo una pompa funzionante a petrolio, si petrolio de trazione, calcolando almeno 2 giorni a testa a rotazione ....................................irrigavi ogni 60 giorni circa...tutti gli anni e il sole batteva forte anche allora
                                  Sai quanto granoturco abbiamo visto morire ................................... e nessuno aveva poi il "ristoro", anzi
                                  Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                  Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                  Utente EA dal 2009

                                  Commenta


                                  • leggo notizie contrastanti sul prezzo del Pellet tra Italia e altri paesi europei , come ad esempio il prezzo della benzina si dice che noi grazie al governo la paghiamo più di tutta Europa per le accise ecc. poi sono stato a Atene ai aprimi di giugno e la verde costava 2.3 e il gasolio 1.9, in Francia l’altro giorno guardavo il tour de france e la verde e il diesel stesso prezzo 2.09, come da noi se non di più,quindi tutto e mondo è paese.
                                    per il Pellet leggo spesso che in Francia il prezzo si aggira sui 4 euro, può essere veritiera o la solita bufala?

                                    Commenta


                                    • Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                                      Anche a Roma brucia tutto…
                                      Oggi anche la pineta di Castelfusano e andando al mare hanno dovuto chiudere un tratto di Aurelia in entrambe le direzioni ai confini tra Lazio e Toscana.
                                      La siccità sta facendo danni enormi…
                                      già ... la siccità ...

                                      da noi c'è il razionamento ( piemonte )

                                      e pensa che su questo forum ho visto frasi del tipo....

                                      "CON 80 LITRI DI ACQUA NON MI LAVO NEMMENO I PIEDI ...."

                                      non faccio nomi , ma se ha le palle , visto che stà guardando la discussione .... dirà la sua .

                                      cordialmente

                                      Francy
                                      più studio e più mi accorgo di non sapere una mazza

                                      Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione , un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato!!

                                      Commenta


                                      • Visto il momento per la doccia quotidiana mi faccio bastare 3 minuti…
                                        Chi ha i capelli lunghi avrà bisogno di più acqua ma non serve lavarli tutti i giorni: laccetto per i capelli e cuffia sotto la doccia e hai risolto.
                                        A voler essere bravi si può anche chiudere l’acqua mentre ci si insapona ma si rischia di sprecarne aspettando che arrivi alla temperatura giusta.

                                        Risparmi soldi, gas e acqua…
                                        Quando ricomincerà a piovere e avremo più gas torneremo a fare delle belle docce lunghe.
                                        Convincere i figli è più dura ma ci si prova e un po’ velocizzano…
                                        FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

                                        Commenta


                                        • Vabbeh, io non mi lavo e via. l'omo a da puzza'!!!!
                                          [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                          Commenta


                                          • Originariamente inviato da Mr_Hyde Visualizza il messaggio



                                            "CON 80 LITRI DI ACQUA NON MI LAVO NEMMENO I PIEDI ...."
                                            riconfermo
                                            se un tecnico prevede 80 lt di acs per il fabbisogno famigliare, meglio che cambi professione
                                            carissimo... le palle ci sono, e sempre più grandi.

                                            cordiali saluti

                                            Commenta


                                            • Originariamente inviato da GiuseppeRG Visualizza il messaggio

                                              riconfermo
                                              se un tecnico prevede 80 lt di acs per il fabbisogno famigliare, meglio che cambi professione
                                              carissimo... le palle ci sono, e sempre più grandi.

                                              cordiali saluti
                                              un tecnico prevede/calcola in base a determinati utilizzi. un venditore invece, vende sempre quello che più gli fa comodo...

                                              p.s sul camper ho un boiler da BEN 12 litri. e riusciamo a fare 4 docce calde (due bambini) una dietro all' altra....pensa un po'....

                                              Commenta


                                              • Originariamente inviato da athxp Visualizza il messaggio

                                                p.s sul camper ho un boiler da BEN 12 litri. e riusciamo a fare 4 docce calde (due bambini) una dietro all' altra....pensa un po'....
                                                per me tu puoi lavarti anche in un bicchiere di plastica.....

                                                Come calcolare il fabbisogno di acqua calda sanitaria

                                                Il consumo di acqua calda sanitaria non è ripartito uniformemente nel corso di una giornata, ma risulta concentrato in intervalli temporali di durata limitata, definiti "periodi di punta".
                                                Il diagramma mostra il tipico andamento dei consumi giornalieri di acqua in una singola abitazione.

                                                Nei periodi di punta si verificano il massimo consumo contemporaneo di acqua calda per cui l'impianto di preparazione di ACS deve essere in grado di soddisfare tali necessità.

                                                Le abitudini dell'utenza determinano la durata del periodo di punta, noto il quale è possibile determinare la potenza necessaria alla produzione di ACS.

