adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

inveter con trafo HF

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • inveter con trafo HF

    Avevo gi&agrave; scritto in proposito...per cercando fra le varie ditte di inverter ho notato che nesuna da una dichiarazione sul fatto che i loro inverter con trafo in alta frequenza garantiscano un immissione di corrente continua in rete inferiore allo 0,5% della componente fondamentale della corrente massima complessiva dei convertitori&#33;&#33;A tal proposito volevo chiedere:<br><br>1)Secondo voi la corrente c.c. immessa sul lato c.a. qualora superi il fatidico 0,5% pu dare problemi sull&#39;intervento degli interruttori magnetotermici differenziali lato c.a.?<br><br>2)Che tipo di protezione sensibile alla compente continua di corrente pu essere usata per intervenire sul dispositivo di generatre o interfaccia,staccando il convertitore dalla rete pubblica entro 0,1 secondi, come richiesto dalla DK5940, qualora venga superata la soglia dello 0,5%?Sapete indicarmi un dispositivo adatto??<br>Ciao<br>Antonio<br><br><span class="edit">Edited by antonio.canu - 5/2/2008, 10:39</span>

  • #2
    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (antonio&#46;canu @ 1/2/2008, 16:23)</div><div id="quote" align="left">1)Secondo voi la corrente c.c. immessa sul lato c.a. qualora superi il fatidico 0,5% pu dare problemi sull&#39;intervento degli interruttori magnetotermici differenziali lato c.a.?</div></div><br>Cosa intendi per problemi?<br>Il differenziale classico tipo AC neanche se ne accorge che sta circolando corrente continua&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9841a7f04ffe3fecec6a965db5f83140.gif" alt=""><br>Occore un diff. tipo B.<br>Cordiali saluti,<br><br>Antonio Vincenti

    Commenta


    • #3
      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Antonio Vincenti @ 1/2/2008, 20:34)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (antonio&#46;canu @ 1/2/2008, 16:23)</div><div id="quote" align="left">1)Secondo voi la corrente c.c. immessa sul lato c.a. qualora superi il fatidico 0,5% pu dare problemi sull&#39;intervento degli interruttori magnetotermici differenziali lato c.a.?</div></div><br>Cosa intendi per problemi?<br>Il differenziale classico tipo AC neanche se ne accorge che sta circolando corrente continua&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/56c645d28de285760160d0bf76f54ca4.gif" alt=""><br>Occore un diff. tipo B.<br>Cordiali saluti,<br><br>Antonio Vincenti</div></div><br>Intendevo proprio questo se la casa dell&#39;inverter non mi da assicurazini sul fatto che non venga superata tale soglia,la presenza di una componente di corrente cc superiore allo 0,5% pu far si che in caso di un guasto sul lato ca,al limite anche nell&#39;impianto domestico,<b>pu impedire l&#39;intervento dei differenziali lato ca?</b><br>Saluti<br>Antonio<br>

      Commenta


      • #4
        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (antonio&#46;canu @ 2/2/2008, 15:13)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Antonio Vincenti @ 1/2/2008, 20:34)</div><div id="quote" align="left">Cosa intendi per problemi?<br>Il differenziale classico tipo AC neanche se ne accorge che sta circolando corrente continua&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5f22cab2a8e404986e51725b95bf1b51.gif" alt=""><br>Occore un diff. tipo B.<br>Cordiali saluti,<br><br>Antonio Vincenti</div></div><br>Intendevo proprio questo se la casa dell&#39;inverter non mi da assicurazini sul fatto che non venga superata tale soglia,la presenza di una componente di corrente cc superiore allo 0,5% pu far si che in caso di un guasto sul lato ca,al limite anche nell&#39;impianto domestico,<b>pu impedire l&#39;intervento dei differenziali lato ca?</b><br>Saluti<br>Antonio</div></div><br>Non sei stato molto chiaro e secondo me ci dovuto ad un po di confusione:<br>Il differenziale di tipo B sensibile, oltre che alle componenti sinusoidale di guasto anche alle componenti continue per cui, sia in caso di componenti di guasto di natura continua sia per componenti sinusoidali, il differenziale proposto interviene in funzione della corrente differenziale di pertinenza.

