annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Impianto 3 kw ho fatto tutti i calcoli necessari?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Impianto 3 kw ho fatto tutti i calcoli necessari?

    Salve ragazzi,

    sono anch'io interessanto ad installare un impianto fotovoltaico sul tetto di casa mia, esposto male (est-ovest) e in trentino. Oggi è venuto un ingegnere di un'azienda che molto professionalmente mi ha spiegato come funzionava il tutto, e abbiamo fatto dei calcoli, abbastanza approssimativi…

    Allora la media di kwh prodotte in un anno nella mia zona è piuttosto bassa, circa 1100 kw per un impianto da 1kw (parlando di un tetto esposto in maniera decente), se il tetto come il mio è esposto in posizione est-ovest mi ha detto che il rendimento scende di circa il 10% (pensavo di più onestamente) e allora scendiamo ad una media di 1000kw prodotte in un’anno.

    Ora calcolando che vorrei installare un impianto da 3kw con pannelli incassati, la tariffa dovrebbe essere di 0,49 (o sbaglio?), dovrei avere un introito di circa 1.470 euro all’anno, escluso il risparmio sulla bolletta che dovrebbe attestarsi sui 500-600 euro all’anno…

    Facendo il conto sui 20 anni del contributo sono 1470*20= 29400 euro in linea di massima che possono essere 29k come 30k…

    L’impianto mi ha detto che dovrebbe costare chiavi in mano sui 7000 euro al kw, quindi 21.000 circa (magari arrotondabili a 20, chi lo sa, non l’ho chiesto), partendo dal presupposto che i soldi li ho e non devo fare un mutuo, in 20 anni mi ritroverei con 8-9 euro di guadagno (escluso il risparmio della bolletta)…

    Fatti questi calcoli mi sembra che la cosa sia abbastanza buona, ovviamente è un’investimento sul lungo periodo, ma se lascio 21.000 euro in banca in 20 anni col piffero che mi danno 9 mila euro di interessi…

    Volevo sapere se ho dimenticato qlc nel mio calcolo?

    Le spese di manutenzione ci sono anche per un impianto di piccole dimensioni come questo da 3kw, o sono praticamente nulle?

    L’inverter che durata ha mediamente?

    Grazie dell’attenzione, Pindol

  • #2
    Originariamente inviato da Pindol Visualizza il messaggio
    Ora calcolando che vorrei installare un impianto da 3kw con pannelli incassati, ...
    occhio che "incassati" non vuol dire necessariamente Integrati!


    Originariamente inviato da Pindol Visualizza il messaggio
    Le spese di manutenzione ci sono anche per un impianto di piccole dimensioni come questo da 3kw, o sono praticamente nulle?
    in genere si stimano nell'ordine dell' 1% del costo dell'impianto
    Il mio sito:www.unmondodifferente.com Campagne, iniziative, notizie, comportamenti per avere un mondo piu pulito, risparmiare soldi ed evitare sprechi di energia.

    Commenta


    • #3
      Condivido pienamente la tua idea di pagare in contanti ,e di approcciare l'impianto fv come investimento finanziario ,
      i tuoi conti sono piu' o meno esatti ( dai dati che hai fornito) ,
      devi considerare che i pannelli calano il rendimento ( e la produzione) di circa 1% annuo ,
      quindi dopo 10 anni , la produzione cala del 10%, di conseguenza 20 anni il 20%
      I 20 anni dovrai riparare ( o cambiare ) ALMENO una volta l'inverter

      Commenta


      • #4
        io considererei che anche 7000 €/kW, anche ivato è leggermente tanto... poi dipende da che materiali ti offrono e che problematiche ci sono.

        Una cosa importante: col tetto EST-OVEST quindi una falda ad est e una ad ovest se metti i moduli su entrambe le falde devi fare due stringhe e usare un inverter con due MPPT indipendenti.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Pindol;
          Salve ragazzi,



          Facendo il conto sui 20 anni del contributo sono 1470*20= 29400 euro in linea di massima che possono essere 29k come 30k…



          Grazie dell’attenzione, Pindol
          Ma a te l'energia elettrica la regalano?
          Se fai il calcolo devi mettere anche i soldi non spesi per l'elettricit

          Commenta


          • #6
            Grazie delle risposte,


            x mondodifferente: per incassati intendevo integrati...


            x snowstorm: però non dipende anche dai pannelli usati il calo di rendimento, il tizio che è venuto mi ha detto la regola del 3, in pratica ha detto, che per i primi 3 mesi il rendimento è altissimo, dai 3 mesi hai 3 anni il rendimento è alto, e dai 3 anni ai 30 anni il rendimento è leggermente minore ma cmq abbastanza alto, ora non ricordo i valori.