                                                Nella tabella seguente sono riportati le durate dei periodi di punta di acqua calda in funzione del tipo di utenza.
                                                Tipo di
                                                utenza
                                                Durata periodo
                                                di punta (h)
                                                Abitazione fino a 4 vani 2-2,5
                                                Abitazione oltre 4 vani 3,0
                                                Alberghi e pensioni* 2,5-4
                                                Uffici 1,0
                                                Ospedali e cliniche 3-4
                                                Centri sportivi** 1,0
                                                Spogliatoi e stabilimenti** 1,0
                                                *In caso di ricevimento comitive la duranta di punta può scendere a 1-1,5h
                                                ** Da verificare caso per caso

                                                Per determinare il consumo totale di acqua calda nel periodo di punta occorre anche tener conto degli apparecchi sanitari installati e della loro frequenza di uso.

                                                Nella tabella che segue si riportano i consumi di acqua calda a 40°C dei normali apparecchi sanitari:
                                                Apparecchio Consumo per singolo utilizzo (l)
                                                Vasca da bagno 120 - 160
                                                Doccia 50 - 60
                                                Lavabo 10 - 12
                                                Bidet 8 - 10
                                                Lavello da cucina 15 - 20
                                                Tabella consumi degli apparecchi per singoli utilizzi

                                                Per la determinazione del massimo uso contemporaneo di acqua calda a 40°C la norma UNI 9182 propone la seguente formula:
                                                Qm = Σ * ((qi*Ni)/di) = (l/m)
                                                • qi : consumo del singolo apparecchio in litri (l);
                                                • Ni : numero di unità corrispondenti ai consumi qi;
                                                • di: durate corrispondenti ai consumi qi in ore (h).

                                                Le durate corrispondenti ai consumi dipendono dal particolare tipo di utenza per cui in relazione all'intensità di utilizzo occorre stabilire quante volte ciascun apparecchio è utilizzato durante il periodo di punta.

                                                Nelle applicazioni di tipo residenziale si può ragionevolmente assumere che ciascun apparecchio sia impiegato una volta all'ora.

                                                Per le abitazioni occorre tener conto di alcuni fattori correttivi che tengono conto del numero di alloggi: all'aumentare degli utenti si riducono le probabilità di utilizzi contemporanei degli apparecchi sanitari.
                                                Numero
                                                alloggi
                                                Fattore di
                                                moltiplicazione Fall
                                                1 1,2
                                                2 0,9
                                                3 0,7
                                                3 - 8 0,92(n-3) * 0,73
                                                9 - 25 0,985(n-9) * 0,48
                                                *n = numero di alloggi
                                                Tabella fattori di moltiplicazione per la portata max. contemporanea

                                                La portata oraria contemporanea per applicazioni residenziali è:
                                                Qmall = Qm * Fall * 1,2 * 0,8*1,06(m-1) = (l/h)


                                                con m numero medio dei vani per alloggio.
                                                Esempio:
                                                • Edificio residenziale con n = 15 alloggi
                                                • Numero di vani per alloggio m = 4
                                                • Apparecchi acqua calda sanitaria per alloggio:
                                                  2 lavabi +1 bidet +1 vasca da bagno + 1 doccia + 1 lavello
                                                • Numero complessivo di apparecchi:
                                                  30 lavabi + 15 bidet + 15 vasche da bagno + 15 docce + 15 lavelli;
                                                • Durata della punta (vedi tabella): 2h;
                                                • Numero di utilizzi per ora: 1 (quindi 2 utilizzi nel periodo di punta);

                                                Portata oraria contemporanea:
                                                Qm =((2*10*30)/2)+((2*8*15)/2)+((2*160*15)/2)+((2*60*15)/2)+((2*15*15)/2)= 3.945l/h


                                                Correzione in base al numero di numero di alloggi e numero di vani:
                                                Fall = 0,985(15-9) * 0,48 = 0,44


                                                con m = 4

                                                La portata massima contemporanea risultante è:
                                                Qmall = Qm * 0,44 * 1,2 * 0,8*1,06(4-1) = 1985 (l/h)



                                                Commenta


                                                • Originariamente inviato da GiuseppeRG Visualizza il messaggio

                                                  riconfermo
                                                  se un tecnico prevede 80 lt di acs per il fabbisogno famigliare, meglio che cambi professione
                                                  carissimo... le palle ci sono, e sempre più grandi.

                                                  cordiali saluti
                                                  ma come? qui siamo ai piedi delle alpi in piemonte , NON in Africa , eppure c'è il razionamento acqua con tanto di ordinanze varie e chiusura dell'acquedotto per oltre 8 ore(ogni giorno) ..... ,io uso l'acqua dei deumidificatori per irrigare l'orto (a goccia ) e lei invece .....bello fresco utilizza 80 litri di acqua potabile per lavarsi i piedi ( ergo mezza vasca da bagno) ????

                                                  questa è l'italietta dei furbi , VERGOGNA !!!

                                                  p.s. su un forum di questo tipo mi aspetto una demonizzazione di questi comportamenti e NON un'incoraggiamento al consumo .

                                                  p.p.s. se le palle le si stanno ingrossando , farebbe bene a fare una visita medica

                                                  saluti cordialissimi
                                                  più studio e più mi accorgo di non sapere una mazza

                                                  Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione , un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato!!

