annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

impianto a batterie per funzionamento di poche ore

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • impianto a batterie per funzionamento di poche ore

    volevo avere un vostro consiglio su un impiantino al quale sto pensando da un p di tempo.. non so se conveniente per questo vorrei avere qualche consiglio da voi...<br>io vorrei far funzionare una pompa di calore per sole 4 ore al giorno (mi bastano) con un impianto fotovoltaico con accumulo a batterie, l&#39;unico neo che la pompa di calore assorbe 2,2kW.. questo quello che avevo pensato io:<br><br>-pannelli fotovoltaici che mi forniscano una potenza ci circa 400 Wp<br>-un carica batterie da 30-40 A<br>- 2 batterie da 200 A<br>- un inverter ad onda modificata (costano meno) da 3000W<br><br>premettoche non sono un esperto (quindi non ignoratemi vi prego) per questo vi ringrazio per i chiarimenti che mi darete. grazie

  • #2
    Il mio consiglio di rinunciare.

    Commenta


    • #3
      perch dovrei rinunciare?..... datemi delle spiegazioni

      Commenta


      • #4
        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (geiar @ 12/3/2008, 20:31)</div><div id="quote" align="left">Il mio consiglio di rinunciare.</div></div><br>Perch ?
        TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
        http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
        web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

        Commenta


        • #5
          grazie Andrea della domonda che anche io volevo fare a lui... ripeto perch?<br>Andrea sai dirmi o darmi delle dritte anche tu?

          Commenta


          • #6
            possibile avere qualche informazione? perch se la cosa fattibile mi piacerebbe subito metermi in moto... grazie

            Commenta


            • #7
              le due batterie da 200 A sono poce<br><br>fai andare le pompa per meno di due ore (se fossero cariche completamente)<br><br>poi bissogna fare bene i calcoli... tra le perdite dei caricatori .. le giornate brutte .. (quindi il pannello non riesce a ricaricare le batterie ) e l&#39;inverno dove i pannelli non rendono ....<br><br>ti dicono lascia perdere non perche non si possa fare .. solo perche i costi sono enormi....<br><br>ti faccio un esempio ... il mio impianto da 4,3 kw in una giornata non bella in questo mese produce in un giorno 6,5 kw e se piove anche molto meno.... in una giornat come oggi bella anche 14 kw (purtroppo a est.. azzz)<br><br>quindi dovresti avere molte batterie per farti una scorta per i gioni brutti..... un impiantino fv da qualche kw<br><br>altro che un pannellino da 400 watt....<br><br>semplicemente ... gli impianti scollegati da enel (cio senza scambio sul posto) non convengono.... si fanno solo in casi dove non arriva la corrente ..<br><br>

              Commenta


              • #8
                Secondo me con quello che ti costa un impianto stand-alone del genere ti converrebbe che quei soldi li investissi per un impiantino connesso in rete...

                Commenta


                • #9
                  il problema che abito in un condominio, anche se il mio appartamento sottotetto.... se l&#39;impianto era possibile mi mettevo tutto all&#39;interno della mia terrazza a pieno sud e nessuno vedeva nulla... fare un impianto per la connessione alla rete per me impossibile....

                  Commenta


                  • #10
                    possibile che sia cosi svantaggioso o improponibile? che conti avete fatto per darmi questa risposta? quello che non riesco a capire questo:<br><br><br>2200 W assorbimento della pompa<br>220 V tensione di alimentazione della pompa<br><br>allora P=VxI quindi.... 2200W/220V=10A .......... i 10A che ottengo vengono considerati come Amper/ora...????? credo che non sia molto corretto..... perch altrimenti in 4 ore consumo 40A.... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b7eb78fb806ea728d01dc590919f5c6b.gif" alt=":huh:"><br><br>non che i 10 A sono riferiti ad un minuto o ad un secondo... quindi devo moltiplicare per 60 o per 3600... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/748a5be595b7c6d47d9e1532197aa22b.gif" alt=""><br><br>help

