consiglio caldaia a bio massa - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

consiglio caldaia a bio massa

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • consiglio caldaia a bio massa

    Salve a tutti è un bel po di tempo che seguo questo forum x informarmi abbastanza per acquistare una caldaia,dopo molte ore passata al computer sono arrivato a scegliere alcune caldaie ma sono molto indeciso cosa comprare,la prima e la carinci prestige , la ctm magikfire ,girolami eco bio, ma non so quale sciegliere quali mi consigliate?accetto anche consigli x altre marce ma con gli stessi rendimenti.grazie
    P.S.la caldaia mi serve per scaldare una casa di 180metri con acqua calda sanitaria

  • #2
    idris, come tantissime volte dico.... il "buon impianto" non dipende solo dalla caldaia, ma dall'insieme....
    non esiste una caldaia "buona" e una "triste", se entrambe rispettano la certificazione.
    esiste l'impianto "giusto" e l'impianto "sbagliato".
    scusa la franchezza, ma il tuo approccio è sbagliato fin dall'inizio se vuoi fare un "buon impianto".
    la caldaia è l'ultima cosa che si valuta, prima si valutano esigenze, possibilità, zona, abitazione, utente, budget, ecc ecc.....
    per SOLO POI arrivare a decidere la caldaia. Invece tu hai fatto il percorso opposto..... Chiedi se è buona l'una o l'altra, ma in base a cosa? Io da esperto potrei dirti che tutte sono buone, dipende dove e come le inserisci. Oppure tutte sono scarse se sbagli tutto il resto dell'impianto (e non intendo i termosifoni, ma intendo centrale termica, dimensionamento, montaggio, acs, ecc ecc)
    riscaldamento a biomassa e PDC
    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
      idris, come tantissime volte dico.... il "buon impianto" non dipende solo dalla caldaia, ma dall'insieme....
      non esiste una caldaia "buona" e una "triste", se entrambe rispettano la certificazione.
      esiste l'impianto "giusto" e l'impianto "sbagliato".
      scusa la franchezza, ma il tuo approccio è sbagliato fin dall'inizio se vuoi fare un "buon impianto".
      la caldaia è l'ultima cosa che si valuta, prima si valutano esigenze, possibilità, zona, abitazione, utente, budget, ecc ecc.....
      per SOLO POI arrivare a decidere la caldaia. Invece tu hai fatto il percorso opposto..... Chiedi se è buona l'una o l'altra, ma in base a cosa? Io da esperto potrei dirti che tutte sono buone, dipende dove e come le inserisci. Oppure tutte sono scarse se sbagli tutto il resto dell'impianto (e non intendo i termosifoni, ma intendo centrale termica, dimensionamento, montaggio, acs, ecc ecc)
      grazie per il consiglio la mia casa è nuova con impianti idraulico nuovo con tre termoconvettori e 5 termosifoni in alluminio e finestre nuove e con isolamneto esterno,adesso stavo cercando una buona caldaia.il riscaldamento deve essere escusivamnete a legna e il pellet va effettuato solo quando finisce la legna,il riscaldamento va acceso tutto il giorno e con acqua calda.grazie x il consiglio

      Commenta


      • #4
        tra le tre che hai citato, mi piace di più la prima.

        una curiosità: se la tua intenzione è andare sempre a legna, cosa ti serve una caldaia combinata ? (che appunto essendo combinata, ha meno resa di una caldaia specifica)
        riscaldamento a biomassa e PDC
        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

        Commenta


        • #5
          ho scelto del combinata perchè puo capitare che non ci sia nessuno a casa e con quella, almeno anche senza legna ma con il pellet con accenzione automatica e tornare e trovare la casa calda.tutte le caldaie a legna che ho visto non avevano l'accenzione automatica.grazie
          Ultima modifica di idris83; 20-10-2015, 21:53. Motivo: errori

          Commenta


          • #6
            ma la casa la trovi calda anche con la legna, non serve nessuna accensione automatica (se il tuo scopo è usare la legna).
            infatti, in un'impianto a legna la casa la trovi calda al ritorno perchè puoi programmare a tuo piacimento la partenza del riscaldamento sfruttando il calore che hai accumulato precedentemente nel/i puffer.
            riscaldamento a biomassa e PDC
            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

            Commenta


            • #7
              abitando in campagna o ha disposizione solo legna e il pellet dovrei comprarlo x le caldaie a legna ho visto la nordica la ctm se no non saprei poprio dove cercare..

              Commenta


              • #8
                la legna è tua ?
                hai spazio in centrale termica?
                poi, casa di 180 mt dici: che isolamento? che zona? che tipo di riscaldamento?
                riscaldamento a biomassa e PDC
                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                Commenta


                • #9
                  si la legna è la mia.... lo spazio intorno a 8metri quadrati l'isolamento è poroton e polisterolo da 5 cm su tutte le pareti esterne,x zona e riscaldamento cosa interni?

                  Commenta


                  • #10
                    la tua zona dove abiti, e riscaldamento a pavimento, o termosifoni o cosa.
                    riscaldamento a biomassa e PDC
                    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da idris83 Visualizza il messaggio
                      abitando in campagna o ha disposizione solo legna e il pellet dovrei comprarlo x le caldaie a legna ho visto la nordica la ctm se no non saprei poprio dove cercare..
                      Attenzione Idris, con la caldaia a legna dovrai comunque tenere conto del carico giornaliero della legna, almeno 35 kg, e ricorda che il puffer non tiene calda l'acqua in eterno, vale a dire che se stai via più di 36 ore resti al freddo, inoltre il puffer ha una quantità di calore immagazzinato che non ti permette di avere un autonomia maggiore di 3/4 ore per cui fai i tui conti...rischi di essere schiavo della legna.

                      Commenta


                      • #12
                        certo, la legna DEVE essere caricata......
                        ma è anche il combustibile PIU' ECONOMICO in assoluto, e lui ce l'ha gratis....
                        sta a lui mettere sulla bilancia "10 minuti al giorno VS risparmio totale"
                        chi mette la legna, deve essere un'amante del fuoco. Se lo si vede SOLO come un lavoro, beh, allora vai a metano....
                        riscaldamento a biomassa e PDC
                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                        Commenta


                        • #13
                          La legna gratis NON ESISTE, il taglio, la seaprazione il corretto smaltimento delle ramaglie, il trasporto, lo spezzettamento ecc. hanno un costo anche per chi è proprietario di un bosco.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da plinio73 Visualizza il messaggio
                            La legna gratis NON ESISTE, il taglio, la seaprazione il corretto smaltimento delle ramaglie, il trasporto, lo spezzettamento ecc. hanno un costo anche per chi è proprietario di un bosco.
                            Verissimo, ne so qualcosa... Però con minimo di attrezzatura si fa molta meno fatica...e poi fare la legna deve piacere, io ad esempio, quando sono nel bosco a tagliare mi rilasso...

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da plinio73 Visualizza il messaggio
                              La legna gratis NON ESISTE, il taglio, la seaprazione il corretto smaltimento delle ramaglie, il trasporto, lo spezzettamento ecc. hanno un costo anche per chi è proprietario di un bosco.
                              Verissimo, ne so qualcosa... Però con minimo di attrezzatura si fa molta meno fatica...e poi fare la legna deve piacere, io ad esempio, quando sono nel bosco a tagliare mi rilasso...

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da plinio73 Visualizza il messaggio
                                , il taglio, la seaprazione il corretto smaltimento delle ramaglie, il trasporto, lo spezzettamento ecc. hanno un costo anche per chi è proprietario di un bosco.
                                in qualsiasi caso la pulizia del bosco devo farla, quindi.... meglio sfruttare il risultante, no ??
                                riscaldamento a biomassa e PDC
                                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                Commenta


                                • #17
                                  Ciao a tutti...

                                  Originariamente inviato da idris83 Visualizza il messaggio
                                  abitando in campagna o ha disposizione solo legna e il pellet dovrei comprarlo x le caldaie a legna ho visto la nordica la ctm se no non saprei poprio dove cercare..
                                  Viste le tue esigenze, hai valutato anche la possibilità di piazzare un termo camino poli combustibile??
                                  Queste macchine sono molto versatili perché possono bruciare molti tipologie di biomasse : Legna, pellet, gusci di mandorle e nocciole, nocciolino, sansa, PKS, ecc.
                                  Ha una gestione elettronica molto avanzata che ti consente di gestirlo come meglio ti pare (incluso l'avvio da remoto), lo avvii a triti in automatico, se poi ci carichi legna il sistema sospende da solo il funzionamento del bruciatore a triti fino a quando non sarà terminata la legna, e se la casa chiede calore, il bruciatore a triti si riavvia da solo, fino a quando il termostato non gli dice basta....

                                  Io lo utilizzo da tre anni con GRANDE soddisfazione; al mattino si avvia da solo a triti, cosi al risveglio troviamo casa calda; poi prima di andare al lavoro ci carico un po di legna che lui brucia seguendo le istruzioni del termostato ambiente.

                                  Un accessorio che consiglio è il boiler per ACS dimensionato secondo il vostro fabbisogno domestico; io ne ho uno da 500 lt (per 4 adulti di cui 3 donne) con annesso collettore solare che mi garantisce ACS a buon mercato estiva e 1/2 stagioni oltre a una riserva invernale anche a TC spento.

                                  Se ne è parlato in questa discussione.

                                  Pensaci!!

                                  Saluti
                                  Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                                  Commenta


                                  • #18
                                    grazie a tutti x i consigli ....la mia casa è nella zona di frosinone e l'impianto è a termosifoni e termoconvettori,la legna non mi dura sempre qualche anno devo anche comprarla (raramente) ma avendo la biomassa avrei ache un'altra opzione del pellet.grazie renatomeloni l'idea del termocamino è buona anche perchè a me piace il fuoco dentro .......ma è un opzione da scartare x la sporcizia dentro casa.adesso ho le idee ancora piu confuse....tutte le opzioni sono ottime mi sa tocca solo a me sceglire.grazie

                                    Commenta

                                    Attendi un attimo...
                                    X