chiedo parere a voi su windsave.com - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

chiedo parere a voi su windsave.com

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • chiedo parere a voi su windsave.com

    Salve a tutti...navigando in internet ho trovato questa azienda che ha costruito il suo rotore con tanto di inverte a prezzi interessanti e parecchio secondo me. Si perch con 1500 euro (da cambio con la sterlina) porti a casa un tripala con tanto di inverter e senza nemmeno chiamare un elettricista se ti sai montare il palo con rotore. Si l'inverte si immette direttamente in una presa di casa fino al max di 1kw come anche la potenza del tripala a 12ms.

    Io vi chiedo....Visto che ho già il contatore digitale, che funzione anche per l'immissione in rete oltre al prelievo, se installo tutto come dice windsave ( www.windsave.com ) e faccio un contratto di scambio di energia sul posto con enel (net metering) l'immetto veramente l'energia in rete quando produco una quantità maggiore rispetto al mio autoconsumo?

    Grazie in anticipo a tutti.

    Ciao ciao,
    Fised

  • #2
    Ciao Fised,

    Per la legge italiana non puoi mettere in rete con scambio sul posto energia eolica, solo fotovoltaico da 1 a 20 KW.
    Altra via fare un contratto con GRTN ma solo per potenze superiori a 50 KW il discorso conveniente.

    Ciao

    Commenta


    • #3
      Ho visionato il sito, mi sembra un gran prodotto ad un prezzo ottimo. Peccato che sia ad asse orizzontale e quindi un p troppo rumorosa: nelle foto si vedono installazioni su tetti.
      Comunque resta sempre l'ostacolo della rete, da noi non si pu mettere in rete l'energia prodotta!

      Ciao

      Commenta


      • #4
        CITAZIONE (Fised @ 14/6/2005, 19:47)
        Salve a tutti...navigando in internet ho trovato questa azienda che ha costruito il suo rotore con tanto di inverte a prezzi interessanti e parecchio secondo me. Si perch con 1500 euro (da cambio con la sterlina) porti a casa un tripala con tanto di inverter e senza nemmeno chiamare un elettricista se ti sai montare il palo con rotore. Si l'inverte si immette direttamente in una presa di casa fino al max di 1kw come anche la potenza del tripala a 12ms.

        Io vi chiedo....Visto che ho già il contatore digitale, che funzione anche per l'immissione in rete oltre al prelievo, se installo tutto come dice windsave ( www.windsave.com ) e faccio un contratto di scambio di energia sul posto con enel (net metering) l'immetto veramente l'energia in rete quando produco una quantità maggiore rispetto al mio autoconsumo?

        Grazie in anticipo a tutti.

        Ciao ciao,
        Fised

        Ciao a tutti
        Ciao Fised bentrovato! Sotto il kilowatt non devi chiedere il permesso a nessuno, oltre devi attendere il conto energia, allora s che puoi sfruttarlo, devi essere certo che quello che generi sia utilizzato tutto da te, i nuovi contatori dell' Enel anche se digitali non sono previsti come doppio contatore, anzi sono "stupidi" contano come consumati anche i watt generati in proprio, gabbati e mazziati quindi. L' inverter grid connected deve comunque essere omologato. Ma dove trovi 12 metri al secondo di vento in Italia? Dove abiti? E il rumore? Pensaci bene!

        Salutoni
        Furio57

        Edited by Furio57 - 17/6/2005, 00:23
        L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
        LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
        Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

        Commenta


        • #5
          CITAZIONE (Furio57 @ 17/6/2005, 00:12)
          CITAZIONE (Fised @ 14/6/2005, 19:47)
          Salve a tutti...navigando in internet ho trovato questa azienda che ha costruito il suo rotore con tanto di inverte a prezzi interessanti e parecchio secondo me. Si perch con 1500 euro (da cambio con la sterlina) porti a casa un tripala con tanto di inverter e senza nemmeno chiamare un elettricista se ti sai montare il palo con rotore. Si l'inverte si immette direttamente in una presa di casa fino al max di 1kw come anche la potenza del tripala a 12ms.

          Io vi chiedo....Visto che ho già il contatore digitale, che funzione anche per l'immissione in rete oltre al prelievo, se installo tutto come dice windsave ( www.windsave.com ) e faccio un contratto di scambio di energia sul posto con enel (net metering) l'immetto veramente l'energia in rete quando produco una quantità maggiore rispetto al mio autoconsumo?

          Grazie in anticipo a tutti.

          Ciao ciao,
          Fised

          Ciao a tutti
          Ciao Fised bentrovato! Sotto il kilowatt non devi chiedere il permesso a nessuno, oltre devi attendere il conto energia, allora s che puoi sfruttarlo, devi essere certo che quello che generi sia utilizzato tutto da te, i nuovi contatori dell' Enel anche se digitali non sono previsti come doppio contatore, anzi sono "stupidi" contano come consumati anche i watt generati in proprio, gabbati e mazziati quindi. L' inverter grid connected deve comunque essere omologato. Ma dove trovi 12 metri al secondo di vento in Italia? Dove abiti? E il rumore? Pensaci bene!

          Salutoni
          Furio57

          Ciao Furio. Io non dico di avere 12 ms di vento ma volevo solo sapere se tecnicamente con un inverter di windsave.com l'energia la immetto in rete anche se non mi pagano le varie aziende elettriche del caso. Ok? Sono abbastanza chiaro??

          Saluti a tutti.

          Commenta


          • #6
            Devi inserirlo su una spina, o comunque tra il contatore e l'impianto di casa.
            quello che piu mi lascia perplesso, e come la prende il generatore o l'impianto di casa se tu non consumi e lui produce 1 kw?
            che succede in quel momento?
            Personalmente e un po che ci penso, credo che la soluzzione migliore sia di prendere un gruppetto di continuita con inverter sincronizzato, e montare un aereogeneratore piu piccolo.
            Cosi facendo otteniamo che i spunti di corrente se li beccano le batterie, e quando non consumi ricarichi le batterie.
            Resta il problema che nel carica scarica le batterie perdi energia, la perfezzione non e di questo mondo.
            Mi sto organizzando per realizzare questo, il gruppo ce l'ho, ora spero di mettere via i soldi per un piccolo aereogeneratore e un po di fotovoltaico, e poi ti sapro dire.
            Saluti alex

            Commenta


            • #7
              Se vi interessa avrei trovato anche questo, costa di piu, ma mi sa che pagate le spese varie per importarlo siamo li, inoltre e dichiarato per venti deboli, il che da noi non guasta, a trieste metterei l'altro che va meglio con i

              http://web.tiscali.it/anbareh/awp.html

              non so perche ma non mi manda alla pagina giusta, cliccate su indietro e guardate il maja 1000, quello e l'aereogeneratore che mi riferivo

              saluti zulu64

              Commenta


              • #8
                CITAZIONE (zulu64 @ 17/6/2005, 22:39)
                Devi inserirlo su una spina, o comunque tra il contatore e l'impianto di casa.
                quello che piu mi lascia perplesso, e come la prende il generatore o l'impianto di casa se tu non consumi e lui produce 1 kw?
                che succede in quel momento?
                Personalmente e un po che ci penso, credo che la soluzzione migliore sia di prendere un gruppetto di continuita con inverter sincronizzato, e montare un aereogeneratore piu piccolo.
                Cosi facendo otteniamo che i spunti di corrente se li beccano le batterie, e quando non consumi ricarichi le batterie.
                Resta il problema che nel carica scarica le batterie perdi energia, la perfezzione non e di questo mondo.
                Mi sto organizzando per realizzare questo, il gruppo ce l'ho, ora spero di mettere via i soldi per un piccolo aereogeneratore e un po di fotovoltaico, e poi ti sapro dire.
                Saluti alex

                questa e' la soluzione piu' normale ...

                Commenta


                • #9
                  CITAZIONE (zulu64 @ 18/6/2005, 13:29)
                  ... dichiarato per venti deboli, il che da noi non guasta, a Trieste metterei l'altro che va meglio con i...

                  Ciao a tutti
                  Ciao Zulu64 bentrovato! Ocio! che a Trieste gavemo la bora!!

                  Saludi
                  Furio57
                  L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                  LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                  Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                  Commenta


                  • #10
                    Sul serio avete la bora?
                    non lo avrei mai detto.
                    Scherzo, comunque mi riferivo che l'aereogeneratore inglese e classificato idoneo per alti regimi di vento, percio non idoneo nelle nostre zone padane, in generale.
                    Personalmente di quelli che ho letto navigando, penso che il maja 1000 sia il piu idoneo, visto che l'elica e stata maggiorata apposta per venti deboli.
                    Saluti zulu64
                    P.S guarda comunque che e un bel po che bazzico i forum, solo che ultimamente sono sull'orlo di un colasso da superlavoro, per quello non scrivo, non ho tempo.

                    Commenta


                    • #11
                      Sto cercando un generatore adatto a venti dell'appennino toscano, non superano i 6/7 metri al secondo e mediamente vanno dai 3 ai 5,mi sembra che per queste caratteristiche di vento il piu' adatto in commercio sia il windsave.C' qualcuno che l'ha acquistato,o ha visto qualche installazione in Italia,o comunque puo' darmi informazioni di prima mano in proposito?
                      Io sono interessato ad una potenza di 50 kw.
                      grazie per l'aiuto
                      donkino

                      Commenta


                      • #12
                        CITAZIONE (donkino @ 10/9/2005, 15:31)
                        Sto cercando un generatore adatto a venti dell'appennino toscano, non superano i 6/7 metri al secondo e mediamente vanno dai 3 ai 5,mi sembra che per queste caratteristiche di vento il piu' adatto in commercio sia il windsave.C' qualcuno che l'ha acquistato,o ha visto qualche installazione in Italia,o comunque puo' darmi informazioni di prima mano in proposito?
                        Io sono interessato ad una potenza di 50 kw.
                        grazie per l'aiuto
                        donkino

                        Dichiari di essere interessato ad una potenza di 50 KW, hai una situazione di vento cos importante? Vuoi produrre energia per venderla o per utilizzarla?
                        Saluti NL.

                        Commenta


                        • #13
                          CITAZIONE (Fised @ 14/6/2005, 19:47)
                          Salve a tutti...navigando in internet ho trovato questa azienda che ha costruito il suo rotore con tanto di inverte a prezzi interessanti e parecchio secondo me. Si perch con 1500 euro (da cambio con la sterlina) porti a casa un tripala con tanto di inverter e senza nemmeno chiamare un elettricista se ti sai montare il palo con rotore. Si l'inverte si immette direttamente in una presa di casa fino al max di 1kw come anche la potenza del tripala a 12ms.

                          Io vi chiedo....Visto che ho già il contatore digitale, che funzione anche per l'immissione in rete oltre al prelievo, se installo tutto come dice windsave ( www.windsave.com ) e faccio un contratto di scambio di energia sul posto con enel (net metering) l'immetto veramente l'energia in rete quando produco una quantità maggiore rispetto al mio autoconsumo?

                          Grazie in anticipo a tutti.

                          Ciao ciao,
                          Fised

                          In GB hanno venti forti, noi siamo in un'isola in mezzo ad un lago.
                          Il mediterraneo mitizza qualsiasi contrasto energetico, ammortizza.
                          Ho un mio progetto per un aerogeneratore per le zone della Padania che esporr in seguito, diametro almeno di 3 m tripala a passo variabile con corda accentuata e generatore diretto a magneti permanenti ad alto rendimento. Per chi abitasse a Trieste potrà sostituire le pale.
                          Magari se collaboriamo qualcosa si potrebbe ottenere.
                          Saluti NL

                          Commenta


                          • #14
                            Ho un'azienda agricola che interessata alla produzione per autoconsumo,la taglia di 50 kw perche potenze superiori obbligano alla concessione edilizia.L'azienda per la sua attivita' ha un consumo costante di energia elettrica che varia da un minimo di 200 kw ad un massimo di 450 kw,l'interesse ha realizzare qualcosa che abbia una sua valenza economica anche se nel lungo periodo,per capirsi basterebbe ripagarsi l'investimento anche in tempi lunghi al netto dei contributi pubblici.
                            ciao
                            donkino

                            Commenta


                            • #15
                              biggrin.gif Credo che la tua soluzzione ideale sia, un bel cogeneratore, modello adatto da verificare, e un generatore eolico come dicevi tu.
                              Affiancati ti potrebbero ridurre del 50% circa i tuoi fabisogni energetici, e in casi di blak out darti un minimo di energia fino al ripristino della rete.
                              Viste le dimensioni perche non cerchi un stirling a concentrazione solare?
                              Sarebbe interessante farne il confronto costo/resa contro l'eolico.
                              Saluti Alex Padova w00t.gif

                              Commenta


                              • #16
                                Grazie per il consiglio,infatti ho in corso la realizzazione di un progetto che prevede l'installazione e l'esercizio di un coogeneratore da 100kw,si tratta di un modello innovativo realizzato in collaborazione con l'universita di Firenze,la Nuovo Pignone e altri, che funzionera al 50% a metano e 50% di cippato di legno che verra autoprodotto in azienda.Produrra' acqua calda e refrigerata e 100kw di energia elettrica.Stavo studiando anche l'ipotesi di installare un minicogeneratore presso i centro servizi aziendale che, essendo troppo lontano dalla rete del metano,attualmente per le sue esigenze servito da 2 caldaie a gasolio,ho visto un modello di microturbina da 5,5kw che dichiara un funzionamento di 80.000 ore senza manutenzione,mi sembra molto appetibile,sto aspettando un preventivo.Se hai esperienza in proposito e mi puoi consigliare qualcosa ,te ne saro' grato.
                                Per quanto riguarda lo stirling ad energia solare,credevo esistessero solo dei prototipi autocostruiti,esistono anche dei prodotti gia' in commercio con dati certi di resa e costo?
                                ciao
                                donkino

                                Commenta


                                • #17
                                  cool.gif Se stai pensando alla cogenerazione da biomasse ti consiglio di messagiare su questo forum, chiedendo l'aiuto di uno dei soci del quale non conosco il nik ma il nome e l'indirizzo di casa , se lasci un assenso lo chiamo e ti faccio contattare da lui via mail, poi vi accordate, con lui stiamo vedendo di fare la stessa tua modifica a una azienda agricola qui in zona.
                                  Per i stirling, qualcosa ce ma ci si deve rivolgere all'estero guarda sul settore stirling del forum e troverai dei link depositati da gente in gamba, come li hanno trovati non lo so, personalmente nelle mie ricerche non riesco mai a incrociare quei siti. sleep.gif
                                  saluti alex w00t.gif

                                  Commenta


                                  • #18
                                    CITAZIONE (donkino @ 10/9/2005, 20:05)
                                    Ho un'azienda agricola che interessata alla produzione per autoconsumo,la taglia di 50 kw perche potenze superiori obbligano alla concessione edilizia.L'azienda per la sua attivita' ha un consumo costante di energia elettrica che varia da un minimo di 200 kw ad un massimo di 450 kw,l'interesse ha realizzare qualcosa che abbia una sua valenza economica anche se nel lungo periodo,per capirsi basterebbe ripagarsi l'investimento anche in tempi lunghi al netto dei contributi pubblici.
                                    ciao
                                    donkino

                                    6 m/s sono pochi per 50 KW, anche se siamo sempre sul Micro Eolico.
                                    Da un calcolo veloce risulterebbe necessario un rotore da 15 metri di diametro per un vento da 10 m/s. Pensa che solo un aumento di velocità del 26% sarebbe necessario a raddoppiare la potenza e il 21% di diminuzione per dimezzarla. (Radice cubica di 2)
                                    Il rotore dovrebbe montare pale larghe non quelli che fa vedere la televisione, situati in zone di vento forte. Il ogni caso sulle colline toscane non starebbe bene in rotore bianco da 15 metri alto una ventina di metri minimo. Il paesaggio toscano va preservato da simili inserti tecnologici.
                                    Vedi piuttosto il solare termico, hai sopra la testa ogni giorno circa 4 Kwh / mq per giorno, media annuale degli ultimi 10 anni. 100 mq di pannelli sono ben 400 Kwh al giorno se devi riscaldare qualcosa.
                                    Se devi raffreddare ci sono le pompe di calore, lo scarto del raffreddamento e calore che si deve recuperare, non mandarlo in atmosfera come oggi e comodo fare.
                                    Le pompe di calore in questa situazione hanno un rendimento altissimo.
                                    Io non penserei di produrre brutalmente energia con un cogeneratore, ma ottimizzare gli impianti ricavare energia dove si pu senza pretendere di coprire completamente i proprie necessità.
                                    Saluti NL

                                    Commenta


                                    • #19

                                      Ciao donkino,
                                      Zulu64 mi ha segnalato che hai un problema di energia da ricavare dalle biomasse. Mi sembra un caso come quello che stà verificando FilippoX nel forum biomasse, prova a verificare, magari ha già soluzioni che potrebbero interessarti.
                                      Ciao
                                      Osvaldo

                                      Commenta

                                      Attendi un attimo...
                                      X