Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

alternatore / alternatori / dinamo auto (ad uso automobilistico): QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • prototipo di pala eolica con alternatore

    ciao avrei bisogno di qualke suggerimento,
    non sn esperto di elettronica,ma ho deciso d realizzare una piccola paletta eolica a 12v per la mia cantina!!
    la prima l'ho fatta 4 pale da 90cm di diametro con un motorino di una stampante,ma nn ce la fa a caricare la batt dell'auto anke arrivando a 30v(da tester)ma nn so il resto(A e W)!!
    poi sono passato a9 pale diverse tra loro,le 3 più grandi sn da 75cm l'una,e le altre 6 da 45 cm,con un alternatore d'auto da 45ah!!
    dopo vari tentativi di pulegge ho deciso d utilizzare un cerchio della bici da 26"!!
    mi ritrovo con un paio d problemi,ed è per questo ke ho deciso di scrivervi!!
    ora cm ora per girare ha bisogno di un bel vento,visto e considerato ke il cerchio arriva almeno ad 1/3 della circonferenza delle pale,
    se restano così nn gira sempre,e dato ke l'alternatore assorbe sempre corrente dalla batt nn so cosa fare,
    mettere un interruttore??
    fare pale più grandi potrebbe essere una giusta sol,però avvolte c sn venti molto forti ed ho paura ke poi siano eccessive,fermo restante ke nei gg in assenza d vento il prob persiste!!??
    devo insitere con l'alternatore oppure devo studiare e lavorare per crearmi una piccola pala piggot(per costruire una piggot ancora nn credo di essere pronto!!)??

    so che ci sono molte discussioni sull'alternatore,ma non ho trovato niente ke mi "risolvi i problemi!!
    vi sarei molto grato se potreste darmi qualke suggerimento!!

    questa è una foto del prototipo!!

    DSCN1341.JPG
    grazie!!!!

    Commenta


    • alternatore per ricarica batterie

      salve a tutti volevo sapere se con un alternatore bosch , siccome ho notato che non ha il negativo e appunto io devo usarlo per ricarica batterie come funziona? basta collegare il positivo dell'alternatore alla batteria e il negativo della batteria alla carcassa dell'alternatore? , e a quanti giri deve girare per produrre una ricarica ? grazie.

      Commenta


      • Ciao a tutti,
        sono nuovo in questo ambiente, ma la curiosità che mi contraddistingue mi ha spinto a documentarmi e a cercare di capirne di piu in materia, ovviamente sono appena all'inizio ma conto di riuscire a tirar fuori qualcosa di buono magari grazie al vostro aiuto e a quello di vari amici elettricisti..
        Partiamo dal presupposto che quella che chiamo dinamo so che in realtà è un piccolo alternatore, lo chiamerò cosi per praticità.
        Veniamo al punto:
        Leggendo qua e la su forum vari sembra sia alquanto arduo mettere in serie o parallelo degli alternatori a corrente alternata tipo la sopracitata dinamo..
        Si consiglia preventivamente di raddrizzare con ponti di diodi e poi mettere in serie, allora mi sono posto questa domanda..
        Ma se io smonto le dinamo della bici per verificarne la struttura ineterna, e posiziono i rispettiviti rotori magnetici con la stessa polarità rispetto alle rispettive bobine, ( e posso farlo teoricamente usando un piccolo magnete, verificando dove i poli di attraggono o respingono ) poi collego tutte le dinamo ( che a seguito dell'operazione appena descritta dovrebbero essere in fase, giusto? ) ad un aggeggio che ne mantiene costante la rotazione e quindi una sincronia,( basterebbe collegare i rispettivi alberi a specchio a 2 a 2, oppure semplicemente mettere la seconda dinamo sulla parte sinistra della ruota) non sono teoricamente a posto?? cioè se mettessi in fase due dinamo da tensione 6 volt potenza 3,5 watt potrei poi collegare il filo di fase di una col neutro dell'altra e ottenere 12 volt di tensione ? oppure, potrei collegare i due neutri e i due fase per tenere la stessa tensione e aumentarne la potenza max? a questo punto potrei collegarle direttamente a una lampadina piu grande?
        Se invece decidessi di caricare una batteria dovrei per forza mettre un ponte diodi per evitare il ritorno di corrente...
        E se decidessi di potenziare le mie dinamo con una pompa di scarico di una lavatrice come da esempio? i collegamenti in serie sarebbero uguali?

        ROCCO SALDA IL MONDO: Tutorial dinamo 220v

        e poi ultima domanda.. se prendo tre dinamo che sono monofase, le attacco sempre all'aggeggio che le fa girare alla stessa velocità ma le sfaso di 120 gradi.. ottengo un trifase??
        Lasciate stare le considerazioni delle pedalate, che un cicloamatore produce tot e non di piu.. a me interessa capire se i collegamenti sono fattibili, poi il modo per far girare sta ruota mi verrà in mente.. e ci sto gia pensando..

        grazie a tutti!
        se non lo sai sallo!

        Commenta


        • Originariamente inviato da caua Visualizza il messaggio
          Ciao a tutti....noto con dispiacere che la mia discussione non è tanto apprezzata però per quei pochi che hanno dato un'occhiata dico che penso di aver scoperto che il morsetto più grosso (quello sulla sinistra della foto dal quale esce il filo rosso) sia il polo positivo! La carcassa dell'alternatore dovrebbe fungere da Generique Cialis Mylan - Tadalafil, Prix | Medicamentfrance polo negativo (e lo si può identificare nella parte superiore della foto dove c'è quel foro).
          Si dovrebbe puntare di più al riutilizzo di questi "scarti"; non ha senso spendere un sacco di soldi per comprare magneti, filo di rame, etc... Sicuramente c'è più soddisfazione ad autocostruirselo però se si può raggiungere lo stesso scopo spendendo un bel pò meno, ben venga.....Grazie!
          Ciao caua, scusa la domanda, ma cosè l'alternatore dell'aria condizionata?
          https://www.medicamentfrance.net/cialis-prix Livraison en France

          Commenta


          • Alternatore eolico trifase da 70 volt 450 watt max

            Salve a tutti,
            è da parecchio tempo che cerco un regolatore di carica per il mio alternatore eolico.
            L’alternatore a massima potenza produce 70 volt 450 watt e è un tre fasi.
            Il problema che non riesco a trovare nulla che vada bene a quel voltaggio. Qualcuno mi può aiutare perfavore ? C’è qualcosa che potrebbe andare bene ?
            Su internet non riesco a trovare niente purtroppo , solo regolatori che supportano fino a 30 v di input.
            Grazie mille ragazzi

            Commenta


            • prendi un mppt ep solar che ha l ingresso fino a 150 volt dc
              devi raddrizzare le tre fasi e livellare la dc con un grosso condensatore elettrolitico >470 uF 160 volt in modo da immagazzinare la energia prodotta e dare il tempo al regolatore mppt di scegliere il suo algoritmo giusto per travasare in batteria

              Commenta


              • Grazie per la risposta, ma non è che poi mi si brucia anche quello? Perché ne ho già bruciati due ??

                Commenta


                • hai usato il modello a 150 volt 40 A?
                  si son rotti per over tensione o hai risparmiato sulla taglia in Amper

                  fai girare con u n trapano (senza eliche ) a 1500 giri e vedi che tensione esce
                  raddoppia i volt dc per due e se superi i 140 non e la soluzione giusta
                  ci sono i mppt fino a 250 volt e 60 amper

                  Commenta


                  • Avevo preso un regolatore di carica ibrido ma secondo me la tensione che dichiarava non era giusta( le solite cinesate) .
                    Io pensavo di prendere questo regolatore : Regolatore di Carica MPPT 20A 12/24V EpSolar Tracer serie BN Energiasolare100.com
                    che ne dite ?
                    Non è che si bruci per via della corrente che non è sempre costante ma alti e bassi in base al vento ?

                    Commenta


                    • 150 volt se non superi questo valore , (montano mosfet da 200 volt e condensatori da 160 volt ma devi avere margine di sicurezza )
                      se lo usi a 12 volt , potenza massima 260 watt
                      o altrimenti usalo a 24 volt che sono 520 watt
                      fai prima le misure a vuoto conoscendo i giri e poi ne discutiamo





                      EPT2015BN
                      Tensione di sistema 12/24V autowork
                      Corrente Nominale 20 A
                      Max Tensione Pannelli a Circuito Aperto 150 V
                      Max Tensione Batterie 32 V
                      Max Potenza Input Pannelli 260W (12V) / 520W (24V)

                      Commenta

                      Sto operando...
                      X
                      TOP100-SOLAR