annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

generatori eolici in parallelo!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • generatori eolici in parallelo!

    Ciao a tutti,
    dopo aver inserito un primo messaggio indagatore sull'idea di assemblare una piccola centrale eolica casalinga vorrei chiedervi
    maggiori dettagli.

    In particolare penso che elemento di forza di un sistema del genere sia inevitabilmente un buon
    inverter che sfrutti un algoritmo ad inseguimento di massima potenza per regolare l'alimentazione
    dell'utenza e l'eventuale carica della batteria.
    Nel mio caso la prima utenza che anrdei a coprire è una semplice pompa per l'acqua che chiaramente
    ha bisogno di 220 V e 50 Hz ma si accontenta anche di un'onda quadra.

    Cercando di capire quali prodotti forniva il mercato per risovere il mio problema, sono incappata in questa ditta
    http://www.layer.it/prod03.htm che vi invito a visitare...(In realtà, almeno in Italia ho trovato poco altro).

    Ho telefonato subito per farmi mandare una scheda tecnica e parlando con il responsabile mi ha accennato, senza darmi troppi
    dettagli, che proprio l'algoritmo ad inseguimento di massima potenza che controlla la centralina dell'inverter limita la potenza
    eolica installabile, ovvero il numero di rotori inseriti in parallelo.

    Io non sono riuscita a capire perche' mi sapete aiutare a chiarire l'arcano???
    Grazie
    WinDust05

  • #2
    CITAZIONE (WinDust05 @ 20/4/2005, 11:02)
    ...penso che elemento di forza di un sistema del genere sia inevitabilmente un buon inverter che sfrutti un algoritmo ad inseguimento di massima potenza per regolare l'alimentazione dell'utenza e l'eventuale carica della batteria... proprio l'algoritmo ad inseguimento di massima potenza che controlla la centralina dell'inverter limita la potenza eolica installabile...non sono riuscita a capire perche' mi sapete aiutare a chiarire l'arcano?

    Ciao a tutti
    Ciao WinDust05 non ho capito se sei una lei o un lui, comunque per quanto riguarda la forma d'onda se vuoi rimanere sulla 220 ti consiglio la sinusoidale. Meno problemi innanzitutto! Se hai un generatore eolico di bassa potenza forse è più conveniente avere anche una pompa in cc con la stessa tensione. Se l'impianto di pompaggio esiste già ed è a 220 in alternata è un' altro discorso.
    A quel punto conviene caricare delle batterie e tramite inverter alimentare la pompa.
    Un inverter che "segue" l'energia di un generatore eolico mi sembra anche se fattibile un po' complesso e sicuramente costoso.
    Non so dove l'impianto sia ubicato o dove lo sarà, ma normalmente per impianti "piccoli", si usa una ulteriore integrazione di energia con dei pannelli fotovoltaici. Anche in questo caso l' MPP, che sta per Maximum Power Point forse viene "disturbato" dai due generatori. Non importa che siano due generatori eolici, o un eolico e un fotovoltaico o altro. Secondo me in questo caso potresti usare un semplice regolatore senza questa finezza, che in questo caso non ti agevola, ma complica le cose. Comunque l' MPP ottimizza la generazione di prelievo di energia da un generatore, fissando dei valori su una "curva della potenza generata" che si calcola da solo. Con più generatori le singole curve si sovrappongono e la curva "risultante" variando di continuo fa "impazzire" l'algoritmo di calcolo.
    Questo è quanto ho capito, se qualcuno ne sa di più oppure pensa che abbia detto delle fesserie, si faccia avanti, e mi corregga, grazie!.

    Punto di MPP
    user posted image

    Salutoni
    Furio57

    Edited by Furio57 - 25/4/2005, 01:33
    L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
    LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
    Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

    Commenta


    • #3
      Grazie Furio,

      la tua risposta è stata esaustiva ma devo dire che il problema che ho davanti si complica sempre di piu', cerco di schematizzarlo sperando che qualcuno di voi sia in grado di darmi una mano.

      Ho a disposizione, con una cifra decisamente irrisoria (mi riprometto di spiegarvi perche' ma vi anticipo che non e' nulla di riproducibile) 6 genatori da 300 Wp con uscita a 28/42 Volt.
      Ciascun generatore e' munito di un regolatore di carica semplicissimo con resistenze di dissipazione in caso di sovraccarico.
      Dal lato utenza io ho una pompa ad immersione che ha una potenza di 750W ed è alimentata a 220V50Hz.

      Visto che non ho problemi di spazio ne' di rumore la mia idea è mettiamo tutti e 6 i generori a caricare la loro coppia di batterie da 12V200Ah e connettendo opportunamente tutti gli accumulatori facciamo elaborare il risultato da un inverter 12Vcc/220Vac da 2.5 kW e alimentiamo direttamente l'utenza.

      Questa idea che a me sembra percorribile quali insidie nasconde e soprattutto come posso procedere alla costruzione di uno schema decente senza scoraggiarmi??

      Vi ringrazio per l'aiuto che saprete darmi.........e spero che arrivi perche' sono proprio demoralizzata (ed ecco anche la mia identità svelata).

      WinDust05

      Commenta


      • #4
        CITAZIONE (WinDust05 @ 4/5/2005, 15:06)
        ...Vi ringrazio per l'aiuto che saprete darmi.........e spero che arrivi perche' sono proprio demoralizzata.

        Ciao a tutti
        Ciao Windust! Quindi sei una lei, benvengano le "tecniche"!
        Perchè devi demoralizzarti?
        Facciamo la lista delle cose che hai:

        Sei generatori eolici da 300W 28-42V, hai lo schema del regolatore?

        Ogni generatore carica due batterie da 12V 200A totale batterie 12.

        Una pompa a 220v 50Hz 750Watt.

        Un inverter da 12V 2500Watt.

        E' tutto corretto? Se si, Hai! Hai! ci sono già dei problemi.

        Salutoni
        Furio57

        Edited by Furio57 - 4/5/2005, 19:03
        L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
        LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
        Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

        Commenta


        • #5
          Ciao Furio!!!

          Bene niente abattimenti, vediamo di capirci, io ho tutto tranne l'inverter del quale per il momento studiavo le caratteristiche tipo 24V 2500Watt (non 12 Volt, non ne esistono tanti e penso che il problema nasca proprio sui 12 V, o sbaglio?).

          Ma facciamo un passo per volta, il regolatore di carica.... io ho un'idea di come funzionano i diversi modelli di regolatori per il fotovoltaico e inizialmente avevo creduto che questo regolatore funzionasse con un semplice ON-OFF parallelo ma questa volta ci deve essere un inverter primario all'interno del regolatore pensato per un generatore eolico.
          Insomma ho fatto l'errore di continuare a veder il regolatore di carica per l'eolico come qualche cosa di circuitalmente simile a quello usato nel fotovoltaico.
          Mi potresti aiutare a capire come può essere fatto dentro?

          Inizio con questa domanda e poi seguiro' con il problema batteria di accumulatori.
          Grazie per la pazienza ....
          WinDust05

          Commenta


          • #6
            Ciao a tutti
            Ciao Windust vorrei la conferma di tutto quello già elencato, certo il problema più grosso era l'inverter da 12V che andava sostituito con uno da 24 o addirittura da 48V (molto meglio). Ti ho chiesto se avevi lo schema appunto per capire come era fatto. Esistono una miriade di schemi più o meno sofisticati. Volevo la conferma delle due batterie in serie per ciascun generatore. Poi vedremo di collegare il tutto.

            Salutoni
            Furio57

            Edited by Furio57 - 4/5/2005, 23:39
            L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
            LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
            Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

            Commenta


            • #7
              Ciao a tutti e in particolare a Furio che mi da' spago,

              continuo a parlare di batterie per questa piccola centrale eolica che ho in mente.
              Ogni generatore attraverso un opportuno regolatore di carica provvede all’accumulo su due batterie collegate in serie da 12V e 200 Ah.

              I 6 generatori da 300W e un uscita da 28-42 V che ho a disposizione, opportunamente montati in modo da non interferire l’uno con l’altro, dopo una bella giornata di vento, hanno ciascuno ricaricato la coppia di batterie da 12V200Ah poste in serie e posso iniziare ad alimentare un’utenza.

              Per alimentare l’utenza collego in parallelo le sei coppie di batterie ottenendo un’uscita in continua di 24V e, nell’ipotesi di un tempo di scarica di10h, di 120 A che viene direttamente collegata all’inverter da 2.5 kW che alimenta l’utenza.

              Problemi pratici:

              - come connettere praticamente il set di batterie in parallelo senza far scoppiare tutto? Metto il negativo a terra come si fa nelle automobili e ancora che tipo di morsetteria mi consigliate di usare?
              - per utilizzare correttamente le batterie in scarica ho bisogno anche qui di un regolatore?
              - e’ un problema ricaricare le batterie a due a due e scaricarle tutte insieme per ottenere la potenza necessaria all’utenza?
              - c’e’ una sequenza consigliata per il collegamento dei diversi elementi e la chiusura del circuito?

              Spero che qualcuno di voi mi dia un’indicazione su dove sbaglio e magari qualche suggerimento per evitare di mandare tutto a fuoco prima che io ci provi comunque.

              Grazie a tutti!
              WinDust05

              Commenta


              • #8
                Povera Windust, prima ti hanno sedotto e poi abbandonata nel forum!
                Ma poi com'è finita la tua storia con l'eolico? Sei rimasta in panne o sei comunque andata avanti da sola senza paura? Se hai bisogno, in rete ci sono tanti cavalieri, non tutti ben armati, ma di buona volonta!
                Ciao1
                Andy48

                Commenta

                Attendi un attimo...
                X
                TOP100-SOLAR