annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ridurre on/off caldaia pellet

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ridurre on/off caldaia pellet

    Buonasera a tutti , sono nuovo nel forum e spero di trovare buoni consigli da persone pi esperte di me .
    Ho bisogno di ridurre gli on/off della mia caldaia a pellet( edilkamin laguna p24 )
    Lavora su un puffer da 500 litri.
    Ho un impianto con 9 radiatori in ghisa su un appartamento di circa 100 mq con infissi nuovi e muri da 60 di pietra.tubazioni affogate nei muri e non isolate.
    tetto coibentato.
    La caldaia viene azionata da una sola sonda a immersione posizionata circa a 3/4 del puffer. E nel penultimo pozzetto verso il basso installato un termostato che diseccita la pompa dei radiatori nel caso il puffer sia freddo.
    Ho impostato i seguenti parametri nella caldaia:

    Tmax puffer 65 gradi

    Isteresi puffer 10 gradi

    Isteresi pompa caldaia 3 gradi

    Tempo eco con potenza al minimo 15 minuti

    Temperatura acqua radiatori 55 gradi


    Purtroppo ho troppi on/off sono parametri che possono andare bene secondo voi ? Posso migliorare qualcosa ??
    Vi ringrazio in anticipo

  • #2
    ciao,

    il tuo problema di semplice risoluzione. devi rivedere la gesione dei termostati sul puffer.
    te ne servono due. uno nel pozzetto pi alto (o penultimo se fai anche acs) e uno nel pozzetto pi basso. il funzionamento deve essere il seguente:
    la caldaia parte quando il termostato alto, settato a circa 50-55 gradi da il consenso, poi devve staccare quando quello in basso arrivva a 70 gradi. solo cos riesci a riempire e sfruttare tutto il puffer. per realizzare ci ti occorrono due termostati ed un rel.
    i termosifoni poi dovvrebbero attingere dal puffer mediante miscelatrice a punto fisso oppure climatica

    Commenta


    • #3
      Ciao e grazie della risposta, i termosifoni attingono gi dal punto pi alto del puffer con valvola miscelatrice, alla stessa altezza della mandata della caldaia. Ma sul lato opposto del puffer ovviamente. Quindi secondo te non riesco a scaldare il puffer interamente ? Io per vedo che quando arrivo alla t max che ho settato sulla sonda ho pi o meno la stessa temperatura anche sul fondo del puffer. Quindi penso che i 500 litri vengano scaldati tutti.

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Bullbull Visualizza il messaggio

        Purtroppo ho troppi on/off sono parametri che possono andare bene secondo voi ? Posso migliorare qualcosa ??
        ci sono una serie di problemi:

        - caldaia troppo sovradimensionata rispetto all'abitazione
        - puffer troppo piccolo per compensare il sovradimensionamento caldaia
        - mancanza del sistema "sonde min/max" come detto da athxp
        - isterasi puffer troppo bassa (nel caso sia impossibile mettere due sonde)
        alias Dott Nord Est

        la biomassa non per tutti........ ma per alcuni si ?
        qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

        Commenta


        • #5
          Grazie della risposta, il sottodimensionamento del puffer pu essere compensato con una diminuzione della potenza massima della caldaia ? Ho un settaggio che posso regolare da 1 a 5.

          Quale Tmax e Tminima di ripartenza mi consigliate mantenendo una sola sonda posizionata a quel altezza ?

          Vi ringrazio

          Commenta


          • #6
            - una caldaia che non lavora a piena potenza, lavora male

            - la sonda deve essere posizionata appena sopra il ritorno in caldaia

            - a quanto l'isteresi massima impostabile ?
            alias Dott Nord Est

            la biomassa non per tutti........ ma per alcuni si ?
            qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

            Commenta


            • #7
              si, a pellet puoi compensare parecchio. conta che io ho una 32kw con 600 litri di puffer (+100 in caldaia) e ho comunque massimo due accensioni al giorno
              riguardo al puffer, con una sonda sola impossibile usarlo per intero. magari riesci a scaldarlo tutto...ma poi la caldaia ti riparte quando ancora met caldo.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da GiuseppeRG Visualizza il messaggio
                - una caldaia che non lavora a piena potenza, lavora male

                - la sonda deve essere posizionata appena sopra il ritorno in caldaia

                - a quanto l'isteresi massima impostabile ?
                Allora provo ad abbassare la sonda in un pozzetto pi in basso ed alzare la isteresi. Non so di preciso fino a quale valore me lo faccia impostare.

                Commenta


                • #9
                  fai un disegno/schema di come fatto il tuo impianto, con le giuste posizioni di sonde e tubi
                  alias Dott Nord Est

                  la biomassa non per tutti........ ma per alcuni si ?
                  qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da athxp Visualizza il messaggio
                    si, a pellet puoi compensare parecchio. conta che io ho una 32kw con 600 litri di puffer (+100 in caldaia) e ho comunque massimo due accensioni al giorno
                    riguardo al puffer, con una sonda sola impossibile usarlo per intero. magari riesci a scaldarlo tutto...ma poi la caldaia ti riparte quando ancora met caldo.
                    Tu quindi hai abbassato la potenza massima della caldaia ?

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da GiuseppeRG Visualizza il messaggio
                      fai un disegno/schema di come fatto il tuo impianto, con le giuste posizioni di sonde e tubi
                      Sto cercando di inserire una foto ma ricevo un errore nel caricamento

                      Commenta


                      • #12
                        Concordo, doppia sonda o doppio termostato (alto e basso) e forzare la caldaia a bassa potenza.

                        Su quella potenza settare bene l' aria ed in caso regolare il tiraggio della canna fumaria.

                        Se usi una caldai a "bassa potenza" nessuno ti vieta di tenerla ad alta temperatura, e nessuno ti vieta di tenere i termosifoni accesi h24 a bassa temperatura.

                        Non detto che la caldaia debba andare in spegnimento subito (normalmente ci sono dei parametri, tempo, da settare) e forse (non conosco la centralina della caldaia) puoi "forzare" la fase di mantenimento in modo da evitare meglio gli on-off.

                        Serve tempo ed impegno, ma spesso si raggiungono ottimi risultati.

                        Commenta


                        • #13
                          ...
                          Grazie mille della risposta , per abbassare la potenza lo posso fare senza problemi ma poi se devo toccare parametri di tiraggio ed aria ho paura di fare casini. Per quello che riguarda i parametri di mantenimento li ho gi allungati a 15 minuti. Erano settati a 5 di default .
                          Ultima modifica di scresan; 13-12-2020, 22:26. Motivo: Citazione integrale rimossa. Regola 6/D del forum

                          Commenta


                          • #14
                            si io ho limitato la potenza massima sul valore 4 (regolabile da 1 a 5).
                            poi ho regolato un pelo i valori ti tiraggio fumi e carico pellet. ma lo fai tranquillamente nel men utente (regolabili da -10 a +10)
                            comunque vai sereno che risolvi in maniera economica col doppio termostato

                            Commenta


                            • #15
                              ... aumenta anche la T max puffer a 75-80 gradi (dipende da quanto riesci a settare quella della caldaia)

                              Abbassa la T termosifoni, a 45-50 gradi o quanto serva per tenere calda la casa ...

                              Deciso lo step di potenza, se riesci ad entrare nei parametri, muovi di un 5% il valore della ventola (aria) e segnati su un foglio i setup iniziale (fallo, perch puoi la memoria inganna e non ricordi piu' come tornare indietro)


                              Puffer-con-2-termostati.png

                              Commenta


                              • #16
                                ...

                                La t caldaia non riesco a settarla . Non ho trovato il parametro. Pero quando lavora mi sembra che pi di 80 gradi non sia mai salita. Per la potenza invece provo a calare di un punto ? E alzare la velocit aria di 5 % ?
                                Ultima modifica di scresan; 13-12-2020, 22:26. Motivo: Citazione integrale rimossa. Regola 6/D del forum

                                Commenta


                                • #17
                                  No. capiamoci bene.

                                  Setta la potenza sullo step intermedio che comunque permetta alla caldaia di mantenere in T il puffer.

                                  Una volta individuato cerca di ottimizzare la fiamma (aumentando o diminuendo) la quantit di aria.

                                  Se aggiungi un regolatore di tiraggio sulla canna fumaria, ti sar ancora piu' facile settare bene la combustione:

                                  1- poca aria. Avrai scambiatori che tendono a diventare neri, scuri
                                  2- troppa aria. Avrai tante lucciole che girano sopra il braciere, livello del pellet che rimane troppo basso nel braciere, o anche pellet incombusto nelle ceneri.

                                  Non detto che alal fine la tua caldaia sia gi settata ottimamente, allo step di potenza che andrai a scegliere.

                                  Le T di lavoro il piu' alte possibili sono molto importanti su caldaie utilizzate a bassa potenza.

                                  Per capirci... tutte le caldaie di tutti gli impianti sono sovradimensionate nelle mezze stagioni!


                                  P.S.: non quotare i msg precedenti. E' vietato dal regolamento!

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da athxp Visualizza il messaggio
                                    riguardo al puffer, con una sonda sola impossibile usarlo per intero. magari riesci a scaldarlo tutto...ma poi la caldaia ti riparte quando ancora met caldo.
                                    Ni, non propriamente vero.
                                    O almeno, io riesco a sfruttare per intero il puffer con una sonda sola, posta appena sotto la mandata della caldaia,a sopra la mandata ai termo.
                                    La sonda di fermo pompa sopra la mandata della caldaia invece, sotto la sonda acs dell'ultimo quarto.
                                    In pratica quando la T rilevata dalla sonda sotto la mandata caldaia arriva a 50 mi parte la caldaia, ferma a 70 rilevata dalla stessa sonda e la sonda sotto rileva anche quella 70 gradi.
                                    E sopra, il quarto riservato all'acs, sta a 65 quando parte la caldaia e 70 quando si ferma.
                                    E il puffer, per come ne ho concepito l'uso (per preservare l'acs in primis) lo sfrutto per intero.
                                    fattibile

                                    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk
                                    Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21 18/24

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Chiedo scusa per la quota, non me ne ero accorto. Quindi mi stai dicendo di settare la potenza tra il 2 e il 3 dato che il range arriva fino a 5. E poi regolare la combustione agendo sul aria ?

                                      Commenta


                                      • #20
                                        penso ci sia anche un'altro "piccolo" problema che l'edilkamin trascura in quanto dice che nelle loro caldaie non serve.. la vac..
                                        problema on/off risolto a mio cognato su una atlanta 33..
                                        Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22 h 18/24..

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Si intendevo dire che se la caldaia funziona per ore alla stessa potenza (uno degli step di potenza bassi) di fare molta attenzione alla giusta carburazione di quello step.

                                          Carburazione che diventa piu' semplice con un regolatore di depressione sulla canna fumaria (in quanto la canna fumaria funziona allo stesso modo sia con pioggia, vento o sole).

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Buongiorno , ho impostato una potenza caldaia a 2 (range 1/5)

                                            Temperatura fumi dopo due ore a 120 gradi ( fiamma bella )
                                            Non vedo ne lucciole sopra al braciere e la fiamma a un bel colore.
                                            Quali sono temperature ottimali dei fumi a basse potenze ?
                                            120 gradi una buona temperatura ?

                                            Grazie mille

                                            Commenta


                                            • #23
                                              T fumi 120 pi che buono... ma non credo risolvi molto per evitare gli on/off.. puoi migliorarlo appena cambiando i settaggi, se non hai un sistema anticondensa
                                              Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22 h 18/24..

                                              Commenta


                                              • #24
                                                120 non male, ma installa cmnq un regolatore di tiraggio che ottimizza di continuo
                                                alias Dott Nord Est

                                                la biomassa non per tutti........ ma per alcuni si ?
                                                qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Buonasera a tutti. Seguo questo forum da qualche anno. Non ho aperto una nuova discussione in quanto il titolo di questa discussione rispecchia la mia domanda. Ho una caldaia alimentata a nocciolino/Gusci di nocciole 70/30 % che carica un puffer eco combi 2 da 600 lt. Il riscaldamento gestito con 8 valvole tado (e relativa gestione).Noto attraverso il modulo wifi ( la caldaia monta una sy400) che il funzionamento durante la giornata in standby quasi sempre e si riattiva in modalit modulazione. Vorrei capire da voi esperti osservando i grafici se il comportamento della caldaia "giusto". Se ho dimenticato qualcosa chiedetemi pure altri dati
                                                  File allegati

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Buongiorno a tutti, ho un impianto praticamente uguale a quello di Bullbull e sto cercando anch'io di ottimizzare il funzionamento. L'impianto cos composto:
                                                    -casa da 120 mq in mattoni forati con rivestimento a cappotto in EPS da 12 cm zona climatica E
                                                    -impianto a termosifoni in alluminio
                                                    -caldaia a pellet Karmek ONE Marika da 34 Kw (26,6 Kw all'acqua) e VAC a 55C
                                                    -puffer da 600 litri collegato alla "tedesca" con doppio termostato per accenzione/spegnimento della caldaia
                                                    -centralina climatica Siemens VRP 300
                                                    Dal punto di vista del confort l'impianto funziona bene, vorrei per cercare di farlo funzionare al meglio per ottimizzare i consumi.
                                                    I termostati del puffer sono settati a 50C quello alto (accensione) e 75C quello basso (spegnimento).
                                                    Ho fatto parecchie prove, sia cambiando il set point di temperatura dell'acqua in caldaia, ma soprattutto cambiando i paramentri dei tempi della coclea e del ventilatore. I consumi non variano di molto, quindi vorrei almeno capire in che modo la caldaia lavora meglio.
                                                    E' meglio farla correre a potenza piena per poco tempo e poi farla spegnere oppure farla modulare per molto tempo al minimo? Riducendo e modificando i tempi della coclea si riesce a farla andare molto piano, cos si risparmiano molte accensioni in quanto fra una richiesta e l'altra dell'impianto la caldaia non si spegne.
                                                    Esiste un parametro che si possa controllare per farsi un'idea se la combustione corretta? Forse la temperatura fumi?
                                                    Un settaggio "intermedio quello di lasciare i parametri della coclea invariati ma limitare la potenza per esempio a 5 su 9.

                                                    Ringrazio in anticipo chiunque riuscir a darmi qualche consiglio.

                                                    grazie

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da marstefani Visualizza il messaggio
                                                      per ottimizzare i consumi
                                                      che sono dovuti in grandissima parte dal sovradimensionamento esagerato della caldaia e dal sottodimensionamento del puffer
                                                      alias Dott Nord Est

                                                      la biomassa non per tutti........ ma per alcuni si ?
                                                      qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Lo so, ma non ho potuto farci niente. La caldaia era gi installata ed il puffer pi grande non ci stava. Lo so di non avere un impianto perfetto, vorrei solo capire come gestirlo al meglio!
                                                        Ultima modifica di marstefani; 03-01-2021, 13:25. Motivo: Aggiunta frase

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          .... se hai mix impostabile lato termosifoni, prova a seguire queste linee guida:

                                                          1- abbassa la T acqua dei termosifoni per mantenere accesi per piu' ore possibili, ma comunque garantirti la T voluta in casa
                                                          2- aumenta il setpoint della T caldaia al max possibile
                                                          3- imposta le t relative sul puffer, - 5 rispetto a quella della caldaia in basso, + 5/10 gradi quella in alto del puffer rispetto a quella dei termosifoni
                                                          4- setta la potenza caldaia su uno step intermedio in modo che durante il funzionamento ti garantisca un lento aumento della T nel puffer (puoi veriare la potenza della caldaia e la T di mandata nei termosifoni nell' arco dell' anno. Piu' alte in inverno pieno, piu' basse nelle mezze stagioni).

                                                          5- aggiungi un regolatore di tiraggio sulla canna fumaria

                                                          6- regola la quantit di aria sullo step di potenza utilizzato dalla caldaia aumentandola se vedi scambiatori scuri o neri, diminuendola se il livello di pellet dentro il crogiolo non copre bene tutti i fori sul fondo o comunque i fori che apportano aria al pellet che sta brucindo.

                                                          Se possibile affina anche i tempi di carico: a bassa potenza meglio piu' carichi al minuto piccoli, che carichi grossi e tempi di fermo coclea lunghi.

                                                          Un po' di sana pazienza, aspettando 1-2 gg prima di fare (solo) piccole modifiche e troverai la quadra.

                                                          Ricordo a tutti che l' impianto di riscaldamento serve a rendere sempre confortevole la T in casa, e deve consumare quanto serve.

                                                          La differenza di consumi, con una caldaia a pellet piu' o meno centrata, alla fine sar del 10%, ma senza sistemi di conteggio certificati del calore prodotto ed utilizzato dalla casa.....i consumi restano solo belle impressioni, molto soggettive.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da marstefani Visualizza il messaggio
                                                            Lo so, ma non ho potuto farci niente. La caldaia era gi installata ed il puffer pi grande non ci stava. Lo so di non avere un impianto perfetto, vorrei solo capire come gestirlo al meglio!
                                                            tu prova con le varie regolazioni, poi se non soddisfatto, sai che un puffer aggiuntivo si pu mettere dove si vuole, anche a distanza.
                                                            alias Dott Nord Est

                                                            la biomassa non per tutti........ ma per alcuni si ?
                                                            qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR