nuovo impianto caldaia 24kw e puffer 1600l - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

nuovo impianto caldaia 24kw e puffer 1600l

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #91
    capito, era cosi per curiosità sui consumi, direi molto buoni considerate le temperature e se li raffronto a mè.
    io per 100 mq + acs per 4 persone ,temperatura sui 18-20 dipende dai locali , dalle 12 alle 2 poi stacco, faccio
    fuori in media un 20-22 kg al giorno di "legnaccia" (abete-larice), se ci sommo la stufa in cucina che scalda i 25 mq
    di quest'ultima son 30 kg al giorno.
    "non sono una persona mattiniera...penso sia perchè ho cosi tanti pensieri profondi ,che la mia mente ha bisogno di molto tempo per rigenerarsi"

    http://gospa87.blogspot.it

    Commenta


    • #92
      pure in questi giorni piu freddi non supero mai la carica giornaliera...ieri ho acceso alle 16 e fino ad oggi alle 16/16 e 30 non accendo piu

      Commenta


      • #93
        e tutta quella legna e quei carichi che facevi l'anno scorso ???
        riscaldamento a biomassa e PDC
        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

        Commenta


        • #94
          Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
          e tutta quella legna e quei carichi che facevi l'anno scorso ???
          é un bel problema Giuseppe,la venderó ora siamo intorno ai 30-32 quintali...il mio vicino ha gia passato gli 80 scaldando gli stessi metri,me ne parlava oggi!

          Commenta


          • #95
            .... santi puffer !!!

            La regolazione perfetta delle temperature dentro casa evita sprechi, l'utilizzo della climatica, oltre ad aumentare il confort riduce al minimo anche le perdite intrinseche nella distribuzione del calore tramite l' acqua calda.....

            Che attuatore hai utilizzato sulla valvola miscelatrice della caleffi? Mi dai il modello?

            Come viene gestito, ok tramite la centralina elettronica, ma di fatto il sistema utilizza degli impulsi di pochi secondi aprendo o chiudendo la valvola miscelatrice ( a farfalla?) ??

            Vorrei utilizzare la mia biocontrol per controllare una miscelatrice come la tua, mi manca solo il motore!

            Commenta


            • #96
              ciao scresan che piacere sentirti...la miscelatrice della caleffi é la 612 ed é comandata dal suo servomotore comprato separatamente (e pagato molto caro) il codice mi pare sia il 637002...sarebbe il servomotore per la miscelatrice 612 caleffi...la mia climatica invia impulso di apertura o chiusura a questo servocomando che é fissato alla maniglia della miscelatrice..tutto chiaro?

              Commenta


              • #97
                Ok. Il mio dubbio era se il controllo della valvola era gestito tramite uscite analogiche (0-10 volt ad esempio) ..... in realtà la valvola apre dando energia ad un pin e chiude dando energia all' altro.

                Mi sono letto il manuale di installazione ... tutto chiaro.

                In rete il motore si trova a 230 euro +ssp .... è quello il prezzo??

                Commenta


                • #98
                  si mi pare 240 o 250...a me sembrava caro ma se in ambiente asciutto mi hanno assicurato che dura molti anni...speriamo..

                  Commenta


                  • #99
                    sinceramente pensavo che fosse un servo con controllo di posizione , e non un continuo apri-chiudi.
                    ma allora si può mettere qualsiasi elettrovalvola a 3 vie
                    "non sono una persona mattiniera...penso sia perchè ho cosi tanti pensieri profondi ,che la mia mente ha bisogno di molto tempo per rigenerarsi"

                    http://gospa87.blogspot.it

                    Commenta


                    • ma infatti non é come dici tu...sotto alla miscelatrice é posizionata una sonda regolata da una curva climatica...se fuori per ipotesi abbiamo -2 la centralina imposta l acqua nei termo a 55 gradi...se in quel momento la miscelatrice é tutta aperta e la sonda legge 80 il servomotore chiude finche non arriva a 55 e si ferma...man mano che il puffer si vuota la miscelatrice aprira sempre di piu miscelando sempre meno acqua dal ritorno

                      Commenta


                      • se non erro, l'elettrovalvola normale apre o chiude, non miscela....
                        riscaldamento a biomassa e PDC
                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                        Commenta


                        • dot parlo sempre di miscelatrici ovviamente, solo che tra i 150 euro di una misceltatrice con servo
                          e 250 del solo motore caleffi.. insomma!

                          edo come nel complesso funziona il sistema l'ho capito, non capisco se la centralina lo alimenta in step (alias a microimpulsi, ma senza controllo posizione la vedo dura) o se fà apri e chiudi in continuo per bilanciare la temperatura d'andata.
                          "non sono una persona mattiniera...penso sia perchè ho cosi tanti pensieri profondi ,che la mia mente ha bisogno di molto tempo per rigenerarsi"

                          http://gospa87.blogspot.it

                          Commenta


                          • .... leggendo il manuale della biocontrol, nella parte relativa alla regolazione climatica, parla di impulsi e durata degli stessi.