        Commenta


        • #5
          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Il differenziale di tipo B sensibile, oltre che alle componenti sinusoidale di guasto anche alle componenti continue per cui, sia in caso di componenti di guasto di natura continua sia per componenti sinusoidali, il differenziale proposto interviene in funzione della corrente differenziale di pertinenza.</div></div><br>In effetti non sono stato chiaro...Il mio dubbio era dovuto al fatto che sto usando degli inverter con trafo HF approvati dall&#39;Enel,ma per i quali la casa costrutrice non ha rilasciato nessuna dichiarazione sul fatto che rispettino il limite d&#39;immissione di corrente continua pari allo 0,5%.<br>In questo caso mi chiedevo se potevo comunque usare dei differenziali AC sul alto c.a. o il fatto che poteva non essere rispettato il limite di corrente continua pu portare dei problemi di intervento anche nel caso in cui si abbia un guasto sul lato c.a., al limite sull&#39;impianto utente.<br><br>1)Quindi un guasto in c.a. pu non essere sentito dai differenziali AC posti sul lato c.a se viene superato il limite dello 0,5% di corrente continua immessa a valle dell&#39;inveter?<br>2)inoltre mi chiedevo quale fosse la protezione sensibile alla corrente continua,citata dalla DK,che interviene sui dispositvi di generatore o interfaccia in 0,1s?<br>Faccio queste domande perch non ho mai visto a valle di inveter con trafo HF approvati Enel, dispositivi particolari e tantomeno differenziali di tipoC.<br><br>Saluti<br>Antonio<br><br>

          Commenta


          • #6
            Ma nessuno di voi ha mai avuto questi dubbi(problemi)??

            Commenta


            • #7
              Anche io ho avuto questi dubbi, ma se l&#39;inverter certificato DK 5940 la protezione esiste, per maggiore sicurezza puoi mettere un differenziale tipo B per definizione sensibile anche alla corrente continua.<br>In alternativa usa un inverter con trasformatore e sei al sicuro.<br>
              Impianto 2,24 kWp;Inclinazione stringhe 18 ; Orientamento -40 Sud-Est
              Suntech STP 160S/24AC MONO (7x2); Inverter SOLARMAX 2000C
              Ubicazione Lercara Friddi (PA) 3744;13 36

              Commenta


              • #8
                <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (maufv @ 7/2/2008, 09:13)</div><div id="quote" align="left">Anche io ho avuto questi dubbi, ma se l&#39;inverter certificato DK 5940 la protezione esiste, per maggiore sicurezza puoi mettere un differenziale tipo B per definizione sensibile anche alla corrente continua.<br>In alternativa usa un inverter con trasformatore e sei al sicuro.</div></div><br>Il fatto che sia certificato DK5940 non vuol dire che abbia tale protezione ma solo che l&#39;inveter pu essere parallelato con la rete.<br>Il differenziale B lo voglio evitare perch costoso.<br>L&#39;inveter in questione dotato di trafo solo che in alta frequenza e quindi non assicura il rispetto del limite sulla componente continua.<br>Ciao<br>Antonio

                Commenta


                • #9
                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (antonio&#46;canu @ 7/2/2008, 09:52)</div><div id="quote" align="left">Il fatto che sia certificato DK5940 non vuol dire che abbia tale protezione ma solo che l&#39;inveter pu essere parallelato con la rete.<br>Il differenziale B lo voglio evitare perch costoso.<br>L&#39;inveter in questione dotato di trafo solo che in alta frequenza e quindi non assicura il rispetto del limite sulla componente continua.</div></div><br>Ti prego leggi meglio la DK : essa prescive che la % di cc non superi quel valore . Non capisco quindi il problema : se l&#39;inverter certificato chi lo ha certificato garantisce che l&#39;apparecchio non immetta cc oltre ai limiti sul lato ac<br><br>Ciao da Recoplan

                  Commenta


                  • #10
                    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Ti prego leggi meglio la DK : essa prescive che la % di cc non superi quel valore . Non capisco quindi il problema : se l&#39;inverter certificato chi lo ha certificato garantisce che l&#39;apparecchio non immetta cc oltre ai limiti sul lato ac</div></div><br>La DK5940 l&#39;ho consultata pi volte,nelluso del trafo di isolamento piuttosto esplicita cito:<br>&quot;Per impianti di produzione collegati alla rete mediante convertitori statici, deve essere garantita la separazione metallica fra la rete pubblica in c.a. e la parte c.c. dei convertitori mediante trasformatore di isolamento <b>a frequenza industriale</b>(obbligatoriamente per impianti di potenza superiore ai 20Kw).<br>Se la potenza complessiva di produzione inferiore a 20kW tale separazione pu essere sostituita con una protezione che interviene,agendo sul dispositivo di generatore o di interfaccia,quando la componente continua della corrente immessa nella rete pubblica supera lo 0,5% del valore efficace della componente fondamentale della corrente massima complessiva dei convertitori.&quot;<br><br>Quindi leggendo questo ho interpretato che l&#39;unico modo per non avere componenti continue sia l&#39;uso di un trafo d&#39;isolamento alla frequenza industriale(cosa che mi ha confermato Antonio Vincenti in un post precedente).<br>Se non si usa un inveter con trafo alla frequenza industriale ma uno con trafo in HF tale garanzia non la si ha pi e pertanto come dice esplicitamente la DK ci vuole questa fatidica protezione che sinceramente non conosco.<br>Per questo ho controllato le specifiche di tutti gli inveter con trafo HF che conosco e nessuno mi da un indicazione scritta sul fatto che la corrente continua stia al di sotto dello 0,5%.<br>Pertanto la casa degli inverter se mi dice che esso certificato DK deve dimostrare la rispondenza ai requisiti per la corrente continua come fa nel caso abbia la protezione di interfaccia integrata.<br>Mi spiego meglio quando ho inveter con trafo HF certificato DK secondo me no detto che rispetti i limiti per la corrente continua.<br>Infatti non si ha nessuna traccia di una protezione sensibile alla corrente<br>continua ne una dichiarazione del rispetto dei limiti dettati dalla DK.<br>Non so forse sto esagerando io o sbaglio ma non capisco dove in quel caso...<br>Comunque grazie per la risposta...<br>Se non trover una soluzione sai se gli inveter della sunnyboy sono dotati di trafo a bassa frequenza?<br>Ciao<br>Antonio<br><br><br><br>

                    Commenta


                    • #11
                      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (antonio&#46;canu @ 7/2/2008, 18:34)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Non capisco quindi il problema : se l&#39;inverter certificato chi lo ha certificato garantisce che l&#39;apparecchio non immetta cc oltre ai limiti sul lato ac</div></div><br>Mi spiego meglio quando ho inveter con trafo HF certificato DK secondo me no detto che rispetti i limiti per la corrente continua.<br>Infatti non si ha nessuna traccia di una protezione sensibile alla corrente<br>continua ne una dichiarazione del rispetto dei limiti dettati dalla DK.<br>Non so forse sto esagerando io o sbaglio ma non capisco dove in quel caso...<br>Comunque grazie per la risposta...<br>Se non trover una soluzione sai se gli inveter della sunnyboy sono dotati di trafo a bassa frequenza? <span style="color:red">sul loro sito trovi tutti i dati anche questo</span></div></div><br>Non ti capisco .... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/6650442991ab8016fdb77a05a622a932.gif" alt=":"> scusami<br>O un inverte certificato quindi ottempera tutte le richieste della DK oppure non certificato .<br>Dove il probema ?

                      Commenta


                      • #12
                        Gli inverter possono avere o non avere il trasformatore.<br>La serie TL ne priva (trasformer Less - Senza trasformatore).<br>Per, come ci dice anche il buon <b>Recoplan</b>, non ritenete che per noi che sia sufficiente e faccia fede la certificazione rilasciata da ENEL ???<br>Fogliamo essere pi pignoli di Essa ???
                        GIULIANO
                        _____________
                        ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finch arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

                        Commenta


                        • #13
                          Non questione di esser pi pignoli..per l&#39;unico modo per evitare la presenza di componenti continue l&#39;uso di un trasformatore di isolamento in bassa frequenza&#33;Nel caso in cui si usi un inveter con trafo HF questo secondo me pu essere parallelabile con la rete e quindi essere certificato DK,per deve essere prevista una protezione sensibile alla corrente continua....altrimenti secondo me il rischio che tale componente sia presente c&#39; sempre. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2de1c4951bd30d824e96aaffbef0ae5b.gif" alt=":wacko:"><br>Ciao<br>Antonio<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">O un inverte certificato quindi ottempera tutte le richieste della DK oppure non certificato .<br>Dove il probema ?</div></div><br>quindi voi quando usate un inveter con trafo HF se certificato DK non prendete altri provvedimenti?<br>B meglio smetta per oggi .... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e59a4783d78dbb4bcd2d44f9b27dd6e9.gif" alt=":sick:"><br>Saluti a tutti

                          Commenta


                          • #14
                            [QUOTE=antonio.canu,7/2/2008, 19:42]<br>...Nel caso in cui si usi un inveter con trafo HF questo secondo me pu essere parallelabile con la rete e quindi essere certificato DK,<span style="color:red">per deve essere prevista una protezione sensibile alla corrente continua</span>....altrimenti secondo me il rischio che tale componente sia presente c&#39; sempre. ...<br><br>Adesso capisco <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5cacce6c57e346c1973d65ddcac6d725.gif" alt=""><br>Forse non ti chiaro ma la protezione che tu menzioni deve essere SEMPRE presente all&#39;interno degli inverter cerificati Dk come da allegato<br><br>[QUOTE=Enel DK5940 capitolo 7]<br>....Per potenza complessiva di produzione ≤ 20 kW tale separazione pu essere sostituita da <span style="color:blue">una protezione </span> (4) che interviene, agendo sul dispositivo di generatore o interfaccia, quando la componente in corrente continua della corrente immessa nella rete pubblica supera lo 0,5% del valore efficace della componente fondamentale della corrente massima complessiva dei convertitori.<br>Per quanto concerne la qualit&agrave; dellenergia prodotta da impianti di produzione collegati alla rete ENEL tramite dispositivi di conversione statica, le prescrizioni funzionali e le relative prove, sono riportate nellallegato AIB.<br>(<span style="color:blue">4) Tale protezione pu essere interna al sistema elettronico di regolazione del convertitore, a patto che il suo funzionamento sia<br>comunque verificabile.</span><br><br>Ciao da Recoplan

                            Commenta


                            • #15
                              <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Per potenza complessiva di produzione ≤ 20 kW tale separazione pu essere sostituita da una protezione (4) che interviene, agendo sul dispositivo di generatore o interfaccia, quando la componente in corrente continua della corrente immessa nella rete pubblica supera lo 0,5% del valore efficace della componente fondamentale della corrente massima complessiva dei convertitori.</div></div><br>Esatto pe questo non vuol dire che la protezione sia interna all&#39;inverter...a conferma di ci ti posso garantire che io ho a che fare con degli inveter con trafo in HF certificati DK e facenti parte dell&#39;elenco Enel dei dispositivi parallelabili con la rete che non hanno tale protezione...<br>Per dirla tutta sono gli inveter della Kako...e comunque non ho trovata nessuna traccia neanche in altri inveter&#33;&#33;a meno che non sia una protezione che nessuno menziona,ne mette nelle varie schede tecniche&#33;&#33;<br>Ciao<br>Antonio

                              Commenta


                              • #16
                                ...basta guardare meglio le specifiche:<br><br><a href="http://test.sma.de/dateien/5698/SB25003000-DIT075022.pdf" target="_blank">Inverter SMA SB2500/3000</a> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d6b75ec288d6c53f1d0e539304fffb75.gif" alt=""><br><br><b>RCD integrato sensibile a tutte le tensioni</b> (in questo caso) oppure &quot;interruttore di protezione sensibile a tutte le correnti di guasto&quot;&#33;<br>Cordiali saluti,<br><br>Antonio Vincenti

                                Commenta


                                • #17
                                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">RCD integrato sensibile a tutte le tensioni (in questo caso) oppure &quot;interruttore di protezione sensibile a tutte le correnti di guasto&quot;&#33;</div></div><br>Avevo gi&agrave; visto tali specifiche...ma tale ruttore differenziale presumo sia un interruttore differenziale?<br>Il mio problema era la presenza o meno di componenti continue a valle dell&#39;inveter...In questo caso tale trasformatore NF un trasformatore d&#39;isolamento a frequenza industriale?<br>Stavo cercando di contattare la sma proprio per porre tale domanda...<br>Saluti<br>Antonio

                                  Commenta


                                  • #18
                                    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (antonio&#46;canu @ 8/2/2008, 11:55)</div><div id="quote" align="left">Avevo gi&agrave; visto tali specifiche...ma tale ruttore differenziale presumo sia un interruttore differenziale?<br>Il mio problema era la presenza o meno di componenti continue a valle dell&#39;inveter...In questo caso tale trasformatore NF un trasformatore d&#39;isolamento a frequenza industriale?<br>Stavo cercando di contattare la sma proprio per porre tale domanda...<br>Saluti<br>Antonio</div></div><br>Secondo me ti crei problemi inesistenti:<br>Trasformatore in alta frequenza=separazione galvanica tra rete DC e rete AC;<br>Protezione sensibile a tutte le tensioni=nessuna componente continua inettata in rete in caso di guasto di un IGBT<br>...in pi, un inverter certificato DK5940 ma cosa vuoi cercare ancora??? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1282856acab8bf5ff8c9e6f38328f2d4.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1282856acab8bf5ff8c9e6f38328f2d4.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1282856acab8bf5ff8c9e6f38328f2d4.gif" alt="">

                                    Commenta


                                    • #19
                                      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Protezione sensibile a tutte le tensioni=nessuna componente continua inettata in rete in caso di guasto di un IGBT</div></div><br>Non sapevo che questa protezione scongiurasse l&#39;iniezione di correnti continue...e se non fosse stato per te non l&#39;avrei saputo probabilmente..quindi gazie mille&#33;&#33;<br>Il fatto che in molti altri inveter(come per es i Kako che dovrei usare)non hanno tale protezione....quindi nonostante fossero certificati DK il dubbio sul rispetto del limite di corrente cc mi rimaneva.<br>Quando dici in caso di guasto di un IGBT....significa che in condizioni di funzionamento normale(senza guasti)ogni inverter con trafo HF (conforme alle DK) non immette componenti di corrente cc in rete?<br>Ciao<br>Antonio

                                      Commenta


                                      • #20
                                        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (antonio&#46;canu @ 8/2/2008, 14:05)</div><div id="quote" align="left">Quando dici in caso di guasto di un IGBT....significa che in condizioni di funzionamento normale(senza guasti)ogni inverter con trafo HF (conforme alle DK) non immette componenti di corrente cc in rete?</div></div><br>esatto&#33;<br>La possiamo accendere finalmente??? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7dfccc2dbee01bd2ee08236cc2a573c2.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7dfccc2dbee01bd2ee08236cc2a573c2.gif" alt=""><br>Al limite se qualcosa prende fuoco io <i>niente sacciu</i>&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/bd009467fd039670dea2ca4d87d3ca6d.gif" alt="">

                                        Commenta


                                        • #21
                                          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Antonio Vincenti @ 8/2/2008, 14:42)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (antonio&#46;canu @ 8/2/2008, 14:05)</div><div id="quote" align="left">Quando dici in caso di guasto di un IGBT....significa che in condizioni di funzionamento normale(senza guasti)ogni inverter con trafo HF (conforme alle DK) non immette componenti di corrente cc in rete?</div></div><br>esatto&#33;<br>La possiamo accendere finalmente??? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9b2871095af2973b7f4871cf67e7ca84.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9b2871095af2973b7f4871cf67e7ca84.gif" alt=""><br>Al limite se qualcosa prende fuoco io <i>niente sacciu</i>&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4321f7f360a203f6ecb7a33083f12292.gif" alt=""></div></div><br>ok garzie mille...anche se allora la DK avrebbe dovuto dire che il limite sulla componente continua <b>rispettato anche da inverter con trafo HF</b> o no?<br><br>Ciao<br>Antonio