            Dura così poco un inverter? o dipende anche li dalla qualita?


            x the longcon:
            Allora con 7000 euro lui mi ha detto che è stato volutamente alto, perchè ha detto è meglio sparare alto e poi tirare giù qlc che non fare un preventivo striminzito e poi scoprire che in realta il prezzo è più alto, perchè allora il cliente s'incazza... Cmq lui mi ha detto che usa tutto materiale della Conergy quindi da quello che ho letto è materiale abbastanza buono, forse il prezzo è anche dovuto a quello.

            Volevo sapere se il -10% (indicativo) che mi ha detto detto sulla resa inferiore per la disposizione s****ta del tetto, è da ritenersi un valore piuttosto reale, calcolando cmq che il mio tetto è il più alto delle altre case e non prende mai ombra...

            Pindol


            PS: ATTENZIONE SE METTETE UNA A CON L'ACCENTO IL RESTO DEL MESSAGGIO NON VIENE VISUALIZZATO, PREGHEREI CHI DI DOVERE DI DARE UN'OCCHIATA...

            Commenta


            • #7
              C' qualcosa che non funziona, i messaggi vengono tagliati.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da snapdozier Visualizza il messaggio
                C' qualcosa che non funziona, i messaggi vengono tagliati.
                si ho scoperto il perchè è colpa della A accentata, se le togli, il mex resta intero...

                cmq hai ragione sul calcolo dei soldi sulla bolletta che risparmio, ma in questo mio post volevo parlare esclusivamente dei guadagni diciamo tangibili, i guadagni indiretti sicuramente fanno del fotovoltaico una scommessa vincete, anche se tutti i miei amici mi dicono che sono pazzo, che il fotovoltaico non conviene, che è una fregatura...

                ma il fatto è che non sanno come stanno le cose, come la maggiorparte degli italiani, altrimenti sarebbero molti di più quelli che lo prenderebbero in considerazione...

                ààà, sembra che funzioni ora...

                Pindol
                Ultima modifica di Pindol; 21-04-2008, 14:20.

                Commenta


                • #9
                  + o - sono gli stessi conti che anch'io ho fatto. l'unica aggiunta che mi sento di dirti e che mi sembra nessuno abbia sollevato è che un impianto integrato in un tetto esistente comporta maggiori costi per la posa rispetto ad uno parzialmente integrato; in + i pannelli tendono a scaldare di + d'estate e di conseguenza a calare di resa. questo è il motivo per il quale stò decidendo per il parzialmente
                  imp fv 2,975kwp, pann. solterra monocristallino, tilt 19°, integrato, azimut +10° ovest, inverter aurora 3600,prov. mn; imp. term. 5,2m2 per acs, 300lt

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da wp1 Visualizza il messaggio
                    + o - sono gli stessi conti che anch'io ho fatto. l'unica aggiunta che mi sento di dirti e che mi sembra nessuno abbia sollevato è che un impianto integrato in un tetto esistente comporta maggiori costi per la posa rispetto ad uno parzialmente integrato; in + i pannelli tendono a scaldare di + d'estate e di conseguenza a calare di resa. questo è il motivo per il quale stò decidendo per il parzialmente
                    per quello che mi è parso di capire dal discorso che ho fatto con il tecnico i 7000 euro a kw sono il costo per un impianto integrato, cmq mi informerò meglio...

                    è vero il calore è una cosa da tenere in considerazione, infatti lui per ovviare al problema di solito installa dei pannelli policristallini (meno soggetti al calore perchè sono più chiari) della conergy che come resa differiscono di pochissimo dai monocristallini, così almeni mi ha detto...

                    Pindol

                    Commenta


                    • #11
                      Dipende da come effettuano l'integrazione.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da snapdozier Visualizza il messaggio
                        Dipende da come effettuano l'integrazione.
                        non sono un esperto,

                        ma nel mio caso penso tirino via le tegole e mettano i pannelli al loro posto.

                        Ho letto che gli inverter della conergy hanno garanzia di 5 anni espandibile a 10, mi consigliate di fare quella a 10?

                        Ma se lo garantiscono così tanto allora è possibile che duri anche 20 anni, o sarà difficile?

                        Pindol

                        Commenta


                        • #13
                          Per capire quale potrebbe essere una produzione media manca l'inclinazione del tetto.
                          Se l'esposizione delle falde è completamente (o quasi) a EST e a OVEST io sono più propenso a ridurre maggiormente la produzione (diciamo circa del 15-18%).
                          Per l'integrazione...sì deve essere sostituito l'elemento di copertura (di solito viene creata una vasca per accogliere i pannelli), ed in genere il costo è leggermente superiore rispetto alla parziale integrazione.
                          La durata degli inverter è presumibilmente (non ho dati certi su installazioni effettuate) di circa 15-18 anni (considera comunque che tra 15 anni, sicuramente un inverter costerà decisamente meno di oggi con il miglioramento tecnologico).
                          La manutenzione (in genere stimata in circa 1%) nel tuo caso è praticamente nulla....potresti così considerare circa 1-1.5% annuo come importo per la sostituzione dell'inverter spalmato nel tempo
                          ....tranquillo che la scommessa la vinci....

                          Commenta


                          • #14
                            oltre a sistemare l'errore dell'apice/accento, ricordo ai sistemisti di aggiornare l'ora che è rimasta al solare

                            Commenta


                            • #15
                              ...mi correggo....al tempo universale solare (-2 ore)

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da fontetecnologica Visualizza il messaggio
                                Per capire quale potrebbe essere una produzione media manca l'inclinazione del tetto.
                                Se l'esposizione delle falde è completamente (o quasi) a EST e a OVEST io sono più propenso a ridurre maggiormente la produzione (diciamo circa del 15-18%).
                                Per l'integrazione...sì deve essere sostituito l'elemento di copertura (di solito viene creata una vasca per accogliere i pannelli), ed in genere il costo è leggermente superiore rispetto alla parziale integrazione.
                                La durata degli inverter è presumibilmente (non ho dati certi su installazioni effettuate) di circa 15-18 anni (considera comunque che tra 15 anni, sicuramente un inverter costerà decisamente meno di oggi con il miglioramento tecnologico).
                                La manutenzione (in genere stimata in circa 1%) nel tuo caso è praticamente nulla....potresti così considerare circa 1-1.5% annuo come importo per la sostituzione dell'inverter spalmato nel tempo
                                ....tranquillo che la scommessa la vinci....
                                per quanto riguarda l'inclinazione del tetto penso non sia eccessiva, infatti ieri ho fatto una foto alle 8.36 di mattina e la parte ad ovest era praticamente illuminata (ovviamente di striscio) però era cmq illuminata dal sole...

                                Ah ok, mi hai tolto un dubbio sull'inverter, cmq penso anch'io che fra 15 anni costeranno molto meno o cmq costeranno uguali ma con caratteristiche tecniche decisamente migliori...

                                Per quanto riguarda i pannelli Conergy, sec voi sono buoni?

                                Pindol

                                Commenta


                                • #17
                                  ciao pindol, se affronti il discorso come investimento puro, e non consideri la quota di risparmio sulla bolletta, il rendimento è solo del 2% annuo, e in banca rendono di più (a un 3% ci arrivi), ma secondo me è un ragionamento sbagliato,
                                  il risparmio devi considerarlo, sono soldi in meno che tiri fuori, quindi è un utile a tutti gli effetti, il rendimento passa al 4,67% (considerando una tariffa media 0,18), cheè decisamente più interessante
                                  in realtà per calcolare l'utile effettivo dovresti considerare comunque il costo del denaro come mancato utile, in quanto potresti avere lasciandoli in banca un 3% circa, quindi il prospetto corretto è secondo me questo:

                                  VALUTAZIONE INVESTIMENTO
                                  ipotesi A
                                  Tasso 3,00%
                                  N° Annualità 20
                                  Importo finanziamento € 21.000,00
                                  Rata annua -€ 1.411,53


                                  Costo kwp € 7.000,00
                                  Impianto kwp 3
                                  Produzione annua kwh/kwp 1000
                                  Produzione annua totale kwh 3000
                                  Prezzo kwh € 0,67
                                  Incasso annuo € 2.010,00

                                  Utile annuo € 598,47
                                  Utile complessivo (20 anni) € 11.969,40
                                  Tasso rendita 2,85%

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da Pindol Visualizza il messaggio
                                    Salve ragazzi,

                                    sono anch'io interessanto ad installare un impianto fotovoltaico sul tetto di casa mia, esposto male (est-ovest) e in trentino. Oggi è venuto un ingegnere di un'azienda che molto professionalmente mi ha spiegato come funzionava il tutto, e abbiamo fatto dei calcoli, abbastanza approssimativi…

                                    Allora la media di kwh prodotte in un anno nella mia zona è piuttosto bassa, circa 1100 kw per un impianto da 1kw (parlando di un tetto esposto in maniera decente), se il tetto come il mio è esposto in posizione est-ovest mi ha detto che il rendimento scende di circa il 10% (pensavo di più onestamente) e allora scendiamo ad una media di 1000kw prodotte in un’anno.

                                    Ora calcolando che vorrei installare un impianto da 3kw con pannelli incassati, la tariffa dovrebbe essere di 0,49 (o sbaglio?), dovrei avere un introito di circa 1.470 euro all’anno, escluso il risparmio sulla bolletta che dovrebbe attestarsi sui 500-600 euro all’anno…

                                    Facendo il conto sui 20 anni del contributo sono 1470*20= 29400 euro in linea di massima che possono essere 29k come 30k…

                                    L’impianto mi ha detto che dovrebbe costare chiavi in mano sui 7000 euro al kw, quindi 21.000 circa (magari arrotondabili a 20, chi lo sa, non l’ho chiesto), partendo dal presupposto che i soldi li ho e non devo fare un mutuo, in 20 anni mi ritroverei con 8-9 euro di guadagno (escluso il risparmio della bolletta)…

                                    Fatti questi calcoli mi sembra che la cosa sia abbastanza buona, ovviamente è un’investimento sul lungo periodo, ma se lascio 21.000 euro in banca in 20 anni col piffero che mi danno 9 mila euro di interessi…

                                    Volevo sapere se ho dimenticato qlc nel mio calcolo?

                                    Le spese di manutenzione ci sono anche per un impianto di piccole dimensioni come questo da 3kw, o sono praticamente nulle?

                                    L’inverter che durata ha mediamente?

                                    Grazie dell’attenzione, Pindol
                                    a mio parere i calcoli sono approssimativamente giusti....ma visto che non sei orientato bene se lo spazio te lo permette prendi in considerazione anche il film sottile...che risente meno di ombreggiamenti e sbilanciamenti verso sud!
                                    ciao

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da criccux Visualizza il messaggio
                                      ciao pindol, se affronti il discorso come investimento puro, e non consideri la quota di risparmio sulla bolletta, il rendimento è solo del 2% annuo, e in banca rendono di più (a un 3% ci arrivi), ma secondo me è un ragionamento sbagliato,
                                      il risparmio devi considerarlo, sono soldi in meno che tiri fuori, quindi è un utile a tutti gli effetti, il rendimento passa al 4,67% (considerando una tariffa media 0,18), cheè decisamente più interessante
                                      in realtà per calcolare l'utile effettivo dovresti considerare comunque il costo del denaro come mancato utile, in quanto potresti avere lasciandoli in banca un 3% circa, quindi il prospetto corretto è secondo me questo:

                                      VALUTAZIONE INVESTIMENTO
                                      ipotesi A
                                      Tasso 3,00%
                                      N° Annualità 20
                                      Importo finanziamento € 21.000,00
                                      Rata annua -€ 1.411,53


                                      Costo kwp € 7.000,00
                                      Impianto kwp 3
                                      Produzione annua kwh/kwp 1000
                                      Produzione annua totale kwh 3000
                                      Prezzo kwh € 0,67
                                      Incasso annuo € 2.010,00

                                      Utile annuo € 598,47
                                      Utile complessivo (20 anni) € 11.969,40
                                      Tasso rendita 2,85%
                                      Mmmh non ho capito se parli di mutuo...


                                      Il mio discorso era questo...

                                      Io i 21.000 già li ho, e fatta una stima solamente degli utili "monetari" che mi arrivano sul contocorrente in parole povere (senza contare quelli sulla bolletta che non sono quantificabili, perchè tra 10 anni il prezzo al kw chi lo sa qual'è) dovrei attestarmi sui 1.400-1.500 euro all'anno...

                                      Quindi è come se io mettessi in banca 21.000 euro e prendessi circa il 7% NETTO (21.000*7/100= 1.470 euro) all'anno, che è sicuramente una bella percentuale...

                                      Oltre a questi 1400-1500 euro all'anno ho anche circa 500-600 euro all'anno di risparmio sulla bolletta poi ovviamente dipende dal costo della corrente e quello non si può sapere, è per quello che ho evitato di metterlo in conto, perchè non può essere un dato certo...


                                      Pindol

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da Pindol Visualizza il messaggio
                                        Mmmh non ho capito se parli di mutuo...


                                        Il mio discorso era questo...

                                        Io i 21.000 già li ho, e fatta una stima solamente degli utili "monetari" che mi arrivano sul contocorrente in parole povere (senza contare quelli sulla bolletta che non sono quantificabili, perchè tra 10 anni il prezzo al kw chi lo sa qual'è) dovrei attestarmi sui 1.400-1.500 euro all'anno...

                                        Quindi è come se io mettessi in banca 21.000 euro e prendessi circa il 7% NETTO (21.000*7/100= 1.470 euro) all'anno, che è sicuramente una bella percentuale...

                                        Oltre a questi 1400-1500 euro all'anno ho anche circa 500-600 euro all'anno di risparmio sulla bolletta poi ovviamente dipende dal costo della corrente e quello non si può sapere, è per quello che ho evitato di metterlo in conto, perchè non può essere un dato certo...


                                        Pindol
                                        il conto tuo è giusto però devi aggiungere il mancato acquisto che anche se non si può quantificare frà 10 anni lo si può fare adesso... il calcolo può essere fatto anche facendo il costo dell'energia ad oggi aumentandolo di solo il 3% annuo.. e vedrai che il tuo investimento è più interessante di quanto tu lo abbia calcolato.
                                        ciao
                                        ariano

                                        Commenta


                                        • #21
                                          ok ho capito cosa intendeva criccux, meglio arrivarci tardi che mai

                                          Allora ho calcolato questo:

                                          Se metto 20.000 euro bloccati in banca al 3% NETTO dopo 20 anni, ho un capitale di 37.205 euro

                                          Se investo nel fotovoltaico dopo i 20 anni ho: (1400*20) 28.000 euro di guadagno NETTO in denaro (sono stato volutamente basso nel calcolo e ho arrotondato a 1400 e non a 1500)...

                                          Oltre a questoguadagno in denaro ho un risparmio sulla bolletta facciamo di 600 euro all'anno (per non complicarci le cose con aumenti futuri ecc.) quindi 600*20= 12.000

                                          Quindi investendo nel fotovoltaico i soldi che ho guadagnato e risparmiato sono a 28000+12000= 40.000

                                          Quindi circa 3.000 euro in più di quanto prenderei lasciandoli in banca al 3%, poi come detto il calcolo della tariffà della corrente è un po' complicato, ma sicuramente il prezzo al kw aumenterà quindi ci si può aspettare un risparmio sulla bolletta di circa 15.000 euro in 20 anni e allora il divario si fà già di 6.000 euro...

                                          Detto questo bisogna anche tenere in considerazione che i finanziamenti dopo 20 anni non ci sono più, ma il risparmio sulla bolletta continua fino alla dismessa dell'impianto...

                                          E' altrettanto vero che nei 40.000 euro non ho calcolato le spese di manutenzione, che in un impiantino come il mio dovrebbero constare per lo più nel cambio dell'inverter (anche se spero di non cambiarlo), in ogni caso l'inverter è garantito per 10 anni e anche se dovesse bruciarsi dopo 10 anni e 1 giorno è ragionevoltemente credibile pensare che i prezzi degli inverter fra 10 anni siano un po' inferiori rispetto ad adesso...

