annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Come si riempie un Puffer?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Come si riempie un Puffer?

    Buonasera gruppo, forse la domanda è un po’ banale ma volevo sapere se per riempirlo di acqua basta collegarlo alla caldaia, quindi il gruppo di riempimento della caldaia basta oppure montare un gruppo di riempimento automatico con una linea a parte solo per il puffer…
    Per chiarire, puffer di sola acqua tecnica

  • #2
    collegalo alla caldaia........................................... ... fatto
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
    Utente EA dal 2009

    Commenta


    • #3
      Il puffer è un accumulo di acqua tecnica, ovvero nel 90% dei casi l' acqua che circola anche in caldaia. Chiaro che per "riempire" l' impianto deve esserci un tubo collegato all' acquedotto/pozzo ed un valvola manuale che aperta permette di portare in pressione di esercizio il tutto.

      Nel 90% dei casi inoltre le caldaie a biomassa sono fornite di serpentino immerso utilizzato per la VST (valvola di sicurezza scarico termico), ovvero la valvola apre acqua fredda sul serpentino in caso la caldaia vada in ebollizione.

      Una percentuale di caldaia, un po' vecchia concezione (forse anche per grosse potenze... ma non ne sono sicuro) invece ha la VST collegata direttamente all' impianto, ovvero in caso di surriscaldamento la VST apre e scarica l' acqua dell' impianto.

      In questo caso serve una valvola di ripristino automatico della pressione impianto, invece che come scritto sopra, una semplice valvola di arresto manuale.

      Discorso ancora diverso per la qualità dell' acqua utilizzata per riempire l' impianto/caldaia/puffer. Ottima la demineralizzata tramite resine + analisi+ aggiunta di specifici additivi.

      Spero di esserti stato utile.

      Commenta


      • #4
        Si sì la mia caldaia è montata a vaso chiuso ed ha valvola a scarico termico…
        quindi basta collegare il puffer alla caldaia e gestisco il riempimento direttamente con il gruppo riempimento della caldaia?

        Commenta


        • #5
          esattamente, apri la valvola di sfiato del puffer e si carica
          Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

          Commenta


          • #6
            Ottimo grazie

            Commenta


            • #7
              Buonasera ragazzi, per non aprire altri thread volevo sapere se questo schema si può definire alla tedesca.
              la casa madre mi consiglia un puffer da 800 litri e di seguire passo passo lo schema da loro progettato…voi che dite? Riscaldamento tutto in alta temperatura misto alluminiò e ghisa, totale 19 termosifoni è un ventilconvettore
              Ultima modifica di Pistilli85; 16-08-2022, 20:29.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Pistilli85 Visualizza il messaggio
                Buonasera ragazzi, per non aprire altri thread volevo sapere se questo schema si può definire alla tedesca.
                ....
                Così è più "tedesco!"

                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   tedesco.jpg 
Visite: 121 
Dimensione: 139.6 KB 
ID: 2204022

                Commenta


                • #9
                  A parte il termostatò di minima, in termini di utilizzo cosa cambia?

                  Commenta


                  • #10
                    Recuperi parte del volume del puffer (fondo) e ti ho messo il collegamento detto "alla tedesca!", che grossomodo ti permette di:

                    1- risparmiare qualche mt di tubo
                    2- limitare il rimescolamento dell' acqua dentro il puffer per migliorere la stratificazione
                    3- rendere il sistema un po' piu' reattivo, soprattutto se utilizzerai due termostati (uno in alto ed uno in basso) per la gestione del puffer.


                    Se vuoi un altro consiglio.... prevedi comunque una climatica che controlli la miscelatrice verso i termosifoni ...

                    Gestire il riscaldamento ad alta T significa lavorare con continui on/off sui termosifoni o termosifoni bollenti nell parte alta se usi le termostatiche. Molto meglio i termosifoni tiepidi per 24 ore, che a 60 gradi per 6 ore al gg....

                    Una regolazione climatica ormai costa come una a punto fisso.... ma ti aumenta il confort in casa moltissimo.

                    Commenta


                    • #11
                      A me piacerebbe un impianto impostato che come precedenza mi dia riscaldamento in casa, e mi porti tutto a temperatura, poi il di più scaricarlo nel puffer…
                      Ho le valvole termostatiche a tutti i radiatori, ma di base vorrei aiuto su come impostare i collegamenti tra caldaia e puffer e poi tra puffer e impianto…tra impianto alla tedesca o all’italiana o alla Carinci non ci sto capendo una cippa…
                      la caldaia la uso prettamente a legna e dopo un anno di utilizzo mi sono deciso a sfruttarla meglio, non che direttamente ai termo non mi soddisfacesse anzi, mai sentito un calore simile in casa, vorrei solamente ottimizzare i carichi di legna che brucio, senza (semmai fosse possibile) intaccare la velocità con cui la caldaia mi porta la casa a temperatura

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio

                        Così è più "tedesco!"

                        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   tedesco.jpg 
Visite: 121 
Dimensione: 139.6 KB 
ID: 2204022
                        Noto che è uno schema Carinci, quel collegamento lo propongono in caso di presenza di pannelli solari, nell'impianto sono previsti?
                        Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

                        Commenta


                        • #13
                          Oddio non credo di realizzare un impianto solare

                          Commenta


                          • #14
                            Quindi non ti hanno nemmeno proposto la centralina total control
                            Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

                            Commenta


                            • #15
                              ... quanta legna puoi caricare nella caldaia? Quanti kg?

                              Credevo fosse una caldaia a pellet!

                              In questo particolare periodo .... uno dei componenti piu' costosi degli impianti è proprio "l' accumulo" . I prezzi sono raddoppiati/triplicati rispetto agli anni scorsi.

                              https://www.demarstore.eu/catalogsea...=2&q=cordivari (tutto esaurito!!)

                              Quasi introvabili.

                              In generale il generatore principale va collegato al puffer in modo da sfruttarne tutto il volume, ovvero il piu' in basso possibile, e piu' in alto possibile.

                              Per una caldaia da 30 kw classica a legna (150/190 kg di magazzino legna ) serve un puffer almeno da 1500 lt, di piu' se la caldaia è stata sovradimensionata.

                              Nel tuo caso potrebbe essere sufficiente uno da 800/1000 lt, immagino che la caldaia abbia una possibilità limitata di caricare legna al suo interno.... non ho capito quanta?

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da bravo666 Visualizza il messaggio
                                Quindi non ti hanno nemmeno proposto la centralina total control
                                Tutto mi hanno proposto ma i costi sono proibitivi per le mie tasche…anche il loro boiler sembra ottimo ma non potendo sfruttare nessun incentivo ho deciso di ampliare L impianto un po’ per volta

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio
                                  ... quanta legna puoi caricare nella caldaia? Quanti kg?

                                  Credevo fosse una caldaia a pellet!

                                  In questo particolare periodo .... uno dei componenti piu' costosi degli impianti è proprio "l' accumulo" . I prezzi sono raddoppiati/triplicati rispetto agli anni scorsi.

                                  https://www.demarstore.eu/catalogsea...=2&q=cordivari (tutto esaurito!!)

                                  Quasi introvabili.

                                  In generale il generatore principale va collegato al puffer in modo da sfruttarne tutto il volume, ovvero il piu' in basso possibile, e piu' in alto possibile.

                                  Per una caldaia da 30 kw classica a legna (150/190 kg di magazzino legna ) serve un puffer almeno da 1500 lt, di piu' se la caldaia è stata sovradimensionata.

                                  Nel tuo caso potrebbe essere sufficiente uno da 800/1000 lt, immagino che la caldaia abbia una possibilità limitata di caricare legna al suo interno.... non ho capito quanta?
                                  La camera di combustione riporta le seguenti misure L40 P50 H60
                                  uso solo quercia e rami di ulivo
                                  Ultima modifica di Pistilli85; 17-08-2022, 09:09.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    perdonami, ma leggo nello schema che è una prestige power...vorresti usarla solo a legna o per un uso misto?
                                    Perchè ti dico subito, io ho la prestige 350 il modello precedente, ma gli spazi sono gli stessi, il vano legna non è molto capiente e per come concepita prevede un uso misto cioè sfruttare la possibilità di bruciare legna ma proseguendo il lavoro con combustibili triti, a meno che non voglia caricarla 2/3 volte al giorno insomma, non ha un buon controllo della fiamma insomma, essendo una polivalente non eccelle in nulla facendo però un pò di tutto, di sicuro la sua resa migliore è con il pellet, a seguire i triti vari che siano gusci o nocciolino, a finire con la legna la cui combustione dura davvero poche ore.
                                    Cioè, se il tuo scopo è usarla unicamente a legna ti conviene di molto risparmiare soldi prendendo una classica pirolitica, anche quella Carinci volendo, che costa almeno la metà se non di meno, e rende sicuramente di più della prestige a legna.
                                    Se poi ne fai un uso misto allora ben venga, ritiro tutto
                                    Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Io già L ho utilizzata lo scorso inverno quindi so come funziona più o meno, L ho provata solo a pelle e a legna, che la legna dura poche ore dipende dal tipo di legna francamente…una carica di quercia fa benissimo il suo dovere e dura parecchie ore per come mi è stata impostata dal tecnico in fase di prima accensione…pensa che la sera alle 21 facevo quasi una carica intera e mi ritrovavo con i radiatori caldi a notte inoltrata nonostante la caldaia si spegneva alle 24…
                                      ho preso questa tipologia di caldaia perché cercavo la comodità del Pellet quando non sono in casa, e la potenza della legna quando sono in casa e gestirmela da me

                                      Commenta


                                      • #20
                                        ah ma allora già ce l'hai...no anch'io l'ho usata con la quercia, ma se non le davo libero sfogo sul riscaldamento cominciava a fare tutti on/stand by in modalità legna, mi ritrovavo tutta la camera di combustione nera perchè non aveva quasi mai il tempo di sfogare a dovere la fiamma e quindi scaricare nel puffer, come kg credo non ce ne vadano più di 35/40, dipendentemente dalla legna sicuramente, caricata al mattino partiva in modalità pellet, passava poi a legna, considera che l'accensione avveniva verso le 7 del mattino per le 11 la legna era bella che finita.
                                        Dovessi usarla solo a legna francamente sarebbe parecchio stancante
                                        Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da bravo666 Visualizza il messaggio
                                          ah ma allora già ce l'hai...no anch'io l'ho usata con la quercia, ma se non le davo libero sfogo sul riscaldamento cominciava a fare tutti on/stand by in modalità legna, mi ritrovavo tutta la camera di combustione nera perchè non aveva quasi mai il tempo di sfogare a dovere la fiamma e quindi scaricare nel puffer, come kg credo non ce ne vadano più di 35/40, dipendentemente dalla legna sicuramente, caricata al mattino partiva in modalità pellet, passava poi a legna, considera che l'accensione avveniva verso le 7 del mattino per le 11 la legna era bella che finita.
                                          Dovessi usarla solo a legna francamente sarebbe parecchio stancante
                                          Proprio per evitare la camera di combustione tutta nera voglio istallare un puffer così si può sfogare e lavorare al massimo ed avere un rendimento alto…sempre dando precedenza ai termosifoni…
                                          niente solare e niente acqua sanitaria… puffer semplice solo riscaldamento

                                          Commenta

                                          Attendi un attimo...
                                          X
                                          TOP100-SOLAR