                    Commenta


                    • #11
                      raffaele....<br><br>allora il watt un lavoro come il joul ecc... il lavoro ha una grossa differanta rispetto la potenza ...<br><br>in pratica il lavoro una forza ma in unit&agrave; di tempo....<br><br>2200 watt .. sono abbreviati .. si intendono watt/ora .. quindi un lavoro<br><br>10 A se non espressi in unita di tempo sono una forza ....<br><br>espresso questo spiegazione ...<br><br>Watt = A/ora * volt<br><br>quindi 12*200 A/ora = 2400 watt.... che puoi erogare in un ora...<br><br>infatti a 220 v avresti .... 2200 watt / 220 volt = 10 A/ora il conto che hai fatto giusto ... ma non avevi capito fino in fondo le relazioni tra volt e aper ....<br><br>quindi con una batteria i fai andare la tua pompa un&#39;ora....<br><br>non fare casino .....2200 watt non impora se li fai a 12 volt o a 220 v.... cambiano gli amper......<br><br>per spiegare i concetti elettrici io uso sempre degli esempi legati allidraullica.... risulta piu compressibile ....<br>devi sapere che la corrente semplicemente un movimento di ellettroni sugli orbitali esterni degli atomi....<br><br>quindi : i volt rappresentano la velocita con cui si muovono ... + volt pi gli elettroni si spostano velocemente....<br>gli amper sono la quantita.... cio quanti elettroni si muovono + A piu ekettroni si muovo insieme....<br><br>ora pensa a una piscina..da riempire....<br><br>la piscina di 1000 litri ... quindi se dal tuo tubo escono 1000 litri in uno ora c&#39;e la puoi fare ( in questo caso i 1000 litri ora sono i tuoi watt)<br><br>ma come li ottinie poco importa .... potresi avere un tubo grosso (tanti A) e l&#39;acqua esce piano (velocit&agrave; = volt)<br>o un tubo piccolo con un piccola portata (pochi amper) ma una pressione elevata (volt alti)<br><br>questo ti spiega anche perche a parit&agrave; di potenza servono cavi molto grosso a 12 vol e piu piccoli a 220 vol<br><br><br>il fatto che se devi ritrasformare la corrente continia delle batterie in alternata a 220v perdi ancora corrente .... il processo dispendioso<br>pensaci<br><br>dai pannelli devi passare dal regolatore di carica che ti crea una perdiata di rendimento.... le batterie nel ricaricarsi si scaldano e butti altra energia....<br>poi la devi trasformare a 220 in alternata .. e le batteria si scaldano e in piu il tuo inverte si scalda anche lui....<br><br>perdite dei cavi... ... non conviene economicamente ed energeticamente ....<br><br><br>isomma se non fosse cosi... che senso avrebbe fare lo scambio sul posto con l&#39;enel....<br>ricordati che chi fa scambio sul posto usa l&#39;enel come se fosse una batteria.....<br><br>PS : scusate ma io essendo un chimico ho un approccio diverso rispetto gli elettronici... la mia formazione professionale basata piu sulla fisica quindi se ci sono inesattezze o non mi sono spiegato bene .... CORREGGETEMI...<br><br><span class="edit">Edited by david-one - 13/3/2008, 21:29</span>

                      Commenta


                      • #12
                        Sono d&#39;accordo con chi sostiene che l&#39;aggancio in rete in questi case dovrebbe essere la soluzione piu&#39; economica<br><br><br>comunque<br><br><br>per avere un&#39;idea del sistema che ti servirebbe (molto a spanne)<br><br><br><b>batterie</b><br><br>2.200 W potenza x 4 h = 8.800Wh<br><br>metti che il sistema di inversione e trasmissione della corrente dalla batteria alla pompa sia 80% (usa pure il valore che ritieni piu&#39; corretto)<br><br>vuol dire che alla batteria vengono richiesti 8.800/0.8 = 11.000 Wh<br><br>metti che la profondita&#39; di scaricamento (non so se in italiano si chiama cosi......) della batteria sia il 50%. (tieni conto che batterie di auto non andrebbero bne, durerebbero pochissimo).<br><br>quindi la capacita&#39; nominale della batteria (la quantita&#39; di energia accumulata, come riportato sull&#39;etichetta) deve essere almeno:<br><br>11.000/0.5 = 22.000Wh<br><br>metti che tu abbia un parco batterie da 24V abbiamo:<br><br>22.000/24= 920Ah<br><br>Se batterie da 12V --&#62; 1850Ah<br>Se inoltre vuoi garantire qualche giorno di autonomia, la capacita&#39;deve aumentare ancora.<br><br><b>Pannelli</b><br>energia che devono erogare:<br>mettiamo l&#39;efficienza del sistema di caricamentio batteria e di trasmissione pannello-batteria 90% (anche qui usa il valore che vuoi)<br><br>i pannelli devono produrre giornalmente almeno<br><br>11.000/0.9= 13.000Wh<br><br>il dimensionamento dei pannelli dipende ovviamente dalla tua location. Molto vagamente, per dare un&#39;ordine di grandezza:<br><br>metti di avere 5 ore di picco al giorno<br><br>13.000Wh/5= 2.6 KW<br><br>Prendilo come un riferimento di massima. I valori che escono sono ordini di grandezza giusto per dirti che parliamo di migliaia di W e non di centinaia di W.<br><br>Non voglio assolutamente intimorirti, so che sistemi stand alone in casi particolari possono essere conveniente, o comunque l&#39;unica soluzione.

                        Commenta


                        • #13
                          <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ce11bcd442245fe2a7665084e76cad70.gif" alt=":P"> super grazie... siete stati tutti e grandi mi avete spiegato tutto correttamente.... in pratica mi servirebbero pi di 2.6 kW di pannelli solari e pi di 1900 A/h di batterie.... e delle perdite assurde....... che palle e pensare che il sole dovrebbe erogare se non sbaglio + o - 1kw di energia a mq... ma che voi sapete nel tetto del condominio non potrei mettere proprio nulla? esisste qualche legge che me lo potrebbe permettere?

                          Commenta


                          • #14
                            aggiungo un piccolo riferimento riguardo unita&#39; di misura<br><br>un generatore da 1 W(potenza) produce ogni ora 1Wh (energia). In 3 ore quindi produrrebbe 3Wh (che significa appunto 3 watt per un&#39;ora o 1 watt per 3 ore, e&#39; lo stesso)<br><br>W potenza<br>Wh (watt x ora) energia<br><br>VxI = P (potenza)<br><br>consideriamo un generatore di questo tipo:<br><br>12Vx5A= 60W di potenza.<br><br>se lo tengo acceso per 2 ore che potenza fornisce? 60W <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a0cf678628a5e1fd44f16820f62331d7.gif" alt=":P"> (era domandaa trabocchetto ehehehe).<br>E che energia? 120Wh.<br><br>Quindi se in 2 ore abbiamo 120Wh<br><br>la tensione e&#39; coastante, 12 V. Cosa significa? Vengono 10A? no, vengono 10Ah <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ec785e1708433cd8f78053b3ae5879e5.gif" alt="">. 10Ah sono 5A forniti dal generastore costantemente per 2 ore. Oppure 10A per 1 ora. Oppure 3,3A in 3 ore, .......<br><br>per non sbagliarsi ricordiamoci sempre che l&#39;unita&#39; di misura ci da una mano&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ec785e1708433cd8f78053b3ae5879e5.gif" alt=""><br><br>Wh (=Wxh) / h = W (l&#39;h si cancella <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ec785e1708433cd8f78053b3ae5879e5.gif" alt=""> ). Questo vuol dire che un&#39;energia di 100Wh erogata IN 2 ore, ha richiesto che un generatore di 100Wh/2h=50W di potenza lavorasse PER 2 ore filate <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ec785e1708433cd8f78053b3ae5879e5.gif" alt=""><br><br>dici che sono riuscito a complicare un po&#39; di piu&#39; la faccenda? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ec785e1708433cd8f78053b3ae5879e5.gif" alt="">

                            Commenta


                            • #15
                              <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2b87ba8c8e259db7bbd5bb6ebfc2c074.gif" alt="image"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/afa89641201bdf875091dd4964c46e15.gif" alt="image"><br><br>ho capito quello che vuoi dire....

                              Commenta


                              • #16
                                putroppo installare un impianto fotovoltaico in un condomio un casino... devono essere daccordo tutti i condomini... che ti rilasciano l&#39;autorizzazione...... se sei in un condomio piccolo forse c&#39;e&#39; la puoi fare ancora ... altrimenti rassegnati...<br><br>PS : parlo per esperienza.....

                                Commenta


                                • #17
                                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (raffaele75 @ 12/3/2008, 20:03)</div><div id="quote" align="left">volevo avere un vostro consiglio su un impiantino al quale sto pensando da un p di tempo.. non so se conveniente per questo vorrei avere qualche consiglio da voi...<br>io vorrei far funzionare una pompa di calore per sole 4 ore al giorno (mi bastano) con un impianto fotovoltaico con accumulo a batterie, l&#39;unico neo che la pompa di calore assorbe 2,2kW.. questo quello che avevo pensato io:<br>-pannelli fotovoltaici che mi forniscano una potenza ci circa 400 Wp<br>-un carica batterie da 30-40 A<br>- 2 batterie da 200 A<br>- un inverter ad onda modificata (costano meno) da 3000W<br>premettoche non sono un esperto (quindi non ignoratemi vi prego) per questo vi ringrazio per i chiarimenti che mi darete. grazie</div></div><br>Si possono fare degli aggiustamenti, ma in linea di principio fattibile.<br>Ti mando un MP in merito<br>Ciao&#33;

                                  Commenta

                                  Attendi un attimo...
                                  X
                                  TOP100-SOLAR