Caldaia a Biomassa. legna/pellet - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Caldaia a Biomassa. legna/pellet

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Caldaia a Biomassa. legna/pellet

    Buonasera a tutti,

    Ho acquistato una caldaia a biomassa con una potenza termica nominale di 46kw, con camera di combustione senza fiamma rovescia.
    Nello specifico tecnico vengono indicati i combustibili con cui la caldaia può lavorare, e sono i seguenti: Lenga, pellet di legna, nocciolino, sansa, gusci triti.
    Ho deciso di acquistare questa macchina per scaldare due abitazioni di ultima costruzione la cui metratura totale è di 300-350 mq. centro italia.

    La caldaia verrà posizionata in un locale apposito, nel garage. La nostra prima necessità è quella di riscaldare l'ACS e l'acqua dei termosifoni con la legna (in quanto ne disponiamo gratis). e accompagnare la macchina con del pellet o altro nel momento in cui la legna nel braciere finisce.
    Il mio quesito è questo posso caricare la macchina di legna (30-40 kg) e lasciarla bruciare? non rischio che vada in ebollizione superando la temperatura d'esercizio o addrittura si incendi?
    Mi dicono che la macchina in questione è dotata di una centralina che ha una modulazione dedica a Legna/pellet. con una regolazione del flusso d'aria per controllare la fiamma.

    Alcuni sono scettici sul uso della legna altri mi dicono che per usare la legna devo acquistare un puffer, accumuli, doppie serpentine....ect. ect. ma semrba che ognuno racconti la sua opinione solo per vendere quello che più gli fa comodo.

    Secondo voi è fattibile l'uso della legna in questo modo e se voglio scaldare ACS e Termosifoni con questo sistema come devo strutture l'impianto?

    Ricapitolando:
    Caldaia a biomassa 46kw. Legna pellet, nocciolino, gusci ect.
    Casa ultima costruzione, infissi nuovi, su due livelli con seminterrato garage. 350 mq circa
    Macchina ubicata locale garage
    Combustibile principale legna abbinato a pellet.


    grazie

  • #2
    Casa di nuova costruzione, ad occhio ne bastava una da 35 kw (ma magari quella da 46 accetta pezzatura di legna più grossa, dunque più comodo) Il puffer ci va, con la legna è quasi indispensabile Leggi una qualunque discussione su caldaie a biomassa e troverai schemi di massima su come realizzare l'impianto. Cmq il puffer ci va, soprattutto perché hai una caldaia che produce 46 kw, è dubito fortemente che la casa ne assorba altrettanti. A me casa anni 80, 150 mq, con temperature giornaliere tra i - 5 e i - 9 la casa ne assorbe (circa) 9 kw ogni ora. Dunque puffer da 3000 litri (o due da 1500) e userai/sfrutterai al meglio la tua nuova caldaia
    Zona climatica F 3396 gradi/giorno
    Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

    Commenta


    • #3
      cocordo che per usare a meglio la caldaia ti serve un puffer e anche grandino.
      per fare acs per 2 abitazioni ..serve anche un boiler..almeno 500 lt..meglio 800.
      In estat ecome fai ACS?. prevedi un solare termico? se si, compra un boiler acs che sia gia predisposto per il solare.
      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

      Commenta


      • #4
        Piuttosto che boiler dedicato io metterei un puffer pipe in tank per l'acs. (opinione personale) mi pare più semplice come cosa. Se poi c'è il solare termico un puffer come sopra più doppia serpentina, così con un unico ingombro fa tutto
        Zona climatica F 3396 gradi/giorno
        Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

        Commenta


        • #5
          Leaza..vero..ma siccome puffer deve essere grandino..e la porduzine per acs è per 2 appartamenti, deve essere una PIT "potente"..ma se poi è grande ad uso riscaldamento, in estate ci vuole un sacco di solare per scaldarlo (per quello chiedevo che intenzioni avesse per estate)
          Ultima modifica di marcober; 08-10-2016, 17:00.
          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

          Commenta


          • #6
            ok, ma posso caricare la macchina con una certa entità di legna 30-40 kg (tipo due volte al giorno) o rischio ebollizione?

