nuovo impianto caldaia 24kw e puffer 1600l - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

nuovo impianto caldaia 24kw e puffer 1600l

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • nuovo impianto caldaia 24kw e puffer 1600l

    Buongiorno a tutti,l anno scorso avevo scritto qui perchè avevo inserito una caldaia a legna nel mio impianto a termosifoni senza puffer.Risolti i problemi di spazio,dopo averli acquistati,mi sono messo a installare il tutto.
    Io me la cavo in fatto di idraulica ma il progetto non è il mio,mi limito a fare il giratubi
    Il tempo a disposizione è sempre poco ma piano piano sta prendendo forma.
    Chiedo cortesemente ai soliti del forum di non fare litigi qui vedendo magari dove ho acquistato i materiali,visto che è un forum ho messo la mia esperienza per condividerla con voi senza inutili litigi fuori argomento.

    Carico e scarico impianto

    Parte alta puffer con mandata verso collettore di distribuzione

    Collettore di distribuzione prima e dopo isolamento


    Friwa (unita acs istantanea)



  • #2
    io mi astengo.... intervengo solo su richiesta.........
    riscaldamento a biomassa e PDC
    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

    Commenta


    • #3
      Che materiale hai utilizzato per i tubi?

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da nhrialto Visualizza il messaggio
        Che materiale hai utilizzato per i tubi?
        Rame da 35 tra puffer e collettore e rame da 22 per andare all impianto (non c'e ancora) e al friwa

        Commenta


        • #5
          [QUOTE=edolegna;119522894]Chiedo cortesemente ai soliti del forum di non fare litigi qui vedendo magari dove ho acquistato i materiali

          edolegna,se ti stavano a cuore i " litigi" bastava che coprivi la pecetta pubblicitaria,invece.......e li in bella mostra.
          Chiuso il discorso pubblicitario che me ne può fregar de meno,ti volevo chiedere....perchè hai optato per il tanto bistrattato scambiatore a piastre per acs,anche se con due stronz......in più,che hai pagato profumatamente,di diversità dagli altri, in luogo di un boiler? Ciao

          Commenta


          • #6
            [QUOTE=termica;119522974]
            Originariamente inviato da edolegna Visualizza il messaggio
            Chiedo cortesemente ai soliti del forum di non fare litigi qui vedendo magari dove ho acquistato i materialiedolegna,se ti stavano a cuore i " litigi" bastava che coprivi la pecetta pubblicitaria,invece.......e li in bella mostra.Chiuso il discorso pubblicitario che me ne può fregar de meno,ti volevo chiedere....perchè hai optato per il tanto bistrattato scambiatore a piastre per acs,anche se con due stronz......in più,che hai pagato profumatamente,di diversità dagli altri, in luogo di un boiler? Ciao
            Perche con un minimo ingombro mi fa la stessa funzione del boiler, so che costa di piu ma devi contare che oltre ai due puffer ho pure 150 di polmone quindi con un altro serbatoio per acs occupavo troppo spazio.Non ti convince la piastra per acs?

            Commenta


            • #7
              Anche sul mio impianto ho il produttore di acs istantanea con scambiatore a piastre...come in tutte le cose ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi...

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da stinit Visualizza il messaggio
                Anche sul mio impianto ho il produttore di acs istantanea con scambiatore a piastre...come in tutte le cose ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi...
                Puoi indicarmeli? Grazie

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da edolegna Visualizza il messaggio
                  Puoi indicarmeli? Grazie
                  Lo scambiatore esterno a piastre (tipo friwasta o similari) ti permette avere acqua calda istantanea e igenica (niente legionella ecc)... ti permette di prelevare dal puffer nel punto dedicato e avere il ritorno in un punto basso del puffer preservando il più possibile la stratificazione...tenendo presente che il produttore di acqua calda sanitaria entra in funzione mediante un flussostato lo stesso in base alla quantità di acqua richiesta (litri/minuto) regola il numero di giri della pompa del circuito adiacente (quello che proviene e poi ritorna al puffer) in modo da avere una temperatura costante indipendentemente dal numero di utenze che contemporaneamente chiedono acqua...

                  Per contro è un sistema che per funzionare ha bisogno di corrente elettrica per far funzionare la pompa...è anche vero che con le nuove pompe in classe A i consumi sono bassi...ovviamente nel lungo periodo anche la pompa stessa può aver bisogno di manutenzione (cuscinetti ecc)e lo scambiatore può intasarsi...

                  Commenta


                  • #10
                    grazie per la risposta stinit,anche il boiler ha i pro e i contro e io ho scelto questo.
                    ancora alcune foto

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da stinit Visualizza il messaggio
                      Per contro è un sistema che per funzionare ha bisogno di corrente elettrica per far funzionare la pompa...
                      anche per scaldare un boiller serve una pompa....
                      - a meno che non si opti per un combinato, ma allora bisogna considerare certe T° di esercizio minime per evitare la legionella
                      - a meno che non si opti per un pipe in tank, ma i costi si alzano e anche in questo caso, bisogna considerare certe T° di esercizio per produrre acs a una certa T°
                      riscaldamento a biomassa e PDC
                      Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                        anche per scaldare un boiller serve una pompa....- a meno che non si opti per un combinato, ma allora bisogna considerare certe T° di esercizio minime per evitare la legionella- a meno che non si opti per un pipe in tank, ma i costi si alzano e anche in questo caso, bisogna considerare certe T° di esercizio per produrre acs a una certa T°
                        Io mi riferivo alla differenza tra produrre acs esternamente con scambiatore a piastre o internamente con il classico serpentino...certo poi ci sono le innumerevoli varianti...comunque io preferisco lo scambiatore a piastre...

                        Commenta


                        • #13
                          Un pipe in tank costa come un puffer+modulo esterno acs?

                          Commenta


                          • #14
                            forse costa anche di più
                            riscaldamento a biomassa e PDC
                            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                              forse costa anche di più
                              Questa settimana procedo all installazione della parte riguardante l'impianto a termosifoni, praticamente mi allaccio all impianto esistente composto da 11 termo in alluminio. Installerò una miscelatrice caleffi e pensavo a un circolatore grundfos alpha 2,che ne pensate?

                              Commenta


                              • #16
                                25-60 o 32-60?

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da nhrialto Visualizza il messaggio
                                  25-60 o 32-60?
                                  Quello attuale che serve l impianto (in futuro sara tra caldaia e ouffer) é un grundfos 15 55 e alla seconda velocita fa fischiare i termo

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Nessuno controllerà mai, ma credo che da norma il cosiddetto gruppo di sicurezza (manomtro e valvola di sicurezza) vada messo sui tubi collegati direttamente alla caldaia, entro una data distanza. Comunque cmplimenti per l'intraprendenza, vorrei potermi arrangiare io.... a quest'ora mi sarei rifatto l'intero impianto.

                                    Se hai bisogno di componentistica ti consiglio questo sito (prezzi ottimi, bisogna arrangiarsi un po' "con le figure" pr trovare quelo che si vuole, ma c'è davvero di tutto): http://www.pumpendiscounter.de/shop-ReigaGbR.html

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da Yapok Visualizza il messaggio
                                      Nessuno controllerà mai, ma credo che da norma il cosiddetto gruppo di sicurezza (manomtro e valvola di sicurezza) vada messo sui tubi collegati direttamente alla caldaia, entro una data distanza
                                      l'impianto puffer è disgiunto dalla caldaia attraverso una piastra di scambio
                                      quindi la norma è rispettata, può controllare chi vuole.
                                      riscaldamento a biomassa e PDC
                                      Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da Yapok Visualizza il messaggio
                                        Nessuno controllerà mai, ma credo che da norma il cosiddetto gruppo di sicurezza (manomtro e valvola di sicurezza) vada messo sui tubi collegati direttamente alla caldaia, entro una data distanza. Comunque cmplimenti per l'intraprendenza, vorrei potermi arrangiare io.... a quest'ora mi sarei rifatto l'intero impianto.Se hai bisogno di componentistica ti consiglio questo sito (prezzi ottimi, bisogna arrangiarsi un po' "con le figure" pr trovare quelo che si vuole, ma c'è davvero di tutto): www.pumpendiscounter.de
                                        Grazie yapok ma la caldaia é a vaso aperto, a dividerla dai puffer c'é una piastra

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da edolegna Visualizza il messaggio
                                          ma la caldaia é a vaso aperto, a dividerla dai puffer c'é una piastra
                                          edo,hai messo la valvola AC tra piastra e caldaia ?

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da termica Visualizza il messaggio
                                            edo,hai messo la valvola AC tra piastra e caldaia ?
                                            Ciao termica, tra caldaia e piastra ho un congegno inventato da un utente del forum che regola i giri della pompa carico puffer mediante una sonda posizionata sul ritorno in caldaia. Praticamente ti regoli in ritorno in caldaia agendo sui giri del circolatore secondario. Se cerchi "anticondensa elettronico" trovi la spiegazione qui sul forum.. E devo dire che funziona alla grande,tramite un potenziometro aumenti o diminuisci la temperatura di ritorno in caldaia
                                            Ultima modifica di edolegna; 18-03-2014, 16:58.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ciao Edo, bel lavoro, in piu' il faidate da doppia soddisfazione!!!

                                              ..... sono contento che il sistema anticondensa ti funzioni bene, a dire il vero ... ne ero certo!!!!!!!

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio
                                                Ciao Edo, bel lavoro, in piu' il faidate da doppia soddisfazione!!!..... sono contento che il sistema anticondensa ti funzioni bene, a dire il vero ... ne ero certo!!!!!!!
                                                Ora con l'impianto funziona perfettamente, ho impostato il ritorno sui 60 gradi:la caldaia sale rapidamente fino a 70 e inizia a lavorare. Ma ruotando il potenziometro quando avrò i puffer in funzione aumenterò il ritorno sui 72 gradi, evitando ogni possibile condensa

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  alla sera quando ho un po di tempo vado avanti con il lavoro,vi posto una foto di quello che ho partorito stasera
                                                  Sul ritorno c'è avvitata al filetto la valvola unidirezionale ma ancora da fissare,sotto la miscelatrice verrà messo un termometro e il circolatore grundfos
                                                  Che ne pensate?
                                                  Ieri ho acquistato miscelatrice caleffi e circolatore grundfos alpha 2

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Ma quella valvola miscelatrice come è comandata?
                                                    Quot homines tot sententiae

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da Daniel1980 Visualizza il messaggio
                                                      Ma quella valvola miscelatrice come è comandata?
                                                      La miscelatrice caleffi avra il suo servocomando, quest'ultimo dev'essere collegato a una centralina che ne comanda apertura o chiusura, e pensavo alla d20(mi hanno detto che é compatibile) e il termostato digitale

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        vi aggiorno:
                                                        Ho collegato pure l'impianto termo ai puffer e messo tutto in pressione.
                                                        Sostituito la centralina con la biocontrol,che ha pure la gestione puffer.
                                                        Per ora il circolatore impianto (grundfos alpha 2) è collegato al termostato di casa e la miscelatrice la comando manualmente intanto accendiamo i termo solo un po alla sera,anche se oggi sono stati accesi tutto il pomeriggio,sembra proprio di essere tornati in inverno.
                                                        Successivamente verra installata una centralina climatica con sonda esterna che comanderà circolatore e miscelatrice motorizzata,il tutto a sua volta collegato a termostato ambiente,dovrebbe venire un lavoro fatto per bene.
                                                        Vi racconto la mia accensione di oggi:
                                                        In breve tempo la caldaia ha raggiunto 85 gradi e i puffer hanno iniziato a caricarsi,nel frattempo mi mandavo in casa l'acqua a 50 gradi per un lieve tepore,fantastico.
                                                        Dopo 5 ore si è esaurita la legna ,la nuova sonda fumi ha spento l aspiratore e la sonda nel puffer che lavora per delta termico ha spento i circolatori per non fare raffeddare i puffer.
                                                        Sono soddisfattissimo,mantenuti 21 gradi in casa (fuori non fa freddo come in inverno pero un po i termo hanno lavorato),3 docce, acqua per i piatti a mezzogiorno piu varie aperture di acs per lavarsi le mani e cose varie.
                                                        La parte alta del primo è intorno ai 70 mentre la bassa del secondo intorno ai 60.
                                                        Io posso solo parlare bene della persona che mi ha venduto il materiale e soprattutto assistito per almeno un mese a tutti i miei dubbi e risposto alle mie domande,con pazienza e sopratutto grande professionalità.Vi metto alcune foto fatte stasera,lascio a voi i commenti
                                                        Manca l'impianto elettrico per ora è collegato volante



                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          ok anche con lo sfiato dell'aria ?
                                                          riscaldamento a biomassa e PDC
                                                          Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                                            ok anche con lo sfiato dell'aria ?
                                                            Si sta stabilizzando, ogni tanto sfiata

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X