scelta tra herz o froling e metodo migliore x acs - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

scelta tra herz o froling e metodo migliore x acs

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • scelta tra herz o froling e metodo migliore x acs

    Buongiorno a tutti,è da un pò che vi leggo e adesso sono quasi arrivato alla decisione,ma hò ancora qualche dubbio nelle scelte:
    - caldaia froling s4 turbo 28 kw o herz firestar 30 kw,molto simili
    -metodo di produzione acs con bollitore separato da 300 lt e doppio serpentino(x il solare più avanti) oppure un unico puffer da 2000lt.sia per riscaldamento che x acs con sempre doppio serpentino x solare e un ulteriore serpentino x produzione acs istantanea.La prima soluzione è forse più complessa da gestire,la seconda mi permette di avere acs anche con la sola pressione dell'acquedotto,però sono dubbioso sulla durata di tutte queste serpentine in un unico accumulo,del suo costo e sul fatto che un domani 3 pannelli solari siano sufficienti x avere acs in estate dovendo scaldare un bel pò di massa d'acqua.
    Ah dmenticavo la casa è di 260 mq con riscaldamento a pavimento,muri in sassi e mattoni spessore 65cm,serramenti con doppi vetri a basso emissivo e tetto in legno con isolante 5 cm.Il locale caldaia sarà in un fabbricato distante dalla casa 15 mt, il collegamento interrato fatto con tubi x teleriscaldamento(penso,non sò ancora il costo,oppure consigliatemi eventuali altre soluzioni)in zona climatica E,gradi giorno 2498.
    Fatevi avanti con i suggerimenti

  • #2
    Ciao Fabry, sei sicuramente orientato verso due ottime macchine. Molta differenza sulla scelta oltre al prezzo la farà la tua zona geografica. Dato che froling ha una rete molto più capillare di Herz sotto l'aspetto assistenza e consulenza.
    dal punto di vista della produzione di ACS, per mia esperienza ti consiglio un accumulo per acqua tecnica ed un boiler per ACS con serpentina per il solare. Questo per il semplice fatto che più accumulo hai a disposizione è più autonomia tra una carica e l'altra avrai.
    In futuro il tuo investimento sarà limitato ad uno solo pannello solare e non più.
    Spero di esserti stato utile.

    Commenta


    • #3
      salve a tutti , appena registrato e ho piacere di dire la mia...
      sono ormai 12 anni che mi riscaldo con la legna , fino a 2 anni fa avevo una caldaia Windhager FKU( fuori produzione da na vita) a tiraggio naturale , tra l'altro recuperata di fortuna proprio mentre valutavo la biomassa come alternativa al GPL . Per forza di cose ho dovuto sostituirla 2 anni fa e mi sono orientato verso la Herz per diversi motivi , alto rendimento e sopratutto auto pulizia dei turbolatori ( è l'unica che ce l'ha automatico) . Bene , l'installazione è stata fatta con criterio e competenza, abbinato ad un impianto solare autonomo per quanto riguarda l'ACS .
      sono in grado di fornire dei dati che secondo me sono confortanti .
      La casa è di 175 mquadri su 2 piani e gli isolamenti sono ottimi . Doppi vetri con basso emissivo e muri da 40 cm con sughero e forata interna in poroton ..
      Quando andavo A GPL erano 3600 € l'anno e si aveva freddo .. Nel senso che per risparmiare si tenevano i termostati a 18 gradi e i bagni a 20 /21 ... a 18 gradi per quante se ne possano dire .. non è caldo.Poi è arrivata la caldaia di recupero .. Si consumavano circa 90 / 100 quintali di legna annua e si aveva 21/22 GRADI DAPPERTUTTOdurante il giorno e alla sera si lasciava che la caldaia si spegnesse . Ci sono stati degli anni particolarmente freddi dove sono stati consumati anche 120 quintali ..ma la media era 90 / 100
      . Comunquue fosse , pagando la legna anche 11 € /q era un risparmio veramente incredibile , ma quello che era vincente in assoluto è che finalmente si poteva dire che si stava bene in ogni angolo della casa ...
      Quest'anno è il primo inverno fatto con la caldaia HERZ ...Ho consumato 55 q di legna e posso anche dire di averne sprecato perchè all'inizio ho fatto un pò di esperimenti per poter capire come gestirla .. di sicuro ho bruciato almeno 5 q di legna per niente.
      Faccio notare che la caldaia a Gas aveva 27KW
      , La Windhager FKU aveva 29 KW
      La caldaia HERZ installata attualmente ne ha 20 ( firestar 20) e a detta del tecnico bastava la 18 ...

      Sono entusiasta . I conti da tenere in considerazione sono ben oltre i famosi 3600 € di GPL ... perchè se all'epoca tenevo 21 gradi dappertutto come ora di sicuro si sorpassavano di un bel pò i 5000€ . Quindi qualsiasi costo abbiano le caldaie a legna , secondo la mia modesta opinione in 3 anni i costi sono già rientrati...Grazie dell'opportunità di aver detto la mia ..Accetto tutte le critiche .

      Commenta


      • #4
        Beh, ringrazio ciano per aver condiviso la sua esperienza. Ogni impianto è un caso a parte, ma fa sempre bene (soprattutto per noi inesperti) avere qualche esempio per cominciare a farsi un'idea. Tuttavia sarebbe piacevole sapere due cose in più riguardo la tua esperienza: 1- qual'è la situazione "climatica" di casa tua e 2-quanto ti è costato il tutto? Ancora una volta sono informazioni che si riferiscono al tuo caso (unico e particolare, come ogni altro), ma possono essere utili per una valutazione iniziale "spannometrica"...

        Commenta


        • #5
          a Yapok ,
          non sono in grado di dirti in che zona climatica sono perchè di tale cosa non mi sono mai interessato.. chiederò all'idraulico che sono certo che la conosce e poi ti saprò dire..
          la casa è stata costruita nel 94 e ho all'esterno un muro di cotto avente spessore di 26 cm della fornace di Manzano ( cosa buona dicono ) e all'interno sughero per 4 cm e infine forata da 8 cm in poroton sempre Manzano.
          Solai con isolamenti in sughero granulare di 11 cm prima del massetto . riscaldamento a radiatori. Superfice da riscaldare 175 mq. serramenti con vetro a basso emissivo.Abito in provincia di Treviso e gli inverni sono sempre diversi . Possiamo quantificare una media di 3 mesi l'anno dove si possono raggiungere anche i - 5 ( qualche anno i - 10 ma sono meno frequenti) mentre il freddo nel suo insieme dura circa 6 mesi ...questo è all'incirca la situazione. Per quel poco che ne so le 2 marche Herz e Froling sono equivalenti in prestazioni . Un mio amico che da 20 anni si occupa di queste tecnologie per impianti di alta potenza , dice che la cosa imporatante delle caldaie a legna a gassificazione è la quantità di materiale refrattario che viene impiegato.. che dire la caldaia a vuoto pesa 670kg..Per i costi su vuoi ti scrivo in privato..non parlo di soldi in pubblico..

          Commenta


          • #6
            Capisco, grazie per le info. Magari ti mando un PM, anche se in realtà a e interessa un tipo di caldaia un po' diverso...

            Commenta


            • #7
              Caldaia herz o froling

              Buongiorno a tutti e grazie per le preziose info che trovo nelle vostre discussioni.

              Dopo alcuni anni di pulizia giornaliera del mio termocamino, ho deciso di passare ad una caldaia a legna di quelle moderne. Premetto che in famiglia le Arca e le Thermorossi spopolano, ma visto le mie esperienze di gestione del riscaldamento puntavo su quelle austriache: un po' più comode e performanti.

              L'entusiasmo di CIANO66 mi fa ben pensare sulla Herz, ho individuato la Firestar da 30kW con sonda lambda, ma ho trovato un solo rivenditore di Herz nel nord Italia, vivo in zona Novara. Sul sito ufficiale non ci sono info su dove comprare. Per cortesia Ciano66 potresti indicarmi come ti sei rivolto a loro e quanti litri di acumolo hai installato?
              Attualmente ho un preventivo sia di Herz che di Froling e la seconda è più cara anche se di poco.

              Grazie
              Kenpo-01

              Commenta


              • #8
                Dato che froling ha una rete molto più capillare di Herz sotto l'aspetto assistenza e consulenza.