            Commenta


            • #7
              Senza puffer scordati di farlo, con puffer adeguato si
              Zona climatica F 3396 gradi/giorno
              Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da vespnumis Visualizza il messaggio
                ok, ma posso caricare la macchina con una certa entità di legna 30-40 kg (tipo due volte al giorno) o rischio ebollizione?
                dopo pochi minuti da accensione avrai la caldaia a piena potenza..diciamo 40 kw all'acqua..e se non hai termi che possono "erogare" tale elevata potenza, ovvio che vai in ebollizione.

                Magari hai termi che pososno erogare 40 kw..ma devon essere sempre tutti aperti .
                E se anche lo puoi garantire..in ogni caso la casa magari non ne avrebe bisogno , di una potenza cosi alta..e meglo sarebbe erogare alla casa quello che serve (magari 15 kw) e tenere una parte di energia in puffer per erogarla in seguito (aumenta confort, calano consumi)
                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                Commenta


                • #9
                  Ok. prenderò un puffer. magari a doppia serpentina (un domani per i pannelli)
                  Secondo voi è più affidabile una caldaia Tatano o una D'alessandro?!

                  Commenta


                  • #10
                    Ciao vespnumis , alcuni concetti :La caldaia la devi ancora acquistare oppure l'hai già acquistata ? la caldaia , se vuoi essere a norma , deve essere posizionata in un locale che ? accatastato centrale termica .Superando i fatidici 35 kw , devi accompagnare il tutto con un progetto termotecnico , dotazione di sicurezza con pressostato di sicurezza , allarme ottico , acustico .Senza questi accorgimenti L'idraulico di turno non può certificare l'impianto .Inoltre , nel caso di incidente provocato dalla caldaia , ad esempio incendio della canna fumaria o altri danni , l'assicurazione sulla casa non paga .Nel caso di caldaia entro i 35 kw , vale la regola del locale accatastato locale tecnico .

                    Commenta


                    • #11
                      vespnumis,se stai parlando della CLP 45 d'alessandro che poi è una 52 kw è un'ottima macchina,ciao

                      Commenta


                      • #12
                        Sto valutando per il locale tecnico.
                        e per quanto riguarda la macchina o una cs45 d'alessandro o una kalorina k2204 E. che mi consigliate ????????????

                        Commenta


                        • #13
                          vespnumis,lascia stare la cs ,la cs va a pellet se hai legna devi fare la clp che va a legna e pellet ecc, ha fiamma rovescia e due camere di combustione separate.Ciao

                          Commenta


                          • #14
                            e della kalorina che mi dite, il mio idraulico-venditore sostiene che si possa mettere anche della legna. La macchina parte a pellet, fa accendere la legna e sospende il pellet facendolo ripartire quando la legna è terminata....

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da vespnumis Visualizza il messaggio
                              ok, ma posso caricare la macchina con una certa entità di legna 30-40 kg (tipo due volte al giorno) o rischio ebollizione?
                              con quella caldaia impossibile farlo, non essendo a fiamma inversa.
                              riscaldamento a biomassa e PDC
                              Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                con quella caldaia impossibile farlo, non essendo a fiamma inversa.
                                mi aspettavo questa risposta. Ma il venditore mi garantiva che potevo bruciare anche legna......... ufffffff

                                Commenta


                                • #17
                                  certo, la brucia, ma a modo suo
                                  quindi mezze cariche (non puoi assolutamente stiparla) che durano al max 1-2 ore, abbinamento obbligatorio a un puffer e resa..... emm emm
                                  diciamo che è una buona caldaia, ma i tempi corrono e i prodotti evolvono
                                  riscaldamento a biomassa e PDC
                                  Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                  Commenta


                                  • #18
                                    ok, potrei accontentarmi anche cosi. l'importante è che posso almeno usare in parte la legna. potrei caricarla al mattino, nel pomeriggio e la sera, cosi farei in modo di consumare meno pellet.
                                    Per quanto riguarda l'ìmpianto come dovrei strutturarlo?
                                    considerando che devo fare anche ACS (momentaneamente prevedo di non montare pannelli solari. ma ho la predisposizione dei tubi sul tetto) penso di fare ACS in estate solo con pellet. oppure usando un boiler che vada anche e energia elettrica.(Idea)

                                    Cosa mi consigliate? avete uno schema di montaggio dettagliato che io possa seguire?

                                    Commenta


                                    • #19
                                      per acs hai 2 strade.

                                      1) il Puffer che compri è di tipo PIPE IN TANK, cioè produce ACS in istantanea grazie ad un serpentino INOX che passa dentro acqua tecnica calda stipata nel puffer (esistono modelli con predisposizione pe ril solare)
                                      2) Usi un puffer standard (no PIT e no SOLARE) e compri un BOILER SOLARE, cioè con 2 serpentini..uno solare in basso e uno piu alto che potrai collegare al puffer principale (sara lui a scaldare la parte alta dell boiler sanitario). In quetso modo sfruterai al meglio la produzione solare. Per il periodo in cui non metterai solare, pupi inetgarre in tale boler una RESISTENZA ELETTRICA per estate, cio quando la caldaia non deve fare riscaldamento (usare pellet per fare acs in estate secondo me è uno spreco e uccide la caldaia in pochi anni)
                                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                      Commenta


                                      • #20
                                        se in famiglia siete 4/5 persone puoi pensare a un solare termico estivo
                                        se siete 2/3 persone valuta un boiler in PDc per l'estivo

                                        "avete uno schema di montaggio dettagliato che io possa seguire?"
                                        non ci potrà mai essere uno schema dettagliato da seguire, se non quello fatto su misura per TE.
                                        E' come un vestito, le tue misure non sono quelle degli altri....
                                        Quindi, in base alle tue esigenze, impianto, spazio, ecc ecc si dovrà fare uno schema da seguire.
                                        Ultima modifica di Dott Nord Est; 09-10-2016, 20:38.
                                        riscaldamento a biomassa e PDC
                                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Buongiorno,

                                          Sto acquistando un Termoaccumulatore con serpentina per il solare e serbatoio interno tank in tank da 800 lt.
                                          Ho pensato di mandare l'acqua calda della caldaia all'interno dell'accumulo in modo da scaldare anche l acs. e mettere una caldaia a gas in "parallelo con l'impianto" aprendola e chiudendola solo in caso di necessita con delle comuni valvole, sia per quanto riguarda l acs che per il riscaldamento.

                                          Può essere giusto? o devo acquistare un doppio serpentino + tank in tank per collegare anche la caldaia all accumulo?

                                          grazieeeeeeeeeee

                                          Commenta


                                          • #22
                                            dipende se vuoi stare sotto i 35 kw o sopra come totale impianto
                                            riscaldamento a biomassa e PDC
                                            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Consigli su impianto!

                                              Buonasera, sono nuovo del forum, da un pò leggo con interesse, oggi mi sono iscritto!
                                              Sono in procinto di modificare l'impianto di riscaldamento della mia casa, attualmente riscaldata da un termocamino di circa 29kcal la casa è di 150mq ben coibentata, a questa si è aggiunto un altro appartamentino di 60mq circa, che in futuro diventeranno 100, quindi avrò da riscaldare 250mq circa.
                                              Il mio pensiero è questo:
                                              Vorrei acquistare una caldaia a biomassa (legna/pellet/sansa/nocciolino) 35kw ed un termoaccumulatore con doppia serpentina e produzione di acs, vorrei scaldare l'accumulo con la caldaia a biomassa e collegare il termocamino allo scambiatore superiore per integrare calore (non verrà acceso tutti i giorni) lasciare la serpentina per i pannelli solari inutilizzata (per i primi anni), l'accumulo vorrei prenderlo di 800 oppure 1000litri,
                                              Cosa ne pensate???

                                              Commenta


                                              • #24
                                                se hai intenzione di usare la legna in caldaia, 800/1000 lt sono pochi....
                                                riscaldamento a biomassa e PDC
                                                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  penso che collegare un termocamino 29 kW al solo serpentino superiore del puffer non sia fattibile.. ti ritroveresti poco dopo acceso ad averlo in allarme..
                                                  Ultima modifica di aldo55; 15-02-2017, 21:53.
                                                  Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    e cosa mi consigliate? come posso collegare il termocamino???

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      in modo che possa scaricare senza nessuna limitazione
                                                      e per farlo, serve il giusto dimensionamento e impianto
                                                      riscaldamento a biomassa e PDC
                                                      Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Praticamente mi servirebbero 2 accumuli??

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          te ne servono due se ad esempio non hai lo spazio per uno più grande....
                                                          riscaldamento a biomassa e PDC
                                                          Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            oppure 2 valvole a tre vie motorizzate comandate da una sonda, quando l'acqua di ritorno al termocamino supera gli 80° mi devia la mandata ed il ritorno direttamente al collettore radiatori della casa, cosa ne pensate???

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X