scelta caldaia legna/pellet - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

scelta caldaia legna/pellet

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • scelta caldaia legna/pellet

    Ho installato a casa mia una caldaia Unical Lamix di 35kw qualche anno fa. Va discretamente bene, ma, oviamente anche lei avr una fine. In quel caso, qual la caldaia migliore che potrei acquistare, sempre tenendo fermo il legna/pellet?

  • #2
    qualche = quanti anni? perch dovrebbe fartene almeno 15-20

    Commenta


    • #3
      Salve,
      mi riallaccio a questa discussione per porre lo stesso quesito...
      Nella casa che ho acquistato c' una caldaia a GPL e una termocucina Thermorossi a legna.
      Considerando i costi del GPL, uso prevalentemente la legna per il riscaldamento, ma la termocucina non ha molta autonomia avendo un braciere molto piccolo.
      Praticamente mi utile solo se sono in casa...
      Avendo possibilit di farmi la legna, non vorrei abbandonarla come fonte di calore ma ho bisogno di pi autonomia.
      Pensavo ad una caldaia combinata legna-pellet che qualcuno sconsiglia...
      Che ne pensate? Ed eventualmente quale scegliere?
      Potete aiutarmi con qualche indicazione? Grazie mille...

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da CTRN Visualizza il messaggio
        Potete aiutarmi con qualche indicazione? Grazie mille...
        Se annualmente hai legna sufficiente per essere autonomo chiaro che ti conviene la legna. Con un caldaia moderna e l'impianto giusto non vedo tutta questa necessit di caldaie miste legna/pellet...in ogni caso, non si sconsigliano certo perch non funzionino, ma perch costano parecchio.
        Quot homines tot sententiae

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Daniel1980 Visualizza il messaggio

          Se annualmente hai legna sufficiente per essere autonomo chiaro che ti conviene la legna. Con un caldaia moderna e l'impianto giusto non vedo tutta questa necessit di caldaie miste legna/pellet...in ogni caso, non si sconsigliano certo perch non funzionino, ma perch costano parecchio.
          Pensavo alla mista perch spesso passo tutto il giorno fuori casa. Avrei con una nuova caldaia a legna la necessaria autonomia? E poi in prospettiva futura pensavo che forse da vecchia potrei non farcela a gestire la legna...

          In ogni caso. consigliate di eliminare completamente la caldaia a GPL?

          Quale caldaia solo legna o legna/pellet potrei prendere in considerazione? Attualmente quella a GPL di 30 KW. In pi c' la termocucina Thermorossi.

          Commenta


          • #6
            Il fatto che se vuoi mettere una caldaia collegata direttamente all'impianto dovresti optare unicamente per una a pellet, se scegliessi una di tipo misto da usarsi anche a legna dovresti provvedere a installare anche un bel puffer dove immagazzinare il surplus di calore prodotto dalla legna,e l si parla di ben altri costi insomma.
            Questione marchi, conosco Pasqualicchio e Carinci che ne fanno a sistema misto, io possiedo una Carinci Prestige ma alla fine sono caldaie che funzionano benino sia a pellet che a legna, non eccellendo con nessuno dei due combustibili e consumando un pochino in pi, questione di compromessi ovviamente.
            Nel tuo caso avendo legna gratis potresti dare un'occhiata ai prodotti Tecnobioma, a mio vedere il top per funzionamento a tutto tondo e gi dotate di tutto il necessario per essere collegare direttamente all'impianto.
            La caldaia a gpl puoi lasciarla tranquillamente come sistema di backup, a patto di separare i circuiti tramite uno scambiatore tra quest'ultima e la nuova caldaia che andrai a mettere, considerando che per il gpl hai un bombolone e quindi nessuna bolletta da pagare non vale la pena toglierla.
            Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21 18/24

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da CTRN Visualizza il messaggio

              Pensavo alla mista perch spesso passo tutto il giorno fuori casa. Avrei con una nuova caldaia a legna la necessaria autonomia?
              certo che si, con il giusto impianto non hai nessuna necessit di caricare durante il giorno
              se poi abbini l'accensione automatica, la cosa completa


              E poi in prospettiva futura pensavo che forse da vecchia potrei non farcela a gestire la legna...
              nel caso prevedi una caldaia a legna ampliabile in futuro con il pellet, non certo ora
              rischi che per avere una combinata, che non ti serve, di scegliere un sistema poco prestante per ridurre il budget (che una caldaia combinata seria impone)
              In ogni caso. consigliate di eliminare completamente la caldaia a GPL?
              si

              Quale caldaia solo legna o legna/pellet potrei prendere in considerazione?
              dipende dal tuo budget, considerando che avendo una termocucina a legna, rottamandola puoi aderire al conto termico

              Commenta


              • #8
                .... legna autoprodotta, No Conto Termico!

                Commenta


                • #9
                  si pu benissimo usare la legna autoprodotta anche con il conto termico, rispettano le procedure di norma.
                  se il conduttore appartiene alle seguenti categorie, non ha limiti:
                  Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   immagine_2024-02-22_165344044.png  Visite: 0  Dimensione: 51.9 KB  ID: 2270654
                  se non appartiene alle categorie citate (ma difficile che non lo sia, in quanto la legna si produce su un terreno....), pu usare la legna autoprodotta eseguendo annualmente un'analisi della stessa presso un centro autorizzato

                  Link di spiegazione CT2.0: https://www.eco-bonus.it/wp-content/...omasse-web.pdf

                  Magari sarebbe opportuno non fare terrorismo con "leggende sulla legna autoprodotta CT2.0".......
                  Ultima modifica di GiuseppeRG; 22-02-2024, 17:56.

                  Commenta


                  • #10
                    ... ora piu' chiaro, anche se non chiarissimo.

                    Lasciamo decidere all' utente , dato che solo lui il "Soggetto Responsabile" che risponde "in solido" in caso di problemi durante i controlli del GSE, non certo il venditore o l' installatore o chi ha prodotto la pratica del conto termico.

                    Questo quello che direi ad un mio cliente, se mi chiedesse una consulenza a riguardo: legna autoprodotta? lascia perdere il CT2.0!


                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio
                      ... ora piu' chiaro, anche se non chiarissimo.
                      che BEN DIVERSO da quanto hai scritto tu Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   ScreenShot004.jpg 
Visite: 117 
Dimensione: 4.1 KB 
ID: 2270674

                      Lasciamo decidere all' utente , dato che solo lui il "Soggetto Responsabile" che risponde "in solido" in caso di problemi durante i controlli del GSE, non certo il venditore o l' installatore o chi ha prodotto la pratica del conto termico.
                      sante parole, basta informarsi leggendo le regole applicative del CT2.0 (non le "leggende internaute")

                      Questo quello che direi ad un mio cliente, se mi chiedesse una consulenza a riguardo: legna autoprodotta? lascia perdere il CT2.0!
                      quello che direi io invece ; lascia perdere quello che leggi in internet e da chi pensa di sapere, ma segui le norme e quello che dice il GSE (che quello che paga)
                      e sfrutta appieno il CT2.0, che ti aiuta enormemente a livello economico


                      P.S.: l'unico caso in cui uno non pu usare legna "autoprodotta", quando questi la legna la va a fare in terreni non suoi........ o senza autorizzazione (e questo in ogni caso si chiamerebbe "furto".... ). Se il terreno suo, se in affitto, o se ha i corretti permessi, pu benissimo usare tutta la legna autoprodotta che vuole.
                      Ultima modifica di GiuseppeRG; 22-02-2024, 19:29.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da GiuseppeRG Visualizza il messaggio

                        ....P.S.: l'unico caso in cui uno non pu usare legna "autoprodotta", quando questi la legna la va a fare in terreni non suoi........ o senza autorizzazione (e questo in ogni caso si chiamerebbe "furto".... ). Se il terreno suo, se in affitto, o se ha i corretti permessi, pu benissimo usare tutta la legna autoprodotta che vuole.
                        Nuovo argomento .... legna "rubata"?

                        Se pensi sia utile alla tua "causa" fai pure!


                        Caldaia della casa a gpl..... piccola termocucina..... facciamo CT per caldaia con potenza maggiore e relativa relazione di un ing. per scaldare tutta la casa sostituendo in sostanza quella a gpl?

                        Di nuovo CT "border line!"

                        Contento l' utente ... contenti tutti.

                        Qui alcune info utili e spiegate in modo semplice il caso "GPL" !!!


                        https://www.tatano.com/it/blog/norma...uzione-caldaia

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio

                          Nuovo argomento .... legna "rubata"?
                          no, ma uno dei casi in cui non si pu usare legna "autoprodotta"


                          Se pensi sia utile alla tua "causa" fai pure!
                          scusa, a quale causa?


                          Caldaia della casa a gpl..... piccola termocucina..... facciamo CT per caldaia con potenza maggiore e relativa relazione di un ing. per scaldare tutta la casa sostituendo in sostanza quella a gpl?
                          il CT2.0 si fa sulla ermocucina, vecchia, obsoleta e inquinante.
                          per ricevere il CT2.0 si deve installare un generatore prestante e dalle basse emissioni.
                          sai, a questo serve il CT2.0..... ad aiutare a svecchiare il vecchio "parco macchine"

                          Di nuovo CT "border line!"
                          vedi norme non rispettate?


