adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Barriera stradale antirumore FV

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Barriera stradale antirumore FV

    Buongiorno a tutti, di seguito ho fatto una serie di ragionamenti sulle barriere stradali FV antirumore: vorrei confrontarli con voi per sapere cosa ne pensate.<br>Come ben noto gli inverter utilizzano degli algoritmi dedicati (il pi comune il Perturb&amp;Observe) per inseguire il punto di max potenza. Leggendo qua e l&agrave; ed informandomi meglio ho letto che la velocit&agrave; di intercettazione del punto Mppt si aggira normalmente attorno ai 5 sec, ma per alcuni inverter pu essere anche nell&#39;ordine di 1 sec.<br>Nel caso avessi una barriera stradale antirumore fotovoltaica e dovessi effettuare un&#39;analisi sull&#39;ombreggiamento causato dai veicoli mi verrebbe da trarre le seguenti conclusioni:<br><br>Supponiamo di avere un veicolo che viaggia a 100km/h --&#62;27,8 m/s. Esso proietta un&#39;ombra sulla barriera FV sempre delle stesse dimensioni. Tale ombra viene solamente traslata velocemente da un pannello all&#39;altro e da una stringa all&#39;altra. Teoricamente il punto di MPPT non varia in modo significativo quando l&#39;ombra si sposta perch il numero di celle oscurate contemporaneamente pressoch costante: si avr&agrave; solamente una variazione del MPPT quando l&#39;ombra sta a cavallo di due moduli che sono collegati a stringhe differenti, ma questo avviene per tempistiche che sono molto piccole e quindi il fenomeno trascurabile.<br>Se la barriera FV composta da pi file di moduli quindi meglio collegare allo stesso inverter pannelli di una stessa fila (anche a costo di aumentare i cablaggi), in modo da creare una condizione in cui l&#39;MPPT di un inverter sia costante per pi tempo.<br>Ad es: la barriera composta da 3 file di moduli, la dimensione in senso &quot;orizzontale&quot; dei moduli 1,50m. Supponiamo che un veicolo proietti un&#39;ombra che copra completamente la prima fila di moduli e per met&agrave; la seconda fila. La terza fila invece non ombreggiata. Utilizzando inverter distribuiti con 2 stringhe di 10 moduli avrei un MPPT costante per un tempo pari a quello impiegato dal veicolo a passare lungo tutti i moduli collegati allo stesso inverter, quindi:<br>Lunghezza tot = 20moduli * 1,50m = 30m<br>tempo MPPT costante = Lunghezza tot / vel.veicolo = 30 / 27,8 = 1,08sec<br><br>Il che significa che anche avendo inverter con velocit&agrave; di inseguimento elevate non consigliabile installare inverter distribuiti in quanto il tempo di inseguimento dell&#39;MPPT praticamente pari al tempo di ombreggiamento causato dal veicolo.<br><br>Utilizzando inverter centralizzati o a maggiore potenza il tempo in cui l&#39;MPPT rimane costante si allunga, ma aumentano di molto costo e perdite dovute al maggiore cablaggio. Inoltre se si vogliono utilizzare inverter centralizzati bisogna prevedere un locale apposito, in quanto normalmente sono IP20.<br><br>

  • #2
    Usando l&#39;amorfo il fenomeno dovrebbe essere meno evidente?

    Commenta


    • #3
      L&#39;unica considerazione che mi verrebbe da fare utilizzando l&#39;amorfo che avendo un&#39;efficienza minore collego pi moduli (o moduli di dimensione maggiore) allo stesso inverter --&#62; il tempo in cui l&#39;MPPT costante aumenta. Sull&#39;altro piatto della bilancia c&#39; per il maggior cablaggio ed il fatto che se la barriera FV ha determinate dimensioni la potenza installata risulter&agrave; minore. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/bfa2b18f3aa64e6396b78c04deba3009.gif" alt="">

      Commenta


      • #4
        Ciao gazza&#33;<br>certo che di complicazioni te ne sei poste un casino&#33;<br><br>La propagazione del rumore di tipo ottico. Cio se vedo una fonte di rumore allora significa che sono nelle condizioni migliori per sentirne il rumore prodotto (ovviamente la mia una semplificazione...)<br>una barriera antirumore stradale per essere sufficientemente adeguata deve avere un&#39;altezza tale che le case pi vicino (ad esempio dai balconi) non vedano le macchine per strada.<br>Ma questo che significa?<br>Che puoi avere pannelli antirumore di altezza molto variabile.<br><br>A priori difficile capire se e quanto potrai produrre visto che hai una variabilit&agrave; sull&#39;altezza notevole.<br>E&#39; pi facile impostare uno studio sull&#39;ombra delle auto sulle barriere: ci sono in giro programmini appositi.<br><br>Una osservazione per: le barriere sono verticali, collocati vicino a fonti di alto inquinamento da polveri sottili e non. In pratica il normale rendimento degli amorfi (da un 6-8%) crolla inesorabilmente...a valori troppo troppo bassi (a mio parere).<br><br>Senza considerare che che sono facilmente soggetti ad atti vandalici e ad essere rubati.<br><br>Comunque buono studio e buona applicazione<br>Saluti

        Commenta


        • #5
          effettivamente per l&#39;inquinamento sarebbe meglio il poli o mono.<br><br>PEr il rubarsele, forse si pu montare un antifurto, io ne ho messo a punto un rpototipo che fa una foto e la manda su un computer appena qualcuno si avvicina ai pannelli.<br><br>Se qualcuno prova a rubarli, scatta immediatamente, e anche se li ruba rimarra la sua foto e sara possibile rintracciarlo., la foto sara spedita alla centrale di polizia, e lo prenderanno subito.

          Commenta


          • #6
            Grazie. In effetti quando ho posto il problema mi riferivo a grandi veicoli (camion) che potessero ombreggiare la barriera. Per quanto riguarda l&#39;inquinamento dovuto a polveri sottili c&#39; anche da dire che l&#39;elevata pendenza della barriera limita la deposizione di sporco ed al contempo aumenta la lavabilit&agrave; in caso di precipitazioni.

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X
            TOP100-SOLAR