informazioni su generatore - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

informazioni su generatore

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Innanzitutto ti ringrazio per tutti i consigli che mi dai che mi hai dato, li apprezzo molto!!
    Il motivo per il quale la resina non ha indurito è perchè non l'ho mescolata bene, non me lo spiego in altro modo. Per quanto riguarda l'utilizzazione o la non utilizzazione dello statore ti dico questo:
    lasciamo stare la parte sotto che è venuta perfetta, la parte sopra si.. ha diverse zone nelle quali la resina non ha indurito. Dico diverse perchè in altre porzioni con la prima colata sono riuscito a ricoprire fino al livello che dovevo ottenere, ossia a filo bobine e quindi in quelle zone la resina ha indurito come doveva. Certo la resina nelle restanti zone è molle ma anche sulla faccia sopra è tutto in piano e se con dello stucco riesco a ricoprire le zone nelle quali ci sono dei fori riesco a creare un piano continuo. Quello che penso è che alla fine l'importante è che io abbia un piano sul quale (ad una certa distanza che per ragioni di efficienza deve essere minima) devono ruotare i magneti relativamente allo statore. Può darsi che la distanza non possa essere minimizzata al massimo, allora vorrà dire che dovrò purtroppo aumentare la distanza fra statore e magneti (con ovvia perdita di efficienza...). A tal proposito ho visto che su supermagnete hanno dei magneti 50x15x10 (credo) con una forza di magnetizzazione di 33Kg contro i 47x30x10 che volevo prendere io e la spesa è uguale.
    Intendiamoci non voglio convincere nessuno delle mie idee ma mi rendo conto che se l'elemento indispenzabile è quello di ottenere un piano io quello ce l'ho. Per la protezione pensavo, visto che la turbina sarà ad asse verticale, di fare un carter che protegga un pò statore e rotori ma non ci ho ancora pensato a cosa fare in particolare.

    Commenta


    • #32
      Allora a pensarci bene si potrebbe fare un tentativo non sò se può funzionare però. Rimettere lo statore nello stampo e sportare le parti molli. Le parti svuotate le passerei con della carta vetrata facendo ben attenzione a non intaccare il filo delle bobine, pulire e spolverare bene le parti svuotate e riempirle con resina nuova e magari un pezzetto di fibra di vetro a mò di toppa (facoltativo). Richiudendo lo stampo inizierei a strigere le viti centrali in modo contrapposto (come quando si cambia una ruota di una macchina) poi quelle più in periferia per far uscire l'aria il più correttamente possibile. I magneti che dici tu (vado a memoria) dovrebbero essere spessi 15mm credo e se vuoi utilizzare quei magneti non ho nulla in contrario se però le bobine dello statore sono lunghe almeno 50mm. Considera che però i rotori ti diverranno più pesanti perchè dovrai bloccare i magneti con della resina... Aspetta hai detto che vuoi fare un carter e quindi il dispositivo sarà protetto ad agenti esterni quindi potresti anche bloccarli anche solo parzialmente rendendo di conseguenza i rotori non troppo pesanti. Lo statore è gigante quindi suppongo che non debba funzionare a regimi elevati.... E se i magneti potessero appoggiare a qualche cosa di duro sul lato esterno per almeno 2o3mm sommato alla loro forza magnetica sul disco e della resina che li blocchi per diciamo 5mm di altezza facendo la colata su uno stampo messo bene in piano.... Per me dovrebbe andare bene e i rotori non dovrebbero squilibrarsi. No i rotori saranno più pesanti perche se i magneti sono più spessi sarà necessario utilizzare dischi più spessi perchè il campo magnetico non deve superare lo spessore del disco stesso (dall'altro lato non devono attrarre niente) altrimenti avrai una dispersione del campo magnetico con conseguente diminuzione di efficenza (un pò come aumentare la distanza tra rotore e statore). Stò ragionando ipotizzando che i magneti da 50 siano di spessore maggiore.
      Una curiosità ma su quello statore c'è la fibra di vetro? Non è per scoraggiarti però forse si può fare qualche cosa per rimediare.

      Commenta


      • #33
        Originariamente inviato da Lele183 Visualizza il messaggio
        Allora a pensarci bene si potrebbe fare un tentativo non sò se può funzionare però. Rimettere lo statore nello stampo e sportare le parti molli. Le parti svuotate le passerei con della carta vetrata facendo ben attenzione a non intaccare il filo delle bobine, pulire e spolverare bene le parti svuotate e riempirle con resina nuova e magari un pezzetto di fibra di vetro a mò di toppa (facoltativo). Richiudendo lo stampo inizierei a strigere le viti centrali in modo contrapposto (come quando si cambia una ruota di una macchina) poi quelle più in periferia per far uscire l'aria il più correttamente possibile. I magneti che dici tu (vado a memoria) dovrebbero essere spessi 15mm credo e se vuoi utilizzare quei magneti non ho nulla in contrario se però le bobine dello statore sono lunghe almeno 50mm. Considera che però i rotori ti diverranno più pesanti perchè dovrai bloccare i magneti con della resina... Aspetta hai detto che vuoi fare un carter e quindi il dispositivo sarà protetto ad agenti esterni quindi potresti anche bloccarli anche solo parzialmente rendendo di conseguenza i rotori non troppo pesanti. Lo statore è gigante quindi suppongo che non debba funzionare a regimi elevati.... E se i magneti potessero appoggiare a qualche cosa di duro sul lato esterno per almeno 2o3mm sommato alla loro forza magnetica sul disco e della resina che li blocchi per diciamo 5mm di altezza facendo la colata su uno stampo messo bene in piano.... Per me dovrebbe andare bene e i rotori non dovrebbero squilibrarsi. No i rotori saranno più pesanti perche se i magneti sono più spessi sarà necessario utilizzare dischi più spessi perchè il campo magnetico non deve superare lo spessore del disco stesso (dall'altro lato non devono attrarre niente) altrimenti avrai una dispersione del campo magnetico con conseguente diminuzione di efficenza (un pò come aumentare la distanza tra rotore e statore). Stò ragionando ipotizzando che i magneti da 50 siano di spessore maggiore.
        Una curiosità ma su quello statore c'è la fibra di vetro? Non è per scoraggiarti però forse si può fare qualche cosa per rimediare.
        Riguardo all'asportazione delle parti non indurite e colatura della nuova resina ci avevo pensato anch'io ma direi che vorrei prima vedere cosa succede ad assemblare statore e rotori. Per quanto riguarda i magneti forse hai ragione sono spessi 15mm e non 10. Questo, come dici anche tu, mi porterebbe ad avere piastre portamagneti più spesse con incremento di peso.. Facendo due conti direi che se lasciassi lo spessore di 1cm essendo il diametro di circa 56-58 cm verrebbe un peso della sola piastra di circa 20Kg... che passerebbe a 30 con uno spessore di 1.5cm... poi mettici la resina... si diciamo che mi piacerebbe poter limitare i pesi (e la spesa) ma hai ragione anche tu quando dici che se prendo magneti da 15mm di spessore la piastra deve almeno essere spessa altrettanto.. Per quanto riguarda le bobine non ci dovrebbero essere problemi perchè le ho fatte fare più grandi (parlo del vuoto interno che dovrebbe essere di area 3.5cmx5cm) proprio per avere meno problemi in caso di allontanamento dei magneti rispetto allo statore.

        Commenta


        • #34
          Non sò che tipo di attrezzatura hai a disposizione ma si potrebbe praticare dei fori o razze nella parte non coperta dai magneti qualche chiletto lo dovresti buttare giù.

          Commenta


          • #35
            infatti ci penserò.. no purtroppo non ho attrezzi, e mi devo far fare tutto da un fabbro. L'unica cosa negativa delle razze sui dischi portamagneti sono i costi delle lavorazioni che lieviteranno un pò (spero solo un pò...)

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X