adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Producono anche le falde a Nord?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Producono anche le falde a Nord?

    Ciao,<br>come si capir&agrave; sono un novellino in tema di fotovoltaico. Se utilizzo il programma del PGVIS <a href="http://sunbird.jrc.it/pvgis/apps/pvest.php?lang=it&amp;map=europe&amp;app=gridconne cted" target="_blank">http://sunbird.jrc.it/pvgis/apps/pvest.php...p=gridconnected</a> e propongo un esempio teorico (ma derivato dalla realt&agrave di un tetto con inclinazione 10° e con una falda rivolta in pieno sud e una in pieno nord nella zona di Torino ottengo questi dati (per un impianto da 1 Kwp cristallino):<br>produzione sulla falda sud = 1090 Kwh/Kwp<br>produzione sulla falda nord = 915 Kwh/Kwp<br>in media quindi 1002,5<br>E&#39; vero tutto ciò? Qualcuno ha gi&agrave; realizzato impianti con simili caratteristiche? Perchè mi pare che se l&#39;impianto è di notevoli dimensioni, convenga puntare su simili soluzioni. O no?<br>Gianfranco

  • #2
    <br>la differenza mi sembra davvero troppo piccola tra sud e nord..<br><br>ma di più io non so dirti<br><br>

    Commenta


    • #3
      Nel tuo esempio la falda è prossima all&#39;orizzontale (tilt=10°) e pertanto riceve la radiazione solare soprattutto nei giorni centrali della giornata e nei mesi estivi. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/58913b006e92c022bfad01331dc7d3f9.gif" alt=""><br>Una falda a Nord, per essere sfruttata in maniera energeticamente sufficiente deve avere un tilt molto basso (prossimo a 0°).<br>Cordiali saluti,<br><br>Antonio Vincenti

      Commenta


      • #4
        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Giangui @ 6/4/2008, 08:14)</div><div id="quote" align="left">Ciao,<br>come si capir&agrave; sono un novellino in tema di fotovoltaico. Se utilizzo il programma del PGVIS <a href="http://sunbird.jrc.it/pvgis/apps/pvest.php?lang=it&amp;map=europe&amp;app=gridconne cted" target="_blank">http://sunbird.jrc.it/pvgis/apps/pvest.php...p=gridconnected</a> e propongo un esempio teorico (ma derivato dalla realt&agrave di un tetto con inclinazione 10° e con una falda rivolta in pieno sud e una in pieno nord nella zona di Torino ottengo questi dati (per un impianto da 1 Kwp cristallino):<br>produzione sulla falda sud = 1090 Kwh/Kwp<br>produzione sulla falda nord = 915 Kwh/Kwp<br>in media quindi 1002,5<br>E&#39; vero tutto ciò?</div></div><br>Certo che è vero, non capisco però cosa intendi con il termine &quot;in media&quot;.<br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (guzzillo @ 6/4/2008, 10:46)</div><div id="quote" align="left">la differenza mi sembra davvero troppo piccola tra sud e nord..<br><br>ma di più io non so dirti</div></div><br>La differenza è esigua perchè 10° significano falde poco inclinate, ovvero quasi orizzontali, e su un piano orizzontale direzione nord o sud non hanno significato.<br>Quindi più le falde sono inclinate e più cresce la differenza di radiazione solare incidente tra un azimut sud e uno nord.<br>Se provate a rifare lo stesso calcolo magari con falde a 30° vedrete che la differenza di produzione aumenta di parecchio.<br><br>Ciao<br><br><br>

        Commenta


        • #5
          Chiedo scusa per non aver risposto alle vostre osservazioni, ma sono stato fuori e non ho potuto farlo. Grazie comunque a Phaelon per la risposta.<br>Con media intendevo proprio banalmente la media fra la produzione di 1 Kwp sulla falda Sud e 1 Kwp sulla falda Nord.<br>Grazie molte.<br>Ciao

          Commenta


          • #6
            Ciao, non sono un tecnico, ma condivido quanto già detto sopra.
            Se sei davvero determinato, ti consiglio un approccio empirico, che è poi quello che ho seguito col mio impianto: contatta tre installatori della tua zona. Più vicini sono e meglio è, perchè a nessuno piace muoversi, soprattutto nelle grandi città. Anzi... considerato che in genre uno su due poi non si fa vivo o non viene, dovresti contattare sei installatori.
            Fatti fare un progettino e un preventivo gratuito (è il loro lavoro) dai tre che verranno da te.
            Valuta le tre proposte e (è il mio conisglio) scarta le due più ottimistiche. Quello che ti fornisce la stima più conservativa (a parità di dimensionamento dell' impianto) è il più affidabile e realistico.

            Commenta


            • #7
              io invece ti consiglio i preventivi a pagamento, con sopralluogo
              1. molti installatori si stanno rompendo di andare in giro a gratis, e questo graverà sugli stessi utenti finali che hanno voluto a tutti i costi tanti preventivi gratuiti in un modo o nell'altro.
              2. un preventivo pagato (magari concordando che poi la stessa somma venga detratta dall'impianto finale) viene studiato più nel dettaglio.
              3. lo sfruttamento estremo non ha mai portato a buone conseguenze.
              4. se per caso vi fate nemici degli installatori di zona e vi tocca far l'impianto con una ditta di qualche paese lontano quei km in più li pagherete... spero sia chiara questa cosa...
              io non sono installatore, bensì procacciatore, ovvero trovo aziende e clienti e li metto in comunicazione. quindi per me che l'azienda faccia preventivi gratuiti o no non mi interessa, ma in questo caso mi sento di stare dalla parte dell'installatore, a voi piacerebbe essere sfruttati allo stesso modo? non credo, è giustissimo farsi fare più preventivi, informarsi ecc ecc, ma è altresì giusto (oggi giorno) dare qualcosa in cambio, seppur poco qualcosa.
              la mia vuole essere una critica costruttiva, senza offesa per nessuno

              Commenta

              Attendi un attimo...
              X
              TOP100-SOLAR