                                          Pindol

                                          Commenta


                                          • #22
                                            esatto pindol, infatti la differenza è data dai 2010 euro annui di ricavo (incentivo+risparmio), meno la rata di 1411 euro che è la somma del costo dell'impianto ripartito sui 20 anni (1050 euro) + gli interessi che avresti lasciandoli in banca.

                                            se poi consideri che il costo di tariffa di 0,18 che ho considerato è destinato ad aumentare, la convenienza aumenta

                                            Commenta


                                            • #23
                                              eh eh stò diventando un esperto di finanza ...

                                              no vabbè apparte gli scherzi, volevo sapere se...

                                              nel conto và tenuta in considerazione anche la svalutazione del denaro o vale la stessa cosa sia se li metto in banca che se li investo nell'impianto?

                                              In poche parole fra 20 anni 37.000 euro che prendo in banca quando varranno realmente in potere d'acquisto?

                                              Pindol

                                              Commenta


                                              • #24
                                                la svalutazione del denaro è indipendente dal tipo di investimento, nel senso che se parliamo di soldi, che ti vengano dalla banca o dal CE comunque si svalutano (a meno che non prendiamo in considerazione investimenti immobiliari, ma non è il tuo caso), va però considerata nel rapporto con il risparmio energetico, nel senso che questo è destinato come ti ho detto sopra ad aumentare, a mio modesto parere in modo molto maggiore della normale svalutazione, infatti i costi energetici sono quelli che più influiscono sull'impennata dell'inflazione

                                                cioè se ora il costo dell'energia è di 0,18 non mi meraviglierei fra dieci anni di trovarlo a 0,27- 0,30......

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  meglio investire nell'FV che nell'ALITALIA...

                                                  miiiiiiiiiiiii rivoglio le faccinee!!!
                                                  "MAKE YOUR ENERGY!!"

                                                  on SKYPE econtek-italy

                                                  "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da criccux Visualizza il messaggio
                                                    la svalutazione del denaro è indipendente dal tipo di investimento, nel senso che se parliamo di soldi, che ti vengano dalla banca o dal CE comunque si svalutano (a meno che non prendiamo in considerazione investimenti immobiliari, ma non è il tuo caso), va però considerata nel rapporto con il risparmio energetico, nel senso che questo è destinato come ti ho detto sopra ad aumentare, a mio modesto parere in modo molto maggiore della normale svalutazione, infatti i costi energetici sono quelli che più influiscono sull'impennata dell'inflazione

                                                    cioè se ora il costo dell'energia è di 0,18 non mi meraviglierei fra dieci anni di trovarlo a 0,27- 0,30......
                                                    si però tornando al discordo del denaro è anche vero che con il CE io prendo fin da subito 1400 euro all'anno (circa), mentre in banca il primo anno prendo 600 euro, il secondo 618 e così via...

                                                    Quindi con il conto energia nei primi anni, dove la svalutazione del denaro è minore ho disponibile già un certo capitale che ha un valore di acquisto sicuramente maggiore che fra 20anni...

                                                    Non so se mi sono spiegato...

                                                    Pindol

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da econtek Visualizza il messaggio
                                                      meglio investire nell'FV che nell'ALITALIA...

                                                      miiiiiiiiiiiii rivoglio le faccinee!!!
                                                      Basta ricordarsi come si fanno a mano!!!!
                                                      http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da ariano65 Visualizza il messaggio
                                                        a mio parere i calcoli sono approssimativamente giusti....ma visto che non sei orientato bene se lo spazio te lo permette prendi in considerazione anche il film sottile...che risente meno di ombreggiamenti e sbilanciamenti verso sud!
                                                        ciao
                                                        cosa sarebbero sti "film sottili"??

                                                        Pindol

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          sono moduli che come dice la parola sono sottili, si integrano meglio ma tengono più posto, solitamente costano meno, si possono trovare anche abbinati con elementi di copertura in acciaio o alluminio e coibentati, fa un pò di ricerca sul forum o su google e troverai molte spiegazioni, in effetti potrebbe essere un'alternativa interessante

                                                          Commenta

                                                          Attendi un attimo...
                                                          X
                                                          TOP100-SOLAR