                                          Commenta


                                          • #22
                                            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (antonio&#46;canu @ 8/2/2008, 16:29)</div><div id="quote" align="left">ok garzie mille...anche se allora la DK avrebbe dovuto dire che il limite sulla componente continua <b>rispettato anche da inverter con trafo HF</b> o no?</div></div><br>No, perch il trafo HF da solo non soddisfa quanto richiesto per l&#39;immissione in rete di una conponente continua maggiore di<i>....omissis...</i><br>Cordiali saluti,<br><br>Antonio Vincenti

                                            Commenta


                                            • #23
                                              <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">No, perch il trafo HF da solo non soddisfa quanto richiesto per l&#39;immissione in rete di una conponente continua maggiore di....omissis...</div></div><br>Allora la rispengo....prima si era detto:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Quando dici in caso di guasto di un IGBT....significa che in condizioni di funzionamento normale(senza guasti)ogni inverter con trafo HF (conforme alle DK) non immette componenti di corrente cc in rete?<br><br>esatto&#33;</div></div><br>1)Allora questo era valido solo per gli inveter sma in questione perch dotati del rcd?<br>2)tale rcd non dovrebbe garantire solo la protezione differenziale e non lo stacco nel caso di superamento del limite di immissione sueriore allo 0,5%?<br>3)In ogni caso quindi negli inveter con trafo Hf anche se certificati dk,non garantiscono il rispetto della soglia di corrente continua immessa in rete e quindi hanno bisogno di una protezione sensibile alla corrente continua??<br><br>Scusa l&#39;insistenza ma non riesco a capire e purtroppo qua non trovo nessuno con cui discutere...<br>Ciao<br>Antonio

                                              Commenta


                                              • #24
                                                <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Quando dici in caso di guasto di un IGBT....significa che in condizioni di funzionamento normale(senza guasti)ogni inverter con trafo HF (conforme alle DK) non immette componenti di corrente cc in rete?<br><br><span style="color:blue">esatto&#33;</span></div></div><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (antonio&#46;canu @ 8/2/2008, 16:45)</div><div id="quote" align="left">1)Allora questo era valido solo per gli inveter sma in questione perch dotati del rcd?</div></div><br>L&#39;eventuale componente continua si ha solamente in caso di guasto di un IGBT, in tutte le altre condizioni non vi componente continua iniettata sul lato AC.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (antonio&#46;canu @ 8/2/2008, 16:45)</div><div id="quote" align="left">2)tale rcd non dovrebbe garantire solo la protezione differenziale e non lo stacco nel caso di superamento del limite di immissione sueriore allo 0,5%?</div></div><br>La protezione sensibile (dispositivo di protezione aggiuntivo) serve proprio ad evitare, in caso di guasto, l&#39;immissione in rete di componenti continue&#33;<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (antonio&#46;canu @ 8/2/2008, 16:45)</div><div id="quote" align="left">3)In ogni caso quindi negli inveter con trafo Hf anche se certificati dk,non garantiscono il rispetto della soglia di corrente continua immessa in rete e quindi hanno bisogno di una protezione sensibile alla corrente continua??</div></div><br>Gli inverter certificati DK5940 dovrebbero avere tutte le protezioni proprio perch soddisfano tale direttiva, personalmente, ad ogni modo, controllo sempre che tutti i dispositivi siano al proprio posto&#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/875240bf497b7958a68cc222f9e26526.gif" alt=""><br>Cordiali saluti,<br><br>Antonio Vincenti<br><br>

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Gli inverter certificati DK5940 dovrebbero avere tutte le protezioni proprio perch soddisfano tale direttiva, personalmente, ad ogni modo, controllo sempre che tutti i dispositivi siano al proprio posto&#33;&#33;</div></div><br>Cosa che ho fatto anche io riscontrando la mancanza della protezione citata in alcuni inveter.<br>Grazie mille per la disponibilit&agrave; e la pazienza...<br>Saluti<br>Antonio

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Ciao, mi accodo alla discussione e rilancio con un dubbio che penso mi abbiate risolto nella vostra discussione..st facendo un 49kW su tetto piano, con 7 inverter senza trasformatore installati sotto le vele e lo configuro cos:<br>- su ogni stringa di inverter metto una basetta portafusibile con scaricatore (s che potrei evitarli in quanto i miei inverte sono dotati di dispositivi di sezionamento dc e di protezione da sovratensioni)<br>- a valle dell&#39;inverter metto un interuttore MT (solo magnetotermico)<br>- ancora in copertura raccolgo il parallelo dei campi in un sezionatore con a valle un teleruttore in AC1 con bobina di minima assoggettato al dispositivo di interfaccia<br>- scendo verso il contatore con cavo fg7 intubato,<br>- a valle del misuratore ENEL metto un MT Generale con a valle un MTD (magnetotermico-differenziale - diff. tarato ad 1A) a protezione dell&#39;impianto FV ed un MTD che esistente a protezione dell&#39;impianto<br><br>Sbaglio qualcosa, sono in ridondanza con qualche componente, ma sopratutto sono obbligato a mettere un MTD a valle di ogni singolo inverter??

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Caro Amici forse non mi sono spiegato bene : <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7953eaf2dd6af7717405ea4723ff89ba.gif" alt=":"><br>la protezione di interfaccia DEVE essere SEMPRE presente se l&#39;inverter cerficato DK &#33;<br>La stessa norma lo richiede in modo esplicito , basta leggere l&#39;allegato AIB&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a5a91c439c0054b2d2c84ea808d670fb.gif" alt="&lt;_&lt;"><br>Quindi affermare che &quot;degli inveter con trafo in HF certificati DK e facenti parte dell&#39;elenco Enel dei dispositivi parallelabili con la rete che non hanno tale protezione&quot; non vero .<br>-----------<br>Antonio.canu per curiosit&agrave; , puoi indicami la marca ed i modelli di inverter senza trasformatore a 50 Hz , che non avrebbero il controllo della % di cc immessa nella ac grazie<br>-----------<br>Altro discorso sono la completezza delle schede tecniche e la competenza dei &quot;tecnici&quot; delle case costruttrici : PIETOSA <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/39cc153c1973e75cf456d70a9ec7541d.gif" alt=":woot:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/39cc153c1973e75cf456d70a9ec7541d.gif" alt=":woot:"><br>tu ti meravigli di &quot;non aver trovata nessuna traccia neanche in altri inveter&#33;&#33;a meno che non sia una protezione che nessuno menziona,ne mette nelle varie schede tecniche&#33;&#33;&quot;<br>Io non riesco ad avere da elettronica Santerno i valori di rendimento in funzione della tensione di alimentazione in cc dei loro inverter monofase .<br><br>Ciao da Recoplan<br><br>

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Antonio.canu per curiosit&agrave; , puoi indicami la marca ed i modelli di inverter senza trasformatore a 50 Hz , che non avrebbero il controllo della % di cc immessa nella ac grazie</div></div><br>Allora io non l&#39;ho trovata negli inveter Kako powador 1501xi,3501xi,4501xi.Non son riuscito ad aver un riscontro neanche nei Fronius IG15,20,40,60HV....Non dico che sia come dico ioma solo che non son riuscito a trovarla e non ottenuto neanche una certificazione in merito.<br>Ciao<br>Antonio

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Ciao ragazzi allora che n dite?, l&#39;impianto cos come configurato dovrebbe andare bene, i miei inverter sono aurora power one, e per quanto concerne il differenziale non ho trovato sulle schede tecniche la famosa indicazione dell&#39;rcd&#33;<br>

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Ciao Antonio ,<br>non capisco la tua richiesta di avere una certificazione in merito ad un &quot;aspetto&quot; gi&agrave; trattato e certificato dalla norma DK .<br>------<br>Caro Gnardo78 l&#39;inverter powerone certificati DK ? Hai letto la certificazione ? se si , dove il problema , in quanto come ho gi&agrave; scritto la norma DK5940 esige la presenza di un controllo sulla % massima di corrente continua emessa .<br>------<br>[QUOTE=gnardo78,9/2/2008, 15:08]<br>... un dubbio che penso mi abbiate risolto nella vostra discussione..st facendo un<span style="color:blue"> 49kW su tetto piano, con 7 inverter senza trasformatore </span><br><span style="color:red">Manca il trasformatore di separazione a 50Hz</span>

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR