adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

La fiera dell'assurdo: energia dai treni della metropolitana!?!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • La fiera dell'assurdo: energia dai treni della metropolitana!?!

    Come produrre energia nel Paese dei Balocchi:

    "Il progetto ... punta ad utilizzare il 'vento' prodotto dal passaggio dei treni ad alta velocità durante i loro quotidiani spostamenti" (1).

    Naturalmente, l'energia "recuperata" proviene dai motore del treno stesso ... moltiplicata per il rendimento di trasformazione.

    M

    -------------
    1: Il vento della metro per produrre energia elettrica: parte il progetto pilota a New Delhi - greenMe

  • #2
    Originariamente inviato da Mosley Visualizza il messaggio
    Come produrre energia nel Paese dei Balocchi:

    "Il progetto ... punta ad utilizzare il 'vento' prodotto dal passaggio dei treni ad alta velocità durante i loro quotidiani spostamenti" (1).

    Naturalmente, l'energia "recuperata" proviene dai motore del treno stesso ... moltiplicata per il rendimento di trasformazione.

    M

    -------------
    1: Il vento della metro per produrre energia elettrica: parte il progetto pilota a New Delhi - greenMe
    Interessante! Ma si hanno notizie del risultato di questa sperimentazione? IL gioco vale la... pala?

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Idro Niubbo Visualizza il messaggio
      ...Ma si hanno notizie del risultato di questa sperimentazione? ...
      E' il problema di tutte queste trovate, una strombazzatina e via, niente indagine, niente contesto, link rotti, ma la "notizia" è stata data, e avanti con la prossima.

      Guadagnarsi la paga è dura, bisogna macinare.

      Quanto al "il gioco vale la pala?", dipende dal punto di vista. Il prof e il suo team avranno preso qualche lira, e scritto (probabilmente con i piedi) un pappié, il suo Istituto la aggiunge alle "proposte formative", una ditta metalmeccanica ci lavora per una settimana ... ma dal punto di vista del rendimento, meno-di-zero.
      Spero su questo non ci siano dubbi: meno-di-zero.

      Saluti.

      M

      Commenta


      • #4
        Un po' come la storia dell'acqua in biglie.. tanta strombazzata ma poi commercialmente se ne rimanda sempre l'avvio !

        Commenta


        • #5
          Lungi da me condannare o appoggiare una ricerca che non conosco, però se si considerasse il muro d'aria spostato da un treno della metropolitana che comunque a ogni stazione deve fermarsi (e quindi un freno ulteriore non sarebbe deterio) magari si potrebbe ricavare qualcosa.
          Ma qui lascio il campo a chi ha studiato e sa valutarne i pro e i contro (inutile costruire una cattedrale per ricaricare l'orsetto duracell)

          Inviato dal mio Apollo11 utilizzando Tapatalk

          Commenta


          • #6
            Non è necessario studiare la specifica tecnologia, è sufficiente applicare principi generali:
            - il treno per avanzare deve spingere davanti a sé dell'aria;
            - recuperare energia da questa aria in movimento significa frenare l'aria;
            - il recupero avviene a efficienza minore di uno;
            QUINDI
            dal punto di vista del bilancio energetico, il sistema è in perdita.

            in altre parole, il treno consuma -a sistema di recupero attivo- una quantità di energia maggiore della quantità di energia che il sistema di recupero stesso fornirebbe.

            Un guadagno si avrebbe solo se il sistema di recupero non intervenisse che durante le frenate, ma la tecnologia proposta non fa cenno di questa complicazione.

            Bocciata, amen.
            (Salvo dimostrazione del contrario, naturalmente)

            M

            Commenta


            • #7
              In verità io avevo inteso la ricerca diversamente. Il treno comunque viene avviato e il recupero energetico -le pale per intenderci- non sono piazzate sul treno bensì in determinati punti nelle stazioni -o nelle metro-. L'energia da esse prodotta sarebbe utilizzata per contribuire al sistema della stazione, per colonnine di ricarica USB per i passeggeri, per le luci... ecc.

              Cioe', in soldoni, la cosa in sè va oltre al bilancio energetico del treno, che comunque spende la sua energia per funzionare, mentre la domanda "la spesa vale la ... pala" era da intendersi rivolta al potenziale sfruttamento delle energie prodotte, alla frequenza dei tempi di produzione (presumo dipenda dalla frequenza con cui passano i treni...) ecc.

              Commenta


              • #8
                ... le pale per intenderci- non sono piazzate sul treno ...
                Se avessi inteso questo, avrei riportato tutto direttamente in come funzionano certe cose 1

                la domanda "la spesa vale la ... pala" era da intendersi rivolta al potenziale sfruttamento delle energie prodotte
                Non c'è nessuna produzione di energia, escluso il caso in cui il "recupero" venga attivato durante la frenata.

                Provo a ripetermi con altre parole.
                Il treno spende energia elettrica per avanzare, e parte di questa energia si trasforma in energia cinetica nell'aria messa in movimento;
                di questa energia cinetica, solo una parte può essere trasformata in energia meccanica nel sistema di recupero, a rendimento >1;
                una parte di questa energia meccanica diventerà energia elettrica nel generatore, a rendimento >1;
                questa energia elettrica dovrà essere stabilizzata in tensione e in frequenza, a rendimento >1;
                ne rimane una frazione che potrà infine essere rimessa in circolo;
                per recuperare questa frazione, è necessario frenare il flusso d'aria;
                ciò equivale a frenare il treno, quindi se il treno deve avere le stesse prestazioni di accelerazione e di velocità, bisogna fornire al motore del treno più energia.
                Quanta in più?
                Quanta se ne ricava dal recupero, più quella persa nelle varie trasformazioni.

                Ma forse non ho capito niente io, e allora uno degli anelli della catena di considerazioni che propongo cede: prego indicare quale.

                Saluti.

                M

                Commenta


                • #9
                  Sono d'accordo con te, infatti pure io come unica opzione possibile consideravo il recupero in frenata. Tutto il resto è solo un pessimo rendimento visto che a questo punto sarebbe più efficace sottrarre direttamente l'energia elettrica al treno.

                  Inviato dal mio Apollo11 utilizzando Tapatalk

                  Commenta


                  • #10
                    Guarda che il recupero in frenata è attivo da sempre sul metro. Ovviamente elettrico.
                    Viva la tecnologia che semplifica la vita.
                    Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza.

                    Commenta


                    • #11
                      In fondo se Elon nel Hyperloop l'aria la toglie proprio, un motivo ci sarà.
                      Scommettiamo che il recupero energetico è più o meno uguale a questo.....
                      unnamed.jpg
                      Ultima modifica di Lupino; 31-01-2020, 23:51.
                      Domotica: schemi e collegamenti
                      e-book Domotica come fare per... guida rapida

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Lupino Visualizza il messaggio
                        In fondo se Elon nel Hyperloop l'aria la toglie proprio, un motivo ci sarà.
                        Piò essere. Ma io sono più interessato a come recuperare l'energia dell'aria mentre Elon la toglie dal tubo! Se mi ci piazzo dietro con una ventola e un generatore a tracolla dite che funziona??
                        Però risposte serie per favore! Se non funziona volgio il PERCHE' e anche un po' di PERCOME! Ovviamente con adeguati calcoli e formule. Io non li capisco, ma scommetto che nessuno qui è in grado di negare coi calcoli precccisi la mia ideona.
                        Quindi HO VINTO! prrrr!
                        “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                        O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Lupino Visualizza il messaggio
                          ... se Elon nel Hyperloop l'aria la toglie proprio, un motivo ci sarà...
                          Lo fa per superare la Velocità del Suono, infatti nel vuoto superarla è più facile che nel pieno!

                          Commenta


                          • #14
                            c'è un erore in questa discussione, fate dei ragionamenti

                            in realtà su queste cose non bisogna ragionare, si fa una proposta demenziale se si raccatta sovvenzioni da qualche ente politico, si dimostra, peraltro è facilissimo, che si ricava energia
                            che poi questa energia crei un aggravio dei consumi del 120.% chi se ne frega
                            se poi si ha l'accuratezza che invece di chiamarlo "recupero energetico" lo si chiama "ecorecupero" qualcuno più demente di te ti dice pure "bravo!"
                            ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
                            " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Idro Niubbo Visualizza il messaggio
                              -le pale per intenderci- non sono piazzate sul treno bensì in determinati punti nelle stazioni -o nelle metro-. L'energia da esse prodotta sarebbe utilizzata per contribuire al sistema della stazione, per colonnine di ricarica USB per
                              si, effettivamente spendere una valanga di soldi per caricare le prese USB è una cosa per cui una certa politica impazzirebbe
                              ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
                              " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

                              Commenta

                              Attendi un attimo...
                              X
                              TOP100-SOLAR