                          Contento l' utente ... contenti tutti.
                          contento l'utente, e rispettate le norme, contenti tutti


                          Qui alcune info utili e spiegate in modo semplice il caso "GPL" !!!
                          corretto, anche il GPL pu ricevere il contributo quando si parla di azienda agricola
                          tutto scritto nelle regole applicative del CT2.0



                          Ultima modifica di GiuseppeRG; 22-02-2024, 22:39.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio
                            .... legna autoprodotta, No Conto Termico!
                            pazienza, non un problema

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Le Cheval Visualizza il messaggio

                              pazienza, non un problema
                              se la legna viene prodotta dal tuo terreno, tutto permesso

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da Le Cheval Visualizza il messaggio

                                pazienza, non un problema
                                dopo qualche anno, come ti trovi con il tuo impianto a legna ?

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da CTRN Visualizza il messaggio

                                  Pensavo alla mista perch spesso passo tutto il giorno fuori casa. Avrei con una nuova caldaia a legna la necessaria autonomia? E poi in prospettiva futura pensavo che forse da vecchia potrei non farcela a gestire la legna...

                                  In ogni caso. consigliate di eliminare completamente la caldaia a GPL?
                                  Un impianto moderno e correttamente dimensionato ti permette, salvo casi particolari, di poter gestire tutto con un paio di carichi di legna al giorno, tipicamente al mattino e alla sera. Per cui di solito che la fa anche chi lavora tutto il giorno. Chiaro che avere il pellet ha i suoi vantaggi. Quanto alla questione 'vecchiaia' non posso esserti d'aiuto, uno deve fare quel che si sente di fare e in base alle condizioni di salute...per dire, ho installato due anni fa una caldaia a legna a una coppia di ottantenni che passano tutto il week end a far legna sull'altopiano di Asiago! Ma chiaramente fai bene a porti il problema, ai signori che ti ho menzionati infatti quando vogliono possono acquistare il caricatore di pellet e bruciare quello.
                                  Discorso GPL.....per mia esperienza non vale la pena tenerla, visto che andrebbe sempre manutenuta e impiantisticamente integrare quella, e la termocucina, complica le cose e fa spendere di pi. Come suggerito, con la termocucina puoi tranquillamente pensare di fare il C.T.2 e magari ottenere anche contributi regionali (se la tua regione li prevede).

                                  Non faccio nomi di marche, i migliori sono quelli austriaci.

                                  Quot homines tot sententiae

                                  Commenta


                                  • #18
                                    ... non conosco regione in cui sia possibile sostituire una caldaia a GPL con una a legna/pellet, ed anche il conto termico lo prevede solo per le aziende agricole.

                                    L' azienda agricola deve poi comunque utilizzare legna certificata per la caldaia, acquiastandola.

                                    Se autoprodotta..... serve seguire una serie di norme (uso ed utilizzo di motoseghe, corso sicurezza specifico, perfino il nr di cellulare che va portato dietro nel bosco.....) dal taglio del bosco (limitato in molte regioni) allo smaltimento della cenere, con formulario (e non ditemi che si puo' usare come concime... si solo dopo analisi da parte di un laboratorio abilitato...)

                                    Manutenzione caldaia, manutenzione canna fumaria....

                                    C' poi la parte fiscale.

                                    L' azienda agricola puo' usare la caldaia solo per riscaldare la propria attivit, l' agriturismo o il b&b.

                                    Se riscalda la casa del contadino..... deve fiscalmente documentarlo. Vende energia termica ? Fattura prego!

                                    Per questo sono pochissimi i casi in cui conviene usare la legna autoprodotta in caldaia che hanno aderito al conto termico e/o contributo regionale (il gse si rif ormai alle norme regionali sulle emissioni).

                                    Poi tutto permesso, ma opportuno

                                    conoscere, discutere e poi "decidere!".

                                    Poi vero sono tutti .azzi del Soggetto Responsabile non del venditore, dell' installatore o del manutentore della caldaia ne tantomeno del forum!

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio
                                      .

                                      L' azienda agricola deve poi comunque utilizzare legna certificata per la caldaia, acquiastandola.

                                      errato:
                                      se la legna la produce dai propri terreni e in sufficienza, non serve che acquisti (regole applicative del conto termico)

                                      (e non ditemi che si puo' usare come concime... si solo dopo analisi da parte di un laboratorio abilitato...)
                                      se inferiore a 30 kg/gg, non serve nessun formulario e pu benissimo utulizzarla come meglio crede


                                      Commenta

                                      Attendi un attimo...
                                      X