                                                  Commenta


                                                  • le formule per i calcoli quelle sono......................... senza dubbio non è poca, poi sta al cittadino fare economia e parsimonia
                                                    Il fornitore dal canto suo deve metterci la propria capacita.
                                                    Come scritto in altre discussioni noi paghiamo il servizio acquedotto oltre 6 Euro a metrocubo, OLTRE SEI EURO, NON ABBIAMO RAZIONAMENTO E NON È NEMMENO PREVISTO poi se in Piemonte gli amministratori non sono all'altezza le montagne per buttarli giu le avete

                                                    A Me una vasca di acqua costa oltre un euro, calda di piu.................................. i nostri amministratori ci hanno detto, a bassa voce, che è meglio lavarsi poco, anche in inverno
                                                    Chi puo acconsente, gli altri fanno come gli pare. Pagando il dovuto
                                                    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                                    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                                    Utente EA dal 2009

                                                    Commenta


                                                    • ma se razionano, hai poco da riempire la vasca.. Acqua non arriva. Hai anche poco da pagare in piu' se dai rubinetti esce il nulla. I calcoli sono quelli, ma siamo sempre li, se acqua non arriva, puoi ben dire che il bisogno sia di tot litri giorno. Sfugge troppo spesso che il denaro fatto al forno non si mangia comunque. Messo nel boiler non serve per fare la doccia. Non serve neanche per acquistare un bene che non c'e'. Servirebbe invece (il danaro) a sistemare gli aquedotti da farsa (un po' come tutti gli altri aspetti) che abbiamo e che toccano il clou della dispersione nel vicentino con il 70% di acqua persa. (eh si, proprio in veneto..) Per il resto, i ghiacciai che si sciolgono, l'interazione umana, i cicli terrestri, lascerei perdere. Tanto non e' che risolveremo nulla noi, anzi, meglio che non tocchiamo.
                                                      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                      Commenta


                                                      • Originariamente inviato da GiuseppeRG Visualizza il messaggio


                                                        Nella tabella che segue si riportano i consumi di acqua calda a 40°C dei normali apparecchi sanitari:
                                                        Apparecchio Consumo per singolo utilizzo (l)
                                                        Vasca da bagno 120 - 160
                                                        Doccia 50 - 60
                                                        Lavabo 10 - 12
                                                        Bidet 8 - 10
                                                        Lavello da cucina 15 - 20
                                                        Tabella consumi degli apparecchi per singoli utilizzi


                                                        certo che quando si vedono tabelle così....numeri fuori da ogni grazia e logica. ci credo che andando dietro a queste PANZANE poi si dimensionano impianti per acs domestica degni del fabbisogno di un palazetto dello sport.
                                                        da quei conti assurdi, al non lavarsi tuttavia ci sono una bella forbice di utilizzi reali nel mezzo. che permettono un ottimo confort con il minimo degli sprechi.


                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da rrrmori53 Visualizza il messaggio
                                                          noi paghiamo il servizio acquedotto oltre 6 Euro a metrocubo,
                                                          A Me una vasca di acqua costa oltre un euro, calda di piu............
                                                          Credo che ti costi anche di più:
                                                          una vasca con volume 1,60 x 0,5m riempita con 30 cm d’acqua fa 0,24 metri cubi (o se preferisci 240 litri).
                                                          Prima avevamo scaldabagni più piccoli che arrivavano a scaldare di più (fino a 90 gradi) una quantità limitata di acqua (tante famiglie sono cresciute con il classico 80 litri).
                                                          Scaldare acqua a 40 gradi è meno energivoro ma richiede accumuli più grandi,
                                                          soprattutto se si prevedono più docce negli stessi orari (vedi case al mare in cui ci si doccia tutti tornando dal mare).
                                                          athxp a quanto è impostato il termostato del tuo boiler? Le quattro docce erano di fila o sfalsate per farlo ricaricare?
                                                          Qualunque sia la risposta, complimenti per la rapidità avete fatto un miracolo: a me è capitato di affittare case al mare con boiler da 50 litri e 4 docce di fila non riuscivamo a farle.
                                                          FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

                                                          Commenta


                                                          • Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                                                            Credo che ti costi anche di più:
                                                            una vasca con volume 1,60 x 0,5m riempita con 30 cm d’acqua fa 0,24 metri cubi (o se preferisci 240 litri).
                                                            Prima avevamo scaldabagni più piccoli che arrivavano a scaldare di più (fino a 90 gradi) una quantità limitata di acqua (tante famiglie sono cresciute con il classico 80 litri).
                                                            già ....invece . il sig Giuseppe non riesce nemmeno a lavarsi i piedi con 80 LITRI ...

                                                            quindi chi sa quanta acqua usa per lavarsi tutto il corpo ......facendo un rapido rapporto superficie da lavare / volume di acqua

                                                            mi viene circa 1500 litri

                                                            una comica
                                                            più studio e più mi accorgo di non sapere una mazza

                                                            Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione , un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato!!

                                                            Commenta


                                                            • Originariamente inviato da Mr_Hyde Visualizza il messaggio
                                                              già ....invece . il sig Giuseppe non riesce nemmeno a lavarsi i piedi con 80 LITRI ...

                                                              Non si puo' generalizzare, magari ha i piedi grandi. Non lo possiamo sapere.
                                                              [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR