annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consumo motori elettrici

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consumo motori elettrici

    Ho sentito dire che i contatori elettrici domestici non conteggiano la potenza reattiva, e quindi non conteggiano i consumi di avvolgimenti e condensatori, e quindi non misurano l&#39;energia consumata dai motori elettrici?<br>Sarebbe a dire quindi che non conteggiano il motore della lavatrice, della lavastoviglie, del frigo...?<br>Non mi sembra credibile...
    Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
    -- Jumpjack --

  • #2
    infatti, ti ricordo che i motori elettrici consumano energia attiva in prevalenza, quella reattiva è solo una minima parte.

    Commenta


    • #3
      Calma ragazzi &#33;<br>1) L&#39;energia che si paga e quella attiva, cioè quella che genera &quot;lavoro&quot;.<br>2) Tutti gli utilizzatori consumano energia attiva.<br>3) I contatori elettronici attuali misurano sia l&#39;energia attiva che quella reattiva (cioè l&#39;energia &quot;non utile&quot che però con la sua corrente sfasata causa perdite sulle linee Enel;<br>4) Per l&#39;energia reattiva i clienti commerciali (i privati sono esclusi, anche perchè di norma non hanno sfasamenti importanti) pagano all&#39;Enel una &quot;penale&quot; legata al quantitativo di energia reattiva generata.<br>5) L&#39;energia reattiva prodotta può essere &quot;cancellata&quot; mettendo sistemi di rifasamento (condensatori) sugli utilizzatori ( molti utilizzatori hanno gi&agrave; il condensatore di rifasamento; es. neon) o sistemi automatici di rifasamento (nelle industrie).<br>Non so se sono stato utile.
      GIULIANO
      _____________
      ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

      Commenta


      • #4
        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (gsughi @ 18/3/2008, 11:25)</div><div id="quote" align="left">Calma ragazzi &#33;<br>1) L&#39;energia che si paga e quella attiva, cioè quella che genera &quot;lavoro&quot;.<br>2) Tutti gli utilizzatori consumano energia attiva.<br>3) I contatori elettronici attuali misurano sia l&#39;energia attiva che quella reattiva (cioè l&#39;energia &quot;non utile&quot che però con la sua corrente sfasata causa perdite sulle linee Enel;<br>4) Per l&#39;energia reattiva i clienti commerciali (i privati sono esclusi, anche perchè di norma non hanno sfasamenti importanti) pagano all&#39;Enel una &quot;penale&quot; legata al quantitativo di energia reattiva generata.<br>5) L&#39;energia reattiva prodotta può essere &quot;cancellata&quot; mettendo sistemi di rifasamento (condensatori) sugli utilizzatori ( molti utilizzatori hanno gi&agrave; il condensatore di rifasamento; es. neon) o sistemi automatici di rifasamento (nelle industrie).<br>Non so se sono stato utile.</div></div><br>utilissimo Gsughi.. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/27dd41f8ad965d280e8b9a9f579719b4.gif" alt="^_^"><br>nei contatori enel c&#39;è un dato (R3)...che sia la potenza reattiva di cui parliamo???<br>

        Commenta


        • #5
          se gardi le scritte il piccolo del contatore enel capisci se la potenza è la attiva o la reattiva<br><br>kWh attiva<br><br>kVAh reattiva

          Commenta


          • #6
            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (benello @ 18/3/2008, 13:02)</div><div id="quote" align="left">se gardi le scritte il piccolo del contatore enel capisci se la potenza è la attiva o la reattiva<br><br>kWh attiva<br><br><b>kVAh reattiva</b></div></div><br>la potenza reattiva è misurata in kVARh <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/8347e7fe6c54cc049fb7aa2a599e1633.gif" alt=":P"><br><br>kVA è la potenza apparente

            Commenta


            • #7
              <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">a potenza reattiva è misurata in kVARh <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/faf9ce07dbbca7a43ec44aa1be5e370b.gif" alt=":P"><br><br>kVA è la potenza apparente</div></div><br>si scusa... hai ragione... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/05a61fa3e593f06dd63aaeaa0cb38e57.gif" alt="">

              Commenta


              • #8
                si, vabbe&#39;, ma insomma l&#39;aspirapolvere lo pago o no? O pago solo il fatto che mentre lo uso... si scalda?&#33;?
                Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                -- Jumpjack --

                Commenta


                • #9
                  l&#39;aspirapolvere come tutti gli elettrodomestici assorbe energia attiva in prevalenza e quindi lo paghi&#33;&#33;&#33; e caro anche&#33;&#33; il mio è un 1200 watt e vanno tutti in bolletta.E paghi anche frigorifero lavatrice ferro da stiro eccetera.<br>Ma dove hai sentito che l&#39;aspirapolvere funziona a energia reattiva???<br><br><br>Gsughi ha dato la spiegazione perfetta di come vanno le cose.

                  Commenta


                  • #10
                    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (benello @ 18/3/2008, 19:21)</div><div id="quote" align="left">l&#39;aspirapolvere come tutti gli elettrodomestici assorbe energia attiva in prevalenza e quindi lo paghi&#33;&#33;&#33; e caro anche&#33;&#33; il mio è un 1200 watt e vanno tutti in bolletta.E paghi anche frigorifero lavatrice ferro da stiro eccetera.<br>Ma dove hai sentito che l&#39;aspirapolvere funziona a energia reattiva???<br><br><br>Gsughi ha dato la spiegazione perfetta di come vanno le cose.</div></div><br>ripeto, ho sentito dire, anche in questo forum, che le utenze domestiche non pagano i consumi dei carichi induttivi.<br>E un motore elettrico, fino a prova contraria, e&#39; esattamente un carico induttivo. Che poi non sia fatto di superconduttori e che quindi abbia una resistenza ohmica, nessuno lo mette in dubbio...<br>E se è vero che il consumo di un carico induttivo è misurato dalla potenza reattiva, e se è vero che la potenza reattiva non si paga, se ne desume che l&#39;uso di motori elettrici in utenze domestiche non si paga.<br><br>Se non è corretto questo ragionamento, vorrei sapere perche&#39;.<br>
                    Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                    -- Jumpjack --

                    Commenta


                    • #11
                      Provo a dare una spiegazione:<br>anche x le utenze industriali non è che non si paghi tutta la potenza reattiva, ma solo quella eccedente il 50% di quella attiva.<br>Nelle utenze domestiche, ci sono frigo e aspirapolvere, ma anche molti carichi ohmici, quindi probabilmente è difficile superare il famoso 50% ...<br>Può essere?

                      Commenta


                      • #12
                        Allora riepiloghiamo: tutti i carichi in sostanza assorbono potenza attiva e reattiva eccetto i carichi puramente ohmici (forni, stufe, lampade ad incandescenza ecc.). Noi paghiamo all&#39;ENEL solo l&#39;energia attiva ossia quella che ci serve realmente, quella che genera lavoro. Una lavatrice, un&#39; aspirapolvere o frigorifero sono carichi ohmici/induttivi ossia &quot;ciucciano&quot; energia attiva e reattiva. Nel caso delle civili abitazioni la &quot;qualit&agrave;&quot; dei consumi è abbastanza standardizzata e l&#39;ENEL non si prende neache la briga di misurare il reattivo che pur c&#39;è perche è di entit&agrave; miodesta (e cmq non illudiamoci fa tutto un forfait nel costo dell&#39;energia attiva ..nessuno ci regala niente). Nel caso di contratti di potenza maggiore invece possiamo notare che l&#39;ENEL misura costantemente il reattivo (sui contatori elettronici c&#39;è uno steep che misura i kVARh) e non ci rompe le scatole finche questa è di entit&agrave; modesta (credo se non ricordo male finche il f.d.p. è superiore a 0,90 ...occhio non confondete 0,90 col 90% il coseno non è una funzione lineare <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5c47dfbcbf98ea1359f77f963e358aaf.gif" alt=":P"> ). Nel momento in cui ilreattivo è tale da far scendere il f.d.p. sotto lo 0,90 stai tranquillo che l&#39;ENEL ci chiama a rapporto e ci dice: &quot;baldo giovane o mi paghi una penale (bada non il consumo di reattivo ma una &quot;penale&quot oppure mi rifasi l&#39;impianto perche mi stai procurando perdite inutili nella mia reta per un assorbimento di corrente maggiore ed appunto inutile&#33;&#33;&#33; Spero di essere stato chiaro. SALUTI <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ec0be9efb0c2a320de673c076a78a00a.gif" alt="image"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/50c134adcba64551bb1cd78a0afeb9a4.gif" alt="image">

                        Commenta


                        • #13
                          jumpjack, ma chi è stato a dirti che i motori sono utilizzatori induttivi???? E&#39; vero che gli avvolgimenti al loro interno creano un&#39;induttanza ma questa è &quot;trascurabile&quot; rispetto alla resistenza che hanno. quindi la maggioranza dei consumi che ti danno sono di potenza attiva.<br><br>Io ho provato a misurare il mio frigorifero in funzionamento.<br>Ha un cos fi di 0,92 e se sai che cosa è il cos fi puoi capire il rapporto tra potenza attiva e reattiva che ha un frigorifero. ossia energia reattiva molto bassa<br><br>aggiungo che molto probabilmente il motore ha gia al suo interno un condensatore di rifasamento per evitare il piu possibile il carico induttivo

                          Commenta


                          • #14
                            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (benello @ 19/3/2008, 13:38)</div><div id="quote" align="left">jumpjack, ma chi è stato a dirti che i motori sono utilizzatori induttivi???? E&#39; vero che gli avvolgimenti al loro interno creano un&#39;induttanza ma questa è &quot;trascurabile&quot; rispetto alla resistenza che hanno. quindi la maggioranza dei consumi che ti danno sono di potenza attiva.<br><br>Io ho provato a misurare il mio frigorifero in funzionamento.<br>Ha un cos fi di 0,92 e se sai che cosa è il cos fi puoi capire il rapporto tra potenza attiva e reattiva che ha un frigorifero. ossia energia reattiva molto bassa<br><br>aggiungo che molto probabilmente il motore ha gia al suo interno un condensatore di rifasamento per evitare il piu possibile il carico induttivo</div></div><br>mah... Credo che un filo di rame, per quanto lungo e avvoltolato puo&#39; essere, non avr&agrave; mai una resistenza ohmica altissima. Non credo che in un motore sia addirittura superiore all&#39;induttanza delle centinaia e centinaia di spire&#33;<br>Pero&#39;, come dici tu, potrebbe esserci un condensatore di rifasamento...<br><br>Purtroppo non ho dati numerici su cui basarmi per calcolare la resistenza e l&#39;induttanza di un motore elettrico: non so quant&#39;e&#39; lungo il filo dell&#39;avvolgimento, non so la resistenza specifica del rame.... e neanche mi ricordo piu&#39; come si calcola l&#39;induttanza a partire dal numero di spire... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ea63af17af5a480d37235a7586db9d3a.gif" alt=""><br>Gli ultimi due dati li posso ricavare, ma il primo? Che faccio, &quot;srotolo&quot; il motore del frigo?? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/545975ab5e03c55ea0947fe499fa2da2.gif" alt="&lt;_&lt;">
                            Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                            -- Jumpjack --

                            Commenta


                            • #15
                              io ho un misoratore di potenza che mi misura tensione corrente watt e cos fi. L&#39;ho applicato in giro per la casa e il cos fi non è mai sceso sotto 0,80 quindi i motori, credo per i piu potenti abbiano sicuramente il condensatore di rifasamento.<br><br>Comunque tornando a quello che dicevi in partenza del thread si paga tutto, anzi l&#39;elettrodomestico che consuma di piu annualmente è proprio il frigorifero. Purtroppo non ci si scappa, a meno che non si abbia un bel impianto FV <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cfd0aa4aac5957b7766d5b6a12a0f33e.gif" alt="">

                              Commenta


                              • #16
                                toglietemi un dubbio: ma se consumo meno potenza reattiva (rifasando il carico) ...consumerò anche meno potenza attiva? cioè pagherò meno?<br>grazie

                                Commenta


                                • #17
                                  purtroppo no, la potenza attiva rimane quella che è. Solo gli utenti commerciali a alto consumo di potenta reattiva hanno convenienza a installare un rifasatoreper evitare di pagare delle penali

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Per completare il discorso occorre dire per i motori che la componente reattiva (induttiva) è dovuta alle correnti di magnetizzazione (costante sia a vuoto che a carico) e la componente attiva al &quot;lavoro&quot; utile.<br>Per cui il problema della potenza reattiva è legata al funzionamento a vuoto delle macchine elettriche, poechè a carico lo sfasmento si riduce a valori poco significativi. In genere i motori non hanno un rifasamento. poichè si presume che lavorino con il &quot;carico&quot; e non a vuoto. Stesso discorso vale anche per i trasformatori.
                                    GIULIANO
                                    _____________
                                    ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Jumpjack,<br>non crederai mica che, in un aspirapolvere (o in un qualsiasi motore elettrico), la dissipazione di potenza attiva avvenga tutta sulla resistenza dell&#39;avvolgimento... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2efa09ddd6e81d65500d91a6d874cf68.gif" alt=":wacko:">

                                      Commenta


                                      • #20
                                        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Wechselstrom @ 19/3/2008, 17:14)</div><div id="quote" align="left">Jumpjack,<br>non crederai mica che, in un aspirapolvere (o in un qualsiasi motore elettrico), la dissipazione di potenza attiva avvenga tutta sulla resistenza dell&#39;avvolgimento... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/35c0e5cf86babda04f704cff7476b585.gif" alt=":wacko:"></div></div><br>Stiamo freschi <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4ddb246dec35c0131071d30a076cffbe.gif" alt=""> ..Se cosi fosse tutta la potenza (attiva) che consumiamo sarebbero perdite- <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a0c21289a606e74519adb60977a29d1f.gif" alt=":woot:"> . No piuttosto la potenza attiva sar&agrave; la somma delle eprdite nel rame e della potenza impegnata per svolgee il lavoro (per i motori potenza meccanica). Scusate ....ma potete dirmi da dove è sorto il problema? Chi si preoccupa della potenza reattiva in casa? NON PREOCCUPATEVVVVVVVIIIIIIIIIII E&#39; TUTTO COMPRESO NELL BOLLETTA E QUALSIASI COSA VOI FACCIATE (NULLA PER LA VERITA&#39NON DIMINUIRA DI UN SOLO CENTL&#39;IMPORTO IN BOLLETTA&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a6135e498879c74196516a2f8fff63e1.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a6135e498879c74196516a2f8fff63e1.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a6135e498879c74196516a2f8fff63e1.gif" alt="">

                                        Commenta

                                        Attendi un attimo...
                                        X
                                        TOP100-SOLAR