                            Credo ci sia solo uno switch di controllo (o due cioè tutto chiusa o tutto aperta) per il resto tutto e regolato dalla centralina a seconda della curva climatica impostata...

                            Commenta


                            • Normalmente la centralina invia un impulso in chiusura o apertura di circa un secondo
                              Essendo quasi tutti i servomotori con tempi di rotazione di 120/150 secondi la regolazione è molto precisa
                              Raggiunto il setup la centralina non invia piu impulsi ed il servomotore rimane fermo

                              Commenta


                              • Solitamente il controllo della climatica (centralina esterna oppure centralina a bordo macchina) viene eseguita nel seguente modo:
                                - impostazione di una curva climatica: valori di mandata impostati ad una T ad esempio di -10 esterno e una T +10
                                - impostazione di una T ambiente
                                - valore correttivo giorno
                                - valore correttivo notte
                                - T di fermo pompa per T notturna e diurna
                                - valore di corsa della miscelatrice (espresso in secondi).

                                Alla centralina serve solo sapere se il servomotore è in posizione di tutto aperto oppure di tutto chiuso, non serve sapere in che posizione si trova.

                                La sonda di mandata rileva una temperatura che a sua volta sarà trasmessa come segnale alla centralina e correggerà la T di mandata in base anche alla T esterna e alla T ambiente.

                                Diciamo che la climatica funziona più o meno come il condizionatore automatico di un'automobile.

                                Commenta


                                • Originariamente inviato da edolegna Visualizza il messaggio
                                  é un bel problema Giuseppe,la venderó ora siamo intorno ai 30-32 quintali...il mio vicino ha gia passato gli 80 scaldando gli stessi metri,me ne parlava oggi!
                                  Ciao Edo
                                  non ho capito una cosa? lo scorso hanno non avevi il puffer? Quanta legna bruciavi? anche io sono nelle stesse condizioni del tuo vicino (puffer piccolo per i 30kw della caldaia) e fino ad ora ho bruciato circa 60-65q.
                                  Ma il puffer corretto ti aiuta a bruciare meno della metà??? A me pare un po troppo
                                  Impianto fotovoltaico connesso il 09-novembre-2012 nel V contro Energia. Impianto da 2.96Kwp, n°16 moduli Sunerg, inverter POWER-ONE. Provincia di Forli-Cesena, C, 800mt s.l.m. Inclinazione 28°, orientamento -90 (EST).
                                  Caldaia a legna fiamma rovesciata UNICAL , Piren 30Kw + Puffer 800Lt. Scambiatore a piastre per produzione ACS.

                                  Commenta


                                  • In teoria un puffer con climatica fa sempre risparmiare legna, perchè ottimizza la gestione e riduce gli sprechi.
                                    Sprechi che dipendono principalmente dalla caldaia a legna (probabilmente sovradimensionato), dalla possibilità di gestione non sempre coincidente con la richiesta di calore ( esco al mattina e rientro il pomeriggio tardi, devo far partire alla mattina, anche se non serve, per trovare caldo la sera ) e dalla gestione climatica (per esempio nei caloriferi entra acqua a 60° anche se fuori ci sono 10°).
                                    Tutto questo, a seconda del caso in cui uno si trova, può far risparmiare anche la metà della legna

                                    Commenta


                                    • Ciao gigi..come ti ha spiegato Lore non fa una piega..io tra puffer correttamente dimensionati e climatica ho consumato esattamente la meta dell anno scorso.e freddo sta facendo uguale cioe clima non piu di tanto invernale ma comunque sempre intorno allo 0...la prima cosa da fare é affidarti a una persona che ti dimensioni tutto correttamente,facendo cio sei già secondo me all 80% dell opera.E pensa che a me é stato fatto per telefono,anche se qui si mette sempre in dubbio la competenza delle persone.Una volta che hai tutto l occorrente dimensionato ti bastera fare installare o installare tu stesso (se ne hai le capacita) il tutto.Pure io prima ero scettico su quanto avrebbero potuto fare questi puffer ma poi mi sono dovuto ricredere:se la caldaia brucia sempre al max produce un infinita di calorie in piu rispetto a quando si blocca la ventola e ti carbonizza tutta...per non parlare poi delle pulizie praticamente azzerate..ho tirato giu la ventola dopo 1 mese ed aveva una patina di polvere che con una soffiata é venuta via..basta catrame nel vano di carico..praticamente non ti sembra nemmeno piu una caldaia a legna...pero ricordati di caricarla

                                      Commenta


                                      • ciao edo volevo sapere quanti metri quadri scaldi e l'acqua sanitaria per quante persone?

