Artato Frazionamento impianti Eolici secondo il Decreto del 23/06/2016 - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Artato Frazionamento impianti Eolici secondo il Decreto del 23/06/2016

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Artato Frazionamento impianti Eolici secondo il Decreto del 23/06/2016

    Salve, sono un progettista ed ho come cliente una società che ha costruito n. 4 pale eoliche da 50 kW/cad. in un sito. Tutte le macchine hanno avuto un iter di connessione ed autorizzazione a se stante, pur insistendo su una stessa zona. E' stato rispettato il frazionamento dal punto di vista catastale rispetto a quanto previsto dal vecchio decreto del 2012 e rispetto alla normativa locale. Le pale in fase di progetto di rete, sono state chiamate ad uno stesso tavolo tecnico ed a seguito dell'esito saranno ora connesse ad una stessa cabina di trasformazione MT/BT di cui abbiamo dovuto fornire il manufatto, ma che sarà di proprietà del distributore. Ora secondo quanto previsto dall'art. 5 del Decreto del 2016, sulla somma delle potenze, e dall'art. 29 sull'artato frazionamento, sembrerebbe che se connetto le 4 macchine alla stessa cabina di trasformazione queste si cumulerebbero in potenza e quindi dovrei andare a registro perché se facessi l'accesso diretto questo mi verrebbe negato o ad un possibile futuro controllo mi verrebbe revocato l'incentivo.
    Qualcuno mi saprebbe dare un supporto nell'interpretazione corretta di questa normativa? Si è trovato in casi simili? avete avuto risposte ufficiali dal GSE, con i suoi tempi biblici?.
    Grazie sin d'ora per chi volesse aiutarmi.
    Saluti
    Vito

  • #2
    sulla stessa particella non più di tre macchine. Se stesso punto di connessione si cumulano le potenze.

    Commenta


    • #3
      Artato frazionamento e quindi la cumulabilità degli impianti avviene solo se gli impianti appartengono alla stessa ditta/stessi soci o persone riconducibili alla stessa persona!
      Inutile fare domande al GSE non risponderà mai in merito.
      Cmq dopo vari discussioni io e altri abbiamo interpretato cosi la cosa.
      Ultima modifica di Mario.Sal; 03-11-2016, 08:51. Motivo: errata dicitura GSE

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Mario.Sal Visualizza il messaggio
        ... solo se gli impianti appartengono alla stessa ditta/stessi soci o persone riconducibili alla stessa persona.
        Salve, stessa situazione, Sicilia (DPRS 48/12 e Circolare 24.10.14), a voce tutto è cumulo!
        Basta infatti che più impianti da 60 kW, anche di diversi titolari e su particelle non contigue, con proprio punto di connessione (bt)
        condividano lo stesso nodo di raccolta (cabina MT / bt del Distributore - punto di inserimento cfr. TICA).
        Cose da pazzi ... attendo che qualche Ente preposto lo scriva ... esperienze???

        saluti
        micma80

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da windpower Visualizza il messaggio
          sulla stessa particella non più di tre macchine.
          Ciao hai riferimenti sul numero macchine stessa particella ? Ho sempre considerato la potenza cumulata (anche se antieconomico potrei avere 6 macchine da 10 kW per restare sotto il limite ...)
          grazie
          micma80

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da micma80 Visualizza il messaggio
            Ciao hai riferimenti sul numero macchine stessa particella ? Ho sempre considerato la potenza cumulata (anche se antieconomico potrei avere 6 macchine da 10 kW per restare sotto il limite ...)
            grazie
            micma80

            PROCEDURE APPLICATIVE DM 6 luglio 2012 contenenti regolamenti operativi per le procedure asta e procedure iscrizione ai registri per potenza impianto e regole regionali per numero macchine

            Commenta


            • #7
              Non essendo chiare le regole attuative, e dopo vari confronti, ho inteso il tema di artato in questo modo
              - se ho richiesto tica diverse nn sussistono problemi. ad es 5 tica su terreno successivamente frazionato
              - se ho richiesto una tica unica e l'ho spacchettata potrebbe sussistere l'àrtato anche se ho poi volturato le singole installazioni su diversi soggetti (--questa fa paura).
              - il punto di connessione unico non determina a priori l'artato frazionamento

              ANEV mi sembra abbia portato il tema sul tavolo del TAR del Lazio, ma nn sono aggiornato sull'avanzamento della procedura

              Se qualcuno di voi mi dicesse che sbaglio sarei felicissimo

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da windbraker Visualizza il messaggio
                Non essendo chiare le regole attuative, ...
                Per quanto riguarda la Sicilia ti posso confermare che il frazionamento artato sussiste ogni qualvolta impianti per potenze cumulate superiori a 60 kW, stesso soggetto o riconducibile, sono afferenti a unico nodo di raccolta (i.e. 2 TICA, 2 punti di connessione in b.t. distinti, che afferiscono a cabina MT/bt enel), anche se su particelle non contigue e senza frazionamenti catastali pre o post.
                Reputo la cosa assurda ma è così, a breve dovrebbe uscire una circolare di chiarimento da parte dell'Ass.to Energia Serv 3 (sulla base di un diniego comunale sulla mia pelle ...). Praticamente al secondo impianto vai in AU ... W il mondo!

                PS Sempre in Sicilia tutte le TICA devono passare da RD TU 1775/33 ... altra genialata di Ass.to e Distributore ...

                = fine impianti 60 kW!

                con amarezza,
                micma80

                PS almeno mi sono fatto un'esperienza notevole

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da windpower Visualizza il messaggio
                  PROCEDURE APPLICATIVE DM 6 luglio 2012 ...
                  Grazie windpower !!!

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da micma80 Visualizza il messaggio
                    Per quanto riguarda la Sicilia
                    di male in peggio, appena ricevuto parere, qualunque sia il soggetto, anche su particelle non contigue, se collegato a stesso nodo raccolta (i.e. cabina MT/bt del distributore) la potenza viene cumulata --> AU.
                    Qui si rasenta la follia e mi viene il dubbio se i Dirigenti sappiano leggere l'italiano (Decreti, Circolari, Sentenze ...); mi pare sfugga il concetto di "e" congiunzione ... altre esperienze???

                    Commenta


                    • #11
                      ho trovato questo...

                      [COLOR=rgb(0.000000%, 43.900000%, 75.300000%)]Definizione e modalita? di applicazione dei cr[/COLOR][COLOR=rgb(0.000000%, 43.900000%, 75.300000%)]iteri di “artato frazionamento”[/COLOR]
                      Con riferimento alle disposizioni di cui all’articolo 29 del Decreto, non e? possibile individuare un elencoesaustivo di fattispecie e criteri che possano condurre all’identificazione di artato frazionamento.
                      Tuttavia, fermi restando i profili di rilevanza penale o amministrativa, a supporto degli operatori, il GSE,nell’ambito delle Procedure Applicative, ha rappresentato un elenco non esaustivo di “buone pratiche”, valea dire di corrette procedure di instradamento delle richieste di accesso agli incentivi/richieste diincentivazione nel caso di “sotto-impianti” la cui realizzazione determini il ricorrere delle condizioni di cuiall’articolo 5, comma 2, del DM 23 giugno 2016, con uno o piu? impianti gia? incentivati e nella disponibilita?del medesimo soggetto o riconducibili, a livello societario, a un unico soggetto.
                      Al proposito, l’Associazione ha rappresentato un caso specifico relativo a un unico operatore titolare di 5impianti eolici di potenza elettrica nominale, ciascuno, di 200 kWe, installati su particelle catastali noncontigue e che condividono la medesima cabina di consegna MT. Alla luce delle previsioni di cui all’art. 29del DM 23 giugno 2016, si chiede se tale configurazione possa ricadere nella previsione di artatofrazionamento.
                      Fermo restando la correttezza dei titoli autorizzativi, la partecipazione dei singoli impianti alle procedure diaccesso agli incentivi per una potenza complessiva di 1 MW, pari alla sommatoria della potenza dei singoliimpianti, non determinerebbe le conseguenze derivanti dall’applicazione dell’articolo 29 del Decreto.Viceversa, nel caso in cui gli impianti in questione non fossero stati iscritti con una potenza virtuale pari aalla somma della potenza degli impianti potrebbero trovare applicazione tali disposizioni.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da windbraker Visualizza il messaggio
                        ho trovato questo...

                        ... caso specifico relativo a un unico operatore titolare di 5impianti eolici di potenza elettrica nominale, ciascuno, di 200 kWe, installati su particelle catastali noncontigue e che condividono la medesima cabina di consegna MT. Alla luce delle previsioni di cui all’art. 29del DM 23 giugno 2016, si chiede se tale configurazione possa ricadere nella previsione di artatofrazionamento.
                        Fermo restando la correttezza dei titoli autorizzativi, la partecipazione dei singoli impianti alle procedure diaccesso agli incentivi per una potenza complessiva di 1 MW,
                        A livello GSE ci siamo, purchè sia dichiarata la totale potenza afferente a stesso Soggetto in medesimo punto di connessione (i punti di connessione sono in MT - 200 kW - quindi la cabina è una MT/MT). Il problema a mio vedere rimane il "fermo restando la correttezza dei titoli autorizzativi" ... infatti se sul piano economico chiedo incentivo per 1MW (5 x 200 kW) senza problemi, sul piano autorizzativo come sono messo??? (in sicilia A.U. anche se fossero 5 x 60 kW). Nel ns territorio "sfugge" il concetto di punto di connessione Vs. punto di inserimento + stesso soggetto + particelle contigue. Attendo altre esperienze. saluti

                        Commenta

                        Attendi un attimo...
                        X