                Commenta


                • #9
                  buonasera a tutti,x ciano 66,CONFEDILIZIA:, qui lo trovi zona climatica,qmc sei nella zona E

                  Commenta


                  • #10
                    Allora scusate se non ho risp prima ma è un pezzo che non mi connetto ... Ho scelto Herz perchè ha la pulizia dei turbolatori automatica ed è , fra tutte , l'unica che ce l'ha. l'accumolo è determinato dalla poenza della caldaia installata. L'avevo già scritto da qualche altra parte nel forum .Herz consigliava 2000 lt per la 20 KW . Per problemi di spazio ho dovuto installarne solo 1000 e infatti sono sorti dei problemi.
                    Sto già valutando il modo per installare gli altri 1000. Secondo me 30 KW sono tantissimi senza sapere della tua casa( KENPO-01) . fatti consigliare dal venditore che è molto esperto in questo fatto . L'impianto di riscaldamento con caldaia a gassificazione non può essere paragonato alla potenza di una caldaia a gas ( così mi è stato detto ) .la caldaia a gas fornisce potenza istantanea mentre quella a legna fornisce potenza anche quando non serve . Proprio per questo motivo l'accumulo deve essere adeguato . quando dentro casa i termostati intervengono per raggiunta temperatura tutto il calore va nell'accumulo e quando serve , si recupera tutto proprio da quest'ultimo. ..

                    Commenta


                    • #11
                      Dove posso trovare qualche informazione tecnica per quanto riguarda le caldaie herz? documentazione tecnica? rivenditori? video? grazie

                      Commenta


                      • #12
                        Sul sito c'è parecchia roba solo che è tutto in tedesco... certo non si può dire che la Herz sia quella che cura di più l'aspetto mediatico, però qualcosa trovi. Per cosa ti serve di preciso? Se devi comprare contatta direttamente un venditore, è comunque l'unico modo di avere qualche prezzo, e di sicuro ti spiegherà quello che ti serve...

                        Commenta


                        • #13
                          Si cercavo qualche prezzo e depliant italiani

                          Commenta


                          • #14


                            Questo il link del depliant Italiano. Io ho contattato di recente la ditta che distribuisce nella mia regione, ed al contrario di ETA e Froeling, dopo aver parlato al telefono, mi hanno fatto subito un preventivo via mail al "netto" (quindi prezzi reali senza la cresta dell'idraulico) con tute le opzioni che ho voluto. Se vuoi te li mando (o se li vuole qualcun altro). Orientativamente caldaia 25kw pellet + puffer 800-1000l, + accessori e sistema di alimentazione (coclea diretta o aspiratore per sistema pneumatico) viene sui 13500€. Un bollitore solare da 300l (non herz però credo) altri 1000€.

                            Commenta


                            • #15
                              non proprio un prezzo "popolare"...
                              P.S.: un boiller da 300 lt costa circa il 40% in meno di quello da te indicato.
                              riscaldamento a biomassa e PDC
                              Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                              Commenta


                              • #16
                                Anche con doppio scambiatore? Per la caldaia in se poi, che il prezzo delle austriache non sia popolare lo sappiamo tutti (ma per favore non cominciamo inutili diatribe sulla questione "austriache vs italiane", ad ognuno il suo)

                                Commenta


                                • #17
                                  certo, doppia serpentina.
                                  nessuna diatriba, ma penso sia lecito scrivere le opinioni, o è vietato?
                                  io sono abituato a far di conto, e conti alla mano, la differenza si ammortizza (quindi si và alla pari) in non meno di 25 anni.
                                  tutto qua.
                                  poi, come sempre, ogni persona è libera di prendere ciò che vuole, l'importante è l'informazione.

                                  P.S.: nessuna diatriba austriache contro italiane, ma sulle rese reali, e credimi, alcune italiane sono al pari delle austriache, basta conoscerle.
                                  riscaldamento a biomassa e PDC
                                  Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                  Commenta


                                  • #18
                                    ti pongo una domanda:

                                    a parità di resa, servizio, prestazioni, pulizia, ecc ecc, cosa ti fà preferire una caldaia all'altra? solo la provenienza?

                                    e se una costa meno di metà, cosa ti fà scegliere per quella che costa il doppio?

                                    dammi una tua risposta......

                                    che poi la Hertz sia buona, nessuno lo mette in dubbio..... anzi, ma a che prezzo? esagerato....
                                    riscaldamento a biomassa e PDC
                                    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                    Commenta


                                    • #19
                                      A parte il fatto che sto (stiamo) andando un po' tanto OT, come già riferitoti, il mio problema non sarebbero le rese, ma affidabilità e comfort, e poi forse anche le rese (che un'italiana si possa far rendere bene non lo metto in dubbio, ma anche quello sembra richiedere molto più lavoro di un'austriaca, cosa che personalmente non poso permettermi). Per il rientro dipende tutto dai consumi ovviamente, non mi metto a discutere qui sui tuoi calcoli, preferirei non spare cifre senza far vedere quello che c'è dietro.

                                      P.S.: per il bollitore mandami pure un'offerta in P.M., se lo puoi fare per le caldaie non penso ci siano problemi per un componente, tra l'altro questa volta te lo chiedo io.

                                      P.P.S.: vedo ora la il tuo secondo post. Ma dove la trovo un'italiana che non richiede pulizia settimanale? Avrei trovato la MCZ, ma la differenza di prezzo rispetto ad una Herz non è poi così alta. Bisogna considerare poi il fattore affidabilità più che quello provenienza. Sarei felicissimo di comprare una Friulana (tipo la MCZ), ma il primo centro pseudo-assistenza è a Verona, e non ne hanno installata ancora nessuna. Qui in regione ci sono (caldaie e tecnici) praticamente solo di froeling, eta, herz e compagnia. Ho spiegato chiaramente a te e sul forum perchè non installerò una caldaia meno che "molto affidabile" e "molto automatica", e finora nessuna italiana sembra rispondere ai requisiti.

                                      Ci sarebbe la Nordica... ma dopo aver sentito di cassetti cenere continuamente intasati e pezzi che si fondono ho lasciato perdere. Lo so che non succede a tutte le nordica e che sarà successo anche su qualche austriaca, ma in una casa dove sarò raramente presente non posso permettermi di avere la statistica contro.
                                      Ultima modifica di Yapok; 18-06-2012, 07:51.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        yapok, ripeto, ci sono italiane che hanno rese uguali alle austriache, se non superiori (certificate dal TUV tedesco).
                                        che poi tu non le conosca, è altro discorso...... ma essendo io un venditore, per regolamento non posso certo dare prezzi o consigliare qualcosa in pbl, ma solo dare opinioni.

                                        vuoi delucidazioni in merito? scrivimi in pvt, e scoprirai cose magari inaspettate....

                                        vedi, purtroppo la biomassa è ancora un settore di nicchia, e molte persone non sono a conoscenza di quello che si può fare, quello che conviene, ecc ecc.....
                                        credimi, fino a qualche anno fà il tuo discorso era valido, ma ora no. Gli italiani, se vogliono, sono al pari degli altri.
                                        riscaldamento a biomassa e PDC
                                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Mi spiegate una cosa che non ho ben capito: Per un impianto a biomassa con caldaia a fiamma inversa con puffer da 1500 lt, ho bisogno anche di un boiler da 300 lt? premetto che installero' un pannello solare di circa 4 mq a tubi sottovuoto.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            se separi riscaldamento e acs, quindi puffer + boiller gestisci molto meglio il tutto.
                                            altrimenti puoi usare un puffer kombi, un pipe in tank o una piastra esterna
                                            riscaldamento a biomassa e PDC
                                            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                            Commenta


                                            • #23
                                              meglio separare il tutto????che dici? acs con riscaldamento?

                                              Commenta


                                              • #24
                                                ripeto, se hai spazio, separa...
                                                riscaldamento a biomassa e PDC
                                                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Prendendo le dimensioni della caldaia SolarBayer fiamma inversa ti posto il mio schema in pianta e una sezione. Avro' problemi con la canna fumaria con quella curvatura a 45°?Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   PIANTA.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 150.6 KB 
ID: 1930930Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   SEZIONE.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 36.4 KB 
ID: 1930931

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    se puoi, tieni più di 30 cm dietro la caldaia dal muro

                                                    con la canna fumaria, se hai solo quella curva, penso nessun problema
                                                    riscaldamento a biomassa e PDC
                                                    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Per tua esperienza ci starà il tutto (caldaia+boiler+puffer) in quella stanza che dovro' realizzare?

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        con le misure che hai indicato, circa 15 m2, ci stà tutto comodamente.
                                                        riscaldamento a biomassa e PDC
                                                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          E' che la tubazione della caldaia che va ad immettersi nella canna fumaria mi passa nel metto ad un pilastro in c.a. ed una muratura in laterizio (premetto che sono da realizzare).

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Fatti fare un preventivo delle nuove caldaie con touch screen di ultima generazione...le controlli completamente dal tuo pc di casa/ufficio e puoi accedere al pannello di gestione anche dal tuo smartphone per tutte le possibili regolazioni ! le altre sono alla preistoria !

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X