                                        Commenta


                                        • a ok allora è come pensavo , solo che non ha un controllo sulla posizione , grazie del chiarimento
                                          "non sono una persona mattiniera...penso sia perchè ho cosi tanti pensieri profondi ,che la mia mente ha bisogno di molto tempo per rigenerarsi"

                                          http://gospa87.blogspot.it

                                          Commenta


                                          • ak 47; ciao!scaldo circa 130-140 metri con termosifoni in alluminio...in casa siamo 3-4...conta che se non sono 4 docce al giorno sono 3 fisse piu acqua per qualsiasi cosa dalle pulizie alle mani,e mia madre ne usa veramente tanta
                                            Ultima modifica di nll; 21-01-2015, 22:22. Motivo: Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum.

                                            Commenta


                                            • Un altra domanda, la pompa dello scambiatore con che logica viene attivata? oppure è sempre attaccata?
                                              Grazie
                                              Impianto fotovoltaico connesso il 09-novembre-2012 nel V contro Energia. Impianto da 2.96Kwp, n°16 moduli Sunerg, inverter POWER-ONE. Provincia di Forli-Cesena, C, 800mt s.l.m. Inclinazione 28°, orientamento -90 (EST).
                                              Caldaia a legna fiamma rovesciata UNICAL , Piren 30Kw + Puffer 800Lt. Scambiatore a piastre per produzione ACS.

                                              Commenta


                                              • i due circolatori dallo scambiatore sono sempre attaccati quando la caldaia supera i 65...quello lato puffer lavora tramite una sonda posta sul ritorno caldaia...mantiene sempre 70 gradi regolandosi i giri...poi per delta termico quando il puffer é caldo si disattiva
                                                Ultima modifica di nll; 27-01-2015, 00:06. Motivo: Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum.

                                                Commenta


                                                • ho ultimato la modifica al mio impianto ovvero:tolto scambiatore e vaso aperto lato caldaia e messo tutto a vaso chiuso come i puffer che avevo gia.Ho aggiunto un vaso da 50l vicino alla caldaia,serpentina di sicurezza collegata allo scarico termico,circolatore grundfos alpha 2,valvola anticondensa esbe vtc531 70°.Ho acceso solo ieri sera e le impressioni sono state buone ma purtroppo non essendo a casa non riesco a vedere bene il funzionamento..la cosa positiva é che non passa piu acqua del dovuto nel bypass come avevamo detto che sarebbe stato possibile:con ritorno dai puffer di 25° il ritorno in caldaia era su 62° 63°...se l acqua nel bypass forzasse la molla avrei una temperatura maggiore del dovuto....dott avevi ragione pure questa volta a breve metterò qualche foto

                                                  Commenta


                                                  • Dovere..... La soddisfazione del cliente è tutto.... Pian piano da un'impianto che non ti soddisfava molto, arrivi ad avere parecchia soddisfazione !!
                                                    riscaldamento a biomassa e PDC
                                                    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                    Commenta


                                                    • Eh Giuseppe dalle mie parti,purtroppo,a cosi tanta serietà non siamo abituati e non mi vergogno a dirlo:io una persona che dopo averti venduto il materiale e progettato l impianto ti segue passo passo aiutandoti sabato e domenica comprese non lo avevo mai trovato..comunque tornando a noi..per la temperatura fumi invece continuo a picchiarmi ma presto mi dovrò rassegnare che questa é una limitazione della mia caldaia,escono troppo velocemente...le ho provate tutte veramente

                                                      Commenta


                                                      • per la temperatura fumi invece continuo a picchiarmi ma presto mi dovrò rassegnare che questa é una limitazione della mia caldaia,escono troppo velocemente...le ho provate tutte veramente[/QUOTE]
                                                        Salve, con quale temperatura fumi lavora la caldaia ?

                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da gallo5 Visualizza il messaggio
                                                          per la temperatura fumi invece continuo a picchiarmi ma presto mi dovrò rassegnare che questa é una limitazione della mia caldaia,escono troppo velocemente...le ho provate tutte veramente
                                                          Salve, con quale temperatura fumi lavora la caldaia ?[/QUOTE] 230 -240 a piena potenza...posso rallentare ancora la ventola ma si sporca troppo la caldaia

                                                          Commenta


                                                          • Pura la mia lavora a 220 circa con punte di 240, però ho letto spesso che sarebbe meglio che lavorasse intorno ai 190 - 200. Con canna fumaria di 10 mt in cima sul comignolo ci si tiene le mani a stento

                                                            Commenta


                                                            • Per abbassare la T fumi avete già provato ad aprire un pò l'aria secondaria? La ventola non la rallenterei tanto, ma proverei appunto a fare delle prove con l'aria secondaria aprendola poco alla volta (se non sbaglio è gestita manualmente se la caldaia non ha sonda lambda).

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X